Riecco Strootman: torna in Italia, giocherà nel Genoa

42
4517

AS ROMA NOTIZIE – Toh, chi si rivede. Kevin Strootman tornerà molto presto a calcare i campi della Serie A e, probabilmente, anche a giocare contro la Roma. Il centrocampista olandese è infatti il colpo a sorpresa che si sta preparando a piazzare il Genoa per questo mercato di gennaio.

Nella notte infatti sono apparsi i tweet di Sky Sport ad annunciare l’imminente ritorno in Italia di Strootman che, a 30 anni, vuole rivivere le emozioni di giocare di nuovo in Serie A dopo la lunga e sfortunata esperienza vissuta nella Roma. Il mediano arrivò a Trigoria per volontà di Walter Sabatini, che indovinò uno degli acquisti più fortunati della sua avventura in giallorosso.

Strootman conquistò tutti a suon di grandi prestazioni sul campo, dimostrando di avere tutto: corsa, qualità, sostanza e grande personalità. Un centrocampista moderno e universale che si meritò il soprannome di “lavatrice” per quella capacità di rendere pulito ogni pallone sporco che gli arrivava. Tutti erano innamorati di Strootman, fino a quando non cominciò il calvario degli infortuni al ginocchio sinistro, che gli hanno affossato una carriera in grandissima ascesa. L’olandese riuscì a rientrare in campo dopo anni travagliati, senza però mai tornare a essere quello di prima.

Poi il trasferimento al Marsiglia di Rudi Garcia, con il quale non è mai riuscito a imporsi di nuovo a certi livelli. Ora Strootman si gioca una seconda possibilità qui in Italia, stavolta con la maglia rossoblù: l’olandese arriverà al Genoa con la formula del prestito secco, con l’impegno di valutare anche un’eventuale permanenza anche dopo il termine di questa stagione. In bocca al lupo, King Kevin.

Giallorossi.net – A. Fiorini

 

42 Commenti

  1. Quando è arrivato a Roma, l’ho amato all’inverosimile, nonostante sapessi, avendolo ammirato all’Europeo Under 21 e in Eredivise, che aveva delle qualità importantissime. Purtroppo non si è mai ripreso dagli infortuni, e anche questo trasferimento, dimostra ciò che pensavo due anni fa: cessione sbagliatissima in quella tempistica, ma assolutamente giusta nella sostanza.

  2. Bentornato in Italia Kevin sarà bello rivederti e tifare per te ( ad eccezione di 1 partita ).
    La sfortuna ci ha privato di un GRANDE CAMPIONE ma ammirazione e stima non mancheranno mai.
    FORZA KEVIN

  3. Mi associo agli auguri per un grande quanto sfortunato (ok, i veri “sfortunati” sono altri) personaggio. Speriamo sia ancora in grado di dire la sua in serie A e non si tratti solo di una malinconica comparsata.
    E’ comunque lecito pensare che se non avesse passato il calvario che conosciamo, a Roma sarebbe stato purtroppo solo di passaggio…

    • Con le ginocchia integre, invece di venderlo a 20 milioni, lo si cedeva a 60. Un giocatore come pochi al mondo. Quella Roma fu bersagliata da un’infinità di infortuni devastanti. Avrei voluto vederlo, Strootman integro, assieme a Castan senza il cavernoma al cervello.

    • @salmacis con le ginocchia integre… la storia sarebbe stata MOLTO differente! La Roma ha pagato consecutivamente la perdita di 3 titolari importantissimi che hanno aperto dei “buchi” improvvisi, cioè prima Balzaretti che aprì improvvisamente il buco sul terzino quando la squadra sembrava aver trovato la giusta via, poi Castan che ha aperto un grosso buco nella posizione di leader difensivo e giustamente Strootman… Come sarebbero andati quei campionti potendo contare su questi e non dovendo andar a cercare “toppe” improvvisamente e inaspettattamente in ruoli già ben coperti? Da quanti anni perdiamo un titolare per gran parte della stagione? Io ho perso il conto…

  4. E io gli dico: bentornato, e se giocherai contro di noi, verrai comunque accolto con affetto dalla nostra tifoseria.

  5. Maledetta sfortuna il primo kevin era un centrocampista grandioso che trascinava la squadra sia per carattere che potenza in campo. Il doppio infortunio l’ha reso un calciatore statico mantenendo sempre le qualità da leader ma senza la prepotenza precedente che lo stava portando a diventare uno dei migliori in Europa. Gli auguro comunque buona fortuna mi farebbe piacere rivederlo in Italia

  6. Bentornato Kevin ! Se non fosse stato per quei maledetti infortuni, saresti ancora il centrocampista più forte del mondo, nessun centrocampista mi ha impressionato come lo Strootman prima dell’infortunio, spadroneggiava per tutto il campo, dominava incontrastato il centrocampo, io ti avrei fatto finire la carriera a Roma te lo meritavi. Forza Roma e Forza Kevin !

  7. veramente tanta sfortuna per kevin per i suoi infortuni se ricordate bene il primo vero Kevin certo non sarebbe mai finito a 30 anni nel Genova con tutto il rispetto, io me lo ricordo bene da solo reggeva quasi tutto il centrocampo nostro con prestazioni straordinarie, magari avercelo oggi uno come lui. Forza Roma

  8. Forse esagero, ma lo Strootman del primo anno di Garcia è uno dei centrocampisti più forti che abbia mai visto. Che rimpianto!

  9. Io sono rimasto innamorato anche dopo i problemi fisici, uno dei giocatori che ho più stimato negli ultimi anni, un guerriero, uno che mi ha sempre reso fiero per l’impegno e la tigna che ci metteva. Gli sguardi imbruttiti…
    Si merita un augurio di buona fortuna con tutto il cuore!

  10. Averlo appioppato per quella cifra al Marsiglia ,che dopo 2-3 partite si accorse della Toppa che aveva preso, è stato un capolavoro assoluto di Ramòn Monchi…comunque,per l’ingaggio che prendeva ( 4 pippi l’anno) anche Strootman deve essergli grato,senza stare a versare tante lacrimucce ad uso e consumo degli Abbocconi…🙀

    • Il vero capolavoro fu prendere Nzonzi, Pastore, Coric, il Cristante (per 23 milioni…) dell’epoca che con buona pace dei suoi biografi ufficiali presenti nel sito fece due anni penosi, e solo quest’anno ha (ri)cominciato a giocare a calcio (meglio così, eh, meglio così, per carità! E sempre forza Bryan!); e poi Bianda, quel fenomeno de Olsen (ho letto, Zeno’, che te lo rimpiangi… Eh, lo so lo so, non ce pensa’…), Santon, quell’altro fenomeno incompreso di Kluivert. E poi, in mezzo a tanta……. Zaniolo, de straforo, anche perché il mago con le nacchere provò fino all’ultimo a inserire Miranda nella trattativa per Radja (parole di Monchi, andatevi a riprendere le sue dichiarazioni e interviste dell’epoca). E meno male, anche per la legge dei grandi numeri, perché fare cilecca così tante volte è impossibile. Che capolavoro eh, Zeno’, e se ci aggiungi quello che c’è costato ‘sto… squadrone, quello che c’ha fatto vincere in due anni! E che ancora quei buffi stiamo a paga’! E se ci metti pure la cessione di Allison! Che capolavoro!
      P.S. il Kevin di oggi, quello del… genoa, insomma, è comunque meglio di Nzonzi e Coric.

    • Il vero abboccone era quello che pensava che la spesa di N’zonzi fosse un affare, un accrocco che alla Roma,al contrario di Kevin,ha dato solo problemi. Pensare che uno come cristante nella sua integrità non vale mezzo strootman tornato dopo gli infortuni.
      Tifa pe Er Siviglia e pe quel distruttore andaluso scappato de notte dopo aver minacciato quelli della curva, a noi romanisti ce fai solo un favore, te stai a sentì male dopo che sono stati epurati pallotta, baldissimi e tutto Er cucuzzaro … trollone.

    • Le lacrime le verso perché il giocatore integro era fuori categoria. Dopo, non è mai tornato a quei livelli, e l’unica critica che ho da fare alla cessione è stato il tempismo: all’ultimo giorno di mercato ha dato l’impressione (a torto o a ragione, non è questo il punto) di smantellamento. Questo si è sentito nello spogliatoio, e ha contribuito a far nascere male quella stagione.

    • La funziona cerca del sito è meravigliosa.
      Sono andato a guardare i post del 14/15 ago 2018, cioè dell’ufficializzazione di N’Zonzi.
      Beh, 180 commenti e rotti, ed un tripudio di gioia, sembrava avessimo preso Messi a 25 anni. A tutto ciò si aggiungeva l’entusiasmo, ingiustificato direi, per il precedente arrivo di Pastore, a cui seguivano lodi sperticate per la disgrazia umana da Siviglia.
      Tanto per rendere onore ad uno che ci aveva visto lungo, tal America Braggart sembrava l’unico deciso a puntare sul flop Pastore e su che fallito fosse Monchi.

    • Julian quello che dici è vero, sono tra quelli che ha esultato all’arrivo di Nzonzi (fresco campione del mondo, in precedenza cercato dalla juve) a quell’epoca centrocampista quotato. Ho esultato (più moderatamente a dire il vero) anche per l’arrivo di Pastore, tutti speravamo in una sua seconda giovinezza qui. Quando compri un campione sul viale del tramonto tenti un terno al lotto e speri ti vada bene. La Juve azzeccò il tredici con Pirlo, cannò l’anno dopo con uno sbiadito Lucio (che aveva vinto il triplete). La Roma ha azzeccato Miki e (speriamo duri) Pedro, con Pastore ha cannato. Ti sembra così stupido sperare di azzeccare il campione da rilanciare? Questi campioni potrebbero mai venire alla Roma al top della carriera? Persino la Juve ha preso CR7 a 33 anni (azzeccando), col piffero che lo prendeva a 26. La cosa che rimprovero a Monchi (ha sbagliato tanto ma non condivido l’accanimento) è aver comprato Pastore per fare la mezzala nel 4-3-3 di Di Francesco. Non sono un tecnico ma per me quel ruolo non avrebbe potuto ricoprirlo manco a 20 anni.

    • Caro Dandalo non dimentichiamoci che quel buffonazzo del sonatore de nacchere ebbe il coraggio (esaltato dai suoi fans, i noti intenditori sballotta boys, gli “in Monchi we trust” per intenderci che scorrazzavano entusiasti per il sito) di presentarsi al suo primo mercato con Gonalons con record commissione di 3,2 milioni (assist man a Barcellona, avrebbe dovuto rilevare De Rossi) Defrel a 23 milioni, Moreno prima e Marcano dopo per sostituire Rudiger e Silva per rilevare Emerson. F.e.n.o.m.e.no. Un solo merito aver distrutto Pallotta che solo dopo il primo anno si è accorto di come doveva prenderlo a pedate dopo 6 mesi, Naturalmente gli over the top Pastore e N.Zonzo sono fuori classifica per non parlare di Bianda.

    • Marco permettimi non si può giustificare Monchi in nessuna maniera, solo Lui poteva accattarsi Pastore già notissimo per la sua fragilità fisica a 25 milioni, più 2,6 di commissione e un quinquennale a oltre 7 milioni lordi a stagione, pazzesco! Stesso discorso più o meno per N.Zonzi a 30 anni, 32 milioni più altro sontuoso quinquennale. Se veramente era forte non lo lasciavano,guarda caso, alla Roma a fine mercato. Monchi ha fatto un vergognoso favore al suo Siviglia, se ci credeva veramente se lo poteva riprendere o no?.

    • Romano metto la firma sotto tutto ciò che dici. Solo non riesco a credere che Monchi sia venuto qui al solo scopo di fare cagate e sputtanarsi. Cosa ci ha guadagnato? Perchè col Siviglia (squadra tecnicamente inferiore ma mi dispiace dirlo con il quadruplo degli attributi della nostra Roma) è tornato a vincere? Defrel lo voleva Difra, credo. Zonzi lo avrà strapagato ma quell’estate era un calciatore quotato. Anch’io non capisco gli acquisti di Pastore, Shick appena scartato dalla Juve e tanti altri, ma ha pure preso Under e Zaniolo. E Kluivert ha deluso ma non era male, così come Karsdorp. Tutti ritengono Monchi esecutore di Pallotta ma gli ha speso (bruciato) un capitale! Certo i due insieme hanno fatto danno, questo lo dice la storia ma non riesco a vederci tutta questa malafede. Tutto qui. alla fine, felicissimo siano andati via entrambi. Io riprenderei Petrachi ma col bavaglio, divieto assoluto di rilasciare interviste.

    • Caro Marco, commetti un errore di giudizio sostanziale: la toppa clamorosa di monchi non fu prendere un Pastore inadatto al modulo di DiFra.
      Fu prendere Pastore ex-giocatore, costosissimo e rotto.
      Su N’Zonzi sorvolo pietosamente.
      Non me ne vanto, ma io espressi dei dubbi e lo giudicai un giocatore inutile già durante e soprattutto dopo quei mondiali 2018, in cui giocò la miseria di 80 min. in 5 partite, e non sono nemmeno contento di averci azzeccato.
      Al contrario di certi fenomeni radiolari (Galopeira e Petrucci) che dipinsero Nzonzi come un giocatore “eccezionale”.

    • Marco scusami ma non è che Monchi è venuto per fare appositamente cagate pazzesche ma è vergognosamente rimasto vittima della sua SMISURATA PRESUNZIONE quando uscendo per la prima volta dal suo ambiente si è trovato in una realtà molto diversa da Siviglia, in un campionato diverso MA SOPRATTUTTO SENZA I SUOI SCOUTS, I COLLABORATORI evidentemente veri artefici dei successi del Siviglia andata avanti alla stessa maniera pur movimentando molto anche senza di lui. Pallotta lo ha preso con l’ordine di vendere tutti quelli che producevano plusvalenza sperando poi che il sonatore gli individuasse i sostituti da plusvalenzare in seguito;peccato,per noi e per lui che Monchi si sia rivelato un clamoroso bluf sperperando tanti soldi e rovinando l’ottimo lavoro di Sabatini e infatti solo la casuale acquisizione di Zaniolo ha costituito un grosso affare, a parte l’inserimento di piombo Santon, mentre tutti gli altri compresi Under e Kluivert per ora non hanno permesso il recupero di un centesimo.
      Vergognose per quanto stupide e direi offensive per l’intelligenza di noi tifosi le sue istrionesche e famose esternazioni tra le quali le notissime:” Qui non si vende si vince”, “Ci vediamo al Circo Massimo”, “Ne prenderò uno più forte” dopo la sbarbina figura Malcom quando,non contento, si è venduto Kevin a mercato in entrata chiuso o anche “Vi vengo a cercare uno a uno”….. B.U.F.F.O.N.E all’ennesima potenza. HA fallito tutti gli obiettivi della sua gestione, 2 anni a malapena in Europa League, surclassati anche da Lazzie e Atalanta e circa 200 milioni buttati.

  11. Ho la foto con il grande Kevin alla stazione di Trento uno assieme al ninja che quando stava bene sputava l’anima in campo per la maglia giallorossa onore a te grandissimo Kevin

  12. Anche dopo il calvario dell’infortunio,con Spaletti,diede un grande contributo,gli chiedeva ciò che faceva meglio,mentre di Francesco disse che,anche se era abituato ad andare a prendere palla,il suo gioco non prevedeva quel tipo di movimento.Ho letto che Villas Boas lo considerava un titolare ma fu costretto ad escluderlo perchè il Marsiglia voleva assolutamente cederlo per via del suo alto ingaggio. Il giocatore in assoluto che ho amato di più dell’epoca che ho amato meno. Strootman ha avuto un solo infortunio,serio ma comune,rottura del crociato,purtroppo si è fatto operare in Olanda dove hanno sbagliato l’intervento posizionando male il neo legamento,da li il calvario,la gamba non si estende,perciò,prima l’occhio di ciclope,poi sforzi che sollecitano parti del ginocchio che di solito non vengono sollecitate e problemi alla cartilagine,capisco che sia andato in Olanda la prima volta,era a Roma da poco e li c’era la sua famiglia,parlavano la sua lingua,ma,dopo,durante la riabiitazione,perchè ai medici della Roma non vennero dubbi sul legamento troppo corto?Che sfortuna!

    • L’errore più grande fu quello di concedergli di andare a farsi aprire un’altra volta dall’energumeno olandese, tra l’altro “specializzato” in caviglie. Lì è stata messa la pietra tombale sul Kevin che conoscevamo.
      Il terzo intervento di Mariani gli ha consentito di non appendere prematuramente gli scarpini al chiodo, ma i danni fatti nei due precedenti erano troppi per emendarli compiutamente.

  13. Buona fortuna Kevin, il mio nickname è in tuo onore per quanto ti ammiro come giocatore e prima ancora come uomo!
    Per me sarai sempre il benvenuto e ti auguro il meglio!

  14. Notizia che fa male al cuore. Per noi tifosi che lo vedremo con un’altra maglia qua in Italia e’ per lui che che merita molto ma molto di piu del Genoa. Carriera compromessa dagli infortuni. Che peccato.
    Sei un grande Kevin. In bocca al lupo.

  15. Carissimi utenti tutti, dobbiamo solo sperare che quest’ emergenza di chiusure a singhiozzo termini definitivamente e a seguito di ciò riaprano a tutta randa aahhah i cantieri, cosicché non saremo costretti (FORSE) a leggere determinati commenti dispregiativi nei confronti dei nostri beniamini passati e presenti ahahhah Forza ROMA

  16. Salutiamo Kevin.
    Chi si è comportato da professionista e ha dato tanto (purtroppo per breve periodo) alla causa giallorossa, va rispettato.

  17. Giocatore immenso purtroppo la sfortuna e i consigli sbagliati lo hanno devastato, sicuramente non sarebbe rimasto a Roma, avrebbe fatto una carriera tipo Salah, peccato per lui, se la sarebbe meritata! In bocca al lupo Kevin

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome