Roma, cercasi l’erede di Mkhitaryan: un tris di fantasisti sotto esame

50
1776

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Le eredità possono rappresentare ricchezza oppure zavorra. Così chi arriverà alla Roma al posto di Mkhitaryan, scrive oggi la Gazzetta dello Sport (M. Cecchini) avrà addosso gli occhi di tutti gli appassionati di calcio, che ne passeranno al vaglio pregi e difetti. I procuratori di tutto il mondo si stanno muovendo per offrire ai giallorossi i giocatori più interessanti per quelle zolle e al momento in società c’è un tris sotto esame.

Si tratta di Facundo Farias del Colon e degli svincolati Francisco Isco, ormai ex Real Madrid, e Mario Götze, che nell’ultima stagione ha giocato in Olanda nel Psv. Logico che si tratti di calciatori diversi per esperienza, situazioni contrattuali e ingaggio. Il che rende complesse le valutazioni.

L’argentino Farias, nazionale Under 20, è un prospetto di grande valore, che come caratteristiche assomiglia un po’ al “Papu” Gomez. Ha un contratto col Colon fino al 2025 e il suo club, proprio puntando sulle potenzialità del ragazzo, non chiede meno di 12 milioni. Nella stagione in corso, per intenderci, ha già disputato 20 partite, realizzando cinque reti.

Se le qualità potenziali dei tre possono essere simili, ci sono delle differenze legate alle vittorie e all’esperienza. Isco in carriera ha vinto 18 titoli con i “blancos”, fra cui 5 Champions League, giocando 348 partite e segnando 51 reti. Si è parlato di lui quasi più per il suo peso che per il rendimento, e questo lo ha portato all’addio alla “casa blanca”.

Ad appena trent’anni, anche Götze sembra avere un grande avvenire dietro alle spalle. In carriera il tedesco ha vinto 15 titoli, fra i quali spicca il Mondiale del 2014, conquistato grazie al suo gol in finale contro l’Argentina. Passato dal Borussia Dortmund al Bayern Monaco per poi tornare al Borussia, ha cominciato a Dortmund un precoce declino, anche per una serie di problemi fisici, fra cui una disfunzione nel metabolismo, pur continuando a guadagnare circa 5 milioni a stagione.

Nel 2020 si è svincolato ed è passato al Psv, dove però non resterà. Così viene offerto a diversi club, fra cui il Milan e, appunto, la Roma. Parliamo di uno che ha 63 presenze e 17 gol in nazionale, anche se la sua ultima presenza risale a quasi cinque anni fa. Morale: le scelte per il club giallorosso non saranno semplici. Ma il mercato è lungo e in tanti busseranno alla sua porta.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteRanieri: “Ho gioito per la vittoria della Conference. Mkhitaryan è una perdita importante, ma Mou manterrà alta la competitività”
Articolo successivoZaniolo, la Roma chiede 65 milioni cash. Il Milan ora pensa a De Ketelaere

50 Commenti

  1. Cioè, famose a capire. Se questi sarebbero i papabili sostituti di Mikhitarian, meglio non comprare nessuno e mettere Zaniolo al posto suo, usando i soldi per acquistare giocatori veri, forti e già fatti.
    Basta con le scommesse e le ciofeche.

    • in effetti non abbiamo nessuno per fare il trequartista centrale già in rosa… Pellegrini, Zaniolo, Zalewski, Milanese, Volpato. tutti scarsi, poi. è sicuramente un trequartista centrale l’acquisto imprescindibile… ahahah

    • Non servono nessuno di questi tre….. Il sostituto di miky c’è l’abbiamo già in casa…. Zalewski 💛❤️…..

    • @Eliseo
      Credo che il mercato Roma vada in questa direzione. Se consideriamo che con un 3412 se prendessimo due centrali di centrocampo TOP, un esterno basso destro e un centrale di difesa, hai dato un bella sistemata. Poi ti metti in finestra e guardi cosa offre il mercato negli ultimi giorni…

    • Per sostituire MKHITARYAN abbiamo in rosa PELLEGRINI, ZALEWSKJ, ZANIOLO, VOLPATO e MILANESE?
      Tra questi nomi solo PELLEGRINI forse. E in campo chi mezzala, al posto di PELLEGRINI?
      Poi ZALEWSKJ é sorprendente, d’accordo…
      ma ha fatto principalmente il quinto a sx, e ha mezzo campionato dietro, a dicembre era un primavera… forse sarebbe un azzardo per l’armeno ?
      ZANIOLO trequartista non riesco neanche ad immaginarlo.
      MILANESE viene dalla lotta per non retrocedere in C (io lo avrei tenuto in rosa ai tempi di Fonseca) una buona stagione. Ma ci sostituisci MYKY?
      VOLPATO ha (forse) un bel futuro, prima o poi. Con lui cambi MYKYTHARIAN?

      Ragazzi mettiamoci d’accordo. La ROMA ha perso un titolare fondamentale che se non sarà sostituito da qualcuno all’altezza si mette male. Con Mkytharian in rosa servivano, al meglio, 2 centrocampisti forti. Minimo 1.
      Senza l’armeno perdiamo tanta qualità e ne serve subito uno che, per non indebolirti, costa tanti soldi.
      Servirebbe DYBALA… 😊
      Se poi parte VERETOUT…(non rinnovano 2 anni Mkhytaryan a certe cifre, non rinnoveranno MAI il francese, a maggior ragione).
      Poi se pensiamo che ZALEWSKJ o MILANESE possan prender sulle spalle oggi il ruolo in campo dell’armeno (con in panchina chi?VOLPATO…) si punta alla parte sx della classifica…?
      P.s. : ho dato un’occhiata ai vincoli sul limite prestiti, avevi ragione!
      Sia darli che prenderli… vabbè, noi non abbiamo mai usufruito più di tanto, giochiamo sempre con quasi tutti giocatori nostri, voglio vedere che faranno altri…
      SFMR!

    • Sardegna, innanzitutto il mio discorso era che tutto ci serve, ma non un trequartista. Pellegrini già gioca trequartista, non so se l’hai notato. Zalewski è un trequartista, che preferisce partire da sx, ma gioca anche al centro o a dx, e anche interno di centrocampo. adattato a fare il 5o quest’anno per aiutare la squadra. Zaniolo che ruolo faceva in primavera? ops, trequartista centrale nel 4-3-1-2, chissà se potremmo arrischiarci a metterlo trequartista… che è quello che fa nella Roma già adesso (3-4-2-1 con Pellegrini e Zaniolo dietro Abraham, o sbaglio?)
      Mkhi faceva il regista a centrocampo quest’anno. come tante volte detto, io preferirei un centrocampista di ruolo, ad un 34enne adattato.

    • Ciao SBINF abbiamo del “trequartista” una concezione diversa.
      Per te ZANIOLO giocava trequartista che devo dirti? Allora anche SHOMURODOV puoi metterci. E PEREZ, perché no?
      ZANIOLO é un attaccante esterno che deve partire il più lontano possibile dalla porta. In futuro? Bho’. Del trequarti non ha la visione di gioco, la velocità in spazi stretti, la capacità di trovare i compagni in corridoi che altri non vedono.
      Quindi dietro la punta son tutti trequartisti… e davanti al portiere sono tutti difensori uguali… a centrocampo puoi scegliere, tutti mediani, tutti mezzeali, tutti registi…
      su ZALEWSKI (che il gioco lo vede) sono stato chiaro. Sostituire MYKY con un 19enne che in A ha fatto mezzo campionato da difensore può andarti bene, ma se fanno così allora il 4 posto se lo sognano sicuro, se in panchina non c’è altro che VOLPATO. Chiaramente é un’opinione.
      Per me il trequartista lo può(teva) fare MIKY, PELLEGRINI può farlo, era ZOLA ad esempio, forse SERGIO.
      MYKY a inizio carriera faceva per anni all’UTD quello che ha fatto quest’anno da noi, é adattato relativamente. Pure NANDEZ ha iniziato un paio di stagioni da trequartista, lo direste mai?…
      Vedremo cosa fanno. Per ora meglio non esprimersi… non credo che MOURINHO se perde MYKY, se perde ELSHA, se perde VERETOUT, se non riscattano SERGIO, abbia molto da sorridere se trova a centrocampo ZALEWSKJ, MILANESE, VOLPATO. E ZANIOLO trequartista…
      Ciao, stiamo a vedere!..

    • Eliseo non ha detto una cosa sbagliata. Per sostituire Miki, (magari ci son state delle dichiarazioni sull’importanza dell’armeno nella Roma a partire da Totti continuando con altri giocatori e allenatori, ma che volete che contino i loro pareri rispetto a Voi VEF – Very Expert of Football), dicevo per sostituire uno dell’importanza di Mkhitaryan, uno che può giostrare con la stessa capacità e utilità in zone molto diverse del campo secondo necessità, quindi fuori dai ruoli dei Vs numeretti 3-4-2-1 ecc che a poco servono i Milanese e i Volpato, anzi facciamo finta non siano stati nominati, altrimenti se già son dei Mkhitaryan e a Trigoria non se ne sono accorti sarebbe imbarazzante.
      Escludiamo Zaniolo, perché quel che faceva in Primavera è stato 2 o 3 anni fa e fisicamente è molto cambiato e se continua a crescere in questo modo diventerà una specie di Lukaku.
      Zalewski, quando è stato utilizzato da Mou, ha giocato praticamente sempre da 5° a sinistra, non è Mkhitaryan e inoltre come disse una volta Totti: un giocatore si giudica dopo tantissime partite. Rimane Pellegrini che ha doti e gioco un po’ diversi rispetto all’armeno.
      Perciò Mkhitaryan andrebbe adeguatamente sostituito!

    • @SamGek: che ruolo fanno Lollo e Nicolò nella Roma? che ruolo faceva Mkhi? Zalewski faceva il 5o perchè quella è la sua posizione, o per coprire il buco (Spina) che Vina non ha coperto? o sei pure tu uno di quelli “Cristante nasce trequartista”? perchè così fosse, problema risolto comunque.
      io sto dicendo che Mkhi nell’ultimo anno ha fatto il regista (o mi sono confuso, e tutte le dichiarazioni in cui Mou sosteneva che Mkhi era essenziale per far girare la palla, erano mie elucubrazioni, e tutte le volte che l’ho visto dietro, rispetto a Lollo e Nicolò, ero mbriaco). quindi per sostituirlo, perchè serve qualcosa di diverso da un regista?
      e soprattutto, se la squadra dev’essere “all’altezza di Mou”, perchè continuare ad immaginarla con un modulo (difesa a 3) che Mou ha fatto solo quest’anno qui da noi, per esigenze di amalgama ed equilibrio, e non col suo modulo-tipo?

    • Si, penso che sei ‘mbriaco (dal momento che me lo chiedi e che fai processo alle intenzioni, allora t’accontento!)
      Secondo “moi” Lollo e Nicolò fanno due ruoli diversi completamente.
      Poi estendi il processo alle intenzioni pure a Cristante, di cui non ho proprio parlato… fai tutto da solo.
      Zalewski fa il 5° perché Mou lo vede lì. Come lo vedi tu o altri non ha importanza.
      Miki ha fatto di tutto, in varie zone del campo, Miki sfugge alle catalogazioni ed interpreta con la sua grande sapienza quelle che sono le esigenze del momento della partita: più avanti, più indietro, più a destra o più a sinistra, Miki o ce l’hai oppure non ce l’hai e una volta che non ce l’hai più non è facile trovarne un altro.
      Come giocherà la Roma il prossimo anno lo saprà solo Mourinho dopo la fine del mercato. Sinceramente di sapere come la immagini tu potrebbe anche non interessarmi, per un semplice motivo: che non influirà su come deciderà di far giocare Mou la Roma… o sbaglio?

    • @SamGek: ma quale processo alle intenzioni, dai. ho fatto domande, per avere risposte e confrontarsi. quella su Cristante era irriverente? chiedo venia.
      a SamGek e Sardegna:
      innanzitutto, la parte di stagione da analizzare è solo la seconda, cioè dal raggiunto equilibrio tattico, altrimenti Vina era terzino con Calafiori che gli dava il cambio nel 4-2-3-1, e Zalewski non giocava.
      quindi sono profondamente convinto (e lucido) che Lollo e Nicolò, nella Roma di questa seconda parte di stagione, abbiano fatto lo stesso ruolo. ma interpretandolo con le proprie caratteristiche: Lollo cuciva col centrocampo, Zaniolo dava profondità. ma la posizione di partenza era dietro a Tammy. tant’è che ieri Lollo con la Germania ha fatto la stessa cosa.
      Mkhi faceva il regista, c’è poco da discorre. più mobile e incursore di un classico regista? come se non fosse un regista naturale, ma Mkhi adattato a fare il regista.
      Zalewski lo scopriamo fra 1 mese se Mou lo vede li o meno. io sono convinto di no, voi di si, sapremolo. credo che solo Mou lo sappia.
      solo che non capisco perchè (dico a SamGek), quello che “pensa Mou” come te (Zalewski) è valido, quello che “pensa Mou” come me (il modulo) non lo sia, ma dato che sei permaloso, non mi soffermo.
      @Sardegna: ariciao. io non sto dicendo “sostituire Mkhi con Zalewski”, sto dicendo che Mkhi non faceva il trequartista, e che quinndi lo devi sostituire con un regista. e visto che dici Carles Perez, delle ultime presenze, quante ne ha fatte da esterno, e quante da interno di centrocampo? a Mou je toccato fa “er minestraro” quest’anno, con quello che aveva. ed è un tal genio che ci ha portato ad una coppa. applausi.

    • caro sbinf: è dal primo giorno che sono arrivato che scrivo che il modulo cioè i numeretti che piacciono a tutti e forse pure a me son solo una estrema semplificazione. E’ come quando studi la storia, la letteratura, la storia dell’arte, che uno divide, sbagliando, tutto in settori, da qui a lì è così, poi da lì in poi è cosà e invece tutto avviene gradualmente impercettibilmente a volte. Perciò ‘ste divisioni rigide date dai numeretti non ci stanno durante il gioco. Le partite sono storie tutte diverse e c’è bisogno d’interpreti per capirle in campo e in panchina, Eto era una punta faceva il terzino sinistro, Mandzukic era un centravanti e nella Juve faceva l’esterno sinistro, Miki in una Roma con poca qualità a centrocampo andava dove sarebbe servita la sua qualità, che metteva al servizio della squadra, perciò secondo necessità e secondo partita e secondo momenti e secondo il lato debole dell’avversario. Però ‘ste cose ormai dovrebbero esser risapute e assodate… ma da i tempi della grande Olanda di Cruijff, dove ognuno faceva secondo necessità il ruolo d’un altro. Se poi vuoi sapere cosa intendo io per regista allora ecco dei nomi: Pirlo, Modric, Verratti, Jorginho, Matic, ecc. ecc.

    • Ecco! Matic! Zitti! Boni! Sta pe’ arriva’! Fine primo round! A fine della prossima stagione ne riparliamo.

    • SamGek, infatti il primo preso è Matic. anche io non credo troppo nei numeretti, se ho detto che poi le posizioni vengono interpretate, non credi? perchè se Zaniolo gioca tipo col Bodo, è “seconda punta”? no, è Zaniolo che interpreta la partita.
      visto che ci siamo: le perplessità su Isco, perchè?
      io non sto considerando la storia infortunistica dei giocatori: se avessimo dovuto considerare le statistiche degli anni precedenti, avremmo dovuto vendere tutti, tranne Ibanez e Mancini. invece credo che Pinto e Mou stiano facendo un gran lavoro di organizzazione (che poi è quel che ha detto Mou dal primo giorno: creare le basi non per la vittoria singola, ma per avvicinarsi alla possibilità di vincere sempre: la dimensione vertice, Dino!), che si riflette nel crollo degli infortuni. es: se Mkhi, visto che di lui si parla, ha giocato quasi una stagione intera, per me il motivo è lo staff e il lavoro di studio e prevenzione che ora viene fatto; ogni riferimento ad allenatori compresi fra Spalletti e Fonseca non è casuale, guarda la stagione del Napoli: martoriato dagli infortuni.

    • @sbinf:
      magari per Isco ho guardato sommariamente il rendimento 2021/22:
      8% (otto) delle volte titolare;
      9% (nove) dei minuti giocati;
      1% (uno) di partecipazione al gol;
      14 presenze;
      1 gol;
      Ancelotti è un pragmatico, non credo ce l’abbia con Isco.
      Qualcosa non quadra nel rendimento e io non rischierei, con questi numeri, per un giocatore per il quale passare dal Real alla Roma non sarebbe un punto d’arrivo a 30 anni.
      La Roma quest’anno punterà a entrare in Champions e penso che tutti comprendano che i posti non sono in realtà 4 ma 1 solo… o di riffe o di “arraffe” sapete bene che Inter, Juve e Milan hanno i posti riservati e solo se proprio dovessero volontariamente “disdire” la prenotazione si libererà un tavolo, non senza plurimi tentativi da parte del “Comitato” di ospitarle comunque. Perciò gli acquisti dovranno esser più che mirati.

    • ecco vedi, adesso ho delle info in più su Isco. dobbiamo dialogare più spesso io e te.
      il discorso sulla CL, che dire? sono 4 anni che sostengo che c’è calciopoli 2.0

  2. Migliaia e migliaia di dati vengono elaborati per analizzare squadre, reparti, singoli giocatori, da società specializzate; un po’ quello che succedeva nel film “Moneyball”, però elevato a potenza ed ora ci vogliono far credere che la Roma (società americana quindi senz’altro con un occhio più che interessato alla elaborazione dei dati) non trova altro che Isco, Goetze e Facundo Farias?
    Ora, a mio profano giudizio, i primi due mi sembrano avviati sulla via di Pastore mentre Facundo Farias sembra un calciatore molto poco Mourinhiano e tutto istinto, perciò del tutto diverso dall’armeno (e anche dal “papu”).

    • Approvo! Se le “belle gioie” dessero un occhiata ai documenti della Sports Analytics Conference Organization che si tiene annualmente non alla “Fraschetta” ma al MIT (forse il più prestigioso istituto tecnico-tecnologico-scientifico al mondo) potrebbero avere l’illuminazione su dove sta andando lo sport compreso il mondo del calcio. Scaricare un paio di documenti tipo: Beyond Expected Goals: Analyzing and Implementing the Next Phase of Soccer Analytics oppure The Pressing Game: Optimal Defensive Disruption in Soccer ecc. ecc. (solo per citare i primi che ho trovato scrivendo la parola “soccer” nella finestra di ricerca) in più oltre ai dati raccolti durante gli anni dal Club, ci sono società che forniscono servizio di consulenza sui dati: Opta, Amisco, Prozone, Match Analysis o StatDNA e c’è inoltre pure Wyscout. Lì dentro, raccolto negli anni e tabulato, c’è tutto di tutti i giocatori, di tutte le partite: cartelle cliniche dettagliate, dati di allenamento, dati delle partite, dati di marketing ecc.
      Ultima cosa, alcuni allenatori hanno TV pen-touch collegata ad un personal su cui girano software di analisi delle gare e possono evidenziare aspetti chiarificatori delle partite sotto forma di numeri.

    • non potete capire quanto godo nel vedere che i -pollice verso- sono 5 volte quelli a favore. Ancora pochi, secondo me dovrebbero essere molti di più se è vera la teoria sulla madre dei cretini e penso sia una teoria fondata!
      Dai mettetecela tutta e spargete la voce, mostrate la profondità del vs. “pensiero”!

  3. Vi vogliono fare credere che la Roma era impreparata alla partenza di Mkhitarian se così fosse a Trigoria lavorano i bambini comunque se fosse vero che c’è da scegliere tra questi tre Farias tutta la vita….che si costruisse altrove il cimitero degli ex calciatori

  4. Cristante poco davanti ai 2 centrocampisti davanti alla difesa ( Neves e ? ) e i 2 più avanzati :
    Pellegrini sulla dx , Guedes a sx ,
    Abraham centravanti.
    Quando l’ avversario lo permette : Zalewski nella posizione di Micky.
    Schema 4 2 3 1.
    Il modulo preferito da MOU.

    Il modulo non prevede Zaniolo , decisione presa da Mou.
    Sarebbero già cominciati i contatti per il rinnovo.
    Spolliciate pure ma è la REALTA
    PS
    Magari sfilare BREMER all ‘ inter.
    Difensore apprezzato da Mou.con Kumbulla apprezzato da Juric
    A proposito Inter .
    Hanno perso Perisic 8 gol 7 assist in campionato voluto da Conte .
    Come mai Conte non ha voluto Zaniolo ?

    • Beh.. Perisic loro ha preso a 0.. Sai com’è e un paragone che si avvicina al ridicolo..

      I numeri sono importanti.. Ed i numeri di Zaniolo visti in questa stagione sono pessimi e nessuno lo nega credo..

      Ma i numeri vanno anche analizzati.. Se no sono inutili.. Zaniolo è un giocatore che tornava dopo due anni senza fare attività.. Di conseguenza se ha problemi a rientrare è a ritornare direi che è anche normale.. Forse prima di bocciarlo definitivamente si potrebbe aspettare un altro anno..

      Punto numero due.. Mourinho non ha mai detto che non vuole Zaniolo.. Anzi se andiamo a ricordare le sue parole ha detto l’esatto contrario.. Tempo fa disse.. “ho un contratto di tre anni, Zaniolo in questi tre anni resterà qui”

      Ora.. Magari ha detto la solita frase di circostanza, magari a mentito.. Io non lo so.. Ma questo ha detto Il diretto interessato, e questo bisogna riportare..

      In oltre, con Mou Zaniolo e stato presente in quasi tutte le partite importanti, con la mancanza di Miky può avere ancora più spazio..

      L’idea che sia Mou a non volere Zaniolo ad oggi e solamente tua.. Oppure magari ti ha chiamato Mou e ti ha fatto questa confidenza..

      Anche Guedes con Zaniolo c’entra meno di zero.. Se si dovesse tornare al 4-2-3-1 Guedes e per la fascia sinistra.. Mai e poi mai per la destra.. Semplicemente perché Mourinho non considera minimamente Elsha..

      E sono le presenze del Faraone a dirlo.. Alcuni giocatori non li mette quasi mai.. Il faraone è tra questi..

      Poi magari Mou ci dirà che non vuole Zaniolo e tante altre cose che continui a ripetere.. Ma ad oggi non è così.. La verità non sta in tasca a nessuno..

      Concludo.. Nonostante un anno no.. Anche Grazie a Zaniolo hai alzato la coppa.. Decisivo in più di una partita.. Decisivo quando serviva esserlo..

      Forza Roma..

      I

    • c’avrei da dì su tutto quello che scrivi, ma la cosa che mi da proprio fastidio è l’affermazione: “decisione presa da Mou”, ma tu come fai a dire ‘sta cosa?
      Quale è la fonte?
      Ma che ne sai quello che pensa Mou? E soprattutto quello che pensa te lo viene a dì a te? e oltretutto rende tutto pubblico in modo da deprezzare pure i giocatori ma credi che Mou sia nato l’anno de la sgrullata?
      Fatela finita de fare i Maghi Otelma del mercato!
      Protestate sui giornalisti perché dicono caxxate e poi fate lo stesso se non peggio… “decisione presa da Mou”… ma come te viene?

  5. Mettiamoci pure Hazard e il ritorno di Totti (leggermente più arretrato) e facciamo bingo!
    Che ci tocca sentire pe altri 2 mesi….

  6. Farias è un attaccante, davvero non si capisce cosa centri con Miki. Assomiglia a Kluivert. A sto punto me tengo peppe mio. In ogni caso non escludo che possa interessare perché il giocatore sembra forte, ma non certo come sostituto dell’armeno.

    Gotze è al crepuscolo della sua carriera. È vero che ha “solo” trent’anni, ma a causa dei problemi al metabolismo che ha avuto non è più da tempo un giocatore da alti livelli. Quest’anno ha disputato una meno che discreta stagione in eredivisie dove comunque non ha convinto nemmeno il PSV. Posso immaginare che qualche intermediario l’abbia proposto. Meno che possa interessarci.

    Isco è l’unico che per qualità e caratteristiche potrebbe essere paragonato a Miki, anche se uno dei pregi dell’armeno è che unisce molta corsa e disponibilità al sacrificio alle doti tecniche, mentre lo spagnolo in questi ultimi anni ha giocato poco anche per la sua relativa applicazione in fase di non possesso.
    Detto questo si tratta di un giocatore molto forte, che non ha subito seri infortuni e che a 30 anni ha ancora una parte di carriera ad alti livelli davanti a sé.
    Il suo stipendio di oggi è inarrivabile per qualsiasi squadra di serie A.
    Sicuramente dovrà ridurre le sue pretese se vuole trovare una squadra disposta ad ingaggiarlo, ma si parla comunque di una richiesta di un triennale da 7 mln netti.
    Per quanto col bonus fiscale finirebbe per costare di stipendio poco più di quello che ci costa Pellegrini sarebbe comunque un bell’azzardo.

    Detto questo, io non sono così convinto che si cerchi un trequartista.
    In quel ruolo abbiamo già Lorenzo ed in alternativa, con la fascia sx occupata da Spina, potrebbe giocarci Zalewsky.
    Ad oggi ipotizzo acquisti diversi. Per l’attacco una seconda punta/esterno sx forte come Guedes, al massimo una vera alternativa ad Abrham tipo Kalajdzic, mentre per il centrocampo un play alla Paredes/Douglas Luiz ed una mezzala di inserimento e sostanza alla Frattesi, meglio ancora alla Sanches.
    Di Miki non ce n’è, inutile portare a casa un pallido surrogato.

  7. Ma Farina che c’azzecca con il centrocampo… gli altri due sono pensionati… forse meglio prendere due bestioni picchiatori per la mediana ed usare Zalevsky nel ruolo di smoky. Ce l’abbiamo in casa quelli adatto

  8. Quando è possibile stato preso Mkhitarian non è stato preso per il centrocampo ma come esterno alto a sinistra quindi il tridente Zaniolo Farias Abraham metterebbe paura ed è di prospettiva

  9. 1 farias è un trequartista 2 ma avete idea di che giocatore è? L avete visto giocare? Per come la vedo.io magari lo prendiamo….forte forte per come la vedo io! Questo spacca è ignorante fracico…tecnico da morire….e cha un carattere tosto..fate voi!

  10. MKHITARYAN va sostituito e non con uno già in rosa. Perdiamo un titolare importante.
    Tolta la promessa argentina, se la scelta fosse obbligata, prendo il tedesco.
    L’età é la stessa (30 anni). Il ruolo é simile, anche se ISCO ha giocato in più zone di campo in carriera, mentre il tedesco sembra essere più offensivo.
    Come presenze e minuti giocati, non c’è paragone.
    La Liga sarà più importante dell’Eredivisie, ma se in campo non ci vai…
    Infortuni? No, entrambi hanno alle spalle a guardar i siti specializzati, pochi problemi.
    Ma mentre GOTZE é titolare intorno al 75% delle partite (e minuti), ISCO viaggia su un ridicolo 8/9 % di presenze e minuti in campo.
    Lo spagnolo ha vinto tutto col club (18 trofei), dalla panchina però. Di 5 UCL, l’ultima non ha fatto 1 minuto solo in campo.
    Il tedesco ha vinto tutto col club (15 trofei), e pure un MONDIALE, col goal decisivo.
    ISCO ha una media di 15/20 minuti in campo da anni, quando entra, neanche la metà delle gare, e non per infortuni.
    GOTZE ( da tanti descritto come un pensionato, qualcosa non torna) ha saltato si e no da 1 a 3 gare (esclusa la stagione ultima col Borussia, più difficile).
    Il rapporto goal/assist é mediamente 4 a 1 in favore del tedesco.
    L’ingaggio di ISCO al contrario è da MADRID, 7 milioni, di Gotze sono 5.
    Caratterialmente (se conta qualcosa) lo spagnolo é descritto come un rompic… spacca spogliatoio da anni (basta guardare il web), e si é pure guadagnato l’appellativo di “Gordo”.
    Il tedesco sembra essere l’esatto contrario.
    ISCO viene dal (dalla panchina fissa) MADRID, e mai si é spostato. Stimoli a Roma per me? Pochi, non credo verrebbe volentieri.
    Gotze ha già visto il Monaco (non bene), BORUSSIA, e al PSV é comunque un leader.
    Per questo credo che a ROMA troverebbe un oceano di motivazioni.
    Quindi GOTZE sì, ISCO mai.
    Anche se lo spagnolo sembra occupare più ruoli, mentre GOTZE non credo possa fare a centrocampo quello che faceva MYKY.
    Poi c’è una cosa che mi piace: il tedesco ha un bimbo che hanno chiamato ROME (ROMA). Se questo non é un segno del destino…

    • spero che nessuno dei tre arrivi mai!
      Isco ormai è pronto per il padel.
      Goetze è andato a giocare in comfort-zone, difficile poi reinserirsi in competizione vera, ad una certa età per un calciatore e ti dirò: non mi è mai piaciuto!
      Il Facundo: beh quello non mi pare da Mourinho e non so perché mi fa pure tornare in mente Iturbe… abbiamo già dato, grazie!

  11. Diamo spazio ai Zalewsky, Bove, Volpato e agli altri ragazzi già pronti della primavera e i soldi li spendiamo veramente per i calciatori che fanno la differenza. Basta con i Vina.
    Devo dire che alle prime uscite di Zalewsky con Fonseca non sembrava pronto invece nel giro di pochi mesi è già un titolare. Quindi spazio ai giovani promettenti e compriamo talenti affamati di vittorie

  12. Ragazzi non cominciate a trovare soluzioni “interne”….. Miki va sostituito….Se cominciamo a dire che in rosa abbiamo Tizio o Caio allora non prendiamo nessuno e rimaniamo così? Non si fa il salto di qualità affidandoci sempre ai ragazzini della Primavera. Onestamente al momento Forse solo Pellegrini potrebbe sostituirlo,ma ne serve un altro di esperienza,almeno numericamente va sostituito con uno della sua esperienza e del suo carisma,secondo me.

    • Mkytaryan se va via è perché non vuole ( e non riesce più) a fare quello che gli chiede Mourinho. Per questo se n’è andato Pedro, avrebbe retto forse 10 partite. Abbiamo tutti i centrocampisti che nascono offensivi, e quelli che si poteva sono stati adattati in mediana.
      Non dimentichiamo che Mourinho si è ritrovato con una squadra di ali, mezzali e trequartisti, ha sfoltito il possibile, e alla fine il mediano e l’incontrista non lo abbiamo ancora preso. Non andiamo a cercare la luna, ci serve un centrale sinistro che imposta, un incontrista che interrompe le ripartenza, un mediano che scherma la difesa. e uno che dà il cambio a Karsdorp; se avessi scommesso su quante partite poteva fare di seguito, avrei perso di brutto.

    • Se viene Matic (o uno simile), dal punto di vista della posizione in campo, va a posizionarsi dove ha giocato Miki nella maggior parte delle partite . La differenza è che Miki si adattava, mentre per Matic è il suo ruolo naturale. Mancherebbe un centrocampista (probabilmente l’investimento più oneroso) e poi bisogna vedere come ha intenzione di giocare Mou. Miki se fosse rimensto sarebbe stato comunque utilizzato o come alternativa a centrocampo oppure più avanti. Quindi la domanda è se vogliono prendere qualcuno di offensivo e con quale profilo… quello in caso sarebbe il vero sostituto di Miki… ma è anche possibile che si dia fiducia a ElSha e Zalewski (in un ipotetico 4-2-3-1) per cui la fascia sinistra sarebbe già al compreto con Spinazzola/Vina e Zalewski/ElSha.

  13. Se si torna al 4231 si giocherà con Guedes (lo spero davvero) Pellegrini e Zaniolo dietro ad Abraham. Sarebbe tanta roba.

    Siamo a 5/6 acquisiti dal poter competere seriamente in Champions league. In due anni è fattibile, investendo pesantemente a centrocampo.

    Rui Patricio (Svilar)

    Bissaka (Karsdorp)
    Smalling (Mancini)
    Senesi (Ibanez)
    Spinazzola (Zalewsky)

    Diaz (Cristante)
    Rice (Frattesi)

    Zaniolo (Solbaaken)
    Pellegrini (Zalewsky/Cristante)
    Guedes (Zalewsky)

    Abraham (Muriel)

    Alla fine Zalewsky fà panchina per tutta la fascia sinistra e la trequarti da solo. Giocherà probabilmente quanto i titolari. Mettendo le parentesi a Mancini, Ibanez, Kardorp e Cristante invece ho notato con piacere che partendo dalla panchina sono tanta roba anche loro….

    • hai fatto fuori i 2 che Mourinho ha dato per riconfermati certi 😁
      Kumbulla e Shomurodov

  14. Ci sono diversi punti che non mi convincono. Ammesso che si torni alla difesa a 4, che trovo difficile da realizzare con Karsdorp e Spinazzola. Mancini non è il sostituto di Smalling, che è un marcatore forte, per caratteristiche dovrebbe esserlo Kumbulla. Mancini e Ibanez dovrebbero essere il secondo centrale che imposta (…) Se non ti piace Kumbulla, allora dovremmo prendere uno al suo posto ( marcatore) e uno al posto di Mancini o Ibanez, per impostare. Sono talmente bravi a ripartire che questo lavoro spesso lo ha fatto Cristante. – Pellegrini (Zalewsky/Cristante)sono tre giocatori diversi. Muriel per fare da riserva a Abraham, mi sembra sprecato, e troppo diverso. Shomu se giocasse di più non sarebbe così male. Se giochi con Spinazzola non puoi mettergli un’ala che lo costringe a fare il terzino. Sarebbe depotenziarsi da soli! Frattesi, ma io farei giocare Bove. mah… A noi ci mancano dei giocatori precisi: Maicon, Benatia, De Rossi, Strootman.

  15. Carissimo Pinto devi fare subito tre cose ora chiudere immediatamente per la regia Grillitsch svincolato per sopperire l’addio di Miky per la difesa Senesi prima che diventi appetibile a molti e per solbakken al posto di Perez.
    In un colpo solo ti prenderesti già uno al posto di Perez a pochissimo prenderesti il benedetto regista svincolato che serve come il pane e spenderesti solo 12-15 milioni per il difensore centrale senesi, così il resto lo puoi dedicare con un po’ più di calma all’ingaggio di un altro centrocampista in questo caso top player un terzino destro e una buona seconda punta, ma devi immediatamente assolutamente chiudere per grillitsch e senesi subito datti una mossa.
    SVEGLIATI PINTO

  16. Sembra che nessuno o quasi, tenga conto che Miki giocava, nella Roma di Mourinho, come regista di centrocampo, il che dimostra in modo chiaro che l’allenatore ritiene di NON AVERE IN ROSA UN GIOCATORE ADATTO PER QUESTO RUOLO. Quando Miki è mancato ha fatto ricorso a Oliveira, che sembra vada via. Non capisco come varie persone possano pensare di ricorrere a soluzioni interne. È chiaro che servano due centrocampisti forti, un centrale e un mediano, non tanto per migliorare ma per non peggiorare

  17. Al posto di micky vedrei bene Fekir del betis di siviglia…Isco nn gioca da un anno, je piacè magnà..Gotze pure lui ex giocatore…

  18. il discorso non e’ solo tattico (ormai si sa che arriva Matic), ma di personalità ed eseprienza.
    Miki era questo. più classe.
    ora, matic colmerà il buco di esperienza, sta dove nella finale stava miki, poi oliveira. per ora resta cristante regista.
    davanti…pellegrini e zaniolo fanno due mestieri diversi. uno cuce e imposta e lancia, l’altro strappa e tampona.
    faremo a meno di veretout, ormai è certo, speriamo venga frattesi, ma avremo molto bisogno di un terzino destro che sappia crossare e di un centrale che costruisca da dietro.
    e starei…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome