Roma, la lista dei bocciati di Mou

69
1666

AS ROMA NEWS – Bastone e carota. Josè Mourinho passa dalle parole dolci, come “alma” o “famiglia”, a quelle decisamente meno lusinghiere quando la squadra non risponde ai suoi input. L’allenatore dopo il pareggio di Servette era deluso, perchè non ha visto in alcuni dei suoi quella fame di vittoria che invece è una sua prerogativa. Ma con chi ce l’aveva Josè quando parlava di superficialità e di occasione persa?

Sicuramente Houssem Aouar, il nuovo arrivato, che in quattro mesi di Roma ha stabilito un record paradossale: pur segnando 2 gol in Serie A, che per un centrocampista non sono pochi, non ha mai convinto l’allenatore, che spesso lo ha punzecchiato pubblicamente proprio per stimolarlo.

Ma anche El Shaarawy, una pepita da estrarre dalla panchina, ha deluso Mourinho nelle occasioni in cui è stato scelto come titolare: contro il Servette, per esempio. C’è poi Celik, uno che non ha mai convinto Mourinho, ma a cui il tecnico non ha molto da rimproverare: non è un terzino che affronta le partite “in modo superficiale”, è semplicemente un calciatore che combatte con i suoi limiti.

Ma l’accusa più seria è stata rivolta ad alcuni dei fedelissimi. Quelli che “se vanno in panchina in Europa, poi magari entrano senza l’atteggiamento che servirebbe ad aiutare la squadra“. E qui è facile decriptare il messaggio: a Ginevra sono entrati in ordine cronologico Pellegrini, Spinazzola e Renato Sanches.

Il capitano, che ha avuto anche un colloquio individuale con il capo, ha in effetti faticato tantissimo nei quaranta minuti in cui è stato utilizzato. Ma ha l’attenuante di 52 giorni di inattività, cominciati proprio dopo la partita d’andata contro il Servette e terminati domenica scorsa. Non può ancora essere al cento per cento. Resta da vedere se Mourinho potrà o vorrà aspettarlo. Perché da lui pretende la qualità che è spesso mancata nel centrocampo di questo autunno.

Quanto a Spinazzola, beh, è stato investito a inizio stagione del ruolo di titolare. Ha spazzato via la concorrenza di Zalewski, che è sempre più ai margini della squadra. Ma ha avuto fin qui un rendimento insufficiente. I maligni dicono che sia poco sereno per la questione del contratto in scadenza. Ma il senso di milionaria precarietà non basta a spiegare un contributo così insignificante a Ginevra.

Renato Sanches infine è un caso a parte: come Smalling, ha fatto arrabbiare Mourinho perché è spaventato dal dolore e dagli infortuni. Ma per quanto ha mostrato nelle ultime settimane, non è un giocatore che può sostenere le ambizioni della Roma. Semmai è il perfetto interprete del gruppo che in trasferta ha vinto solo quattro partite in tutto il 2023: galleggia senza nuotare.

Fonti: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteContro il Sassuolo in campo i fedelissimi: torna Mancini, Bove insidia Pellegrini, Azmoun spera
Articolo successivoConti: “La Roma è stata ed è la mia vita. Di Bartolomei quello che mi è rimasto più vicino al cuore”

69 Commenti

  1. io ho anche avuto l’ideona di andare in trasferta in Svizzera.
    Che dire, sempre i soliti discorsi.
    Mezza squadra gioca, l’altra metà pare lì per contratto.
    Primo tempo decente, a parte Aouar che ormai sembra colto dalla sindrome CDK, me senza l’attenuante dell’età. È chiaramente in bambola, non è un campione ma in Francia non era questa roba qui. Va su ogni palla con ansia e ovviamente la sbaglia.
    Elshaa non può giocare titolare in quel ruolo su quel campo: dopo 20 minuti arrancava.
    In compenso Spina anche peggio: sembrava uno che partecipa ad una esibizione di beneficenza, e ha fatto due cross che hanno fatto letteralmente ridere la tribuna.
    Pellegrini boh… ok, è fuori forma. Però è stato fuori forma per 18 degli ultimi 24 mesi. Resta il fatto che così è inutile.
    Il gol è un paperone di Cristante, ma se mancavano 3 centrali non è colpa sua.
    Serataccia di Dybala, ma gol sbagliati a parte almeno lo vedevi muoversi sul campo.

    Secondo me c’è gente che deve fare tanta panchina.

    • Anto,
      quello che tu e tanti altri supporters giallorossi avete fatto sarebbe giusto, encomiabile..
      Però a volte questi 4 viziati, esaltati ed arroganti andrebbero contestati (nel rispetto e nei contenuti..) e lasciati soli a riflettere, perché dimenticano troppo facilmente quanta fortuna hanno avuto…
      Guadagnano milioni di euro, sono famosi e hanno tutte le agevolazioni che forse servirebbero di più ai meno fortunati…

    • guarda secondo me a molti più che la panchina sarebbe più utile per tutti (ed anche per loro ) un cambiamento di squadra. purtroppo i problemi di questa Roma sono enormi sia in termini di situazioni specifiche che generali. ad esempio uno come il giovane polacco se va in un altra squadra sicuramente ritrova fisicità e si esprime meglio (magari perde anche qualche vizietto). mentre i malati cronici sono un problema generale della Roma a cui si può sopperire solo con un rinnovamento radicale della rosa, ma, chi guida questo processo? con quale progettualità? quali risorse? boh. una menzione a parte per il capitano: è la sintesi perfetta di tutti i problemi: da quelli del polacchino a quelli dei cronici.

    • in campo ci vanno i giocatori…se un Cristante fa una stronzata…la colpa di chi è..cRiguardo al gioco se venisse chi? Inzaghi o Allegri o Pioli! ..(i primi della classe……….).con questi giocatori che ha la Roma cambierebbe poco anzi credo che con questi prenderemmo qualche gol in più..e allora viva Mou!

    • Ad uno che ha tirato i remi in barca come Spinazzola cambia poco se lo stadio è pieno o meno, è un giocatore che oramai si vede già in arabia a guadagnare soldoni, ma neanche lì ci sono cascati, vedremo a gennaio / giugno. Pellegrini a me non è mai piaciuto, secondo me bisogna dare fiducia ad Aouar, considerando che lo scorso anno è stato praticamente fermo poiché non aveva voluto rinnovare, dece ritrovare ritmo e mentalità, chiunque di noi dopo un anno sabbatico farebbe fatica a tornare a lavorare con continuità, magari i primi mesi no, ma un calo ci stà. Centrocampo Paredes, Aouar e Renato Sanches, andatevi a vedere l’unica partita in cui hanno giocato tutti e 3 com’è andata (vi lascio un indizio: abbiamo giocato con l’ Empoli).

    • dopo 7 anni di trepidante attesa Pellegrini può anche andare è un giocatore che nn gioca quasi mai..

  2. mi spiace ma dopo 3 anni speravo che la squadra desse il fritto ogni partita con Mou, invece…
    nn mi lamento del gioco e della tattica, sapevo cosa potesse dare Mou, (anche se la difesa a 4 poteva farla) ma vedere giocatori molli svogliati durante partite di coppa e in campionato no….bisogna pensare al futuro serve un allenatore come Conte nn vedo altri possibili upgrade

    • Sei ottimista. questo atteggiamento lo ritrovo da decenni, ogni volta che mi illudo ci risiamo… non ce la faremo mai. non ho mai capito perché.

    • si….. Giuseppe Conte….così a molti giocatori dà in il reddito di presenza……ma basta! Hai forse uno dei migliori al mondo e lo mandi via perché la società non lo supporta con i giocatori? Bene …

  3. .. ma il senso di questa milionaria precarieta’ non basta a spiegare un contributo cosi’ insignificante ..
    bravissimo o bravissima chi ha scritto questa frase che la racconta proprio bene ..

  4. Domani è tutto finito.
    Già nel passato Mourinho, con la sua celeberrima onestà intellettuale, ha avuto questi sfoghi ora con uno ora con l’altro, ma sono solo scarico di adrenalina accumulata durante le partite.
    Con la tattica monocorde applicata da 3 anni se hai calciatori in formissima qualcosa di buono viene fuori ma se 2 o 3 elementi non girano non esiste la elasticità di adeguamento.

  5. Se “questi” a fine stagione se presentano con zero titoli, trovo logico e sensato fare un “ripulisti”.
    Però, speriamo che mi sbaglio…🤷

  6. Di tutto questo articolo,abbastanza costruito su personali valutazioni,mi rimane impressa soltanto una frase,quella relativa a Zalewski,che sarebbe sempre più ai margini della squadra.
    E’ un’affermazione inquietante,per un giocatore giovane e proveniente del vivaio,che quando va in Nazionale con la Polonia sfoggia esibizioni di assoluto rilievo.
    Forse c’entrano problematiche extra-calcistiche? Mah…Non vorrei fosse il preludio per la sua cessione a giugno prossimo.Comunque,fosse per me Zalewski lo farei giocare sempre al posto di uno Spinazzola che ha evidentemente staccato la spina.

    • Bisogna prestare attenzione alle parole di Zenone e di Lele78 sulle “voci” riguardanti Zalewsky…
      Mi auguro siano infondate….
      Se sarà ceduto molto probabilmente dipenderà da questo, vedremo…

    • Assolutamente d’accordo con Zenone.
      Zalewski mi piace tantissimo, e ultimamente anche Candela lo ha esaltato.
      Su Youtube se scrivete il suo nome e fate una ricerca ci sono gli highlights delle sue ultime partite (soprattutto in nazionale). Andatelo a vedere per capire il potenziale e le skills di questo ragazzo: corsa, dribbling, visione di gioco, lanci precisi. La pagina Youtube si chiama “MATIZ”.
      Resto convinto che un talento del genere in mano ad un allenatore diverso, che valorizzi i punti di forza dei calciatori, potrebbe diventare un campione.
      Per il bene del ragazzo spero in una sua cessione a gennaio.
      L’Atalanta lo vuole ed ha messo sul piatto Carnesecchi. Alla Roma serve un portiere, all’Atalanta, che vive valorizzando i giovani, un calciatore da vendere a 50 milioni tra 2 anni.
      Vorrei vederlo titolare nella Roma ma se questo non è possibile meglio vederlo esplodere in altre squadre.
      PS: perchè gioca bene in nazionale? La risposta è sempre la stessa….. ed è contenuta nel commento di @romano.

    • Zeno ci giriamo intorno manca uno della società ,giovedì a fine partita entrava nei spogliatoi Marotta se cacaxano sotto ,Mourinho e sempre come solo l’allenatore a Roma serve un Marotta un boniej poi te faccio vede se danno Er fritto e più der fritto

    • Non è una questione de ruolo, non ha la reattività dell’atleta di quel livello. Er problema anche per me dipende da cosa fa ner tempo libero. Involuzione altrimenti inspiegabile

    • decisamente poco sopportabile il correggere l’italiano….ma non correggere quasi mai le fregnacce che si dicono…..cosa molto più semplice.Magari il caro Bolteni è solo un vecchio insegnante di italiano ormai avvolto nella carta pecora che sfoga le sue frustrazioni attuali.Si può non essere dei linguisti raffinati …come spesso non si sa nulla di quello che si scrive….ma sii indulgente e non inutile e fastidioso fustigatore verbale.

    • Zalewski non è nemmeno un calciatore da primi 6 posti, magari andrebbe bene a Verona, a Salerno, a Udine o a Sassuolo. A parte le scommesse che non si sa se c’è incappato o meno quindi non ci si può pronunciare, non vedo qualità da gran calciatore e men che meno da trequartista come era in origine.
      Vorrei Theo Hernandez su quella fascia e addirittura m’accontenterei di un Hateboer su quella opposta, invece de ‘ste mezze seghe inconcludenti che siamo costretti a sopportare in quelle posizioni.
      Quanti goal hanno fatto da quando giocano nella Roma tra Zalewski, Spinazzola, Karsdorp, Celik e Kristensen… Quanti goal e in quante presenze?
      Ma ogni tanto un ESTERNO DEVE SEGNARE, oppure SALTARE L’UOMO o anche FA’ N’CROSS DEGNO DE ‘STO NOME!

    • @flashgordon , hai mai pensato che possa dipendere dal modulo?
      Mi chiedo: perchè con la Polonia Zalewski sforna cross a ripetizione (Lewandowski lo ha esaltato dopo le ultime due partite) e a Roma ne fa pochi? Vedi i video su Youtube. Su 3 gol della Polonia, 3 assiste di Zalewski.
      E poi: contro Monza e Lecce i cross chi li ha fatti (entrando dalla panchina)?
      E poi: nelle tre peggiori partite della Roma (Genoa, Slavia, Servette) non è neanche entrato.
      E poi: l’anno scorso Dimarco, miglior esterno europeo, ha fatto 3 gol, Zalewski 2.
      E poi: non sarà che gli viene richiesto di difendere troppo e non avanzando non riesce a crossare (questo può valere anche per gli altri)?
      E poi: con la Polonia gioca mezzala, non tuttafascia. Non ha il fisico per fare il tuttafascia. Purtroppo il 3-5-2 prevede i tornanti e lui non lo è.
      Ma forse sono io e pochi altri che riteniamo quello che qualcuno considera un brocco un talento puro.

    • @Roma&Basta,
      Per te è un talento puro e per me uno da Sassuolo, Udinese, Verona ecc…. che ce voi fa’?
      Mentalmente è poco solido, fisicamente idem anche meno, qualità tecniche mediocri: vedi tiro, dribbling, senso della porta. Poi, se giochi in A e com Mou qualche qualità ce l’hai sicuro e qualcosa indovini di certo, ma… datemi Theo Hernandez a sinistra, Candela, Tonetto e Zalewski faccia pure panca…
      Ancora col modulo, ancora con ‘sto discorso… Ma anche basta co’ sta stupidaggine, se ancora non capite perché la Roma non può giocare a 4 dietro è solo colpa vostra… e forse anche del fatto che il calcio sul campo vero è uno sconosciuto.

  7. Tutti giocatori inutili che guadagnano come i campioni e invece sono giocatori da bassa classifica non hanno nemmeno la cattiveria agonistica non sono buoni nemmeno per giocare con la Roma femminile sarebbero presi a calci e bullizzati delusione specialmente pellegrini che dovrebbe dare l’anima in campo. Ciao e forza roma

  8. Purtroppo l’amore che noi tifosi abbiamo per la Roma si sta trasformando in un boomerang. Invece di dare la carica ai calciatori li fa stari tranquilli e rilassati, tanto sanno che non ci sarà mai contestazione, soprattutto finchè ci sarà Mourinho a fare da scudo.

    • Io qualche fischio all’indirizzo della squadra comincerei a farlo, non si possono sopportare certi atteggiamenti e vedere certe partite . Qui manca la cazzimma , poi puoi anche perdere , ma la cazzimma i deve essere sempre.

  9. d’accordo i giocatori sono quello che sono ma il gioco della squadra è deludente. in particolare ogni volta che viene conquistato un pallone nella meta’ campo avversaria viene ributtato indietro di quaranta metri invece di ripartire. detto questo qualche risultato in fondo c’è: siamo in lotta per il quarto posto anche se in pratica dobbiamo ancora incontrare la maggior parte delle “grandi” e abbiamo passato il turno in europa è vero contro squadre che da noi non giocherebbero neanche in serie A .

  10. quindi vediamo se ho capito,,,prossimo anno via a fine contratto…rui patricio e spinazzola. Non riscattati..kristensen, sanches e azmoun ( se il prezzo scende forse si puo riscattare) poi sul mercato..smalling, kumbulla ( prestito?) Aouar, pellegrini ( dubito arrivino offerte) celik e karsdorp. Di questi mi dovete dire chi parte…perchè con nessuno fai la plusvalenza, forse giusto con zalweski e pagano. e in piu dovremmo ricostruire una squadra che possa lottare per il 4 posto.

    • Il prossimo anno credo che la squadra debba essere ricostruita per forza: kristensen e llorente sono in prestito secco, spinazzola e karsdorp ultimo anno, lukaku senza Champions è utopia, Renato sanchez torna alla base, azmoun prestito non credo riscattato, mourinho a scadenza, dybala con questi presupposti?? E a parte la clausola di Dybala( da ridere) con chi fai cassa per acquistare?

    • Restano : Pellegrini ( c’è la coda), Paredes( idem maledetto Pinto o chi per lui in questo caso) , Cristante, Mancini, Smalling, Svilar(rui ultimo anno mi pare) kumbulla , Zalewsky, Celik,El Sharawy, Bove, Belotti, Abhram, Pagano, dove si va?

    • Quanti soldi tocca tirare fuori per rifare una squadra competitiva?
      Saresti con 2 almeno 2 terzini titolari da prendere, 2 centrali degni, un portiere un centrocampista box to box, un altro attaccante etc..etc..
      Bah….

  11. Magari sbaglio ( probabile !), ma se il coach si espone così per me è chiaro che ha concluso la sua esperienza qua .

    Tanto, a questi, il carattere non lo cambi…rivoluzionare la squadra e’ economicamente impossibile e se evidenzi la mancanza di carattere di taluni, ne riduci anche il valore commerciale.

    Chi ti da 40 mio per Pellegrini? E manco è colpa sua … L errore è considerarlo un grande calciatore , una star. È un giocatore da rotazione , il che non vuole dire che sia scarso, ma di certo non è un inamovibile in una squadra con ambizioni.

    Vero e’ che le stesse parole del coach vennero riservate a Karsdorp oppure al dopo Bodo e la squadra si compattò, ma il coach e in scadenza tra 6 mesi, alla maggior parte dei citati, probabilmente, non je frega più nulla di Mou e della Roma

  12. Ma davvero c’è qualcuno che pensa che possa arrivare Conte ? Ricordo che il suo stipendio è più del doppio di quello di Mou .E poi , con quale squadra ? Mou ha accettato un mercato fatto con ” scarti ” di altre squadre e giocatori con problematiche fisiche , aveva chiesto dei giocatori che ovviamente non sono arrivati , un esempio è Morata..Conte accetterebbe ? Conoscendo la sua storia non credo proprio . Comunque , credo sia successo qualcosa all’ interno dello spogliatoio , pensiamo a Matic e al suo strano comportamento , poi Smalling , infortunato ? Lo scorso anno ha giocato sempre e anche bene .Spina sa che non gli verrà rinnovato il contratto ed entra in campo come se andasse a fare una passeggiata. Sanchez , perché è stato preso ? Si sapeva da anni che era così. Paredes c’è lo hanno dato a prezzo stracciato pur di liberarsene. Si potrebbe continuare con altri nomi come Celik , Shomu e altri.Si può parlare di mercato disastroso o è lesa maestà nei confronti di Pinto ?

  13. Ero allo stadio di Ginevra, giovedì. C’era tempo che non guardavo una gara dalla stadio.
    E posso dirvi è stato un schifo di gioco.
    Mi ricordo quando andavo allo stadio per vedere le partite del tempo di Totti… Non possiamo giudicare da una sola partita ma per esempio tra Totti e Dybala non c’è paragone: il capitano è unico, non c’è storia.

    Comunque, giovedì ho visto solo Bove e Llorente salvarsi. Gli altri sono stati veramente scarsi…I giocatori di Ginevra sembravano dei fenomeni e mi ha fatto male…

    • Metà della mancata vittoria la porta sulle spalle Dybala (oneri ed onori) ma ai fini del passaggio turno non sarebbe cambiato nulla. In ogni caso la vittoria con il Sassuolo varrebbe due volte e mezza quella mancata con il Servette, credetemi.

  14. Non so se fosse cambiato qualcosa ma io avrei giocato a 4 dietro! Non puoi giocare con Cristante dietro! Con il Servette si poteva fare! Così’ hai rovinato due reparti! E’ stato un errore!

  15. Ho visto il secondo tempo di Monza-Juve ieri sera. Ho visto una squadra che prende gol del pareggio a recupero inoltrato scagliarsi con rabbia in avanti e riprendersi la vittoria, anche con un pizzico di fortuna, perché Gatti si ritrova il pallone sui piedi dopo una svirgolata clamorosa.
    E’ la fortuna che aiuta gli audaci, audaci che latitano nella Roma.
    Mourinho ha le sue ragioni quando parla di comfort zone: da sempre innalziamo sul piedistallo giocatori dopo due o tre prestazioni positive in croce.
    Se fanno una stagione buona, vedi Zalewski, subito si abusa del termine campione, che ieri ho visto utilizzare a sommo sproposito da qualcuno nei confronti di Pellegrini.
    E’ colpa nostra in parte, dovrebbe contare sempre quello che fai nel presente, poco o niente quanto fatto in passato, tranne pochissimi casi in cui è lecito accordare indulgenza.
    Ma parliamo dei Bruno Conti, Totti, Aldair, questa gente qui, che ha dato sangue e lustro alla Roma al di là di ogni ragionevole dubbio.
    Gli altri devono stare sempre sulla graticola, appalusi quando è il caso, viceversa fischi.
    Ma anche Mourinho mostri coraggio allora, non solo a parole, vada fino in fondo. E’ semplice umiliare i Villar, Diawara, Mayoral, Karsdorp. E’ uno sfoggio di muscoli indolore.
    Se il problema della Roma è questo, si usi lo stesso metro anche nei confronti di chi invece sembra intoccabile.
    Se non lo fa lui che è il tecnico coi più ampi poteri e consenso che ricordi, chi dovrebbe farlo?

    • Per la verità anche noi abbiamo spesso recuperato le partite in extremis.
      Questo a dimostrazione che quando la squadra diventa più propositiva con l’ingresso di un attaccante in più e quando si portano più giocatori nell’area avversaria, possiamo far male agli avversari.
      Lo so che un cambio di modulo (4:3:3 o 4:4:2 a rombo) da solo non può essere sufficiente a rendere questa squadra più efficace, ma intanto sarebbe un inizio, un punto di partenza.
      Io credo che un Lukaku lasciato in avanti solo a far sponde per i compagni sia uno spreco.
      Se poi i giocatori stessi si divertono a giocare allora può succedere quello che è avvenuto nel Napoli di Spalletti ovvero che i giocatori offrono prestazioni anche superiori al loro valore.

  16. Con il Sassuolo sarà una partita spartiacque “o risorgono come squadra o saranno annientati singolarmente ” dopo le parole del Mister
    Anche Mourinho però non trova mai una genialata come quella di Motta con il cambio di ruolo a Calafiori

  17. Ma se un calciatore tecnicamente discreto viene trattato come fosse un idolo (non mi riferisco a un nome in particolare, ma alla maggioranza), ha capito che un lampo ogni tanto, ogni 3/4 partite è sufficiente per irretire le folle, pronte a dire :”visto? …e dicevate che era scarso”…per poi eclissarsi di nuovo… magari intervistina…”non so cosa sia successo, ma ci rifaremo alla prossima “…e il tifoso lo esalta, lo ferma per strada x il selfie…”sei un grande “….
    … esiste una comfort zone migliore di questa?
    E se un allenatore, con un passato glorioso che non smette mai di ricordare…trova l’equilibrio magico che lo ritiene artefice unico delle vittorie e vittima con i tifosi delle sconfitte, addebitate a turno ai giocatori o a Pinto…
    ….esiste una comfort zone migliore di questa?
    E se un tifoso, abituato da sempre ad accontentarsi di poco, si trova improvvisamente tra i beniamini personaggi pluridecorati (Mourinho, Dybala, Lukaku…)…comincia a convincersi che detti personaggi non sono dei “mezzi per raggiungere vittorie” ma essi stessi dei trofei da esibire e di cui vantarsi…
    …beh ecco che il disastro è completo.

    • Beh, che dire….
      Applausi a Chico..🤷
      👏👏👏👏👏👏👏
      🎊🎉🎊🎉🎊🎉🙏🏼🎊💪

  18. Le prestazioni insufficienti della squadra hanno una multi-paternità o meglio una multi-maternità giusto per non utilizzare la solita terminologia maschilista.
    Squadra costruita male (Pinto-Friedkin), disposta male e senza coraggio (Mou) e con troppi giocatori che offrono prestazioni non all’altezza del loro valore (la rosa in toto).
    Costruita male perché mancano competenze nella dirigenza che i Friedkin hanno scelto, con un Pinto che ha limiti evidenti, delegato a gestire troppe cose senza l’aiuto e la consulenza di professionisti esperti e capaci.
    Un tecnico che nella gara da vincere con tanti goal di scarto propone ancora la difesa a 3 e pur di applicarla arretra e adatta Cristante. Ancor più grave essere rimasti a 3 dietro anche quando si doveva recuperare il risultato.
    Una rosa piena di giocatori che guadagnano stipendi da Premier League offrendo prestazioni da serie B.
    Non si pretende possano garantire una qualità che non hanno, ma almeno l’impegno, quello sì sarebbe dovuto: ed invece l’unico che si sbatte sempre e comunque sembra essere solo il soldatino Bove.
    Il risultato di tutto ciò è una squadra che con tutti i suoi enormi limiti ha comunque ancora un potenziale non completamente espresso.

  19. Ogni ambulanza che sento passare incrocio le mani nella speranza che non sia per me ma che siano le “sirene inglesi” dirette a Trigoria.

  20. “magari avere 3 pellegrini”, parole di jose mourinho, non di pippo, ma di mou.

    “pellegrini è un top player”…

    Pellegrini è un buon giocatore che ha giocato con di francesco, fonseca e oggi mourinho.

    Che mourinho prenda cantonate con i giocatori è risaputo, guarda salah e de bruyne, ma qui l’ha presa bella grossa e non solo con pellegrini.

    Questa è la sesta stagione di pellegrini nella roma e ormai abbiamo imparato a conoscerlo.

    Lo dissi due anni fa quando abbiamo preso dybala: togli a pellegrini parte dei calci d’angolo e rigori e ne rimarrà un giocatore con numeri normalissimi che ha un impatto mediocre sulla partita e infatti è successo questo.

    Penso che negli anni ho detto tanto su questo giocatore e sarebbe inutile continuare a parlarne perchè la realtà parla da sola.

    Condizione fisica e non, pellegrini è un giocatore da sassuolo e lo è sempre stato.

    ANZI…

    Lui rappresenta il perfetto capitano di una roma da sesto/settimo posto.

    PER IL RESTO, i “traditori” sono giocatori che possono andare via.

    Ma anche il coniatore di questo infausto termine può andare.

    • Purtroppo ti devo correggere, quella in corso è la settima stagione di Pellegrini alla Roma dopo la parentesi biennale al Sassuolo.
      Si potrebbe parlare di crisi del settimo anno, se non fosse che i momenti felici si potrebbero riassumere in poche settimane o al massimo mesi.
      In quanto all’improvvida dichiarazione di Mourinho, sono abbastanza convinto che ormai se ne sia pentito anche lui, anche se ovviamente non potrà mai fare retromarcia.
      E tutto sommato lo giustifico poiché trattasi di parole espresse all’inizio della sua avventura, quando c’era da responsabilizzare e galvanizzare un gruppo di cui Pellegrini era capitano e uno dei giocatori più rappresentativi, almeno in teoria.
      Io non sono nemmeno convinto che Mourinho lo avesse visto giocare chissà quante volte in precedenza e che tanto meno fosse al corrente dei suoi frequenti problemi fisici e della fatica che fa a recuperare una forma accettabile.

  21. Dico solo una cosa: IL PESCE PUZZA DALLA TESTA.
    Quindi, se noi abbiamo un presidente muto, un DG senza attributi è normale che l’allenatore ha problemi a gestire una squadra.
    Poi ci aggiungiamo il fatto che qui a Roma (il famoso ambiente) si ha la tendenza a osannare e glorificare e far passare per mostri sacri gente del calibro di Spinazzola, Mancini, Cristante, e ultimo (in tutti i sensi…il peggiore) capitan Pellegrini…beh….ho detto tutto.
    Questa Società tutta è da rifondare. Serve gente veramente con le palle, gente capace di prendere un Pellegrini qualsiasi e appiccicarlo al muro quando non fa il suo dovere. Ma visto che alla Società attuale tutto ciò non interessa beh…..c’è poco da fare. Anzi, sono straconvinto che a Roma non si farà mai niente di buono. Così come non l’abbiamo fatto quando abbiamo avuto in squadra fior fiore di CAMPIONI, figuriamoci adesso con una squadra (a parte un paio di eccezioni) infarcita di pippe e di gente senza palle.

    • Non devi rifondare niente bastava Marotta o Boniek a fine partita col servette che scendeva negli spogliatoi

  22. hai ragione. ma tanto mourinho è questo….ha le sue fisse (non idee) e non lo cambi manco se lo ammazzi.
    A questo punto fossi in lui farei una cosa: visto che i giocatori, secondo me, ormai non lo seguono più, farei giocare i ragazzi della Primavera. Rotto per rotto. Poi voglio vedere se un Spinazzola marcendo in panchina ancora si illuderebbe di andare a guadagnare miliardi in Arabia. Si come no.
    Ma poi bisognerebbe capire perché non lo seguono più! Può darsi che si siano rotti i coglyoni di scendere in campo senza gioco, senza uno schema, senza niente.
    Ma mourinho poi dice che sono pippe. Ha ragione ma non è che forse avrà anche lui le sue colpe (forse ancora più gravi)??

    • Ciufolo, a Pelle glielo hai detto tutto questo, di persona? O a Pinto, Mou, i Friedkins etc…?
      E cio vale per tutti i 5000 allenatori, i 3471 DS/DG, i 547 miliardari Presidenti in pectore che aleggiano su questi ed altri forum.

  23. Letto il titolo: ho pensato a Beverly Holes dei Prophilax.
    “Ce sta ehm Er Pinto? Ce sta ne a lista?
    Ce sta er caccola? Eeee er bistecca? Ce staa? E Brendone?”
    Sono oramai sessioni su sessioni di mercato che auguro vendite e acquisti che soddisfino l’allenatore e invece è sempre Black Friday 🫣😓🫤😬”

  24. Alcuni sono brocchi, alcuni giocatori normali ma talvolta acciaccati, alcuni sono normali sopravvalutati e quasi sempre acciaccati, alcuni sono brocchi quasi sempre acciaccati e altri sono solo e sempre infortunati. Tre campioni, di cui uno è Mou. Questa è ad oggi la Roma.
    Forza Roma

  25. c’è un argomento che non ho sentito nessuno discutere, ma perché la squadra non corre quando abbiamo il possesso? sempre fermi aspettando la palla sui piedi… vedi le altre squadre, il servette ad esempio, appena prendono palla, vedi scattare ,2-3, anche 4 giocatori con palla in avanti. Vedo gente correre di più ai tornei tipo Pezzana over 40 per diamine.

    Mi chiedo se questo è un dictat del allenatore per non scoprirsi… oppure, come credo, siano proprio i giocatori ad essere mosci.

    ci sono stati un paio di occasioni lampanti, tipo palla in avanti per celik, ma lui non era scattato, oppure anche la palla messa in mezzo da El sha, dove nessuno si fionda verso la porta. Se vi rivedete la partita pensando a questo atteggiamento, vedrete che la cosa è lampante…

    così nn si va da nessuna parte!! va ribadito che senza Matic, Smalling, e Ibanez, non riusciamo più a mettere il pullman davanti alla porta ed incassare zero gol, quindi tocca cambiare atteggiamento. è ovvio che ci stiamo provando, ad alzare il baricentro e ripartire più alti, ma senza scatti, corsa e voglia nn si va da nessuna parte

  26. Non posso far altro che essere d’accordo con il Mister. Da sempre a ROMA trovano la cuccagna, sarebbe ora, se vogliamo diventare una squadra competitiva in Italia e in Europa, prendere a calci nel sedere un pò di gente. Diversamente ci ritroveremo sui siti a parlare del niente o del nulla. Ora e sempre Forza Magica ROMA.

  27. Si possono anche bocciare alcuni giocatori ma pure Mourinho andrebbe bocciato se la squadra ha il mal di trasferta pure contro squadre di scappati di casa inferiori anche a qualche nostro giocatore definito “pippa ar sugo” oltre all’aggravante di non avere uno straccio di gioco e di schemi.

  28. PELLEGRINI per fare due passaggi giusti deve essere al 100% !!?? Di cosa stiamo parlando.
    È convinto che sarebbe un grande, ed è questo che l’ha rovinato. A bello piedi per terra..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome