Roma, ora i Friedkin puntano su un talent scout: spunta Frank Arnesen

31
5062

AS ROMA CALCIOMERCATO – Dopo aver scartato Campos, i Friedkin proseguono senza sosta la caccia a un direttore sportivo che sappia scovare talenti e che sia stabilmente presente a Trigoria. L’impressione, scrivono oggi sia la Gazzetta dello Sport (M. Cecchini) che Il Messaggero (S. Carina) è che la ricerca si stia orientando su un profilo legato allo scouting.

L’impressione dunque è che arriverà non tanto un direttore sportivo in senso classico, cioè un uomo anche coinvolto nelle trattative in senso stretto, ma una figura che impersoni più il ruolo di talent scout, oltre che di direttore tecnico. E i due quotidiani oggi in edicola fanno anche gli stessi nomi.

Il primo, e quello al momento più accreditato, è quello di Frank Arnesen, 64 anni, storico centrocampista di Ajax, Valencia, Metalist, Anderlecht e Psv. Gli sono state attribuite le “scoperte” di giocatori come Ronaldo il Fenomeno, Stam, Van Nistelrooy, Robben, Kalou e Mikel, ma in generale – soprattutto nel periodo in cui ha lavorato nel Chelsea di Abramovich – la sua fama è cresciuta a dismisura, consentendogli una capacità di movimento di primo livello nei suoi club. 

Gli altri profili che piacciono sono quelli di Victor Orta del Leeds e soprattutto di Markus Krosche del Lipsia.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Il Messaggero

31 Commenti

    • Era un grandissimo calciatore senz’altro. Me lo ricordo nella nazionale danese secondo me più bella di sempre con Morten Olsen, Elkjaer, ecc.

    • Ragazzi… Ma come si può dar retta a giornalai che giorno dopo giorno sparano una marea di kazzate?
      Mah…

    • Se i Friedkin apprezzano molto i giovani della primavera, per il ruolo di talent scout non serve cercare fuori Trigoria…la figura del talent scout non è la proprietà,e comunque sia scriveranno il contrario di quello che stanno cercano
      i Friedkin,con loro navigano nel buio

    • informatori certi mi dicono che in realtà Campos stato accantonato perchè voleva a tutti i costi ingaggiare Caballos!

  1. “E i due quotidiani oggi in edicola fanno anche gli stessi nomi…”
    Errato: Lo stesso nome lo fanno Carina e Cecchini (Professionisti delle fake) Pensato ieri sera davanti ad un bel bicchier di lambrusco frizzantino (tripla dose) e poi “convertito” il giorno successivo in articolo Smaltita la sbronza, “Sfumerà anche questo…”
    Ah, salvo poi far ricadere la colpa sui Friedkin per il mancato arrivo. Ci mancherebbe altro! Frank Arnesen… Mhà… Senza nessuna denigrazione ma mi aspetto che da un momento all’altro esca fuori il nome di “Edson Arantes do Nascimento” (Pelè) 😅😊
    Strano che ancora non ci abbiano pensato 🙃😉

  2. ..ma i nostri amici pennivendoli riusciranno mai a indovinare il nome del nuovo DS nella mente dei Friedkin? …ma soprattutto rassegneranno le dimissioni per manifesta incapacità in caso non ci riuscissero?

  3. Ma a me quando mi nominano?
    La verità è che Dan & C. non vi dicono nulla giornalai romani e scrivete solo fuffa. Ma avete notato che da qualche tempo esce poco pure dallo spogliatoio?

  4. Una persona molto vicina a Friedkin mi ha confidato che per il ruolo di DS è stata fatta una proposta scritta a Wanna Marchi, la quale si è detta disponibile ad accettare l’incarico solo se Mário Pacheco Do Nascimento, noto come Maestro do Nascimento o Mago do Nascimento, può far parte del suo staff. I Friedkin stanno riflettendo

  5. Nelle redazioni dei giornali Romani, cominciano a manifestarsi crisi di identità e di nervi. Decenni di lavoro poggiato su indiscrezioni e spifferi sono stati spazzati via. Direttori di giornali costretti ad assumere psicologi a sostegno di “professionisti” ormai destabilizzati. Eppure le notizie e le inchieste si potrebbero fare, ce ne sono a decine tamponi, plusvalenze, dirigenti condannati, gestione delle primavere, procuratori, intermediari, aerei, perché un laboratorio dovrebbe fare favori non richiesti, mi sembra come quel politico, che si è trovato un attico al Colosseo senza saperlo.
    Ma questo comporta lavoro e fatica, ma soprattutto tagliare i ponti con i famosi spifferi.

  6. Secondo me i Friedkin, che si stanno muovendo alla grandissima, sanno già chi sarà il prossimo ds, e si stanno divertendo a leggere questa sarabanda di nomi, buttati là da chi sta impazzendo ogni giorno senza avere uno straccio di notizia. Per cui ritengo che stiamo parlando del nulla, perchè i giochi ritengo siano già fatti. Se così non fosse, invece di andare a trovare gente più o meno valida, c’è in Italia un vero scopritore di talenti, serio e preparatissimo, che ha la ROMA nel cuore, ossia Manuel Gerolin, che si mette in tasca il 99% dei nomi di ds o presunti tali che sono circolati finora. Ma ripeto, i Friedkin non hanno bisogno dei suggerimenti di nessuno.

    • Comincio a credere anch’io che alcune figure chiave dell’organigramma siano già state decise, e che magari non possono essere ufficializzate per banali motivi contrattuali.
      Banali fino a un certo punto poi, come abbiamo visto nella ancora recente querelle per l’assunzione di Petrachi. Gli spifferi non fecero altro che inasprire la situazione.
      Ora non filtra nulla, e non di certo perché sia andato via Florenzi, ma perché il padrone è lì e vigila di persona sulla deontologia professionale dei dipendenti.
      Nel frattempo si cercano su Google tutti i profili professionali compatibili, nella speranza, a giochi fatti, di poter dire di averci preso.

  7. Sono solo io che comincio a sospettare che i proprietari ora siano più interessati a trovare un talent scout che sia profondo conoscitore del mondo del calcio e del mercato, piuttosto che un dirigente che si mette a fare il padrone a casa loro e conduce trattative con ampi spazi decisionali?
    Ho l’impressione, basandomi sulla scorsa sessione di mercato, che al nuovo DS verrà tenuto il guinzaglio alquanto corto e che saranno i Friedkin a guidare tutte le trattative piuttosto da vicino.
    Manco a dirlo, per me è il sistema migliore.

    • Brutto segno se è come dici i Friedkin saranno dei grandi imprenditori ma per scegliere i giocatori ci vuole un DT esperto con ampi margini di lavoro.
      Che nessuno fino ad ora voglia venire non depone a favore dei progetti futuri.

    • I calciatori da acquistare li seleziona e li propone il DS, i proprietari devono supervisionare le trattative e hanno l’ultima parola, si o no, sulle condizioni generali dell’affare.
      Con Milik e Smalling questa estate è andata così e sono convinto che in entrambi i casi sia andata bene così.

  8. L’importante sarebbe prenderne uno che possa operare fin da subito a gennaio, non mandarla ancora tanto per le lunghe questa scelta

  9. Eppure non bisogna andare cosi lontano per prendere un D.S., personalmente non penso che debba parlare solo l’inglese ne tanto meno debva arrivare da chi sa dove, deve saper coordinare il lavoro di molti addetti, ne abbiamo di buoni anche in italia che sappiabo fare questo mestiere che hanno rapporti con il mondo del calcio, alla Roma e’ necessario avere uno che conosca i calciatori e che sappia coordinare il lavoro del campo con le necessita’ di gruppo, uno che sappia ascotare il polso dello spogliatoio che comprenda le necessita’ di lavoro dell’allenatore e sappia spendere risorse economiche in maniera oculata e mettere a disposizione il materiale umano per ottenere risultati ed in modo particolare che sappia fare anche da pompiere.

    Ovviamente se ha esperienza e’ ancora meglio ma anche uno giovane che abbia gia’ dato prova di capacita’ non e’ difficile trovarlo, bisogna avere fiducia e pazienza, se uno come Pasquale Foggia con il Benevento o Marchetti con il Cittadella fanno miracoli con le poche risorse a disposizione perche’ non pensare che lo possano fare in un’ambito piu’ elevato, questi due D.S. i calciatori li conoscono cosi come hanno dimostrato di conoscere il mondo calcio, perche’ puntare solo su nomi roboanti, qualche anno fa i Giuntoli, Sartori, Paratici erano dei signor nessuno quando lavoravano per Carpi, Chievo, Sampdoria.
    …..allora che aspettiamo?

    DAJE ROMA DAJE FRIEDKIN.

  10. Eziolino Capuano fa l’allenatore vero? ahahhahahhahah ahahhah proponiti tu Jo’,,, alla fine tu me sembri aahhaha mejo di De Sanctis aahah un caro saluto e ,,,, calma e gesso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome