ROMA-PORTIMONENSE 2-0: top e flop del match

52
1775

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Si è appena conclusa la sfida amichevole tra la Roma e il Portimonense, secondo test in Portogallo dei giallorossi.

La squadra di Mourinho ha battuto la formazione portoghese col punteggio di due a zero, confermando le buone cose fatte vedere in precedenza contro il Sunderland.

Questi i top e i flop del match, e cioè gli aspetti più positivi e quelli meno della sfida dello Estadio Municipal di Albuferia, sempre tenendo presente che la partita di oggi era una semplice gara amichevole.

TOP DEL MATCH

La fascia da capitano a Zaniolo – Il segnale più importante del match arriva dalla panchina: Mourinho nella ripresa inserisce Zaniolo e gli affida la fascia da capitano.

Zaniolo – Nicolò entra in campo carico a pallettoni: segna, colpisce un palo, sfiora il gol del raddoppio. Scatenato, esulta con convinzione alla sua rete e risponde ai segnali lanciati dalla panchina. Belli gli abbracci con Abraham.

Pellegrini – Ottimo il rientro in campo del capitano giallorosso che dimostra di essere sempre uno dei migliori per classe e qualità delle giocate.

Zalewski – Si conferma padrone della fascia sinistra, apparendo decisamente (e anche comprensibilmente) più brillante del collega di reparto Spinazzola.

Il gol di Tripi – Bella prestazione condita con gol per il giovane giallorosso, molto positivo nel ruolo di centrale di sinistra della difesa a tre.

Bove difensore inedito – Nella ripresa non sfigura affatto anche Bove, schierato anche lui nel ruolo di difensore destro nei tre centrali. Un suo intervento è provvidenziale nel salvare la porta.

FLOP DEL MATCH

L’infortunio di Darboe – Senza dubbio la nota nera della serata. Il giocatore subisce una preoccupante torsione del ginocchio dopo un contrasto duro a centrocampo. L’infortunio appare subito serio. Incrociamo le dita per il ragazzo.

Kumbulla – Forse il giocatore meno brillante della serata, con un paio di interventi a vuoto.

Il rigore di Abraham – Tammy appare subito in buone condizioni, ma sbaglia malamente il rigore del tre a zero calciando alto. Poco male. Il penalty è la nota poco lieta, ma la sua prestazione è comunque positiva.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteMou lancia un segnale: Zaniolo in campo contro il Portimonense con la fascia da capitano
Articolo successivoDarboe, trauma distorsivo al ginocchio: il giocatore torna a Roma per ulteriori controlli

52 Commenti

  1. Anche celik e matic si sono fatti vedere oggi. Celik con la sgroppata in avanti per poi servire Tammy che per poco non trova la rete e poi ha fatto anche delle buone chiusure difensive. Poi matic ha partecipato all’azione che ha portato al rigore con una giocata per Carles perez

  2. Bove dimostra una maturità e una duttilità davvero notevoli. Tripi un’altra bella sorpresa. Non venisse in mente a Pinto di darli al Sassuolo. Bove da solo vale più di Frattesi.

    • Bove secondo me diventerà il calciatore che qualsiasi allenatore vorrebbe, tipo Taddei. Ci punto i miei due cent. Per quello Mou se lo tiene stretto.

    • Zeno’ te sei svejato… FINALMENTE! 🤣😂🤣… 💛❤️🧡🐺🐺🐺🏆

  3. un in bocca al lupo a Darboe, nella speranza che non si tratti di niente di grave.
    Mi domando, se solo a noi in amichevole, ci accrocchiano sempre qualcuno

    • E potendo scegliere tra tutti i possibili giocatori della Roma da accoppare, prendono Darboe. Non Zaniolo, o Abraham, o Mancini. Darboe.
      Anche la Portimonense farà parte del grande complotto contro di noi?

  4. La Roma gioca 3-4-2-1 o 3-4-1-2, visto che insistete con Dybala insieme a Zaniolo, mi fate la formazione tipo con questi 2 insieme in campo… so’ curioso di vedere come trovate l’equilibrio e siccome sono 2 sinistri chi godrà del vantaggio di giocare a DX.
    Non s’accettano risposte del tipo o uno o l’altro, che sarebbe facile ma nella realtà li farebbe inc@zz@re di brutto e non ce lo potremmo nemmeno permettere.

    • Se viene dybala mou cambia modulo immediatamente al contrario degli scienziati del calcio lui fa la squadra ai giocatori che ha 4 3 2 1 con dybala zaniolo e abraham e Pellegrini mezzala offensiva come gioca con l’Italia

    • E poi parliamo di un allenatore che ha saputo integrare gente del calibro di cr7 benzema ozil di Maria per lui sarà un gioco da ragazzi se mai dovesse arriva

    • La butto lì, anche se è un po’ alla carlona, lo riconosco. Usi il vecchio e sempreverde 4-2-4, altrimenti detto catenaccio, con Cristante e Matic a fare i due arretrati, Zaniolo e Tammy come punte e sugli “esterni” Pellegrini da una parte e Dybala dall’altra, il primo a cucire il giocoil secondo a svariare. Ovvio che poi coi due terzini devi stare accorto…
      Averceli, de ‘sti problemi… che poi lo sappiamo benissimo che se rifacciamo 50 partite giocherebbero sia Zaniolo che Dybala, te fai partire Dybala, poi il secondo tempo spacchi la difesa avversaria con Nicolò…

    • Straquoto. Fossimo il PSG me li prendo entrambi, uno come alternativa dell’altro. E problemi loro se si sentono sminuiti.
      Ma non lo siamo, e continuo a credere che l’arrivo dell’uno sia legato a doppio filo all’addio dell’altro.
      Se accadesse, una sola avrà azzeccato la mossa.
      Io non voglio rischiare ancora di stare dalla parte sbagliata.
      Non con quei maledetti ladri a strisce bianconere…

    • 4-2-3-1 come ha fatto dall’Inter in poi. Dybala può fare tranquillamente il trequartista e lo può fare come quello centrale. Ha un piede educato perciò anziché rientrare sul suo piede come farebbe l’esterno, può calciare da fuori area visto che è un’altra delle sue armi.

    • Se Mou cambia modulo perché arriva Dybala mette in discussione il lavoro già iniziato e la sicurezza acquisita dal gruppo, con la difesa a 3, dall’anno scorso.
      “Ragazzi si cambia, è arrivato Paolo Dybala”… non ce lo vedo.
      Poi a 4, con davanti quei 3 più Pellegrini, chi sarebbero gli esterni (Celik a dx e Vina a Sx? Spina, Zalewsky e Karsdorp vanno bene come quinti arrembanti e di rinforzo, ma a 4 devi saper difendere) e chi giocherebbe a Dx tra Zaniolo e Dybala?

    • Basta vedere la formazione dell’ Inter di Mou: aveva una linea a 4 Maicon, Lucio, Samuel e Chivu (praticamente un 3 e 1/2) Cambiasso e Zanetti davanti alla difesa, poi 3 che erano Eto, Sneijder e Pandev e davanti Milito. Se ci pensi in teoria ne Pandev ne Eto erano veri “Esterni”, questo perchè uno di loro (sopratutto Pandev) andava vicino a Milito e Eto partiva largo ma chiudeva al centro con Maicon che saliva. Nulla vieta di mettere Dybala a sx ma che sale, Pellegrini centrale, Zaniolo che fa l’Eto e poi Spina a sx libero di salire e a dx invece un po più bloccati o Celik o Karldorp. Con un aformazione del genere allora potresti anche mettere Cristante e Matic “fissi” davanti la difesa a far schermo, sopratuto sui lanci lunghi e entrambi possono lanciare o lungo o Pellegrini/Dybala tra le linee.

    • Sposta pellegrini in mediana… Come dice
      ROMAle…. Se poi si riesce a prendere Douglas luiz…. Il centrocampo titolare è fatto….

      Pellegrini Douglas matic…

      Zaniolo dybala

      Abraham

      Se arriva dybala… Mou, quando farà la formazione… Partirà dall’attacco….

      Abraham zaniolo dybala… Poi farà il resto..
      Con Rui smalling e pellegrini… Gli altri titolari….

      Prendete il regista…. Douglas o Ruben….

    • Sam.. Perfettamente d’accordo..

      La realtà è che Mou è senza ombra di dubbio un grande allenatore, un vincente.. E neanche ha più bisogno di dimostrarlo.. Ma ha il suo credo.. Il suo modo per ottenere risultati..

      Ed è un modo difensivo.. C’è chi cerca di fare possesso palla, chi gioca con la difesa alta.. Mou gioca, con una difesa spesso abbastanza bassa e come “modo di giocare” cerca il recupero palla e contropiede..

      Con Abraham, Zaniolo, Dybala, Pellegrini.. Tutti insieme in campo.. Chi la recupera questa palla?..

      Se poi cambia modo di giocare.. E ripeto.. Modo, non modulo, sono cose nettamente diverse.. Allora bene, sono il primo ad essere contento, ma non me lo aspetto..

      As Romaale.. Pellegrini con l’italia il più delle volte gioca largo.. Praticamente un trequartista largo.. Avrà fatto la mezz’ala 1/2 volte.. Non dico che non può farlo.. Ma devi avere un intera squadra che corre..

      Il 4-3-2-1 Per quanto sia un modulo che piace, piace a chiunque.. Ma nessuno lo usa.. Strano eh?… Non sarà forse che ti sbilancia troppo, con i terzini che devono salire entrambi continuamente..

      Per un tecnico con un credo difensivista.. E proprio il modulo che mi aspetto..

      E sia chiaro se la Roma prende Dybala, tiene Zaniolo.. (uno Zaniolo convinto di rimanere).. E prende anche i centrocampisti.. Sono il primo a festeggiare..

      Ma continuo a pensare.. Che la Roma oggi come oggi non si può permettere di far fare panchina ad uno tra Dybala oppure Zaniolo.. Uno da 6 mln che fa panchina.. Oppure uno da 4.. (con il rinnovo)..

      E per il bene della Roma.. Tifo per chi ha un pensiero nettamente diverso dal mio.. Perché secondo me, prendere Dybala equivale a vendere Zaniolo..

      Ed in questi casi spero chiaramente di sbagliare su tutto..

      Forza Roma

    • Applausi a Marco79! Concordo in modo “bulgaro” con lui, quoto UB, e The Wall per il lampo d’ironia.

      A erik971 dico che: già guardando le figurine delle 2 formazioni: Inter di allora e Roma di oggi…: ma te va de scherza?
      Maicon, Lucio, Samuel, Chivu
      secondo te ‘sta linea difensiva è paragonabile a:
      Karsdorp, Mancini, Smalling, Spinazzola!
      Dimentichi che ci stanno le “CATEGORIE” nello sport! Magari quando hai scritto i nomi eri sovrappensiero… non ci hai fatto caso.

      Idi: consiglio, in amicizia, ripassata a “Catenaccio” e 4-2-4.
      Il “catenaccio” prevede che uno dei due centrali sia libero da marcatura mentre l’altro segue il centravanti avversario. Due laterali (terzini n°2 e 3) sulle ali avversarie e il mediano centrale che s’abbassa a supporto difensivo. Inoltre pure le ali scalano in marcatura difensiva (tornanti). E’ un modulo costruito per la MARCATURA A UOMO, è vecchio di 50 anni!
      Fu l’Olanda di Rinus Michels e di calciatori come Cruijff, Neeskens, Rep, Kroll, Rensenbrink che APRI’ qualsiasi catenaccio.
      Per il 4-2-4 ripassa il Brasile dal 1958 al 1966.

    • @SamGek, e dillo che hai paura di vedere una squadra che gioca a pallone, e che la sola idea di subire un contropiede ti terrorizza. meglio 3 sardemelloni dietro e palla a quell’altri…

    • Nun devi ragionà nell’11, ma nei 23. Na grande squadra se costruisce cor doppio titolare pe ogni ròlo. C’hai da fa tre competizioni e se spera de portalle avanti tutte e tre. Ce sarà spazio pe tutti e soprattutto, nessuno se la sentirà calla pe er posto assicurato…
      Me auguro che l’aeventuale arivo de la Joya nun comporti a’ cessione de Nicolò…

    • oh, ce fosse uno, comunque, che abbia indicato la formazione tipo… nessuno!
      Tutti fanno formazioni come se piovesse, ma qui nessuno ha elencato un undici da mettere in campo che includa Zaniolo e Dybala, come chiesto nel primo post.

    • @SamGek a me piace vedere squadre che giocano al calcio, e la penso come il Barone: se palla abbiamo noi, altri non possono segnare. e sti sperticati elogi del nulla calcistico che abbiamo mostrato l’anno scorso, non solo non mi piacciono personalmente, ma vanno contro gli interessi della mia squadra, che rispetto a chi gli è finito sopra, ha un deficit di gol segnati. quindi per migliorare, dato che la fase difensiva la facciamo bene, dobbiamo segnare di più. e non succederà con Mancini e Ibanez contemporaneamente a far compagnia a Smalling. quindi, se oltre a 2 centrali di difesa, hai Matic e Cristante, sono praticamente 4 difensori, più i terzini. i gol chi li fa? se invece palla ce l’hanno sempre gli altri, capita ad esempio che daje e daje, pure Faraoni azzecca il tiro da 25 metri, e perdi. se sei abituato a tenere palla un po’ di più, non prendi 3 gol in 7 minuti perchè sai solo stare rintanato, e se vai in confusione non hai mezzi tattici per tirartene fuori.

    • @sbinf:
      e a me che non la penso come te, e già lo sai perché già ne abbiamo discusso, che me ne dovrebbe importare?
      Che me ne frega di quello che il Barone diceva 40 anni fa. Il calcio è cambiato da allora. Tutto è cambiato, le regole sono cambiate! Non c’è più il passaggio al portiere, il fuorigioco non è più quello, c’è il VAR, c’è un numero diverso di sostituzioni, non c’è più il campionato a 16 e nemmeno a 18 ma a 20 squadre, non c’è più la Coppa dei Campioni, non c’è più la Coppa UEFA, sono cambiate le proprietà tradizionali con i presidenti padri-padroni, c’è una figura diversa del procuratore e potremmo andare ancora avanti e avanti, ma soprattutto, dall’anno scorso a Roma c’è il più grande allenatore al mondo (inaudito), che ha tr4ovato, per ora, un equilibrio di squadra non giocando il calcio che vorresti tu e c’ha vinto pure un Trofeo Europeo che mancava da 60 anni! A me invece la ricerca immediata della profondità, l’accorciare spesso il tempo di gioco per sorprendere l’avversario e non il: tiki-taka “che du palle” alla Luis Enrique capitato a Roma, mi sta molto ma molto bene.
      Prendono Dybala Viva Dybala, ma rimanga Zaniolo altrimenti qualcosa non va.
      Qui arrivò pure la massima espressione del “divertimento calcistico PER GLI ALTRI”: Zdenek Zeman! Ho idea che a te piacesse molto, vista la filosofia!
      A me no, e spero di non vederlo mai più.
      Comunque stai fuori tema. La domanda del post iniziale era un’altra.
      Se intendi parlare della tua filosofia calcistica: potresti semplicemente, creare un tuo post.
      Ripeto stai fuori tema.

    • @Sam, il calcio che piace a me Mou non lo giocherà mai, ma mi tengo Mou, perchè la Roma viene prima delle mie idee. mi sembra che il tema delpost si sia evoluto, non sono io che vado fuori tema. fra l’altro sto spiegando come secondo me Dybala può starci al fianco di Zaniolo, anche se non te ne sei accorto che sto parlando di questo. ossia basta fare qualcosa di impensabile per un catenacciaro come te: metterli in campo insieme. l’equilibrio è questione di atteggiamento, te lo insegna l’inter di Mou (la cui maggior parte dei giocatori che ci hanno rubato uno scudetto, ma tu tanto celebri, prima di Mou erano dei signori nessuno, e sono diventati campioni con Mou. quello che qui conosciamo meglio è Maicon, preso dall’inter per 2 spicci dal Monaco, ma anche i vari Cambiasso, Milito, Pandev, Sneider non erano nessuno prima di Mou, e in alcuni casi sono tornati ad esserlo, senza Mou). una squadra che fra attacco e trequarti ha già Abraham, Zaniolo e Pellegrini, ossia gente che aiuta e tanto la fase difensiva, può quindi supportare tranquillamente un Dybala.
      ciò consentirebbe al mio romantico sogno di vedere Ibanez il meno possibile in campo, di diventare realtà

    • quindi, nella mia idea tattica, dato che sarà Spina a portar palla fuori dalla difesa, la dovrebbe consegnerà a Pellegrini messo a sx, che farà il lancio in profondità per i movimenti di Tammy, Zaniolo e Dybala. il che non ti lascia scoperto, se ci sono Celik, Smalling, l’altro centrale, Matic e quasi sempre Cristante comunque bloccati dietro.
      magari però ti permetterà di sbloccare certe partite, soffrire di meno, avere un tasso tecnico per cui gli scontri diretti li vinci.

    • @sbinf:
      fai caciara, svolgi azioni e triangolazioni tipo videogioco, etichetti, pretendi di decidere la direzione del “mio” post, e infine annaspi perché il problema è che non comprendi che quel che tu pensi sia il CALCIO è solo l’ombra della sua reale SOSTANZA… e la vera essenza di quel che accade sul campo, per i discorsi che fai, ti sfugge.
      La domanda essenziale dovrebbe essere: Che cosa è il Calcio?
      … e come se dice a Roma: mò se non lo sai… sallo!

    • quando uno entra nello specifico, evapori. o inventi, dove ho parlato di triangolazioni? ti lamenti che sono andato fuori tema, se poi ti dimostro che non è vero, “fai caciara”, “annaspi” (de che?), “etichetti” (si, sei un catenacciaro, perchè vedi solo “tutti in difesa e lancio lungo”; ma la ricerca della profondità non è tutti in difesa, è movimento fra e dietro le linee, giusto perchè non lo capisco io il calcio, ma tu si…). la sostanza è che a te piace gente incapace di giocare a pallone, perchè sei un timoroso, e parli solo di assetto difensivo.

      mo te lo dico io cosa è il calcio: se non fai un gol in più de quell’altri, non hai vinto.

      il che non significa squilibrio. saper ANCHE fare possesso palla è una soluzione in più. di sicuro però servono i giocatori che riescono a farlo. il che esclude Ibanez e Mancini, ma include Lollo, Dybala, Zaniolo dietro Tammy, con Zalewski primo cambio.
      se poi Mou decide di continuare a non-giocare come piace a te, Nereo Rocco, Ottavio Bianchi, etc, continuerò a guardarla e sbadigliare per quasi tutto il tempo. ma tifandola sempre.

      adesso, fai una figura migliore e rispondi alle osservazioni tattiche, invece di rimannalla in caciara come fai quando non hai argomenti tattici.

    • rileggo, adesso con più attenzione, nel post di sbinf: “il calcio che piace a me Mou non lo giocherà mai, ma mi tengo Mou, perché la Roma viene prima delle mie idee”.
      Un laureato che subordina le sue idee al tifo per una squadra?
      Non c’è niente che venga prima delle mie idee.
      Quando Zeman venne alla Roma io ero contro Zeman, tutti i giorni, perché pensavo fosse il male di quella Roma. Come poteva non esserlo uno che declassava DDR a riserva di Tachsidis? E lo dichiaravo tutti i giorni nei miei post.
      Invece sbinf è contro Mourinho, ma non ha il coraggio di attaccarlo a chiare lettere tutti i giorni, allora che fa? Si nasconde dietro la retorica: “mi tengo Mou, perché la Roma viene prima delle mie idee.”
      Ma se la Roma è veramente così importante per lui come dice, e crede che Mourinho sia il male della Roma, invece che nascondersi dietro quelle parole dovrebbe agire per aiutare la Roma a liberarsi del male!
      Poi c’è l’esilarante sproloquio sull’Inter del triplete, dal quale si evince il livello di competenza calcistica di sbinf.
      sbinf è un invadente, se gli fai capire che non è interessante per te quel che ha da dire (perché ormai già lo sai), che non hai voglia di ascoltarlo, che sarebbe educato non invadesse il “tuo” spazio nel “tuo” post, lui in modo ridicolo e un po’ penoso, come certe “Ex” che una volta accannate continuano a chiamarti e richiamarti e a volerti incontrare, seguita a proporsi e riproporsi.
      Spero d’esser stato chiaro.

    • ahahah. dalla mistificazione all’invenzione pura. adesso sarei contro Mou, di cui non faccio che parlar bene. il fatto che a me piaccia un altro calcio, non mi impedisce di godere del genio di quest’uomo. si chiama apertura mentale.
      il forum è aperto, ti faccio notare questa cosa.
      se non hai la forza di difendere le tue idee anche con me. che devo farci? non ti importunerò più se non fai l’esaltazione del catenaccio. promesso. ma se scrivi quelle cose, come tutti, essendo un non-luogo pubblico, mi confronto. tu invece tatticamente non sei stato capace a dire nulla.
      però gli altri non capiscono…. parlami della storia di Sneider senza Mou. o di quella di Pandev. Milito stava in b col Genoa. ma gli altri non sanno niente…

    • beh, non sminuirti così. a mettere agli altri parole in bocca mai dette, sei bravissimo. non sei il nulla, dai

    • Cristante paga il fatto che, facendo un sacco di lavoro sporco, si nota poco. Poi, ok, la cavolata ogni tanto la fa,ma io me lo tengo stretto.

    • Se guardi la partita prevenuto, Cristante gioca sempre male…
      Poi però, chissà come mai, gli allenatori lo fanno giocare sempre.
      Ma non sarà invece che la maggior parte di quelli che parlano male di Cristante, nce capisce nc4zzo de pallone?

    • La gente non capisce una mazza di calcio inutile sprecare fiato. Matic e Cristante sono giocatori che non rubano l’occhio, fanno tanto lavoro sporco e questa cosa non viene percepita dai fantastici allenatori che commentano su sto sito.

    • lone wolf, se cristante è così fondamentale, mi spieghi il motivo per cui la roma sta ancora cercando un centrocampista? Mi elenchi cortesemente le posizioni in classifica da quando abbiamo cristante in mezzo al campo? mi spieghi il motivo per cui tutti gli allenatori che ha avuto precedentemente non se lo sono portato via con se quando sono andati via? e ancora, mi spieghi perchè alla roma, nonostante la vostra competenza, non sono mai arrivate offerte ufficiali per lui? non sarà per caso che chi non capisce una mazza di pallone siete voi? Altrimenti mi viene il sospetto che tutti gli altri siano stupidi, soprattutto i dirigenti di squadre come bayern, barcelona e compagnia bella…Cioè, voglio dire, ma giocatori come douglas luiz, renato sanches, fofana ecc…a cosa ci servono visto che abbiamo un giocatore, a detta vostra, quasi quasi imprescindibile? che li pigliamo fare? per fare le riserve di cristante? dai, posate il vino che ancora sono le 12 meno 10!

  5. Se le premesse sono queste ed in questa stagione la condizione fisica e tecnica di Zaniolo è sfavillante, va assolutamente tenuto a prescindere da eventuali acquisti in attacco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome