Roma, prende quota il Flaminio: impianto in centro da 45 mila posti, si può fare in due anni

71
10808

AS ROMA NEWS – La Roma abbandona il progetto di Tor di Valle, un progetto che, scrive oggi la Gazzetta dello Sport (M. Cecchini), non convince più per una serie di motivi: il primo è politico, visto che la maggioranza, nonostante le promesse della sindaca Raggi, non assicura la tenuta per il via libera.

Il secondo riguarda la Roma, a cui il progetto non convince più per i costi, per la zona e per la filosofia (pre-Covid) che sottende. E così i Friedkin stanno pensando a una soluzione alternativa. Che al momento ha due sembianze: la prima è rappresentata da Tor Vergata, una zona che seduce coloro che pensano a una riqualificazione dell’area proprio come si voleva fare per “Roma 2024”, ma c’è anche qui un problema con l’Università relativo ai terreni.

Dall’altro prende quota il Flaminio: certo, la legge varata per gli stadi con vincoli architettonici (decisiva per il progetto) può essere attaccata sulla costituzionalità, ma il club gradirebbe un impianto in centro, da ristrutturare in un paio d’anni, con una capienza di 45.000 posti e non spendendo più di 350 milioni, compresi gli scavi per i parcheggi (ma occhio a una necropoli presente nell’area). Possibile?

Il Flaminio è di proprietà del Comune, che rischia la causa da parte della Roma per i tanti ritardi. E allora una soluzione potrebbe essere questa: il club rinuncia a chiedere i danni e ottiene dal Comune una concessione dell’impianto per 99 anni. Facile? No, anche perché l’area presenta rischi per l’ordine pubblico. Ma la politica, al solito, è l’arte del possibile.

Fonte: Gazzetta dello Sport

71 Commenti

    • A me sembra l’esatto contrario di come conclude l’articolista di turno, cioè che la politica è invece l’arte dell’impossibile.

    • giornalai, solo e semplicemente giornalai che non sanno che cosa scrivere sulla AS Roma o, visto l’interesse ridestato nella mente della Raggi per lo stadio, si cerca di intralciarne il già falcidiato cammino? Caltagirone spinge e spinge molto forte perchè si realizzi nelle aree a lui congeniali e piu prolifiche, il solo fatto che non si realizzi a TDV per lui è già un successo. Per i terreni all’asta poi ……

  1. Sarebbe un’ottima soluzione a costi ridotti e con una posizione eccellente da VIP ! Il top per quanto concerne la posizione dello stadio resta comunque Fiumicino per la vastità dell’area e per la strategica vicinanza all’aeroporto…cose non trascurabili ma costi piú alti…
    Forza Roma Sempre !

    • Anche Tor Vergata. Onestamente ci sono parecchi spazi e la vicinanza della metro C risolverebbe il problema della viabilità.

      Ribadisco: da vecchio cuore romantico, il massimo sarebbe campo testaccio. E sogno la Roma entrarci proprio con il primo inno “canzone di Testaccio”.

      Dobbiamo riappropriarci delle nostre origini.

  2. Sarebbe folle!
    Meglio, molto meglio, un’area decentrata!
    Ma che la si trovi perché senza stadio lontani non si va.
    Oggi col Parma, niente scherzi, mi raccomando!
    Forza Roma!

  3. Forza friedkin non vi demoralizzate.! State scoprendo in che pantano di corruzione e malapolitica vi siete immischiati ma non mollare la presa i tifosi sono dalla vostra parte e soprattutto fatevi consigliare da gente influente politicamente e che vuole bene alla Roma…speriamo bene

  4. Il Flaminio ….Auguri …Ditelo ai Nervi parcheggi Zero Necropoli sotterranea vincoli su vincoli …Tor vergata minimo altri 8 anni se basta comunque anche li devi comprare i terreni portarci la metro l’unica alternativa valida è Fiumicino dove il Sindaco donerebbe 250 ettari edificabili e senza vincoli alla Roma ne bastano 50 di ettari ….

  5. Cmq il Flaminio non è da ristrutturare ma da ritirare su…bisogna abbatterlo e rifare tutto nuovo. Lo stadio è da 30.000 e l’area circostante è piccola. Lì non ci sarebbero problemi di traffico quando si gioca la partita? Non viene paralizzata la zona? Non ci sono comitati di quartiere che romperebbero o costruttori pronti a mettere i bastoni fra le ruote? Aspettiamo il voto su Tor di Valle e poi ne riparliamo. Mi sbaglierò ma a me questi articoli sembrano avere solo matrice politica. E più scrivono e più sono convinto che si sta giungendo a convergenza su TdV.

    • Sono perfettamente d’accordo con te. E poi, all’Olimpico non ci sono problemi? Non so voi, ma a me secca di dover cercare due ore parcheggio verso piazzale clodio e farmi due chilometri a piedi per vedere la partita, magari sotto la pioggia. Una volta si andava prima per trovare i posti migliori e per divertirsi un pó con i cori e le coreografie, adesso sta diventando sempre più faticoso andare allo stadio

    • Eccallà, il problema dei romani oggi è la presenza delle ciclabili. Poi appena mettete il naso fuori raccordo dite “anvedi che figo, vanno tutti in bici”.

    • So mesi che sto a perkoola la Raggi sulle ciclaBBili… 😆😆😆Me sa nn s era capito😆😆

    • E li vespasiani pe’ strada, allora?

      Fatela un po’ voi ‘na fila de quaranta minuti in 300 davanti li cessi dello stadio co’ la vescica che ve scoppia…

  6. Puoi anche decidere di farlo sulla luna.
    Ci sarebbe anche lì qualcosa e qualcuno a metterti i bastoni tra le ruote.
    Avanti con Tor di Valle. Non vi fate abbindolare con nuove promesse. La Roma ha diritto al suo stadio…..

    • pensa Pallotta è stato insultato perche voleva lo stadio,a Roma i romanistoni invece non lo vogliono aaaaaaahssshshshaahsssahahahahssgahaajaahahaashshshshsshshshaa

  7. Che gran povertà di articolo! Tante parole per sottintendere, come per tutte le vicende in casa Roma dal cambio di proprietà, che si brancola nel buio più assoluto riguardo le intenzioni di Friedkin sul nuovo impianto di proprietà.
    E chissà che alla fine non finisca esattamente come per le altre storie, una sorpresa assoluta che scuote il pero su cui siedono i poveri scrivani.
    Oggi comunque contano solo i tre punti…

    • Articolo di fantapolitica, immaginando concessioni reciproche, accordi, uno stadio in mezzo alla città; vorrei capire come sarebbe migliore dell’Olimpico, senza uffici o zone per i fan, senza parcheggi, figurati se i comitati cittadini della zona glielo fanno fare 😂

  8. È da quando è stato scelto tor di Valle, almeno 8 anni fa, che vado dicendo che l’opzione migliore resta Fiumicino, Leonardo Caltagirone ringrazierebbe la riqualificazione di una zona che sta andando in rovina (centro commerciale, cinema e palazzine), ci sono già le strade a 3 corsie e il treno (da potenziare l’eventuale svincolo per lo stadio non ad uscita singola ma magari con uscite per settore dell’impianto, in modo da evitare colli di bottiglia), speriamo che Friedkin possa decidere con la sua testa, senza dover sottostare ad interessi altrui (vedi Parnasi – Unicredit)

  9. Ma chi commissiona questi scritti, lo sa che ci fa una figura di melma? Ormai chi ci mette la firma non lo commento più, ma i mandanti sono veramente dei poveracci, vengono smelmati da chiunque abbia letto 2 pagine sulla vicenda. Sono convinti che tutto il popolo è bue. Con questa convinzione in Francia sono volate teste per settimane

  10. Il cuore mi suggerisce Flaminio, ma temo sia un’altra trappola della nutrita consorteria antiromanista … Se non ricordo male anche il panzone pregiudicato voleva metterci il cappello. Quello che serve é una Roma vincente il prima possibile. Quindi, direi, lavorare sottotraccia su Fiumicino, e teniamo la Raggi in sospeso, costretta a promettere, per stanare i nostri tanti nemici, panzone formellese in primis …

  11. Il Flaminio è bello comodo e può contenere 45.000 spettatori-
    Resta da vedere dove mettere gli altri 45.000-
    Tanto vale acquistare e riadattare l’Olimpico-

    • 45 + 45? per come é ridotta sta tifoseria finita ne basta uno da 20.000, estamo pure larghi. poi per l’addio dei Capitani o per la partita del cuore co’ Amendola e Ramazzotti si può usare l’olimpico

    • Il Flaminio è il sogno degli sbiaditi.
      Se diventasse lo stadio della ASRoma (eventualità per me molto remota), rosicherebbero fino alla fine della loro triste esistenza… Che poi non sarebbe un’agonia troppo lunga…
      Lazie fogna de ‘sta Città

    • Scusa che è il flaminio?
      No dico una cosa a Roma che, per un tifoso della Roma è daa lassio?
      Ma scherziamo?
      Ragazzo ricorda: blu il tuo colore, alza gli occhi al cielo e vedi sta città.
      È tutta giallorossa e…….
      Trolletto.

    • Non diciamo [email protected]@ate,nell’ 89 ci ha giocato la Roma di Radice, e con buoni risultati,non vedo tutti questi problemi,tra l’ altro anche se fosse ,verrebbe ricostruito da capo quindi a quel punto sarebbe uno stadio di pura matrice Romanista e basta,al contrario dell’ olimpico con cui dobbiamo convivere con i pigiamati.

    • Il problema è che pe anda al Flaminio la macchina quando stai in zona te la metti sotto al braccio e la lasci all entrata come per i cappotti quando vai a tratro

  12. Meno male che non hanno adocchiato lo stadio dei Marmi. Battute a parte solo quà succedono ste cose. Lo stadio Flaminio sarebbe a mio avviso perfetto. No parcheggi perché allo stadio non ci devi arrivare con la macchina, semmai con i mezzi pubblici. Sarebbe un ottimo banco di prova per dare prova di maturità. È un progetto difficile ma riuscire a svilupparlo al meglio ci porterebbe in una nuova dimensione. Abbattere una cosa che non serve a nessuno perché no. Gli inglesi abbattono Wembley noi non possiamo farlo con il Flaminio? E perché?. La Roma deve avere uno stadio a Roma.

    • Si praticamente io che vengo da ostia parto il giorno prima e pernotto intorno allo stadio perché con i mezzi giusto un giorno prima devo andare

  13. Uno stadio da 45 mila posti sarebbe l ottimale. Il progetto già c è, è stato fatto dalla Sapienza. Vedremo. Fra Tor di Valle e Flaminio tutta la vita quest ultimo.

    • No lo stadio ottimale per una Roma da vertice e’ di 65000 posti , la Juve sta già pensando ad un nuovo stadio da 60000. Quando la squadra gira e lo stadio è un salotto 20000 spettatori in più sono milioni e milioni di incassi mancati.

  14. I posti devono essere più di 80 mila mi interessa solo quello del nuovo stadio. Se poi sarà Fiumicino va bene comunque, sono convinto che questa dirigenza e soprattutto presidenza saprà scegliere il meglio.

  15. Come dicono che lo stadio di farà, i giornalisti zerbino si inventano un articolo per smontare tutto, per me questo soggetti non sono più credibili e mi fanno schifo!!!!! Sempre forza Roma

  16. Nel caso si optasse per il Flaminio, mi aspetto che Fassina, Grancio, il Codastronz, Italia Mia, la Ekberg, Berdini, Sgarbi, il Menzognero e tutto il codazzo citino il Comune per la sistemazione urgentissima del Fosso di Vallerano e per l’adeguamento della Roma-Lido.
    P.s. Col Flaminio devo solo attraversa’ la strada…😆😆😆

    • Non dico che non ci sarebbero vantaggi, però…
      Il progetto risale alle Olimpiadi del 1960, se non erro. Allentamenti dei vincoli d’accordo, però mi sorprenderei se la Soprintendenza ce lo facesse buttare giù e ricostruire.
      A scavare per i parcheggi, ci sarebbe solo da incrociare le dita.
      E poi se venisse dato in concessione sai le aquilacce come strillerebbero, si dovrebbe fare una gara a scanso (forse) di ricorsi al Tar.
      Insomma la vedo difficile.

  17. Allo Stadio Flaminio,con Radice la Roma di Nela,Giannini,Voller disputo un’ ottimo campionato nel 1989 e non ebbe problemi.Quindi in teoria non vedo tutti queste difficolta’ nel ripetersi in uno stadio ricostruito e tecnologicamente avanzato.Consideriamo che il quartiere e’ sempre quello, e la mobilita pure.Uno stadio sulla falsariga di quello di Marassi a Genova,fatto per il calcio e situato in citta non sarebbe un’ opera impossibile,considerato che pur essendo Genova come numero di abitanti inferiore a Roma,e’ pur sempre dotata di un’ impianto che non arriva a 40 mila posti,a pochi passi dalla stazione ferroviaria. Quindi considerando che la meta dei tifosi arrivi in auto,e l’ altra meta con i mezzi ,trovo che la situazione possa essere largamente sotto controllo,e fattibile.Sottoscrivo per il Flaminio, anzi lo spero, e’ l’ unica soluzione per vedere realizzato il nuovo stadio in tempi umani….

  18. questo “articolo” è la cosa più assurda mai letta: propone una tesi e la smetisce subito dopo.
    Afferma Tor vergata prima alternativa per poi dire espressamente che quelli sono terreni dell’università
    Poi propone il Flaminio per poi dire che c’è una legge che dovrebbe essere dichiarata incostituzionale per poterlo ristrutturare, per poi fare causa al comune e sperare che ti dia la concessione; e secondo il giornalista i tempi sarebbero di soli due anni???????

  19. Mi duole dirlo..ma Gaber aveva ragione “ma ho paura che l’Italia diventi una brutta poesia”. Che paese fallito..dopo 8 anni, migliaia di pagine di progetto, milioni già investiti e possibilità di migliaia di posti lavoro si sta ancora discutendo se farlo al flaminio o meno. A mio avviso dovrebbe intervenire il governo, qui si rischia di dare un immagine di Paese dove è impossibile investire…

    • orami è tardi per l’immagine, hai notato che sempre più multinazionali che un tempo investivano un pò in tutta italia si stanno arroccando oltre la linea gotica?

  20. Tor Vergata presenterebbe gli stessi identici problemi di Tor di Valle, tra 20 staremo sempre ad aspettare lo stadio.
    Il Flaminio se con l’arte della politica si trova una soluzione, in due massimo tre anni, là Roma avrebbe il suo stadio di proprietà.
    Fin’ora i Friedkin hanno dimostrato concretezza, se continuano a ragionare concretamente, si dovrebbero fiondare sul Flaminio.
    Inutile sognare stadi nuovi da far crescere in quartieri inesistenti.
    L’unica paura mia è che una volta che là Roma si butterà sul Flaminio, anche quei maledetti diranno, che anche loro vorranno il Flaminio, tanto per ostacolarti.
    Come hanno ostacolato il progetto tor di valle, come ostacolerebbero quello tor Vergata o quello Fiumicino.
    Invidia da sempre una bruttissima bestia e loro hanno sempre invidiato là Roma e tutto quello che fa là Roma.
    Dal laziale muratore al laziale massone che armeggia nelle stanze segrete del potere e ti blocca tutto, guardate com’è finita e sfinita la storia tor di valle

    • si in due anni hai una sentenza della corte costitutzionale che ti permette di modificare l’impianto e vinci la causa contro il comune, in italia…. per la prima forse in due anni ce la fai per la seconda 10 non ti bastano

  21. Articolo scritto sul nulla assoluto, e a questo punto comincio a pensare che, assurdo lo so, un fondo di verità nelle recenti parole della Raggi ci sia. È assurdo che i Friedkin vogliano ricominciare un tira e molla eterno con questi insetti, e con gli inetti della prossima amministrazione, piuttosto modificheranno il progetto a TdV o, al massimo, e già è impossibile, si sposteranno a Fiumicino che si è dimostrato ben più corretto sull’argomento. P.S. l’anno scorso ho visto i Toto all’Auditorium, è bastata la concomitanza di un altro concerto all’Olimpico per far sì che il primo mezzo in grado di riportarmi in zona Ostiense passasse alle due di notte

  22. Roma città fallita, se cade Tor di Valle, un miliardo di investimenti e migliaia di posti di lavoro buttati al [email protected] (dopo l’orrore delle Olimpiadi regalate a Parigi ed LA), sta città si può fare la fossa perché diventerebbe l’emblema delle capitali fallite del terzo mondo della civiltà.

  23. A prescindere dove sarà ubicato lo stadio della Roma, faccio presente che nel momento nel quale si è palesata lontanamente la remotissima possibilità di riadattare il Flaminio, questi cxxxxxxi del codacons hanno subito fatto rimostranze. Ma lo fanno perché? Non mi sembra che si siano mai interessati ai numerosi scandali edilizi perpetrati ai danni della città di Roma. Di questo passo veramente converrà farlo in Umbria.

  24. Inoltre il romanista ha tanto celebrato l’appartenenza alla Roma del presidente del consiglio conte, dei ministri Gualtieri, padoan, speranza. Ci mettessero le mani loro!!

  25. L incuboa di vedere una Roma totalmente diversa da quella vista nell’ ultimo decennio (magari vincente?) spaventa TROPPI PERSONAGGI (di chiara matrice cazziale) ai vertici di “talune stanzette” che contano….😏

  26. Abbiamo avuto la prova provata con l’ingaggio di Pinto della imprevedibilità decisionale di Friedkin e anche di quanto sia fuori luogo supporre che le “penne” accedano a notizie affidabili. Quindi? ahahhaha Aspettiamo il Comunicato Ufficiale no? ahahah Un tempo questo era il mantra, o no? Un ragionamento comunque si potrebbe tentare, ovvero, Tor du palle (FEDE ti pagherò le royalty ma è troppo carina) qualora consideriamo la praticità di Friedkin,,, in sintesi,,, è troppo impicciata, e il Flaminio ricade, in primis, sempre nella jungla decisionale di una giunta capitolina. Poi dipende sempre e questo , nel blog lo si da per scontato,,, se il progetto stadio abbia una sua priorità nella testa dei proprietari. Invece nel caso vogliano realizzare lo stadio temo che per conoscere dove sarà costruito ci dovremo affidare alla perlustrazione e ai sopralluoghi quotidiani, cantiere per cantiere offertici da Zenone ahhahahahha Forza ROMA

  27. L’unica chance stadio a Roma è quella di un impianto gonfiabile e con le ruote, si stabilisce ogni settimana dove piazzarlo e a fine partita si sgonfia e si mette via.
    Fantascienza? Appunto…

  28. Chiudiamola qua,
    Questi scappati di casa, ormai è certo, lo stadio vogliono farlo dal CALTA.
    Aspettiamo GIUGNO, li mandiamo a casa a rifare opposizione, ma questa volta non potranno fare danni, e con la nuova giunta speriamo di riuscire a fare uno STADIO come ogni altra squadra in EUROPA.

  29. Lo stadio della Roma deve stare per forza al centro della città. Non parlate di Fiumicino, Ostia, Fregene, Formello. Questi posti vanno bene per la seconda squadra del Lazio. Abbattere il Flaminio e fare uno stadio moderno con numerase luci esterne a LED con i colori giallo/rossi, per dire qui c’è lo stadio della Roma. Esempio come lo stadio di Monaco, il First National Bank Stadium, Wembley ecc.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome