Roma, pronto il rilancio dell’Inter per Dzeko. Da Icardi segnali di apertura

10
140

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Mancano ancora poche ore e poi l’Inter darà via all’offensiva finale per strappare Edin Dzeko alla Roma. Con la cessione di Perisic al Bayern Monaco, il club nerazzurro ora si può permettere di sbattere sul piatto 18 milioni di euro per prelevare la punta bosniaca. Il club capitolino però non resta a guardare e, mentre non smette di cercare un sostituto all’altezza, continua a fare muro.

Del resto Petrachi è stato chiaro fin dall’inizio: finché non avrà in mando un’alternativa valida (e non avrà ottenuto i 20 milioni richiesti) non lascerà partire Dzeko. Dopo gli incontri andati in scena nei mesi scorsi, il ds giallorosso ha intensificato i contatti con l’entourage di Icardi, nome che in questi giorni ha scatenato le speranze e le illusioni della tifoseria romanista.

Sulle radio e sui social, il plebiscito per il 26enne attaccante argentino è ormai dichiarato: in un sondaggio, c’è chi si è perfino spinto a definirlo “il migliore acquisto che la Roma potrebbe fare dai tempi di Batistuta“. La realtà è però ben più complessa, dal momento che Maurito non è una pista facile e i dirigenti giallorossi ci vanno con i piedi di piombo. Il giocatore non è poi così allettato dall’idea di trasferirsi nella Capitale, continua a preferire come destinazione la Juventus e nel frattempo flirta pure con il Napoli.

L’entourage di Icardi apre alla possibilità di andare alla Roma – La novità delle ultime ore, però, è che la moglie agente del centravanti argentino, Wanda Nara, è disposta a trattare con i giallorossi. Dopo i secchi rifiuti dei mesi scorsi, la famiglia Icardi si è ritrovata ancora più sola, scacciata in malo modo dall’Inter, con l’argentino che si è visto perfino scippare la sua amata maglia numero nove, finita ora sulle spalle di Lukaku. Inoltre, l’entourage dell’attaccante inizia a rendersi conto che attendere all’infinito un’offerta della Juventus potrebbe rivelarsi una mossa rischiosa, dato che i bianconeri alla fine potrebbero decidersi a tenere Higuain per la gioia di Sarri.

Ecco allora che l’interesse della Roma è tornato di moda, come confermano le parole pronunciate ieri da Fonseca alla vigilia dell’amichevole con il Real Madrid: “Icardi? Lo ritengo senza dubbio un grande giocatore”. Sullo sfondo, rimangono vivi i contatti tra la Juventus e la Roma per Higuain. L’accordo tra le due società è stato siglato da tempo, Paratici è disposto a dare la buonuscita al Pipita per facilitare la sua cessione, ma il giocatore non ne vuole sapere di lasciare Torino, dove giocherebbe la Champions da favorito, per andare a fare l’Europa League in una squadra che è ancora un cantiere aperto.

(Repubblica.it – F. Morrone)

10 Commenti

  1. Il portiere deve parare il centravanti DEVE far gol.
    Se parliamo di stimoli= Higuain ha 2 anni di carriera e vuole monetizzare dalla juve ( 7.5 piu premi senza giocare) icardi vorra dimostrare che sbagliano Argentina e inter.
    Wanda vorra dimostrare di non aver rovinato il marito.
    Icardi fara piu gol di dzeko ?
    Dzeko da gennaio in poi che giochera sara ? Europei e nuovo club = impegno per stare in forma ma di non rischiare cioè inutile

  2. Io non discuto il valore dei giocatori, ma ha senso intestardirsi con chi proprio non vuole venire? Essere scelti come ultima spiaggia non è una cosa che proprio mi riempia di orgoglio. Per carità, siamo in un brutto momento, ma siamo sempre la Roma, un pò di amor proprio!

  3. La repubblica ennesimo pseudo quotidiano con sede a Roma (si badi bene, non quotidiano di Roma), utilizza termini come “sbattere sul piatto”, in modo alquanto dispregiativo verso la Roma, che si permette di fare muro con un proprio calciatore tesserato fino al giugno 2020. Come per dire, che la grande inter, ricca e potente, elemosina qualche altro milioncino per pagare la campagna acquisti della derelitta Roma.

  4. Alla Roma vista questa sera si vede che mancano dei giocatori ad esempio un sostituto di under che prenderei subito vendendo schik defrel pastore. L’ideale sarebbe tenere dzeko ma se proprio vuole andare allora prenderei icardi perché e un ottimo finalizzatore poi manca un vero mediano regista e almeno un altro difensore titolare che non faccia rimpiangere manolas..

  5. Vallo a capire Dzeko.
    Preferisce sgomitare con Lukaku e Lautaro Martinez, con la prospettiva di giocare quante partite per intero? 10? 15 a dir tanto?
    Qui a Roma, con la squadra che gioca per e con lui, troverebbe le praterie. La concorrenza consiste in Defrel & Schick. Non credo vi siano dubbi su quali sarebbero le gerarchie.
    D’altra parte, le dinamiche sono cambiate. Via De Rossi, e via Manolas. Dei ‘senatori’ rimangono lui e Kolarov, l’amico e suo. Con queste prospettive, un azzeramento proprio non è possibile?
    Che diavolo gli avrà detto il Gattochiomato per irretirlo così tanto? Il rischio di far la fine di Nainggolan, sicuro di escluderlo al 100%, non lo sfiora nemmeno? L’Inda è una squadra che spesso divora i propri giocatori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome