ROMA-SASSUOLO, le ultime e le probabili formazioni: Schick in tandem con Dzeko, Pellegrini preferito a Strootman

1
551

QUI ROMA – Eusebio Di Francesco resta ancorato al suo 4-3-3 per affrontare il Sassuolo e ripropone Schick con Edin Dzeko. Insieme a loro resta favorito Perotti, con El Shaarawy destinato alla panchina e magari a subentrare nella ripresa qualora le cose non dovessero volgere al meglio per tornare al 4-2-4. A centrocampo Pellegrini verrà preferito a Strootman, mentre in difesa tornano confermati Manolas e Fazio. Out l’ex Defrel, che non verrà nemmeno convocato.

QUI SASSUOLO – Nel Sassuolo invece mister Iachini sembra intenzionato a ridare fiducia all’undici che ha battuto l’Inter nella scorsa giornata di campionato: Lirola in difesa è in vantaggio su Cannavaro, Duncan dovrebbe essere confermato a centrocampo, mentre Falcinelli è in vantaggio su Matri al centro dell’ attacco. Ancora indisponibili Adjapong, Biondini, Sensi e Letschert.

IL METEO DEL MATCH – Il tempo previsto su Roma per la giornata di domani non dovrebbe prevedere precipitazioni: per le ore 15 infatti il cielo si presenterà nuvoloso ma senza fenomeni di rilievo. Campo dunque in perfette condizioni, temperatura che si aggirerà intorno ai 12 gradi.

LE PROBABILI FORMAZIONI – Queste dunque le probabili formazioni di Roma-Sassuolo:

Roma (4-3-3) – Alisson, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov, Pellegrini, De Rossi, Nainggolan, Schick, Dzeko, Perotti.

Sassuolo (4-3-3) – Consigli, Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Berardi, Falcinelli, Duncan.

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedenteSpalletti: “Totalmente innamorato dell’Inter. Campionato super di Roma e Lazio, ma anche noi siamo lì”
Articolo successivoROMA-SASSUOLO, i convocati di Di Francesco

1 commento

  1. il Sassuolo allenato da Di Francesco era l’unica provinciale che negli ultimi anni NON alzava le barricate, riuscendo spesso a strappare punti importanti anche in trasferte proibitive. Laggiù sono resuscitati calciatori recuperati nella differenziata, altri sono sbocciati in maniera esponenziale sfruttando l’onda lunga del 4-3-3.
    Era un piacere vederli giocare…
    Forza Eusebio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome