Roma-Totti, ci siamo: il Capitano sta tornando a casa

114
2400

AS ROMA NEWS – “Roma, Totti torna a casa“. Così il Corriere dello Sport (R. Maida) titola in prima pagina nell’edizione odierna.

Nelle prossime settimane con ogni probabilità la proprietà farà partire la chiamata che tutti i tifosi attendono e chiederà al Capitano: Francesco, vuoi tornare?

I contatti con lui, presenza fissa allo stadio come ospite del main sponsor del club, sono ormai frequenti. Diretti e (soprattutto) indiretti. Il ricongiungimento familiare è dunque solo questione di tempo, che servirà alla Roma per presentare a Totti un’offerta precisa.

I Friedkin, dopo un’iniziale diffidenza, hanno compreso il potenziale dell’operazione, formidabile sul piano dell’immagine e anche utile per migliorare la compagine dirigenziale. A Trigoria l’unico vero uomo di campo è José Mourinho, straordinario e inarrivabile nella sua capacità persuasiva, perciò l’aiuto di Totti diventerebbe molto prezioso, sia nelle trattative di mercato sia nella gestione mediatica.

Totti, da parte sua, per la Roma sarebbe disposto ad abbandonare subito l’agenzia di calciatori che gestisce ed è consapevole che la chiamata dei Friedkin arriverà. Bisogna quindi semplicemente aspettare.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteZaniolo-Roma, ecco la exit-strategy: rinnovo in estate con clausola rescissoria a 50 milioni
Articolo successivoGenitori contro maestra: “Fa cantare ai bambini l’inno della Roma”

114 Commenti

    • Ancora co TTT, mo che abbiamo iniziato a vincere esce fori TTT, ma cosa deve fare? Abbiamo Pinto e MOU, per tutto, la femminile finale Coppa Italia, anche se persa immeritatamente, Conference League finale vinta, squadra Primavera in finale scudetto, che deve fa TTT…. Ha trovato la strada da procuratore è meglio che continua! 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • Sogni de latta magari preferisci capitan giugulare quello che ci voleva far arrivare decimi?

    • Fabio68 NESSUNO DE TUTTI E DUE!!!! Sia TTT che DDR devono stare lontani dalla Roma. Lontani assolutamente, finché abbiamo MOU si vince, se vengono questi atterra o subito, il prossimo step per me è : lV posto e posto Champion, ma visto che, farà la rosa (se spera…) TOP vorrei anche la X Coppa Italia! 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • Da prendere, non lascerà la sua agenzia bensì la metterà al servizio della Roma, come uomo immagine e talent scout, sicuramente un valore aggiunto alla squadra e nemmeno di poco. Vi ricordo che il Milan ha vinto lo scudo con Maldini uomo di punto della dirigenza.

    • @Karl concordo pienamente quello che dici! Tutto di guadagnato. Magari “Sogni de Latta” potrebbe essere un Troll e chi scrive è il pelato? Mahhh…. tutto sto accanimento con TTT non lo capisco….

    • Così ce magna bene, bene, tipo Raiola…. Ma secondo voi TTT si accontenta di commissioni al 10%? Ma che ve sete fumati…. La certezza di amare la Roma la si può vedere come andrà a finire con Volpato… Per me andrà al bilan… 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • Sogni di Latta
      Uno che odia TOTTI non e Romanista. Dunque Tu non sei Romanista, ma solo un invidioso.

      Totti per 25 anni e stato il Trofeo piu bello che abbiamo mai avuto. L’emozione che dava TOTTI era unica.
      Uno che ogni santa occasione non perde occasione per cercare di diminuire il CAPITANO si merita sportivamente il peggio. Uno che cerca di denigrare il PIU GRANDE GIOCATORE della NOSTRA STORIA, Un Giocatore che per anni si e portato sulle spalle spesso una squadra e societa indegna della sua classe.
      Certo te nascondi dietro che abbiamo Mou, ma Mou non e Totti non resta qua 25anni, se ne andra, non rifiuta il Real. E risparmiami che Totti e stato ben pagato dalla Roma, il 95% del merchandise che vendeva la Roma quando c’era Totti, era perche c’era il nome Totti. Dunque se pagava da solo.

      L’invidia e una brutta bestia, curati che e meglio.

      PS – La Curva SUD e stata CHIARA, TOTTI E LA ROMA che te piace o no, tu non sei nessuno mentre la Curva e la VOCE dei Romanisti.

    • Caro Marco, stai parlando con uno che è stato abbonato da 13 anni fino a 35 anni di curva sud TTT e DDR li ho sempre criticati, ma mai odiati, potevano vincere di più, ma ormai è il passato, Friedkin, Pinto e Mou stanno lavorando alla grande, se fa solo scouting ben venga, altrimenti è meglio di no. Vale pure per DDR.

  1. Mi pare la solita panzana domenicale del CdS nella disperata ricerca di qualche abboccone che si compri una copia. Infatti pochi giorni fa lo stesso Totti aveva detto che per quest’estate non se ne fa niente di un suo rientro a Trigoria,rinviandolo a tempi migliori.

    • Abbocchi quando te fa’ comodo o quando non metti il cappellino? Occhio che il sole ☀️ incoccia compà

    • Eliseo mi ha bacchettato perché ingaggerei come dirigenti tutti quelli che mi sembrano assennati e mi sono simpatici, e naturalmente ha ragione.
      L’esperienza di Totti dirigente è stata un fallimento, perché non aveva compiti definiti, nessuno lo aveva formato, e in definitiva Jimbo e gli altri nemmeno lo ascoltavano. Era un orpello di lusso, e ha fatto benissimo ad andarsene (e malissimo a convocare quella conferenza stampa, e non solo).
      Ok. Siamo arrivati ad oggi.
      La ASR è ormai una società ben strutturata; i dirigenti devono essere di prim’ordine, non dimentichiamoci mai quel tizio che non riuscì a gestire una stupida lista di nomi. I Friedkins, gente serissima, hanno pieno diritto di esigere il massimo da tutti.
      Che potrebbe fare Totti? Che sarebbe comunque un uomo-immagine del romanismo nel mondo è inevitabile, perché nessuno che abbia indossato la maglia giallorossa è più noto di lui. Ma secondo me il suo ruolo ben può essere quello di:
      a) speaker della Società in occasione delle partite. La butto giù un po’ pesante: se è Pinto che dice che la Roma è maltrattata dagli arbitri, non se lo fila nessuno; se lo dice Totti, un po’ di clamore lo si suscita (oltretutto, dato che Mou visibilmente non ama parlare coi giornalisti, metterci Totti converrebbe pure a lui);
      b) sovrintendente di tutta l’attività di scouting… A meno che non vi sia già Bruno Conti, e ripensandoci il mio candidato ideale in realtà è Alberto De Rossi. Per piacere non facciamo che De Rossi firmi per qualcun altro. Non dimentichiamo che è lui che ha segnalato Zaniolo a quella bestia di Spagnolo.

    • @Alè 🤠pepperepè…
      non preoccuparti per la mia capoccia…
      “Tranquillo”…mò arriva 😆

    • @Zenone son propenso a pensarla allo stesso modo. Basta leggere questo “trafiletto” – “Totti, da parte sua, sarebbe disposto ad abbandonare subito l’agenzia di calciatori che gestisce” Mi pare in “netta” contrapposizione con quanto dichiarato dal Capitano. Poi tutto diventa possibile. Anche che Maida e cdsporc (tra le tante “fake” emanate) ne azzecchino “una”🙃😅

    • @ Basara-Chiarisco a scanso d’equivoci : se Totti venisse alla Roma in qualsiasi ruolo voluto da Friedkin sarei felicissimo; se poi venisse al posto di Pinto stapperei uno spumante dopo 2 anni e mezzo di astensione assoluta dall’alcol.
      Tutto questo anche da domani.
      Per me Totti è uno di famiglia. E’ uno adottato.

    • @Eliseo la penso allo stesso modo e aggiungo. Per quanto hanno dato ai nostri colori, per appeal e competenze per me meriterebbero in tre: Totti, Ranieri, Boniek 💛💖

    • Ciao Hic Sunt ricambio volentieri il cortese saluto che mi hai rivolto piùi sotto ma tengo a precisare che non mi sono mai allontanato ma semplicemente sono intervenuto meno non dovendo più controbattere i seguaci del nostro James e le loro quotidiane strambalate disamine economico-finanziarie sullo stato di salute della AS ROMA, ormai quasi moribonda suia sotto il profilo tecnico sche strettamente finanziario. Infatti che non fossero propriamente tifosi della AS Roma ma esclusivamente del loro James plusvalenza (o anche James Pallotta bond) appare evidente dal momento che non se ne intravede più traccia dai tempi dell’avvento dei Friedkin pur se qualcuno ha provato pateticamente a riciclarsi sotto alltro nick. Che poi tutti noi antipallottiani avessimo palesemente ragione sulla sciagurata gestione Pallotta da quando si è dimesso Sabatini lo stanno ampiamente dimostrando i FRiedkin. Quei soggetti ci hanno insultato per anni e Pallotta preso per i fondelli per 10, giusto per almeno altri 3/4 anni continuare a “non dimenticare”.
      Chiuso per ora Palloitta noto con una certo sorpresa, rammentando sempre il tuo equilibrio nell’esprimerti, che hai ricordato gentilmente un altro mio carissimo amico che tra i primissimi individuai come il il distruttore della AS Roma viste le sue tragicomiche sessioni di mercato coniandogli il famoso “sonatore de nacchere” per distinguerlo dai DS seri. Certo non sei stato tenero nei suoi confronti ma in fondo hai giustamente ricordato chi fu l’artefice dell’arrivo di Zaniolo (l’ottimo De Rossi padre) mentre il sonatore insisteva per RADU oltre a essersi accollato a caro prezzo quell’altro bidone di Santon.
      Sempre Forza Roma e ancora ovviamente Grazie ai Friedkin anche per Mou oltre che per averci liberato. Un abbraccio e ti prometto, se non provocato, di non parlare più di Pallotta per un pò…….è dura ma ci proverò.

    • D’altra parte il raffronto con la gestione Friedkin, sia pur limitata a 2 anni è troppo evidente per non essere richiamato, meglio se spesso.

  2. “Migliorare la compagine dirigenziale” ? Guarda caso non si capisce in quale ruolo. Se non aveva le capacità prima, mi chiedo adesso dove e se le ha acquisite. Prima di “gioire” mi piacerebbe sapere se oltre “nelle trattative di mercato sia nella gestione mediatica” che sono abbastanza fumose ci siano altri ruoli. Temo l’egocentrismo del personaggio per me la ROMA è già carismatica senza rispolverare bandiere logore (fenomeno calcistico da ricordare sempre ma fuori dal campo boh….)

    • Sono d’accordo, la Roma è Roma anche senza Totti e lo ha dimostrato. Mi dispiace ma, oltre al giocatore immenso che ho adorato, non vedo un ruolo per lui in una società che sta già lavorando bene. Lasciamo lavorare i Friedkin a loro modo, non hanno bisogno di aiuto.

    • Allora, cominciamo a stabilire questo…alla roma deve arrivare gente competente, non gente che ci sta simpatica e che vogliamo bene.
      Abbiamo appena vinto un trofeo europeo, cerchiamo di fare in modo che non sia l’ultimo!
      Sia chiaro, io non sono contro totti e un un suo rientro alla roma non mi fa né caldo né freddo, ragion per cui lo valuterò in base a quello che farà alla roma…quindi, se farà bene dirò che ha lavorato bene, altrimenti dirò che ha lavorato male e non sarà esente da critiche!
      Quello che totti ha rappresentato per roma e per la roma non mi interessa…è giunto il momento di pensare alla roma e ai suoi risultati, che siano con o senza totti!
      Basta con questa mentalità da provinciale!

    • Fatico molto a capire questo astio verso Totti.
      Veramente molto.
      Stiamo parlando di un capitano per 10 anni
      Di un giocatore che ha scelto di rimanere a roma per amore (non mi venite a dire che ha dire che ha avuto molti soldi; perché ne avrebbe potuti prendere anche di più. ).
      Che mi ha fatto alzare in piedi ad applaudire per centinaia di volte.
      Che tutto il mondo ci ha invidiato
      Che ha la roma nel suo codice genetico.
      Che sicuramente avrà commesso degli errori ( ma beati voi che invece nella vita non sbagliate mai…!!!) ma sono sufficienti per dire non lo voglio nella mia squadra ?

      Boh…. Non giudico nessuno. Ma lasciate che sia quanto meno perplesso.

    • Caro 007, come hai fatto ad intuire il mio astio verso totti se ho scritto che non sono né pro né contro totti? Ripeto, quello che totti ha fatto per la roma da giocatore non ha nulla a che fare con quello che farà per la roma da dirigente…Ragion per cui valuterò il suo lavoro in base ai risultati che otterrà alla roma ed eventualmente dai giocatori che porterà, così come si è sempre fatto per chiunque…non avrà alcun favoritismo da parte mia, sia chiaro…ma questo non vuol dire che io abbia astio verso di lui, né tantomeno ho mai detto di non volerlo alla roma…quindi chi vuol capire quello che ho scritto, capisca! A me interessa solo che si portino giocatori in grado di far fare il salto di qualità alla roma, fine! In conclusione, se devo prendere totti in società non devo farlo con lo spirito per il quale gli voglio bene o perchè mi sta simpatico, ma devo prenderlo perchè penso che il suo bagaglio conoscitivo (calcisticamente parlando) possa apportare un beneficio alla roma! Quindi cerchiamo di non travisare le parole!

    • Azael si vede che sei invidioso di Totti, scrivi il suo cognome sempre con la iniziale minuscola. Non hai rspetto neanche per il suo cognome (facendolo appositamente).
      Infatti lo devi prendere perchè penso che il calcio e soprattutto i calciatori li conosce meglio lui che Pinto, quindi potrebbe dare una grossa mano in questo senso, anche a convincere i giocatori a venire alla ROMA penso che abbia più argomenti lui che Pinto, senza nulla togliere al nostro DS. Potrebbe essere uomo di spogliatotio, parlando con i giocatori e capire le loro difficoltà ed aiutarli. Magari tornasse….ma tu sei astioso con Totti..si vede.

    • Franckblues, guarda, non sei neanche degno di una mia risposta vista la motivazione che hai dato, davvero ridicola…avrai forse 15 anni, anno più anno meno per ragionare in questo modo…Hai visto? ho scritto il tuo nickname iniziando con la maiuscola…sia mai che debba anche essere tacciato di essere invidioso o astioso verso di te1

    • Non lo ritengo ne utile ne necessario
      Diciamo che è un simbolo
      Se dovessi dargli un incarico lo nominerei
      Presidente

    • Caro Azael
      Non c’è l’avevo minimamente con te.
      Mi riferivo a un diffuso sentimento che ni sembra di percepire anche dai pollici in giù.
      Ho sottolineato che non era mia intenzione giudicare.
      Ripeto non mi riferivo a nessuno in particolare.

  3. Ma no Francé che vieni a fa? Secondo i giornalai Mou é andato via, Zaniolo va via, Tammy va via ecc ecc… Che paura che hanno sti pagliacci! Facciamo Grande sta Roma daje!!!

  4. Ma a fare che? Con quale ruolo? Lui si sente di poter gestire i panni dirigenziali. Mio pensiero, se dovesse venire con quella poca umiltà è meglio che rimane fuori dalla Roma.

  5. #Direttore Tecnico il suo ruolo#

    Il più grande talento di tutti i tempi italiano torna a casa….vogliamo mettere in dubbio l’intuito imprenditoriale di Dan Friedkin?

    • Oltre alle spolliciate della caciotta hai lasciato la scia 😷….Nun c’avete un sito?

  6. Se viene come uomo immagine, ok, magari, anche se certe uscite non mi sono piaciute per niente. Altrimenti è inutile. È stato il più grande che ha mai giocato nella Roma, ma per fare il dirigente ci vuole altro.

  7. Maida sei come il mago Otelma….

    Un giullare….

    Ora prevedi le telefonate…..

    Mi fai pena

    Forza grande Roma ale’

  8. In accoppiata con Pinto. In che ruolo dite? Nella proposta/scelta definitiva dei giocatori: tizio è da Roma o non da Roma, dite non ci sarebbe da fidarsi? Per me ad occhi chiusi. Ziyech era perfetto per sostituire pjanic, e invece furono presi Pastore e Coric.
    Insomma un osservatore dirigente, che può personalmente gestire alcune trattative. Un Maldini in accoppiata con Massara.

    • Si, ma c’è una enorme differenza tra Maldini dirigente (valido e umile) e Totti (inesperto e megalomane)

    • Coric aveva ricevuto l’investitura dal Capitano. Dare in mano un giudizio così pesante sui calciatori ad un uomo che quel lavoro non l’ha mai fatto, con un allenatore che sicuramente non si abbassa a compromessi per soddisfare il DS di turno, mi sembra più un problema che altro. Lo metterei con Conti a lavorare sulle giovanili, un campo in cui, con l’agenzia, ha sicuramente acquisito esperienza

    • @ romano.
      Un commento da leggere e rileggere,
      per capirne senso e la provenienza
      di categoriche affermazioni.

      FRS💛💖🐺🏆

  9. Che qualcosa stia covando sotto la cenere io lo penso da tempo per tanti piccoli segnali.
    Maida potrebbe aver semplicemente seguito questo filo logico senza necessariamente saperne molto di più. Anzi, è probabile vista la riservatezza con la quale i Friedkin conducono i loro affari.
    Però mi sembra sempre più scontato che più presto che tardi i destini di Totti e della Roma si ricongiungeranno. Non spetta a noi fare le pulci al ruolo che egli rivestirà all’interno della società, lasciamo fare a chi di dovere, ma il Capitano è un patrimonio di Roma e della Roma, un arto che non può tendere a ricongiungersi al suo corpo.

    • Ammazza UBà…..l’arto che staccato comincia a camminare e si ricongiunge al suo corpo .
      UBà ,hai visto Terminator per la prima volta a 50 anni e t’ha fatto impressione.
      E mo vedi gambe che corrono da sole,lingue che svolazzano…
      Respira,UBà,respira profondo… non è successo niente..
      “Tranquillo” 😆

  10. Oltre che “Uomo immagine per la società ”
    non si può negare che sia conosciuto in tutto il mondo.
    Ancora si parla di lui e viene accostato volenti o nolonti alla Roma (con fastidio da molti tifosi romanisti).
    Come Mou conosce il calcio
    e sa riconoscere se un giocatore sappia giocare o meno.

    Con ruoli specifici, sarebbe un bel binomio.
    E poi il “Capitano, è pur sempre il Capitano!”
    Il più Forte Calciatore, che abbiamo mai avuto!

    Può rimanere ai margini di questa società per sempre?
    AVE FRANCESCO!💛❤

    FRS 💛❤🐺🏆🦉

    • Sei stato perfetto….

      Nn ti curare di chi lo critica…. non è romanista

      Nn conosce il romanismo….

      Forza grande Roma ale’

    • Sopravvalutato.
      Decine di giocatori più forti di lui.
      Solo a Roma con dei fessi di Tifosi come noi,
      poteva essere acclamato.
      Pessimo nella comunicazione e nel proporsi con simpatia.

      Ha solo saputo vendere bene, (da furbacchione) la sua immagine,
      ed i “polli hanno beccato”.

      O.T. credo che questo post, in risposta al primo,
      meriti consensi oltre i confini nazionali.
      p.s. spero anche oltre il G.R.A.

      FRS💛💖🐺🏆🦉 👎👎👎👎👎

  11. L’uomo immagine non lo vuole fare,il posto da D.T. è occupato da T.Pinto,Mourinho ha mai parlato di Totti?o in conferenza gli hanno mai chiesto di Totti ?perché l’autore dell’articolo visto che va’ a Trigoria a fare le domandine non glielo chiede davanti a tutti invece di supporre le telefonate?

  12. Come sempre quando si nomina TOTTI i pollici versi se sprecano!
    Dietro l’ipocrisia di un’opinione diversa si cela UN LAZIALE FRUSTRATO!
    Nu ce provate, non ci caschiamo, da sempre e per sempre TOTTI UNISCE !!!
    È IL NOSTRO SIMBOLO E SARÀ SEMPRE UN PLUS!
    Il rientro di TOTTI non va commentato ma SOLO APPLAUDITO.
    Da chi è romanista….
    Tuti gli altri so’ sgamati di conseguenza.
    Lazialesentitemale!!!
    AVE TOTTI
    FORZA ROMA

  13. T@cci vostra sto sito è pieno de infiltrati, complessati. A laziesi fate come i sorci ritornate nelle fogne.

  14. Nervosismo dei ballottari sbiaditi.
    Sarà un altro ceffone che si abbatterà sulle loro povere gote, senza dubbio.
    Arrendetevi ballottari, siete sconfitti e verrete cancellati dalla faccia della Terra.
    Tic tac, tic tac…..

    • Ila’…
      Il 24% delle volte che penso a Jimbo è per colpa tua…
      Un altro 24% lo devo a MEH…
      24% ascrivibile a Pietro Parchi…
      Poi c’è il buon Romano, che son lieto sia tornato, con un altro 24%.
      Il restante 4%, lo penso per conto mio, ma in più delle volte per perc***rlo qui sul forum.
      Va bè, forse ho omesso dalla speciale classifica Zi’ Bah, nel qual caso non me ne voglia.
      Sembrate quattro Giapponesi su altrettante isole che non si sono accorti che la WWII è finita.
      A me per rasserenarmi basta la consapevolezza della distanza che corre fra me e Jimbo. A te no…?

  15. La fiducia nei Friedkin è massima. Lo stesso vale per Mourinho.
    Se la Società farà tornare Totti a casa lo farà dopo aver valutato tutte le opzioni; sono persone serie e pragmatiche.

    Personalmente ne sarei non felice ma entusiasta!

    Francesco rappresenta “qualcosa” che va oltre la razionalità. DEVE tornare e basta, perchè la sua assenza nella Roma è “contro natura”.
    Se i Friedkin riusciranno a trovargli il ruolo adatto, avranno compiuto non solo un upgrade societario e tecnico ma anche un atto d’Amore nei nostri confronti.

    FORZA ROMA.

    • C’è Luca Roma, l’alias di paolo di canio, che spollicia contro il nostro Capitano.
      Lui è quello del JM bollito qui nel forum, del JM peggio del peggio a sky.
      Quello che vuole indietro il “bel gioco” di fonseca magari con italiano o de zerbi in panca, allenatori da metà classifica che scambiano un campo di calcio per un flipper e ovviamente non vinceranno mai nulla: invece JM gli ha alzato la COPPA IN FACCIA e a lui scoppia il fegato, perciò ha pure scritto dei posts ambigui per riciclarsi.
      Io gli farei raggiungere step, amedeo, adelmo & co, altri sbiaditi antiromanisti.
      Voi che dite?

  16. MA SONO L’UNICO a cui non gliene frega nulla?

    A me frega se arrivano giocatori forti, non pseudo dirigenti ad honorem che non sanno cosa fare dentro la società.

    Poi siamo sicuri che mourinho vuole accanto a se una figura cosi ingombrante? se io fossi mourinho e vedessi il passato, nn vorrei mai una figura simile.

    • Perché secondo te JM è meschino e incapace come ballotta e baldissoni che ha paura di essere eclissato dal Capitano?
      Quelli erano dei poveracci senza arte né parte, degli incapaci…..
      Il Capitano può fare ciò che fa Maldini a spasso.

  17. Mamma mia quanti pollici versi per un possibile ritorno di Totti alla Roma… Ce stanno piu laziali qui che su lazie.net(tezza)

    • Tito….sembra biancazzurro.net. Gente che parla senza conoscere e sapere….pura invidia!!! Tifate laztzie!!!!

  18. Ancora non avete capito l’antifona, non aspettano altro per tornare ad attaccare la ROMA già dal giorno dopo per la questione ruolo interno, qualsiasi cosa gli farebbero fare, magari a lui sta bene, ma agli scribbacchini no, e ricomincia l tarantella… ce volemo scommette???

  19. Provo ribrezzo per certi commenti contro Totti…..alcuni parlano come se fossero amici……ecco la Roma puo’ fare a meno di loro..di certi tifosi.

  20. Totti andó via dalla Roma con una conferenza stampa nella sede del CONI (?) conferenza nella quale diceva peste e corna della proprietà che volente o nolente comunque gli aveva assegnato un incarico da dirigente.
    Quando arrivarono i Friedkin poi, si sprecarono articoli e commenti, anche qui, che prevedevano finalmente un imminente incarico “vero” degno del blasone di Totti e non più quel ruolo farlocco che solo un insulso broccolaro poteva avergli dato. Ecco sono passati due anni ma di incarico ancora non se ne parla, stiamo ancora alle illazioni e agli articoli di Maida.
    Attendiamo fiduciosi.

  21. Vedi, James, occorre distinguere l’affetto e la gratitudine dalla competenza professionale.
    Sulle due prime, non ci piove; per conto mio, pur se mi costerà qualche spolliciata, ho idea che Totti in realtà non si sentisse di allontanarsi da Roma, perché stava bene qui; e certe volte ha anteposto clamorosamente se stesso alla Roma.
    Detto questo, gli sono riconoscente e gli voglio bene. Ribadisco, qui si parla però delle sue capacità dirigenziali, e nella Roma dei Friedkins chiunque deve dimostrare di possedere a livelli altissimi. Non è che siccome è Totti allora si dà per scontato che le abbia, o meriti una corsia preferenziale… A meno che, come ho scritto prima, non venga preso (anche, ma non solo) come testimonial del romanismo nel mondo.

    • Il mio meccanico sotto casa è bravissimo, forse il più bravo meccanico di Roma e probabilmente uno dei migliori in Italia degli ultimi 30 anni, domani provo a proporlo come amministrare delegato alla Fiat, dovrebbe essere perfetto, lui sa riconoscere una macchina che funziona meglio di tutti!!!
      Meditate meditate…..

  22. Pochi al mondo, non solo in ITALIA, possono vantare in eterno un simbolo come Francesco TOTTI.
    Mi viene in mente in ITALIA (ed erano altri tempi) solo Gigi RIVA, ROMBO DI TUONO per BRERA, che rifiutò cortesemente la JUVE dicendo “NO” 3 volte, in faccia a GIANNI AGNELLI, per restare e diventare sardo.
    É, e sarà sempre, ancora di più nell’era dei MBAPPE’ e gente simile, per ROMA, simbolovcome il COLOSSEO.
    Non lo è stato il suo amico DEL PIERO alla JUVE, non sarà ricordato Roby BAGGIO, mai sarà cosi un IBRAHIMOVICH…
    No BUFFON, e neanche MARADONA (diviso tra più squadre, dal BOCA al NAPOLI).
    forse mi viene in mente solo Javier ZANETTI all’Inter (cambiano le presidenze e se lo tengono stretto) é paragonabile come militanza, ma certo il nerazzurro non ha mai rifiutato il Real MADRID… e qualcuno di un secolo fa, certo no ancora negli anni 2017…
    No Batistuta, no Dzeko, no Zidane, no chi pare a voi (Nedved?😂😂😂😂😂…)
    Ha guadagnato tanto (sì, e vorrei vedere, ma quanto ha dato in bene, tanto più che neanche conosciamo, un grande esempio di romano sborone…e discreto 😉), e poteva guadagnar tanto di più andando via, altro che i 3,5 milioni che prenderebbe l’armeno cambiando maglia…
    Ha vinto poco? Sìcuramente, ma non per colpa sua… TOTTI é la ROMA, e ha vinto poco quanto poco ha vinto la ROMA stessa infatti.
    Oppure piuttosto che certi palloni d’oro, altro che lui doveva averli avuti, piuttosto che gente come Sammer o come caspita si chiama (e chiedo scusa per aver messo il nome di quello nello stesso post…)
    O il simpatico PADOIN, che ha vinto più scudetti.
    Chi racconta la ROMA ai figli, ai nipotini, non può raccontarla, farla capire, senza identificarla con TOTTI.
    E chi discute TOTTI e si perde in discorsi di “capacità dirigenziali, lingue, qualità e difetti (?!)” da squallida contabilità di banalità varie, non sa quello che fa.
    Ed è un “romanista sbagliato”.

    • Ne hai dimenticati tanti: se parti da Gigi Riva, possiamo aggiungere Gianni Rivera e Sandro Mazzola, poi Antognoni della Viola. E Maldini no? Ma lo stesso Del Piero non può non essere una bandiera per i gobbi: è pure sceso in b!

  23. Di grazia, quale sarebbe il compito del capitano? Ha abbandonato il corso da allenatore, ha rifuitato cariche da Pallotta, dalla Uefa e dal Coni. Oggi ha lauti contratti da sponsor, ed e titolare di una agenzia di scouting. Cosa verrebbe a fare alla roma? E quale utilita avrebbe? Perche’ lunica vera utilita’ sarebbe per quella parte di tifoseria ( gran) che lo ha idolatrato per 25 anni, e vuole continuare a farlo.

  24. Difficile comprendere come un simile argomento e una figura come Totti possano essere divisivi, ma ormai a questo mi sono rassegnato…è nel nostro dna. Io non credo che la presenza del nostro giocatore più rappresentativo di sempre potrà mai essere un problema, semmai la vedo come una risorsa preziosa che va saputa gestire…lui come DDR possono aver commesso degli errori, ma non mi vengono in mente simboli altrettanto forti di attaccamento ai nostri colori e di romanità. Si può vincere anche fuori dalla tradizione, ma vuoi mettere che goduria farlo avendo le tue bandiere che contribuiscono a portare sempre più in alto i nostri colori?

  25. Di per sé, fu già na bestemmia a suo tempo chiude n faccia a 🚪 de trigoria al più GRANDE giocatore della storia giallorossa… ORA, che ci sia un ostracismo al suo rientro da parte addirittura di una frangia della tifoseria, francamente, lo trovo disgustoso e IRRICONOSCENTE…

  26. Il solito caxxaro dello sport e comunque
    Il ritorno di Francesco prima o oi me lo aspetto
    Perché noi di bandiere ne abbiamo differentemente da altri che scambiano bandiere per gagliardetti

  27. Come qualcuno citava una intervista di Paolo Maldini che spiegava quanto avesse dovuto prepararsi ed anche fare la gavetta in un certo senso per essere pronto a diventare un dirigente, è quanto essere un ex-calciatore non abbia pesato perché serve tutt’altra testa ed esperienza, non so francamente a parte diventare una specie di ambasciatore, se Totti abbia le competenze per diventare un grande dirigente.
    Francamente un tentativo se si vuole a tutti i costi un ex-bandiera, anche se ufficialmente si è ritirato dopo questa stagione, chi possiede tutti i requisiti per essere il migliore dirigente e rappresentante della Roma è Rudi Voeller. Per anni ha fatto ruoli come l’equivalente di direttore sportivo e generale ma negli ultimi tempi nel doppio ruolo di Amministratore Delegato/Direttore Generale, operando per anni e con ottimi risultati con il Bayer Leverkusen ed è molto stimato per il suo modo di trattare e la correttezza (cosa rara) in questo mondo tra trattative e molti intrallazzi, è un ottimo osservatore e capisce bene le potenzialità di tanti giovani calciatori e ha scoperto lui i vari Wirtz, Frimpong, ha rilanciato Schik capendo perfettamente dov’era la sua esatta collocazione tattica, ma soprattutto ha scoperto e lanciato un certo Havertz ceduto al Chelsea poi per €80M, e tanti altri. E’ stato un allenatore che ha dimostrato anche di poterlo fare a certi livelli (finale dei Mondiali nel 2002). Voeller è uno dei più abili dirigenti di livello internazionale, osservatore top level, allenatore, bravo nelle trattative e sempre tutto con l’aplomb di un gentiluomo, ed è pure stratifoso della Roma ed ha dimostrato anche più attaccamento della maglia e sarebbe rimasto alla Roma a vita se non fosse stato che quel maledetto di Ciarrapico dove monetizzare sulla sua cessione (lui ha veramente fatto di tutto per rimanere qui, Viola non l’avrebbe mai e poi mai ceduto, a lui pur di rimanere alla Roma sarebbe stato disposto anche a decurtarsi l’ingaggio anche a meno della meta pur di rimanere e non ho mai visto nessun calciatore mostrare così tanto attaccamento per la Roma, lanciando anche un’appello via radio che non voleva andarsene), viene a Roma quando può, quindi per me lui è l’unica persona su cui dovremmo puntare se vogliamo un ex-calciatore ma che sia anche un dirigente top level.

    • Vabbè Saverio, tu voli troppo alto.
      Secondo te i Friedkin, sanno chi è Rudi Voeller? Dubito.
      Ma anche il nostro GM secondo me non lo conosce.
      Per me se riportassero in società Totti a fare da badante a Pinto sarebbe già un grosso upgrade.

    • Sì ma togliete il vino a Vegemite, please… Con questo caldo, incoccia, gli fa male. È per il suo bene, davvero.

    • Invece pare ci siano stati dei colloqui passati ma in quel momento lui ricopriva il delicato ruolo di Amministratore Delegato & Direttore Generale del Bayer Leverkusen, ed essendo lui un professionista esemplare, lui rispetta i contratti (e l’hanno promosso come Amministratore Delegato perché anche nella gestione delle finanze e mantenere il Bayer ad alti livelli nonostante risorse limitate, scoprendo giocatori giovani a poco per poi dopo anni venderli soltanto per offerte elevate), e sotto sua indicazione ci sono stati colloqui con l’ex direttore dell’Amburgo, Jonas Boldt, considerato uno di quelli emergenti ma non si è trovato un accordo, con poi dopo la scelta ricaduta su Tiago Pinto. Voeller per quanto mi risulta è stata proprio la prima opzione che volevano i Friedkin. La situazione però ora è cambiata e ad un intervista di diversi giorni fa, ha detto ora che lasciava il Leverkusen, avrà più tempo per stare a Roma (perché ha sposato Sabrina, una romana e romanista doc di cui li lega anche la passione per il nostro club), lui in passato la follia di mollare una posizione da dirigente stabile e venire da noi in una situazione difficile in cui Prandelli ci aveva abbandonato, e lui a fare l’allenatore (chi lo fa mai da direttore sportivo ad allenatore), quando poi capisce che non ha il supporto e appoggio della squadra e vuole prendere misure pesanti per raddrizzare lo spogliatoio e come diceva, provare a recuperare caratterialmente un indisciplinato “Cassano”, chiese la mediazione anche di Totti che penso sarebbe stato dalla sua parte, ma Francesco non fece nulla, ed il supporto della società per delle sanzioni disciplinari che voleva imporre (forse parte del motivo per cui Prandelli ci lascio fu uno spogliatoio anche ingestibile). Rudi si dimette, rescinde il contratto e non pretende nessuna buonuscita e torna in Germania. Ma questo episodio vi dico molto brutto ed irrispettoso, in cui francamente la dirigenza e la squadra si erano comportati molto male nei suoi confronti, non muta il suo amore per la Roma e la nostra città. Quando può viene a Roma con la moglie, e lui ha sempre considerato Roma come il posto dove lui ha lasciato il cuore. Vi dico nessun altro calciatore ha amato in modo così profondo i nostri colori. Ad un certo punto a lui non gliene importava nulla di contratto o stipendio. E’ proprio in questo sito un articolo di alcuni giorni fa dove lui dice “Ora potrò passare più tempo a Roma”.

    • @saverio,come poteva Totti aiutare il grande Rudy a raddrizzare Cassano se era proprio lui il compagno di merende del barese. A quell’epoca appena finita la dittatura Capelliana il capitano fu il primo a diventare ingestibile e poco professionale. Chiudevano le discoteche insieme lui e Antonio e spesso andavano direttamente a trigoria (cassano docet). E tanto tanto altro…… Una cosa è essere fuoriclasse (lo erano entrambi) un altra cosa è essere campioni (nessuno dei due lo è mai stato). Messi insieme tutti e due, a Rudy gli portano la colazione al massimo.

    • Dimentichi Lucio, Paulo Sergio, Ballack, Emerson, Vidal, Juan, ed un altro centinaio di fenomeni finiti in premier e in Europa. Giocatore, allenatore club e nazionale, dirigente, poi Ds, poi DT, poi GM, direttore Finanze, adesso membro Cda e probabile futuro Presidente……. a Roma invece inneggiano ad un semi analfabeta che “capisce di calcio”……. Vabbè dai cambiamo discorso che è meglio, qualcuno potrebbe paragonarli…….

    • Caro Saverio queste tue informazioni mi sorprendono ma al tempo stesso mi rasserenano.
      Se veramente i Friedkin conoscono ed apprezzano Rudi Voeller spero che abbiano la lungimiranza di proporgli una posizione apicale in società.

    • Simpatica la descrizione di questo Stefano1 (mai visto prima qui, deve aver sbagliato sito) sul rapporto Totti / Cassano .
      Sembra fatta direttamente da DAMASCELLI attraverso notizie sussurrate da orecchia ad orecchia.
      Poprio Cassano che visse a casa di Francesco per tanto tempo e che spesso, a precisa domanda, torna a quei tempi confessando come se non fosse stato per il controllo di Totti, un vero fratello maggiore, mai con la sua testa avrebbe potuto diventare un calciatore professionista.
      I “compagni di merende” ai quali si riferisce diffondendo falsità sono senza dubbio i suoi amichetti di picnic nella campagna laziale…
      Davvero non si capisce perché i balossi della squadra di Sarri vengano qui convinti di essere presi sul serio. Occupati di Chinaglia e Di Canio semmai… e occhio ai pericoli del karma negativo…
      A raccontar cazzate devi esser davvero diventato molto rispettato, in curva ss…

    • …che poi TOTTI ha fatto in carriera più o meno le STESSE reti del tedesco volante (con la differenza che lui è stato una fantastica punta centrale, che ha giocato per la Roma e per mezza Bundesliga, mentre la nostra bandiera non te lo dico neanche.
      Ricordo solo che ha TOTTI pure oltre 200 assist, di Voeller se ne contano un paio (?!)
      E infatti non esiste proprio paragonare i due… significa capire di taglio e cucito e di pallone manco il minimo sindacale, povero te…

      Tu, non farlo proprio, sciacquati la bocca e NON PERMETTERTI di parlare di Francesco come un “semianalfabeta” che capisce di calcio. Che a Roma (i romanisti) inneggiano da sempre e non solo, lo conoscono pure in Oceania, Papuasia e Lapponia…
      Pensa alla cultura del capitano tuo che manco ricordo chi é… ciruzzo immobile pinna d’oro?
      Magari avrai pure il diploma, preso al Cepu?, ma sei tu, StefanoPrimo, un ignorante totale.

  28. Se domani Mou decidesse di lasciare la Roma, a Trigoria non resterebbe una sola persona nella dirigenza in grado di comprendere la differenza tra una prima e una seconda punta.
    Rendiamoci conto di quanto sia stata impoverita l’attuale dirigenza sportiva.
    Nessuno sarebbe più felice di me un ritorno di Francesco in società.
    Sarebbe un’iniezione di competenza e conoscenza dei giocatori nel deserto attuale.

    • Ma dici certe cose tu, davvero, e con questo tono da oracolo poi… Ma ti rendi conto che hai scritto che “se andasse via Mou domani”, a Trigoria l’intera dirigenza sportiva attuale della Roma (compresi quindi Bruno Conti, De Rossi padre, ecc.) non riconoscerebbe “la differenza fra una prima e una seconda punta”? A parte che, andato via Mou, arriverebbe un altro allenatore (col suo staff) che presumo conoscerebbe tale differenza. Ma la cosa grave e per me davvero irrispettosa è che con queste frasi assurde tu dai ai Friedkin degli incompetenti, visto che a parte Mourinho si sarebbero contornati di gente che di calcio nulla capisce. A parte il mistero di un José Mourinho che accetta di lavorare in questa Vigna dei Co….i 2.0 che per te è la Trigoria dei Friedkin, dove nessuno sa le regole basilari del “futebolle”, resta il mistero più grande, ovvero il trofeo alzato qualche giorno fa. Dalla società (Mourinho a parte) degli incompetenti, pure ringraziata proprio ieri, nei minimi dettagli, da José Mourinho. Ma invece di scrivere queste ca….e, ma non facevi prima a (ri)scrivere quel che scrivi da un anno e mezzo, deliziandoci quotidianamente, cioè che per te Pinto è un incompetente, che Sabatini era un genio, che Sartori ce lo siamo fatto scappare e Koopmeiners e Scamacca e bla bla bla. Insomma il tuo… repertorio. Perché tirare in mezzo i Friedkin, Mourinho, indirettamente perfino Totti? È sgradevole, lasciatelo dire. Oltre che falso.
      P.S.: a proposito di “differenze”, spero inoltre che tu abbia capito la differenza fra gol stagionali e gol del solo campionato, visto che continui pervicacemente ad attribuire ad Abraham 17 gol “stagionali”, laddove sono invece 27, giacché in una “stagione” si conteggiano pure la Coppa Italia e quelle europee. Tu che dai i voti, con tanta spocchia, a chi lavora a Trigoria contribuendo a farci vincere una coppa…

    • Senza alcuna offesa Forse ho frainteso ma se affermi con tanta sicurezza che “Se un domani Mou decidesse di lasciare la Roma, a Trigoria non resterebbe una sola persona nella “Dirigenza” (evidenzio) in grado di comprendere la differenza tra una prima e una seconda punta, Significa solo che TU hai visionato tutti i Curriculum del Personale di Trigoria, Parlato con tutti i Dirigenti (Friedkin compresi) E valutato con minuziosa scrupolosità le loro competenze. Beato te che occupi posizioni cosi’ Privilegiate. Mi ripeto: “Senza alcuna offesa” e Ironia a parte, ti faccio i miei complimenti per la sicurezza con cui ti esprimi. Io sinceramente, non riuscirei a emettere giudizi del genere. Mi sembrerebbe di cadere nel ridicolo e nelal presunzione piu’ assoluta!

    • Non mi ricordo questa levata di scudi quando si dava dell’incapace a un tesserato della Roma come DiFra, del fesso ad un’altro tesserato come Fonseca, del maiale al Presidente Pallotta, del laziale a Sabatini e potrei continuare con Baldissoni e Baldini.
      E se scrivo qualcosa su Pinto lo faccio a ragion veduta, dal momento che non sono andato io a Milano a fare lo scambio tra Dzeko e Sanchez.
      Voi invece siete entusiasti di Pinto?
      Avete un’adorazione per il nostro GM?
      Bene. Sono contento per voi.
      Consentite però ad altri di pensarla in maniera diversa.
      Quindi a cuccia.
      E se uno scrive 17 goal in campionato credo abbia delimitato in maniera chiara in quale competizione si conteggiano le reti.
      È proprio così difficile da capire?

    • Amico caro, scrivi quel che vuoi: di baggianate ne dici talmente tante che abbiamo perso il conto, ed anzi leggerti è un autentico spasso. Ed ogni volta che qualcuno degli utenti vorrà farti notare, più o meno ironicamente, le castronerie che scrivi, lo farà, se la Redazione lo consentirà. Con o senza il tuo consenso, però, perché la libertà di critica e di parola vale per tutti, non solo per te. E senza che tu, dopo aver insultato la Roma e i suoi dirigenti a qualche giorno da uno storico trofeo, ti metti pure a piangere e a fare la vittima. Tu vedi, intanto: 1) di portare rispetto alla AS Roma, sempre 2) di capire la differenza fra gol “stagionali” e gol del solo “campionato”, cosa che ti sfugge 3) di non abusare dell’alcool, d’estate, magari a stomaco vuoto. Dopodiché, a cuccia, ti ci puoi mettere tu, comodamente.

    • Vegemite non mi sembra di aver offeso mai nessuno ergo “a cuccia” lo dici al tuo cane o a qualche tuo parente Mi sono spiegato?! I gol di Abraham tra Campionato e Conference son 27 in totale Tanto è che è stato PREMIATO come miglior Giocatore della Conference League La tua ragion veduta è basata su semplici “ilazioni e offese personali” quindi lasciano il tempo che trovano Infine: A tutti è consentito esprimere un parere Ma non di “Insultare – Sminuire o Deridere Lo Staff della A.s Roma Calcio, ne il pensiero altrui. Cosa che tu fai una Continuazione. Pregherei la Redazione d’intervenire su taluni commenti Mi sembra che qui si stia uscendo letteralmente fuori dal seminato Alla prossima segnalo direttamente a chi di dovere. çPoi ce penseranno loro. Sono arci stufo di leggere simili espressioni via Web da chi non conosco A tutto vi è un Limite!

    • Oggi è la sagra del multinick.
      Ne ho letti di fantasiosi.
      Apprezzo Basara e Dandalo che almeno ci mettono la faccia.
      Caro Idman chi sei?

    • @@@ Basara
      Hai ragione Basara, tu non mi avevi offeso.
      Ti chiedo scusa.
      È il tuo compagno di risposte che si pone in maniera sempre molto sgradevole e offensiva nei suoi commenti verso il sottoscritto.
      Stavolta mi sono fatto trascinare sul suo livello.

  29. Sempre il benvenuto grande e mio Capitano con qualunque ruolo non importa, ballottari, cesaro- commercialisti da strapazzo pure estimatori del sonatore de nacchere RASSEGNATEVI Totti tornerà alla Roma e con lui, i Friedkin e Mou SI VINCE a voi la rabbia, l’invidia, i conti della spesa (per lo più i debiti del vostro James) e le amate plusvalenze.
    FORZA FRIEDKIN,FORZA MOU, FORZA TOTTI, FOEZA ROMA.
    PS Più spolliciate e più sono contento biancoblu!

    • Sei sempre un vero amico,adorabile grazie ma a proposito il tuo storico vecchio nick lo Zenone “Ballotta forever” che fine ha fatto? nostalgia? nostalgia.nostalgia canaglia……

    • BHe gli altri 3 spolliciatori saranno sicuramente dein biancoblu anche loro presi da nostalgia per la annuale, immancabile Coppa plusvalenza annuale con cessioni eccellenti entro il fatidico 30 giugno. Come mai i Friedkin non avvertono questo problema e invece della Coppa tanto cara a Ballotta portano subito Uuna Coppa Europea? Mah mistero ma chi saranno poi questi Friedkin rispetto al bruscolinaro del Massachussets……

  30. Non lo ritengo ne utile ne necessario
    Diciamo che è un simbolo
    Se dovessi dargli un incarico lo nominerei
    Presidente

  31. Ragazzi non cadiamo nelle provocazioni dei giornalari, il loro obiettivo è dividere la tifoseria, indebolire la società per poi distruggerci mediaticamente…..

  32. Tottinon.discute.ma sempre st attesa del.messia siamo seri.Totti non viene.piu come calciatore forse qualcuno.lo.dimentica quindi vinci se hai.la squadra forte Totti.o non Totti

  33. Credo che come “operazione sentimentale” è una mossa azzeccata …
    Sarebbe la prosecuzione di ciò che ha fatto il Mou , riavvicinare ancora di più anzi,cementificare il rapporto società/ pubblico .
    Rendere partecipe in modo totale,e la figura di Francesco è quella che nell’immaginario collettivo può essere quella vincente .

    Leggevo di un intervista del sor Pinto ( rintracciabile online),di come sia difficile ” approcciarsi” alla realtà italiana in sede di calciomercato e non solo.
    La figura di Pinto viene vista con diffidenza quasi fosse un appestato , e di questo ci si deve rammaricare…

    Ecco,alla luce di tutto ciò, non mi dispiacerebbe un Totti nelle vesti di Ds “vecchie maniere” .

    Magari non avrà le giuste referenze e curricula, ma credo che chi meglio di lui conosca questo ambiente.

    • DS vecchie maniere è quello che proprio si intende non vogliono. Io ve l’ho sempre detto, non serve questo ruolo oramai superato e che per l’estero deve avere maggiori competenze che abbini qualità di gestione societaria e non solo di calciomercato e l’ambito sportivo. Infatti per l’estero viene alcune volte denominato Managing Director of Sports e le competenze richieste sono molto di più di quello di un DS vecchie maniere. Se ti ritrovi a dover fare solo trattative solo con calciatori locali situati in Italia, okay te la puoi cavare. Se invece devi operare a livello internazionale, con dei Manager Director of Sports che ci capiscono di più su anche altre cose, non parli un briciolo di inglese o altre lingue straniere, allora puoi solo fare affidamento come fanno tutti i DS vecchie maniere a firmare mandati di rappresentanza a vari intermediari ed agenti amici, ed affidarti a loro per delle trattative perché non hai le capacità di fare tutta l’intermediazione con controparti anche che non parlano l’italiano, e da noi non hanno fatto una gavetta come ha confessato poi Maldini (leggetevi l’intervista sua), prima di poter pensare di occupare un ruolo da dirigente (che sono i parametri di club internazionali). Se vogliamo diventare un club internazionale, dobbiamo aggiornarci o addirittura essere innovativi e lavorare come fanno i top club a livello mondiale. Il mio sogno è Voeller, ma se ad esempio i Friedkin prendessero come nuovo CEO & Amministratore Delegato un Ferran Soriano (uomo chiave del Barcelona che trionfava eppoi persona che ha creato il City system di cui il Manchester City è la punta di diamante e che genera tantissimi introiti e sono tanti anni in cui lo sceicco non ci mette un centesimo dei soldi suoi ma anzi ci guadagna pure), sono persone come Soriano che ti trasformano il club in un top club di livello mondiale (e non pensate che ha speso cifre folli, il centro sportivo affianco dell’Etihad Stadium è stato costruito a cifre con aste al ribasso e con costi che in Italia sarebbero impensabili).

    • Sono concorde con te Saverio, e non potrebbe essere altrimenti…

      Poi Soriano, bhe che dire … siamo al top manageriale …

      Però concedimi un piccolo dettaglio.

      Ho sempre sostenuto che la figura di un Ds “puro” al momento non era contemplata dai Friedkin, vuoi per la pandemia vuoi per la situazione finanziaria non troppo felice che si son trovati in fase di closing,riducendo il raggio d’azione.

      L’ingaggio del Mou, in un colpo solo ha generato entusiasmo,cash,ed ha bypassato la stessa figura del Ds,dando carta bianca al mister e di conseguenza tagliando mance,mancette e commissioni varie.
      A mio modo di vedere , credo che i texani siano abbastanza lungimiranti,ed in appena 2 anni abbiamo apprezzato progressi significativi.

      Riavvicinare la gente alla società è già un successo.

      Indubbiamente il ” metodo” Soriano ha avuto successo ed i Friedkin non saranno da meno ( il delisting in atto è già un segnale)…

      Soriano però ha operato in realtà un tantino diverse.

      Realtà agli antipodi dalla nostra.

      Noi qua stiamo ancora mestamente attendendo il semaforo verde per lo stadio .

      Uno stadio che ci spetta di diritto,e che darebbe il la ad ulteriori core business.

      La mia speranza è che i Friedkin oltre ad avere una buona dose di lungimiranza, ne abbiano anche di pazienza .

  34. Stagione 91 finale Uefa con Comi, di Mauro, Tempestilli……. Stagione 21 finale Conferenze con Karsdorp, Kumbulla, Vinà……. In mezzo 25 anni buttati ad esaltare un numerologo……….
    Meditate meditate……

  35. Totti non conosce l’inglese? perche Bruno Conti parla l’inglese? Manco la maggior parte di ex giocatori oggi dirigenti parlano l’inglese? l’unica lingua che un giocatore oggi dirigente deve sapere e quella di capire di calcio. Tantissimi dirigenti di calcio in Italia non sanno l’inglese.
    Sta storia fa ridire.

  36. Amaris in fundo

    A quanto sembra, l’argomento Totti è ancora molto divisivo

    Se è una trappola, non cadiamoci dentro

    Pace, bene e lazio in serie B

  37. Ragazzi persone con l intelligenza calcistica del CAPITANO riconoscono un talento da come appoggia la borsa negli spogliatoi(vedi Maldini).non è mera riconoscenza.io se potessi assegnare l organizzazione degli Uffizi a Leonardo da Vinci non ci penserei un attimo…

  38. “nelle prossime settimane con ogni probabilità”… mo i giornalisti prevedono pure il futuro
    Che poi sia vero o no mi lascia indifferente, a me interessa solo la Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome