Scatta l’ora delle donne. C’è il Milan

4
636

AS ROMA FEMMINILE NEWS – Dopo un’estate dominata dal grande successo del Mondiale di Francia è pronto a ripartire il campionato italiano femminile. Oggi alle 15 sono in programma le prime tre partite della stagione, mentre l’esordio della Roma andrà in scena domani alle 12.30, quando al Tre Fontane le giallorosse affronteranno il Milan (diretta su Sky Sport Serie A e sui canali social della società di Trigoria).

La squadra allenata dalla Bavagnoli – «Contro il Milan sarà una bellissima partita e ce la giocheremo» – si presenta ai nastri di partenza della Serie A con una squadra profondamente cambiata e nettamente rinforzata per cercare di insidiare la Juventus campione e lottare alla pari proprio con le rossonere e la Fiorentina, giunta seconda lo scorso anno e quindi qualificata alla Champions League insieme alle bianconere.

Per la prima la Bavagnoli si affiderà al collaudato 4-3-3, ma dovrà fare a meno di capitan Bartoli, squalificata, oltre alle due infortunate Zecca e Severini. La coach piacentina punterà su tutte le nuove arrivate ed in particolare sulle stelle Giugliano, Hegerberg e soprattutto sulla Andressa, tra le migliori giocatrici del mondo: «Sono emozionata e nervosa perché la Roma è la mia prima squadra in Italia. Voglio – ha dichiarato la brasiliana – fare molto bene anche se sarà difficile la gara col Milan ma sono pronta. Farò tutto quello che mi chiederà il coach».

(Il Tempo, F. Biafora)

Articolo precedenteStadio Roma, il Comune riapre la porta: “Riprenderemo gli incontri”
Articolo successivoStadio della Roma, assist dal governo

4 Commenti

  1. Quanta gente, ad incitare queste ragazze che portano i colori giallorossi, ma quando devono scrivere PALLOTTA vattene,sono tutti presenti.,
    Stile catena di S.Antonio..

  2. Be ‘ gae ,che vuoi fare ,sto seguendo il percorso sia delle ns giovanili e anche il settore femminile della As ROMA con loro stiamo all’inizio. il 4 posto dell’altro anno è strameritato, sono brave e me sembrano piu determinate dei loro colleghi
    per il settore giovanile lo vedo in forte crescita grazie al lavoro societario

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome