Stadio della Roma, assist dal governo

19
740

ULTIME STADIO ROMAPallotta e Baldissoni sono tornati ottimisti sul progetto del nuovo stadio della Roma che sorgerà nella zona di Tor di Valle. Infatti nei prossimi giorni è in programma in Comune una riunione per definire gli ultimi dettagli con tutti gli interessi alla convenzione urbanistica e per predisporre la stessa.

Meeting che servirà soprattutto per chiarire l’ultimo capitolo che riguarda la contestualità e a cui parteciperanno tutti gli Enti interessati: gli uffici tecnici del Comune, Città Metropolitana, Acea.

Il mutato scenario politico nazionale potrebbe sbloccare la situazione a breve e nei prossimi giorni si dovrebbe completare la convenzione urbanistica, che poi dovrà essere trascritta e trasmessa agli uffici per calendarizzarla in aula.

(Corriere dello Sport)

Articolo precedenteScatta l’ora delle donne. C’è il Milan
Articolo successivoRoma, difesa da rifare col dubbio Smalling

19 Commenti

  1. Lo Stadio ormai è vitale per una società di calcio che vuole ambire a livelli alti. Il problema tuttavia non è quello di evitare di diventare il Sassuolo d’Europa, perché certa parte della tifoseria meriterebbe piuttosto che la Roma fosse il Tor Tre Teste o il Rocca Cencia Sporting Club d’Europa. Urge una radicale scrematura, un bel repulisti che tolga di mezzo tutti quei finti romanisti che ci siamo dovuti accollare negli ultimi tempi. Qui troppa gente s’e riempita la bocca con l'”AS ROMA” senza averne titoli morali. Quindi ben venga un ridimensionamento anzaloniano. Tanto noi ci saremo comunque. Come allora.
    SEMPRE FORZA ROMA!

    • Caro Amedeo, non credo che questa gente sparirà dopo un ridimensionamento anzaloniano. Anzi, quello è il loro obiettivo, perché la Roma ora costa troppo per un saltimbanco prestanome dei boss della terra di mezzo.

      Per questo si augurano che la Roma perda e che Pallotta si stanchi e la svenda (nel loro immaginario naive, perché nessun investitore degno di tale nome svende se in perdita, piuttosto la ridimensiona e rinuncia ai risultati sportivi per svariati anni, ripartendo da zero).

      Questa gente sparirà quando avrà perso.

      E avrà perso solo dopo lo stadio e una vittoria, perché ora le loro armi sono basate sul fatto che non abbia vinto. Basta uno scudetto e sta a pari degli altri, poi se vince una coppa europea, fanno la fila per buttarsi nei tombini.

    • Caro Amedeo, io ero piccolo quando la Roma di Viola vinceva il suo secondo scudetto.
      Ebbene, non mi ricordo un singolo presidente che non sia stato ferocemente contestato. Anzi, lo contestazioni di oggi sono acqua fresca rispetto a quelle a Franco Sensi, e anche a Rossella dopo per esempio. Io direi semplicemente che c’e` una parte della tifoseria, mettiamola cosi`, che quando non vinci (e succede nella nostra storia, purtroppo), comincia a insultare e sbraitare. Peraltro e` semplice dire “vattene”, ma per essere credibili si dovrebbe quantomeno proporre un’alternativa migliore, altrimenti e` solo un grido infantile.
      Quindi io non mi scandalizzo, prendo atto semplicemente che la gente legge la realta` e ha opinioni diverse, alcune piu` sciocche e superficiali di altre.

  2. IO non riesco a capacitarmi come mai, una parte dei tifosi Romanisti volti la spalle all’eventualità della costruzione del nuovo stadio della Roma, e il tutto solo per l’odio verso il presidente Pallotta. E’ vero che ha commesso degli sbagli, ma se lo ha fatto è stato in buona fede. E’ vero che alla fine ci guadagnerà, ma è una cosa normale per un imprenditore. L’unico vero sbaglio commesso da Pallotta, è stato il primo, quando ha chiamato per nome una frangia dei tifosi della curva, che procurarono una multa salata alla Roma a proposito dei famosi fattacci di Napoli, ma sinceramente, la parte sana dei tifosi, diede ragione a Pallotta, ma, quel gruppo non gli e lo ha mai perdonato, per loro era un atto dovuto. Questa è la situazione. Speriamo in un riavvicinamento delle parti e Daje…

    • spider ,il sottoscritto non si sente minimamente offeso dal fottuti idioti rivolto a pseudo e caxxari tifosi . detto alla romana se si sono offesi so caxxi loro e si vede che ci si sentono . io al posto dell’americano avrei usato termini ben più pesanti ,dato che la stronzaggixe penalizza la ASROMA con pesanti multe . se volevano fare i fenomeni potevano srotolarlo al di fuori dello stadio,la ASROMA non avrebbe subito multe e sarebbero stati criticati dalla parte sana del tifo giallorosso ,sottoscritto compreso.

  3. “… A noi interessa solo costruire una Roma grande e vincente: niente e nessuno mi impedirà di perseguire questo obiettivo. Forza Roma. Jim”
    Bravissimo, Jim, hai sintetizzato perfettamente quelle che sono le aspettative di ogni tifoso Romanista!
    Prima domanda: quanto tempo ancora pensi che dovremo aspettare? Sono già trascorsi otto anni, sai… C’avemo ‘na certa…
    Seconda domanda: allo scadere del tempo che ti sei dato, se avrai fallito l’obiettivo, passerai la mano? Sarebbe onesto da parte tua…
    Se sì, sappi che NOI ROMANISTI ci saremo ancora, come è sempre stato e come sempre sarà. Tutto il resto sono chiacchiere per poveri illusi. Con la massima disistima, tuo K62

    • 3 Scudetti (1941-42, 1982-83, 2000-2001)
      1 Campionato di Serie B (1951-52)
      9 Coppe Italia (1963-64, 1968-69, 1979-80, 1980-81, 1983-84, 1985-86, 1990-91, 2006-07, 2007-08)
      2 Supercoppe italiane (2001-02, 2007-08)
      Trofei internazionali
      1 Coppe delle Fiere (1960-61) – Non riconosciuto dalla UEFA
      1 Coppa Anglo-Italiana (1971-72) – Non riconosciuto dalla UEFA

      viste medie precedenti….. gli congedo na ventina d’anni prima di contestare Pallotta

  4. k 62 questi qui se credono meloni ma sò solo..PRUGNE..eh eh eh

  5. Siamo arrivati al dunque, siete stati smascherati vi augurate un ridimensionamento. Andate via voi e il ristoratore. Fuori i pallottini da Roma . Pallotta vattene!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome