Serve un play alla Badelj. Coric talento del futuro

31
696

ULTIME CALCIOMERCATO ROMA – Sarà un mercato cauto ma dinamico quello che imposterà Monchi per gennaio. Ne è convinto il Corriere dello Sport di oggi, che continua a parlare sia di uscite che di entrate durante il prossimo mese.

E sarà a centrocampo che la Roma punterà per migliorare la sua rosa: con Gonalons non ha convinto e De Rossi a fine carriera, i dirigenti giallorossi mantengono vivi i contatti con Badelj, centrale croato di 28 anni che si libera a parametro zero a giugno.  Non è facile prenderlo dalla Fiorentina a metà stagione, nonostante il contratto in scadenza, ma il profilo richiesto è esattamente questo. Per il futuro invece Monchi si è interessato al croato Ante Coric, centrocampista classe ‘97 della Dinamo Zagabria, accostato per talento al giovane Modric.

Possibili movimenti anche sulle fasce laterali: un terzino verrebbe inglobato alla rosa già a gennaio solo in caso di cessione di uno tra Bruno Peres ed Emerson. Occhio anche ai portieri: Skorupski piace al Genoa, Monchi valuta un eventuale sostituto come secondo di Alisson.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteMercato? Su richiesta. La Roma va in stand-by
Articolo successivoMERCATO ROMA – Spunta Haraslin, Monchi insidia il Napoli

31 Commenti

    • CONCORDO ! Scusate ma io non ci credo che Naingolann , Strootman e DDR siano diventati iprovvisamente 3 seghe . secondo me sono penalizzati enormemente dal modulo di Difra .

  1. Completamente d’accordo sul fatto di comprare un regista e un prospetto in questo ruolo. Li siamo carenti e abbiamo assoluto bisogno. Altri movimenti non li vedo, rimarrei così fino a fine stagione. Sarebbe un errore privarsi di Skorupski adesso (x il Genoa poi…società amica de stoca) ed i laterali non li muoverei assolutamente..

  2. Badelj è un centrocampista-camomilla. Secondo me è una falsa notizia,un depistaggio di mercato…almeno spero,se nò tocca cominciare a rimpiangere il Fumante.

    • Seri L ho visto più di una volta quando si parlava dell interessamento di Monchi e devo dire che è un bel pezzo. Ha tutto , dinamicità corsa recupero e appoggio. Poi serve un ala Dx . Alternative ne ha quante ne vuole se riporta Florenzi a centrocampo. Riportasse Ninja 10 metri indietro con Florenzi e Pellegrini e Gerson e cambiasse modulo. Sta forzando i giocatori al modulo.

  3. Io prenderei qualche fenomeno dell’INTEL CHE QUEST’ANNO VINCERANNO STA CEPPA..sono riusciti pure a farsi eliminare da chi non e’riuscito a vincere col Benevento..

  4. Notizie di mercato da tuttosport o tuttosporc e’uguale : Il TORINO VORREBBE GIRARE SADIQ AL VERONA PER ARRIVARE A PAZZINI…ah il Torino? Perché il giocatore e’suo? Pagliacci

  5. Troppo lento fa il compitino da 6 serve altro ma servono soldi e pallotta
    Non li caccera a gennaio a giugno cambieranno un po di cose e sempre cosi dopo l ennesimo anno di transizione e poi via con i proclami e cazzate varie.un delitto essere usciti dalla coppa italia i tifosi non chiedono di vincere la champion o il campionato ma almeno di andare avanti li.grande errore di di francesco che cambio 10 calciatori.

  6. Se devo prendere badelj mi tengo gonalons.
    Serve uno forte, da far giocare subito e che si possa pagare magari anche a giugno. Ce ne stanno tanti che nn giocano nei propri club, da ceballos a kovacic.

    • ” quando il mercato sarà aperto parleremo tranquillamente con il mister e decideremo se ci servirà qualcosa.” Monchi 20 dicembre 2017 Amen

  7. Coric costa parecchio ma é probabile che diventerà un grande calciatore… Io però direi di tenere d’occhio anche il connazionale Balic dell’Udinese, che già sta facendo ottime cose.

  8. In scadenza nel 2018 c’è gente come Fernandinho del City e Goretzka dello Schalke, fossi Monchi non me li farei scappare. Ti rifaresti il centrocampo a 0 e avresti veramente dei giocatori di altissimo livello. Via Gonalons Strootman e De Rossi e puoi prendere anche il prospetto Coric facendolo crescere in assoluta tranquillità.

  9. La Roma aveva Keita,Pjanic e Totti e,il primo anno da subentrato di Spalletti, la Roma aveva un gioco spumeggiante,con tante occasioni da gol pur giocando senza centravanti,gioco non più proponibile senza palleggiatori. La Roma arriva sulla trequarti e non ha nessuno che inventi una giocata che faccia un passaggio filtrante,allora chiedo,se la Roma trovasse un nuovo Keita,basterebbe in termini di fantasia? Il problema è solo il centrale davanti alla difesa? Secondo me no, è l’assortimento dei centrocampisti che non va,ossia se la Roma avesse un giocatore come Isco De Rossi davanti alla difesa non sarebbe un problema.La Juve ha Pjanic,il Napoli Hamsik,lInter Borja Valero e tutti e 3 sono indispensabili per le loro squadre.,alla Roma manca un palleggiatore di qualità che gestisca il…

    • Ciao Monika, il segreto della Roma di Spalletti # 2 fu Perotti, centravanti di manovra (ricordava Francescoli, fuoriclasse anni 80), con accanto due frecce, Salah e Elsha in gran spolvero ( il mister avrebbe pagato di suo per avere anche Gervinho). Keita era infortunato, Pjanic giocò come sempre, a intermittenza, tanto che, quando rientrò Strootman, fece qualche panchina di troppo, Geko era in fase confusionaria e Totti, beh – sappiamo cosa fece alla fine, quando i compagni erano allo stremo. Il gioco davanti lo faceva tuttavia Perotti e infatti vedemmo manovre ariose e a tratti spettacolari. L’anno dopo Strootman prese il posto di Pjanic e Geko il suo. Perotti fu così estraniato. Cambio modulo e stesso gioco spumeggiante. Il palleggiatore serve solo se è Falcao, o Pirlo.

    • Amedeo, abbiamo un concetto diverso di gioco spumeggiante. La Roma del secondo Spalletti non ha mai avuto un gioco spumeggiante anzi. L ultima Roma che ho visto giocare bene è stata quella del primo Garcia, durata una stagione e la solita prima parte iniziale poi dalla partenza di gervinho e la perdita di Strootman il buono più totale. La Roam del primo Spalletti e anche del primo Anno Ranieri fu una gran bella Roma. Con Difra, tolte le due partire di CL con il Chelsea , più demerito del Chelsea io non ho mai visto una bella Roma. La classifica e il gioco sono due cose distinte , vedi L Inter..

    • Si, Alex, una squadra che in due anni segna più di 200 gol, raggiungendo nel secondo anno un record storico di punti, che “solo” in Italia non porta allo scudetto, e sappiamo perchè, per me fa un calcio spumeggiante a prescindere dal modulo e da come viene messa in campo.

  10. Badelj è un giocatore forte che di mestiere non fa il “play”.

    Per Coric, venderei anche Strootman a gennaio.

    Kovacic, purtroppo è incedibile

  11. La squadra, con il lavoro che ha fatto Monchi quest’estate, numericamente è a posto.
    Il salto deve essere fatto a livello qualitativo.
    Siamo già pieni di “buoni giocatori”. Occorre prenderne 2-3 veramente forti, o è meglio non prendere nessuno.
    Motivo per cui non prenderei Badelij o altri tappabuchi tipici del calciomercato invernale.

    Servono un regista e un centrocampista centrale di qualità. Deve essere alzata l’asticella perchè i nostri titolari sono bravissimi a fare determinate cose, meno altre (gesti tecnici, eseguire con continuità passaggi in avanti difficili, controlli nello stretto, dribbling).
    Poi un’ala che veda più la porta e sia più di movimento rispetto a Perotti.

  12. Bisognerà poi vedere come si risolverà la questione del Fair Play Finanziario. Non so quanto potremo investire: senza stadio, non ci sarà ancora una crescita dei ricavi che ci consenta di spendere come la Juve.

    Bisogna affidarsi a Monchi che a Siviglia pescò Rakitic e Dani Alves per 3 milioni in totale.

  13. Funziona più o meno così. Abbiamo comprato Gonalons è se è forte o no non lo sapremo mai. Mentre Peres, senza sostituto ha fatto un campionato e mezzo Gonalons 4 partite si è no. Perché? Perché c è DDR che deve svernare in pace. Lo scorso anno stessa cosa, Paredes ha giocato a singhiozzo perché doveva dividere il posto con DDR è alla fine hanno fatta cassa con il giocatore più forte assicurando la vecchiaia al nostro capitano. Se non la piantiamo con certe logiche non andiamo da nessuna parte. Se non siamo in grado di gestirle certe situazioni lasciamo perdere. DDR dovrebbe giocare al max 20 partite compresi gli spezzoni , ne farà 35 da 5 e mezzo grazie all’ aiutino degli amici giornalisti.. alla prima mezza partita decente un bel reset e via

  14. A fagianoreale:io invece ho l’impressione, che strootman, ddr, e naingollan stanno facendosi ammaliare da qualche sirena, che non so chi sia ma che sicuramente o tramite vie traverse o direttamente sta facendo loro qualche proposta. In questo momento ci sta che uno di loro possa calare di rendimento, ma che giochino da schifo tutti e tre insieme mi fa venire qualche sospetto! Anche questo comunque si vedra’.

  15. Un giocatore pronto e cioè Kovacic in prestito con diritto di riscatto ed uno in prospettiva e cioè Ante Coric in prestito con obbligo di riscatto ma girato subito in prestito ad un “crotone” ad esempio.
    A giugno poi vediamo se insistere con Kovacic, puntare su Coric e spostare l’investimento su Seri o Torreira

  16. L’unico che a mio parere merita un serio sondaggio è Torreira, se non subito almeno per la prossima stagione. Per il resto la Roma sembra avere una rosa all’altezza. Lo ha dimostrato anche a Torino e con un po’ di fortuna in più o miglior precisione, ora parleremmo in altro modo

  17. Se avessimo Keita al posto di ddr staremo al primo posto. Purtroppo abbiamo un giocatore fasullo li in mezzo, addormentore di gioco e pericoloso per gli errori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome