SLOT: “Vogliamo la vendetta, spero sia una partita simile a quella di Tirana”, HANCKO: “E’ la gara più importante della mia carriera, non vedo l’ora di giocarla”

25
894

NOTIZIE AS ROMA – Alla vigilia di Feyenoord-Roma l’allenatore del club olandese, Arne Slot, ha parlato in conferenza stampa della partita che attende i suoi ragazzi. Queste le sue dichiarazioni.

I tifosi della Roma cantano un coro che ricorda la finale di Tirana, dopo ogni gol in casa. Che effetto può avere questo sulla sua squadra? Può esserci un eccesso di voglia di vendetta?
“Sì, vogliamo la vendetta, ma perché fa parte dell’atleta quella di vincere sempre la prossima partita. Non penso sia strano, non credo che ci saranno difficoltà dal punto di vista emozionale, semmai ci saranno perché è una squadra organizzata, con ottime individualità. Sono molto forti difensivamente, specialmente i centrali contro i quali è stato difficile creare occasioni da gol. Non so se sarà complicata per le emozioni della partita o semplicemente perché la Roma è forte”.

Mourinho ha detto che siete meno forti adesso rispetto alla finale di Conference League. Che ne pensa?
“Lo ha detto tempo fa o in questa settimana? Se lo ha detto un paio di mesi fa, sono completamente d’accordo con lui perché in Conference League la squadra giocò molto bene, finale compresa che ho rivisto questa mattina per la prima volta. A inizio stagione la squadra non giocava a quei livelli, ma ultimamente è migliorata a stagione in corso e ora vedremo se possiamo fare la stessa prestazione fatta in finale”.

La situazione dei tifosi?
“Un logica conseguenza a quanto accaduto in passato. Non condivido la scelta, di certo, ma la capisco”.

Giocherà domani Bijlow?
“Sì è allenato in gruppo qualche volta, ma non posso confermare la sua titolarità al 100% per domani. C’è la possibilità che giochi, perché comunque lui resta il nostro portiere titolare”.

Ha rivisto la finale di Conference League?
“Sì, certamente ho rivisto la partita. Non è stata poi così brutta, ma solo negli ultimi 10 minuti al massimo. Non ho mai parlato di quella partita con i ragazzi. Nella mia testa era molto meno bella di quanto non sia stata in realtà. Ho visto molti buoni attacchi. Siamo stati molto bravi ad essere offensivi e a creare occasioni”.

Come mai è stata comunque una sconfitta?
“È stato un vero peccato che l’unica occasione della Roma abbia portato ad un gol. Abbiamo giocato un calcio migliore di quello che pensavo. Ci sono stati molti spunti che utilizzerò nella riunione pre-partita di domani”.

Si aspetta un’altra partita del genere domani?
“Lo spero quasi. Perché così possiamo creare qualcosa con questo nuovo gruppo anche contro la Roma. Quasi nessun club riesce a farlo. Bisogna davvero cercare un ago in un pagliaio per creare occasioni all’avversario. E io ho viste tante partite della Roma. Il nostro approccio deve essere buono, quindi se riusciamo a giocare come in finale ho buone sensazioni”.

Cosa è cambiato in 11 mesi in entrambe le squadre?
“È difficile fare un confronto. Perché è anche difficile dire se siamo migliori dell’anno scorso. Lo diranno le prossime settimane. La Roma ha mantenuto la struttura della squadra e ha aggiunto alcuni giocatori. Questo ha dato ancora più qualità individuale”.

Dybala è il pericolo maggiore?
“Allora si rischia di sminuire gli altri. Pellegrini è un grande giocatore, Abraham è un buon attaccante, è forte. Hanno aggiunto un nazionale come Belotti. Ma Dybala è anche diventato campione del mondo”.

Apprezza Mourinho?
“Certamente. Il fatto che mi piaccia molto il calcio di Guardiola non significa che non possa apprezzare Mourinho. La sua bacheca di trofei parla da sé. Alla fine il calcio si basa sulla vittoria e non sulle occasioni o sul possesso palla. Soprattutto in una finale. Se c’è un allenatore bravo in questo, è Mourinho. Si può ottenere molto da questo. Sa sempre come creare una buona organizzazione. Anche questa è un’ottima qualità”.

Queste invece le parole di David Hancko, difensore slovacco del club olandese:

Questo è il match più importante della tua carriera?
“Sì, penso di sì. La mia famiglia è qui per la gara di domani. Non vedo loro di giocare, c’è ancora un allenamento per preparare la partita di domani e credo che siamo a buon punto”.

Com’è aver portato il Feyenoord dopo 20 anni ai quarti di finale di Europa League?
“Questo è un traguardo speciale per tutti coloro che lavoro nel club e per i tifosi, che ci seguono sempre sia in casa che in trasferta. Ma lo è anche per noi, se mi avessero detto in estate che ad aprile eravamo a questo punto, non ci avrei creduto. Sicuramente abbiamo lavorato tanto per essere qui. Sto provando a godermi questo momento della mia carriera. Sono concentrato”.

I tuoi genitori sono qui già da domenica, resteranno anche per la gara di domani. Questa è la prima volta che vengono a trovarti?
“No, vengono ogni due/tre mesi”.

L’atmosfera di domani? Che ne pensi della questione tifosi?
“Molti giornalisti ne hanno parlato, spero solo che andrà tutto per il meglio. Abbiamo bisogno del loro supporto, perché siamo molto forti in casa. Ci danno un’energia che è necessaria per noi. Speriamo di avercela”.

Il cartellino giallo nell’ultima gara è stato il primo per te in campionato. 
“Ero molto arrabbiato proprio perché era il primo. Penso che molto del merito sia anche dello staff tecnico, che mi mette in condizioni di avere sempre l’aiuto dei miei compagni in partita, specialmente dei centrocampisti che si fanno sempre trovare in posizione”.

Articolo precedenteROMA-UDINESE: arbitra Giua con Banti al VAR
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Rifinitura tra i sorrisi, squadra partita per Rotterdam. Tra poco Mourinho e Bove in conferenza

25 Commenti

  1. Picchieranno come fabbri ungheresi. Speriamo in un arbitro di manica larga con i rossi (e in nessuna reazione da parte nostra). Forza Roma!

  2. Io starei calmo, in silenzio, in umiltà, senza sboronate varie.
    Peccato che gli ultras non possano seguire la Roma.
    Ci vediamo comunque al ritorno.

  3. La Roma (Mourinho) non ha un gioco spettacolare, ma giocarci contro è dura per tutti.
    Fa giocare male.
    Questa è la scienza tattica di Mourinho: disinnescare gli avversari e sfruttare le proprie individualità.

    E’ un approccio profondamente umile. Se i ragazzi saranno concentrati (e lo saranno perché partite del genere in un ambiente del genere si preparano da sole) gli olandici assaggeranno un pane che non sono abituati a masticare.

  4. questi domani sera faranno (o cercheranno di fare) la partita della vita, ma a quanto pare dalle loro dichiarazioni di questi giorni, se stanno a kakà in mano…

  5. “Vogliamo la vendetta” Neanche stessero per andare in guerra🙃
    Occhio a certi proclami: “Chi troppo vuole nulla stringe”. Se dice… Provo a sbilanciarmi:
    3 a 0 per noi e stò💛💖

  6. sto’ poro disgraziato de Slot dopo un anno ancora ce sta a pensa’, allora vedemo se si riesce a fallo pensa’ pe’ un altro annetto!

  7. Quando li leggo ( sono un po’ di volte ormai che parlano di Vendetta e che sono molto fiduciosi …) mi carico a “pallettoni” e dentro di me, penso che li SFONNEREMO …
    e questo è il mio pensiero da tifoso “esagerato”…
    poi c’è la mia parte nascosta, quella piu’ tranquilla e lucida, che mi fà dire che, per ME, in generale siamo comunque piu’ forti, perchè abbiamo quelle 4/5 individualità superiori a loro, ma sono anche convinto che soffriremo tanto, soprattutto domani sera… ma anche nel ritorno a Roma ( dove pero’ avremo tutto lo stadio a favore )… insomma, ce la dovremo sudare tanto … ma alla fine penso che passeremo noi.

    Sempre Forza ROMA !!!

    • @MARCO(1) La penso allo stesso modo. Le minacce dei Tifosi del Feyenoord, i proclami di Slot non fanno altro che infiammarmi. Poi però il raziocinio prende il sopravvento, spingendomi a riflessioni piu’ pacate. Detto ciò, rimango dell’idea che sarà una partita tosta, basata su di un agonismo assoluto. Debiti scongiuri a parte: Grinta, concentrazione, sfruttare al meglio quelle occasioni che si presenteranno, nada “idiozie” difensive e li mazzolamo per bene👍👍👍👌
      💛💖Sempre in Alto i Nostri Colori – Forza Magica💛💖

  8. Tra proclami dei tifosi e proclami di allenatore e giocatori da giorni stanno mettendo la partita sul piano di una battaglia consapevoli, secondo me ,di essere inferiori. Speriamo in un arbitro dal polso fermo e speriamo di non cascare nelle sicure provocazioni che ci saranno in campo e fuori.

  9. Vi auguro di vendicarvi di noi come noi ci siamo vendicati del Liverpool…sono 39 anni che aspettiamo…

  10. Ma vai a fare….. buffone Vedi se ti porti pure le bombe e i carri armati. Cialtrone, sono quelli come te che provocano incidenti. Dovrebbero bloccarti mucculone

  11. Io non spero che sia una partita simile a quella di Tirana…. Spero che sia UGUALE a quella di Tirana,con identico risultato.

  12. Avvelenati sono avvelenati, spero che tutto questo caricarsi li porti ad arrivare mentalmente poco lucidi alla partita, dalle loro dichiarazioni mi sembra che abbiano già perso il giusto livello di approccio alla partita, non hanno molta esperienza e spero che per questo potrebbero farsi travolgere dalle emozioni o da qualche evento che potrebbe accadere in campo. Sono curioso di sentire le dichiarazioni di Mou, mi aspetto come sempre qualcosa di non banale, non so se liscerà loro il pelo o tirerà fuori gli artigli.

  13. questo fa il difensore centrale e ha preso domenica la prima ammonizione…….sta cosa fa riflettere sul tipo di arbitraggio che c’è in Olanda….e un po’ sulla qualità media del campionato, almeno che sto tipo nn è il nuovo Maldini

  14. Pure noi volevamo la vendetta contro il Liverpool e lo United ma ci siamo sempre attaccati al c.
    Quindi pure Slot farà la stessa fine, vuole la vendetta ma si attaccherà al c. e se la pijerà in der cu.

  15. Questo vive solo perché il cuore, per sua fortuna, è un muscolo che non dipende dal cervello. Parla di vendetta per un evento sportivo, non di rivincita ma di vendetta. Questo la dice lunga sul suo livello culturale ed etico. Per un momento scenderei al tuo livello augurandoti di prenderlo in qlo come a Tirana. Ma siccome non voglio abbassarmi al tuo livello ti auguro di perdere con dignità e signorilità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome