SMALLING: “La Champions? E’ l’obiettivo minimo del prossimo anno, la Roma è più forte e vogliamo vincere ancora”

20
922

NOTIZIE AS ROMA – Il difensore della Roma  Chris Smalling è stato intervistato nel corso del ritiro in portogallo al giornalista del Corriere dello Sport Guido D’Ubaldo, inviato ad Albufeira. Queste le sue parole:

Chris, si riparte da quella coppa alzata al cielo nella notte di Tirana
“È bastato vedere i festeggiamenti per capire cosa abbia significato per i tifosi. Ora è importante dare continuità a questa vittoria e costruire una base dalla quale ripartire”

Una stagione ad altissimi livelli, fino ad essere indicato il miglior giocatore della finale di Conference League
“Il primo anno che ho vissuto a Roma ero in prestito e non ho avuto infortuni, poi al secondo poco dopo aver firmato il contratto con il passaggio a titolo definitivo alla Roma mi sono fermato. In allenamento sono atterrato male dopo un intervento. Un infortunio non grave ma fastidioso e me lo sono trascinato per diversi mesi. Alla fine il segreto è stato lavorare molto e rispettare i tempi di recupero”.

Conoscevi Mourinho dai tempi del Manchester. Lo hai trovato cambiato a distanza di anni?
“Il mister è sempre lo stesso, è un leader con un carattere così forte che ha forgiato negli anni con i successi. Un grande allenatore come Mourinho che gode di una stima enorme in tutto il mondo è il profilo perfetto per la Roma, non a caso ha vinto subito, alla prima stagione”.

Difensore dal grande rendimento e correttissimo. Nella scorsa stagione neppure un’ammonizione. Non commettere falli fa parte del tuo modo di giocare?
“Cerco di stare attento, quando si va in campo è una battaglia che si vuole vincere a tutti i costi, ma alla fine si stringe la mano all’avversario”.

I tifosi si aspettano di vincere ancora, la Roma è competitiva?
“A me piace questa squadra, è normale che le aspettative aumentino e che si sposti l’asticella verso l’alto. Il gruppo è buono, saremo più forti e più costanti della scorsa stagione”.

In questi primi giorni di ritiro sei spesso con Matic, che ha giocato con te al Manchester. Lo stai aiutando ad inserirsi?
“Nemanja lo conosco bene, con lui ho sempre avuto un buon rapporto. È bello ritrovare un altro viso familiare. È un rinforzo molto importante in vista della nuova stagione. Mi trovo bene con lui ma anche con gli altri compagni”.

Il tuo contratto scade a fine stagione, ma c’è una clausola per rinnovarlo automaticamente. Pensi di chiudere la carriera nella Roma?
“La priorità per me è giocare e aiutare la squadra e poi le cose verranno da sè. Cerco di sfruttare al massimo qualsiasi allenamento, ogni partita per prolungare la mia carriera avendo cura di me stesso”

Così com’è, in attesa dei rinforzi che vuole Mourinho, la Roma può lottare per tornare in Champions?
“Io penso di sì, credo che questo debba essere l’obiettivo minimo per la Roma. Questo club è fuori da troppo tempo dalla competizione europea più importante. Deve rientrare tra le prime quattro per partecipare alla Champions e poi provare a vincere un altro trofeo”.

Articolo precedentePaulo, un fenomeno anche social: un brand vivente che vale milioni
Articolo successivoSvelata la seconda maglia della Roma: sarà bianca con collo giallorosso (FOTO)

20 Commenti

  1. Andrea Fiorini 💛♥️🏆
    Aspetto l’editoriale della grande joja

    Godooooooooooooooo

    Forza grande Roma ale’

  2. Non c’ é obbiettivo minimo e obbiettivo massimo

    queste sono STRONXATE alla pallotto, roba per chi non vuole vincere mai niente.

    C’é l’obbiettivo UNICO invece : vincere l’Europa League !

    Con quello vai in Champions uguale ma metti pure un TROFEO in bacheca.

    Se non metti un Trofeo in bacheca hai FALLITO la stagione

    no che festeggi i quarti posti come un fruttarolo qualsiasi.

    • A Meh, ma l’hai prese le gocce stamattina? Te vedo agitato… Non è che per sbaglio hai preso quelle de Zi Bah?…

    • Eddaje a Dandalo, ti pare che MEH non ne sappia più di Smalling sulla mentalità adatta a vincere competizioni calcistiche ai massimi livelli??

  3. Mentre leggo la notizia su Dybala in Portogallo con Pinto stanno dando invincible di Eddie vedder in radio. Lo prendo come un buon auspicio.

    • ASROma e Pearl Jam (col mitico Eddie) i miei idoli citati nello stesso post! Il giorno dell’annuncio dell’arrivo di Dybala! Che bella la vita oggi!🧡❤️

  4. adesso che è arrivato Paulo ci vuole un altro vicino a te del tuo livello e un altro centrocampista e poi ci divertiamo. Forza Roma

  5. Rui Patrizio (SVILAR)

    Mancini (Ibanez)
    Smalling (Kumbulla)
    NDICKA (Tripi)

    Karsdorp (CELIK)
    WIJNALDUM (FRATTESI)
    MATIC (Cristante)
    Pellegrini (Bove)
    Spinazzola (Zalewski)

    DYBALA (MURIEL)
    Abraham (Shomurodov)

    Via Elsharawy, Carlos Perez, Villar, Diawara, Vina, Klyvert, Veretout e aimè x pagarmi Frattesi e l’ingaggio dei due top aimè Zaniolo…..

  6. Stavolta non ha visto nessun UFO, stavolta ci ha visto decisamente bene: prossima stagione si DEVE tornare nella coppa dalle grandi orecchie! E da lì in poi ci si divertirà.

  7. Incredibile come Mancini non abbia appreso come evitare ammonizioni con un professore come Smalling!!!
    Dal 100% allo 0% in 10 mt quadrati…!
    FORZA ROMA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome