Solbakken: “L’Olympiacos gioca un calcio offensivo, qui posso dare il mio meglio”

28
2047

AS ROMA NOTIZIE – Ola Solbakken ha lasciato la Roma in questa sessione di mercato per trasferirsi all’Olympiacos con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto.

Dopo l’annuncio dell’ufficialità, l’attaccante norvegese ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali. Ecco le sue parole: “Sono molto felice di essere qui e non vedo l’ora di iniziare conoscendo i miei compagni, l’allenatore e il resto dello staff.

È un grande club che gioca sempre in Europa e propone un calcio offensivo che mi affascina. Sono un giocatore offensivo e credo di poter dare il mio meglio. Questo è il motivo principale per il quale penso che questo sia il posto giusto dove stare per migliorare e per giocare un bel calcio.

Il club ha dei grandi tifosi che sia in Grecia che in Europa sostengono la squadra. È sempre bello giocare partite europee e credo che possiamo fare un buon percorso. Sono contento perché questo è un club vincente e voglio aiutarlo a continuare a vincere in campionato e a lottare in Europa League”.

Articolo precedenteVittoria in rimonta per la Roma Primavera: doppietta di Pagano, Empoli battuto 5 a 3
Articolo successivoRoma, il monte ingaggi aumenta del 18% rispetto al 2022/2023: Lukaku e Dybala i più pagati

28 Commenti

  1. come a dire che la Roma non gioca un calcio offensivo…. ieri la Lazio a Napoli ha fatto uno di quei catenacci con contropiede che non si vedeva da anni…. certo poi é organizzato il gioco…

    • Ammazza che stoccata aho’..l ‘ unica cosa buona che ha fatto fino ad oggi..😁😁😁🌵🌵🌵🕷️⚡🍊

    • infatti. parliamo di un ragazzo che non ha avuto la possibilità di esprimersi. Non gli è stata data.

  2. non sarà un fenomeno ma nemmeno uno che non si è meritato una possibilità.

    purtroppo il 352 è uno schema da provinciale, lo dico dall’anno scorso, purtroppo ricorda tristemente la reggina di mazzarri.

    ma poi per funzionare ci vogliono 2 esterni forti e 2 punte forti:

    abbiamo 2 esterni forti ?

    abbiamo 2 punte forti ?

    che non ci sia un’alternativa a questo modulo io non ci credo.

    ❤️🧡💛

    • L’Inter lo fa, accio accio non gioca. Come dici tu ha Di Marco-Dumfries, Lautaro-Thuram.
      La discriminante è sempre l’interpretazione però, puoi fare catenaccio col 433 e gioco offensivo col 352.

    • Infatti Enea è una questione di interpreti ed anche di modo di interpretare lo schema..

      L’Inter ha avuto in questi anni Hakimi prima Dumfries poi sulla destra.. Perisic prima e poi Di Marco..

      Sono esterni che interpretano il ruolo in maniera estremamente offensiva..

      A centrocampo hanno Barella che ha tanta gamba ed è capace sia di infilarsi dentro ma anche per tornare a difendere..

      Miky e un altro che a centrocampo sa spezzare il primo pressing.. Con Brozovic oppure Chalanoglu ad impostare..

      L’attacco fino allo scorso anno era composto da Edin Lukaku Lautaro Correa..

      A noi mancano gli esterni offensivi, che sanno andare in porta.. Mancano i box to box a centrocampo..

      E per finire il nostro modo di giocare e troppo difensivo.. Questo comporta che gli unici che possono fare qualcosa sono le due punte..

      Un po’ troppo poco..

      Per questo la difesa a 4 darebbe qualcosa di più ad una squadra che segna poco.. Con un 4-3-2-1

      Dove i due trequartisti.. Che possono diventare seconde punte.. Possono aiutare le mezzali in fase di non possesso..

      I terzini sarebbero più liberi e le mazzali in fase di non possesso potrebbero appoggiarsi sui trequarti..

      Ne gioverebbero le mezzali ma anche i terzini.. Ed anche un Elsha ne gioverebbe.. Che potrebbe partire più largo per poi accentrarsi..

      La difesa a 3 serviva per subire di meno.. Ma questo non succede.. Non copri bene tutto il campo.. Siamo lenti a ripartire.. E si lascia una marea di campo sulla nostra trequarti.. Perché le mezzali non riescono a fare la doppia fase..

      Questo modo di giocare e totalmente sbagliato per le caratteristiche dei nostri calciatori..

      È quando si tornerà a 4 sarà sempre troppo tardi..

      Forza Roma

  3. Giocatore interessante poco sfruttato o motivato…sono convinto che avesse e che abbia del potenziale…purtroppo da anni facciamo mercati stile hollywoodiano con le star da mostrare in aeroporto non figlio di idee tattiche precise …io vedo tanto fumo e poco arrosto…guardate Mario Rui con Spalletti a Napoli è l’esempio di un buon giocatore trasformato in un giocatore chiave…

    • È una pippa stratosferica. Lo stesso dicasi per Mario Rui (lo scudetto del Napule R.E.G.A.L.A.T.O. a 1 Euro-DeLaurentibus).

  4. Allora anche questo campionato e’ andato, cominciamo a pensare al prossimo… non sarà presto per i giudizi definitivi? Boh, ormai non ci capisco più niente, al 3 settembre tutto finito. Io proverei ad aspettare ancora un po’ di tempo, ma evidentemente sono fuori dal coro, almeno qui sul forum, perché poi lo stadio fa il tutto esaurito. Vabbè DAJE ROMA DAJE

  5. Ragà la verità è che ci sta cascando la catena con il triste e imbronciato Josè !! Sempre scontento, critica il mercato come mai ho sentito fare a nessuno. Se non si da una mossa a far vedere qualcosa di buono, penso che Friedkin lo solleverà dall’incarico !! Sempre Forza Roma !!

  6. rega’ solo io ho visto che quando veniva servito invece di attaccare in avanti come un esterno deve fare, tornava indietro? namo su, mo pure questo devo sentire.

  7. Solbakken andava tenuto, fatto giocare con continuità nel suo ruolo naturale dandogli modo di fare ciò che gli riesce meglio, è un giocatore abbastanza valido, veloce e dotato tecnicamente.

  8. Condivido quella che afferma, ma Okkio a non buttare benzina sul fuoco che, se non vieni ricattato, alla base madre ritorni 🙂

  9. per fortuna ci sta Marco 79.che insegna Calcio a Mourinho il quale,dopo aver giocato una vita con la difesa a 4, preso da improvvisa follia crede di aver capito che la Roma è meglio che giochi a 3 in difesa. A quando il nostro sapiente comincerà a dare sapienti indicazioni alla nazionale di curling ?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome