SONDAGGIO: disastro Roma, chi è il maggior responsabile di questa situazione? VOTA!

81
3997

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma affonda. Il ko di ieri sera contro l’Udinese apre profonde ferite all’interno del club, che appare lacerato al suo interno. I tifosi sono delusi e infuriati: squadra, allenatore e presidenza al centro del mirino.

I giocatori sono quelli che vanno in campo, e ieri sono apparsi ormai senza anima né grinta. Anche Fonseca non può essere esente da colpe, avendo sbagliato per l’ennesima volta formazione e non riuscendo a stimolare i propri giocatori. La proprietà resta assente, Pallotta ha deciso di vendere ma nel frattempo la dirigenza è rimasta orfana del suo ds e si affida di nuovo a Baldini, lontano migliaia di chilometri da Roma.

Vi chiediamo: chi secondo voi è il maggior responsabile di questa situazione tra i giocatori, l’allenatore e la proprietà? Partecipate al sondaggio, a voi la parola!

81 Commenti

    • invece caro gaetano secondo me è colpa degli appecoronati come te che all’inizio dell’ anno dicevano che saremmo arrivati sopra a lanzie ed inter e che gasperini avrebbefatto un flop mondiale rimpiangendo er bonsai de trigoria.

    • Marione. E’ sempre colpa di Marione.

      Scusa Bati..la squadra la manda in campo fonseca…ma la squadra che gli hanno dato, è scarsa e non adeguata alla champions.

      Ti ricordo che Fonseca è la terza/quarta scelta della società, per la panchina della Roma.

      E il capo non c’è. Annamo bene.

      Per l’ennesima volta qualcuno vuole salvare James Joseph Pallotto e crocifiggere l’allenatore di turno.

    • Ciao TG, io non salvo Pallotta, che spero domani vada fuori dalle p+++e, e sicuramente non è una squadra da CL, ma ti chiedo:

      è una rosa che giustifica queste prestazioni?
      sono giustificati gli atteggiamenti?
      sono giustificati i volti e gli sguardi passivi di chi va in campo?
      Pastore lo mette in campo pallotta?
      Bruno Peres lo mette in campo Baldissoni?
      Veretout terzo centrale a sinistra in fase di impostazione lo mette Fienga?
      I giocatori che camminano in campo li allena Mario Corsi?
      Il fatto che non abbiamo una trama di gioco è colpa di David Rossi?
      Il fatto che i nostri centravanti giochino sempre spalle alla porta a 15 metri dall’area avversaria è colpa di Baldini?

      ovvio che la società fa ridere, ma davvero non si può fare di meglio o di meno peggio in campo?

      Le sedute di allenamento dove sono? Come sono fatte? Quanto si allenano? Su cosa?

      Questi sono compiti dell’allenatore.

    • Under a sinistra lo mette Gandini da casa in smartworking co Kluivert a magnasse le unghie in panchina?… meglio che me fermo va…

    • A questo punto sono d’accordo. La rosa è quella che è, ma non è terribile. I risultati sì.

    • @realista, io spero che sia tutto una conseguenza della preparazione unova, magari fatta in vista Europa League, ma inizio a temere di no.

    • @Batigol, questo film l’abbiamo già visto rispettivamente con L. Enrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Di Francesco e adesso Fonseca. Ranieri è stato qui troppo poco. Forse solo con Spalletti non si è visto lo sbraco totale e reiterato. Probabile che nessuno di questi sia tecnico dalle qualità eccelse, ma il dubbio è che l’allenatore da solo non possa imporre ai calciatori uno stile di vita, una professionalità e una totale dedizione alla causa. Lavoro da parecchi anni ormai e ho visto la differenza di impegno e rendimento di tanti adattarsi alle qualità del management.
      Alla fine torniamo comunque allo stesso punto, il pesce puzza sempre dalla testa. Ballotta puzza e puzzano quelli che sceglie per rappresentarlo nella sua ininterrotta assenza.

    • Bati, si.
      Pau Lopez è una s€[email protected] Bruno Perez e Zappacosta pure (il problema era florenzi vero?) Smalling era il terzo/quarto centrale del Manchester. Mancini, se avessi visto qualche partita dell’atalanta, avresti notato che era il difensore più scarso (ricordo Atalanta Roma, tolto lui, hanno recuperato 3 goal e per poco non facevano il quarto); Kolarov vive di calci di punizione, poi non si vede. Cristante è un morto. ma da anni, però gli hanno anche rinnovato il contratto ed adeguato. Diawara era una riserva del Napoli, sia con Sarri che con Ancelotti (è emerso per il grigiore della Roma). Dzeko è un campione. I trequartisti? Non ce ne stà UNO CHE VADA IN DOPPIA CIFRA. Quello più talentuoso che hai, lo stai vendendo – Under.

      Come funziona un’azienda? quando il capo non c’è, i dipendenti sbragano. Se questi dipendenti poi sono i calciatori, ragazzi viziati per antonomasia, puoi immaginare che tracollo.

      Chi comanda? Pallotta non c’è, Baldini non c’è, il DS non c’è. L’allenatore? In più, il presidente oltre a non venire qui da due anni, ogni tre per due dichiara che il club è in vendita. con quale attaccamento potranno giocare i calciatori? Facesse l’uomo, venisse a Roma. Invece fa il leone da tastiera, e non perde occasione di dire quanto sia disgustato. Forse non ha mai parlato con un tifoso della Roma. Il giorno che se ne andrà, ne dirà parecchie sui tifosi della Roma. Vedrete.

      E se avessi visto qualche “roma” in più, questa situazione era facilmente prevedibile

    • Ciao UB40, faccio il direttore di filiale per il 5 gruppo al mondo di un settore che definiamo terziario. Ti assicuro che il management della mia azienda (a livello italiano, e estero) non è strutturato in maniera che posso definire eccelsa (rispetto ad altre società per le quali ho lavorato).

      Ma ti assicuro che quelli nel mio ufficio lavorano come muli da soma, sennò me li bevo.

      ci sono dei livelli, delle gerarchie.

      Se Villar non sa fare due passaggi non è colpa di pallotta, così come se la ragazza qui in ufficio sbaglia la pratica di lavoro, non è colpa del mio presidente giapponese che non sa manco ndo sta la magliana, è colpa mia. fine.

    • Appunto @Batigol. Qui chi è che si beve i signorini? Nessuno. L’allenatore, se non supportato, è da sempre l’anello debole della catena perché non è un capitale societario. Per come è strutturata la Roma (forse “strutturata” è un’esagerazione), i giocatori vengono qui esclusivamente per interessi personali, vetrina per il passaggio in altri club, oppure a svernare serenamente. Se i giocatori non corrono e sembrano pensare ai beatissimi caxxi loro, la colpa è del capo o di quelli che sempre il capo ha messo a fare le sue veci.
      Funziona così da sempre in ogni ambiente di lavoro.

    • @Batigol dimme do lavori che voglio veni a sgobba per te. Scherzi a parte credo che la colpa non sia di uno solo ma di tutti, se i giocatori sbagliano è colpa loro, di fonseca e della dirigenza. La dirigenza deve mettere delle regole che tutti devono rispettare sia all’allenatore sia giocatori sia la stessa dirigenza (fino ad un certo punto per loro chiaramente).

  1. E’ inutile il pollice verso ogni volta che si critica l’allenatore. Se un giocatore quando riceve una palla non sa dove indirizzarla significa che la squadra è messa male in campo (vedere l’Atalanta per imparare), e la squadra la mette in campo l’allenatore.

    • I giocatori hanno deciso che il campionato è finito a marzo e mantengono la decisione e io sono d’accordo con loro. Si stanno preparando mentalmente alle gare di europa league, il resto arrivederci a settembre.

  2. La tigna viene dalla testa, per cui tutto parte da Pallotta, poi come una sorta di reazione a catena si scende fino al preparatore atletico ( tra l’altro non mi sembra siamo che ‘sta aquadra corra). Sono sincero, pensavo che Fonseca fosse in grado di gestire il lockdown dal momento che in Ucraina lo stop invernale è di prassi. Mi sono sbagliato e faccio il mea culpa.

    • e anche questo è vero. Però oggi, al netto degli errori precedenti, è Fonseca che mette in campo la squadra, e penso che nessun altro ieri sarebbe partito con quella formazione; poi Perotti ha fatto il resto.

    • Sarà anche vero ma i calciatori anche con Garcia prima, difrancesco poi ora fonseca sono la costante insieme alla società.
      Paradossalmente fonseca è quello con meno colpe anche se il suo gioco è il modo di mettere in campo la squadra (perotti trequartista?? Under a sinistra ???
      Cristante mediano??? Pellegrini preferito a Miki trequartista??? ) oltre ovviamente al depauperamento di un talento quale Gengis che se messo in condizione è veramente un giocatore da 70/80 milioni.. Mi ha fatto sempre schifo.

  3. il pesce puzza dalla testa!! questo in 10anni non solo ha distrutto la squadra ma anche la società. non ci sono più uomini di calcio all’interno. Fonseca è un uomo solo al comando e non è in grado di fare anche il manager.

  4. De chi se non der sor pallottola e del mago mongo che ha buttato soldi inutilmente? Karsdorp, schick, pastore, nzonzi .. Piu’ di 100 milioni .. Ci avresti preso molto di meglio .

  5. I giocatori, perché per battere l’udinese ed il Milan non hai bisogno dell’allenatore, basta impegnarsi un po’!

  6. L’allenatore è il maggior responsabile ha fatto cacciare il direttore sportivo, che lo poteva aiutare e dopo il lokdown ha presentato una Roma inguardabile,fiacca, demotivata, senza un minimo di condizione atletica

  7. Onestamente neanche io sono contento di questa presidenza, ma basta dare alibi a questi ragazzini strapagati senza un minimo di orgoglio. C’e’ gente che non percepisce stipendio da mesi e continua a lavorare come muli ininterrottamente.

  8. La società è primariamente responsabile, poi vengono allenatore e giocatori. Ma a prescindere da tutto ciò vedo nei giocatori una sorta di perbenismo che dà onestamente fastidio, non protestano mai, accettano tutto, non hanno la “garra “. Quando c’era TOTTI aveva la capacità, non solo tecnica, di veicolare la partita anche su toni non propriamente diplomatici. Questo perché teneva alla Roma e sapeva che dietro poteva contare su un POPOLO unito che lo avrebbe sostenuto. Comunque sempre e solo forza Roma.

    • Ma che dici, ci avevano garantito che una volta cacciati tutti gli indolenti e infingardi romani questa squadra avrebbe fatto sfracelli. E infatti si è sfracellata. Momento però, c’è ancora Pellegrini…

  9. Chi altri se non lui……l’ intruso perdente fruttarolo ovvero
    Ballotta er perdente de focene
    Forza romaaaaa
    Ps a foce’ …sei accerchiato….giusto du segretari perdenti focenensi laziesi te so rimasti

  10. Un plebiscito contro sta dirigenza.
    Ma perché non avete messo anche l’ambiente? 😂 Almeno qualcuno qui sa chi votare…

  11. Il principale responsabile è l’equivoco di sentirsi superiori alla propria realtà. Interessa tutti gli “attori” della Roma.
    Tutti, dal primo all’ultimo, eccedono in autostima.
    Tutti peccano di umiltà.

    E così alla fine abbiamo più o meno buoni giocatori che si sentono campioni e vengono messi in campo come se lo fossero.
    Perché, attenzione, si possono fare ottime squadre anche senza grandi campioni, con dei buoni giocatori, ma questi devono essere umili, devono sacrificarsi, correre, impegnarsi al massimo.
    Vedi l’atalanta, dove emeriti sconosciuti diventano fortissimi quando sono lì e poi tornano nella normalità quando vengono venduti.

    Alla Roma abbiamo due tipologie di giocatori: quelli che vengono a finire la carriera e quelli che la vedono come trampolino di lancio, se va bene, e pensano di restarci un paio d’anni al massimo, valorizzandosi per il semplice fatto di essere in quella che viene “venduta” come una “grande”.

    Ma il palmares non è da grande. Di grande, a Roma, c’è il nome.
    Per il resto, siamo nel degrado, nella città come la società sportiva AS Roma.

    Ma no.
    La Roma si sente grande. Quindi prende allenatori che facciano un gioco spumeggiante, di attacco, per dominare.
    Vogliamo dare spettacolo. Vogliono fare le nozze coi fichi.
    Se la raccontano: siamo la Roma.

    Ma chi si diverte sono gli avversari.

    Chi è responsabile?
    tutti.
    A iniziare dalla testa, ovviamente.

    Ho il sospetto che Petrachi sia entrato in rotta di collisione con queste fantasie malate. Troppo sanguigno e pragmatico per ricamare la fuffa (o se preferite: seghe mentali).
    Il calcio è uno sport semplice: bisogna CORRERE. bisogna CONTRASTARE. bisogna arrivare sulla palla PRIMA degli avversari.
    Se hai i piedi fucilati, ma corri, fai come Okaka ieri sera, e alla fine sei molto, ma molto, più utile di un Kalinic.

    Un problema “mentale” ?

    Certo. Quando ti svegli cadendo dal letto sei confuso.

  12. Er bananaro de focene è il responsabile principale poi a caduta tutto il resto, non c’è la faccio più a vedere questo scempio quindi via tutti ad eccezione di qualche giocatore su cui rifondare almeno la squadra fonderà!non è un grande allenatore ma se si continua a smantellare la squadra ogni anno non basta qualsiasi allenatore non farebbe la differenza

  13. se ogni volta dobbiamo cambiare o l’allenatore o il d.s. in questo caso andra’ a finire che cambieremo entrambi uno e’ gia’ andato via l’altro manca poco e secondo voi di chi e’ la colpa di tutto questo? chi decide? chi comanda? dove sta’ chi comanda? perche’ chi sta a trigoria nessuno si [email protected]@a come mi [email protected]@o io ad ogni sconfitta della Roma, come se fosse tutto normale l’unico che si [email protected]@ava e’ stato cacciato e questo e’ il risultato. Forza Roma

  14. Ripeto, secondo me c’è qualcosa di più grande sotto e non è il solito “l’allenatore è un caciottaro e i giocatori rimbambiti”, secondo me si sono ammutinati tutti contro la presidenza, perché la squadra gioca veramente troppo troppo male per trattarsi solo di un problema fisico, tattico o mentale, perché tutti i passaggi sbagliati di ieri sera, se sei un calciatore professionista li sai fare, e non si parla solo di squadra messa male in campo e che non corre, cose che ovviamente sono vere e sono da imputare anche a calciatori e staff tecnico, ma secondo me quando Pallotta venderà penso proprio che la Roma tornerà ad essere una squadra di calcio

  15. Io da la mia modesta opinione:
    Fonseca è un buon allenatore ma con un limite: vuole fare il suo calcio ma non ha i giocatori per farlo e questo è evidente.

    Io avrei tenuto ranieri, era una roma che soffriva ma cinica con gli attributi e di sicuro con tutta la preparazione (cosa che non ha avuto a fine anno) avrebbe fatto meglio.

    Sono stanco che vengano qui solo allenatori ultra offensivi che usano solo 433/4231 con seconde opzioni ultra sbilanciate.

    L’unico che non mi farebbe storcere il naso tra gli ultra propositivi è de zerbi, stop.

    Preferisco un conte/Ranieri che quando difende si rintana e poi riparte che un ping pong perché siamo costantemente sbilanciati.

    La squadra non è così disastrosa (nel 2020 siamo nelle zone basse e non ci sono scuse) è che i giocatori sono costantemente fuori ruolo.

    • Ranieri non è un allenatore che fa sognare. I miracoli ogni tanto capitano, ma ogni tanto. E mi sa che con il Leicester Sir Claudio abbia raschiato il fondo del piatto.
      Quindi con Ranieri in termini di merchandising vendi male. Meglio la scommessa, l’allenatore con idee innovative, anche se poi queste idee, una volta inquadrate dalle vecchie volpi tattiche del campionato italiano, vengono di fatto ridimensionate a un inutilissimo tikitaka all’altezza del centrocampo, da un lato all’altro passando per la nostra trequarti, e l’avversario deve solo aspettare che su 200 passaggi ne sbagli un paio.

      Per contro, in attacco, tutti ammassati nella trequarti avversaria, tutti spalle alla porta.
      Per non parlare dei tempi del pressing o delle uscite sulle seconde palle: sembra una squadra che si muove sfasata, come quando senti l’audio di un’azione che si è svolta alcuni secondi prima.

      Ranieri non si inquadrava con la “grandeur” romanista.
      Lo spirito di testaccio non si sposa con i salotti dell’elité del calcio in cui la dirigenza romanista si pone e che sempre più sembra fatta da emuli di Zamparini.

    • Di Francesco quando venne a Roma aveva più o meno l’appeal di De Zerbi oggi, giovane rampante dal gioco spettacolare e efficace.

  16. La presidenza ovviamente… i dirigenti burattini, mandare via un Ds come Petrachi che aveva fatto il possibile per costruire una squadra competitiva e usava i metodi duri si sentiva la presenza. Mr Fonseca non credo abbia tutte queste colpe apparte tirare fuori piu carattere e usare il pugno duro negli allenamenti anche doppi preparazione come sempre sbagliata anche cambiando mr ci troviamo che da gennaio non camminano più come sempre. Mentre i dopati bergamaschi corrono il doppio. Mi aspettavo un all’in sulla coppa non dico vincerla ma lottare con le unghie e con i denti per cercare almeno di arrivare in finale.

    • Fonseca ieri ha messo in campo quella squadra: è questa è la prima colpa.
      Fonseca, giustamente dal suo punto di vista, vuole un certo tipo di gioco, che la squadra non segue: è questa è la seconda colpa.
      Fonseca vuole adattare i giocatori che ha al suo tipo di gioco, perdendo in tal modo la loro qualità: è questa è la terza colpa.
      Ripeto: abbiamo una rosa non eccezionale, ma obiettivamente non disastrosa: i risultati, invece, sono disastrosi. Si poteva costruire una rosa migliore con le disponibilità che c’erano? sicuramente sì ed anche di molto, ma oggi la colpa principale è di Fonseca.

  17. sondaggio sbagliato, in quanto mancano diverse opzioni… l’Ambiente, Totti, De Rossi, Marione…
    PALLOTTA VATTENE
    p.s. non dimenticare di portarti i tuoi affezionatissimi seguaci, eh

  18. Chi è il maggior responsabile di questo disastro? ma che razza di sondaggio ma è chiaro noooooooo? forse Sballotta? ma che siete matti ? responsabile il grande Timoniere? E’ INNOCENTEEEE, LUi c’ha messo una montagna de sordiiiii, prendetevela in ordine sparso con:
    Totti in primis, De Rossi, Ranieri, Petrachi, Verdone, Proietti e Venditti,Liguori i radiolari tutti, Corsporc, Gazzetta dello sporc, DE Cicco e la Ferrazza, Mariolone e seguaci, NON VERI TIFOSI, scie chimiche,i gomblotti, il palazzo, il campo,il vento, la pioggia, il caldo, le cavallette, lo smog, il traffico, le buche, …..e quant’altro.
    GOD SAVE THE QUEEN OF EUROPE!
    Viva i cesaroniiiiii.

    • Ma infatti Slimer noi siamo compresi, come ho scritto, nei NON TIFOSI VERI perchè non apprezziamo,stimiamo,amiamo SBALLOTTA il plusvalenzaro. Quelli che lo adorano e su questo sito ancora ce ne sono 7/8 ne capiscono (ne sanno, ne masticano) talmente tanto di calcio che non comprendo come mai non lavorano come DS, TECNICI O ALLENATORI presso grandi clubs europei (In Italia sarebbero sprecati).

  19. La colpa originariamente è di Monchi e poi viene il resto. (Resto dell’idea che se Nzonzi si è fatto un modiale così scarso non è)

    Tutti quei soldi buttati e non per giocatori scarsi ma perchè inadatti al modulo e non ho mai capito questa cosa.
    Anche quest’anno:
    Fonseca gioca con due terzini ultra offensivi e due mediani che devono tappare i buchi (quindi di corsa/sostanza) e i centrali devono essere veloci.

    Come è possibile avere una mediana con cristante diawara e veretout e adattando pellegrini in caso di necessità (villar non lo conto perchè è arrivato a gennaio)? Solo veretout è funzionale e ora come ora da terzo centrale è sprecatissimo.
    Ancora con Fazio? Che rendeva solo perchè miracolato dai recuperi di Manolas.

    Giochiamo con un trequartista, come è possibile che siamo stracolmi? Mkhitarian Pastore Pellegrini e Zaniolo

    Come è possibile non far rendere Under (tecnicamente il più forte di tutta la squadra)?

    Come puoi aver dato via pellegrini per spinazzola solo per far quadrare i conti.
    Come è possibile non avere un terzino destro e aver dato via il migliore? (io florenzi per quanto abbia dei limiti è quello che mi ha dato più sicurezza di tutti).

    Son passati tipo 4 anni e non abbiamo un vice dzeko, ergo se lui se ne va e si sbaglia la scelta dell’attaccante siamo finiti.

    Ah e poi non mi spiego come è stato possibile dare via el shaarawy a quelle cifre, vergognoso.

    Gli unici due nomi che vorrei l’anno prossimo (abbordabili intendo) sono Ranieri e Spalletti.
    Preferirei Ranieri per vedere un 442 così:
    Mirante
    Florenzi Mancini Verthongen Chiunque ma non Kolarov/Spinazzola
    Zaniolo Pellegrini Veretout El Shaarawy
    Dzeko Shick

    Ti liberi delle zavorre e fai plusvalenza con pau lopez (è forte ma preferisco lui a zaniolo) under e kluivert (se qualche pazzo lo vuole) e spendi solo per un terzino sinistro e per riprenderti stephan.

    • Non sarebbe male, ma Dzeko e Schick insieme non funzionano; ed uno tra Kluivert od Under lo terrei per vedere se, ben allenato, cresce.

  20. fonseca è l’ennesima scommessa che frutta come tale, un conte al suo posto anche con questa rosa sarebbe almeno terzo.
    A parte spalletti e Ranieri in corsa sta società ha sbagliato tutti l’ allenatori preferendo investire su staff medico, sito internet,e qualche santone vario con risultati ovviamente indecorosi.
    Gente tipo sciabbolone ce dovrebbe spiega perchè critica i presunti anti societari e poi aggiunge che a fonseca non hanno fatto la squadra che voleva, insomma prima difendono pallotta e poi con i soliti discorsi cervellotici devono salvà pure l’allenatore.
    Spero che Fonseca lo mandino via subito, altrimenti er prossimo anno sarà un tracollo peggiore de quello attuale come successo con gli ultimi tempi di garcia e di francesco che per tirare troppo la corda hanno compromesso la nuova stagione.

  21. Baldini ha dato la Roma ad un minestraro da campionato iracheno e nepalese, ľ allenatore più incompetente della storia della Roma.
    Come ho sempre detto, dopo i disastri di Petracco e il dilettantismo di Fonseca, questa squadretta di mozzarellari senza paxxe, poteva fare qualcosa di buono solo con il maestro Spalletti, plenipotenziario con Massara DS .
    Il grande Luciano dovrà ricostruire la Roma distrutta da Baldini, Petrachi e Fonseca.

  22. La colpa mia che perdo tempo, energie e soldi, che mi avveleno il sangue per seguire le prestazioni indegne di questo scalcagnato circo di infami chiamato per sbaglio Roma

  23. Ormai siamo alla resa dei conti, le prime colpe in assoluto ce l’ha la proprietà perchè non esiste gestire un club di calcio a questo modo!
    Un Presidente che è latitante da oltre 2 anni, un consulente come Baldini che decide da Londra sui giocatori della Roma ed una dirigenza che vive di lotte intestine tra chi meglio degli altri può gestirsi il suo orticello in santa pace.
    Nel 2011 la Roma è arrivata 7a dopo un cambio di proprietà poi è stato un crescendo fin tanto che il ruolo del DS era coperto da figure di responsabilità ed esperienza ed allenatori di un certo livello. Nel stagione 2017 la Roma disputa nuovamente la semifinale di Champions e nel contempo arriva il DS Monchi, da questo momento la dissennata strategia della propietà di fare plusvalenze ad ogni costo con la vendita di giocatori, non investire bene nella squadra e la totale indeguatezza di un DS come Monchi segnano la strada della Roma.
    Dopo la Champions la Roma poteva dare una svolta alla squadra ma Pallotta ha proseguito imperterrito con la stessa strategia di sempre vendere giocatori, fare plusvalenza ,comprare possibili talenti e non investire seriamente sulla squadra, Monchi non è Baldini e sbaglia tutto. La squadra non viene puntellata ed anzi smembrata con innesti che lasciano dubbi, dubbi che saranno certezze di giocatori inadeguati.
    Fonseca non è esente da critiche ma a Trigoria non c’è un clima sereno e ad oggi è l’uomo solo a cui viene chiesto di togliere le castagne dal fuoco a Pallotta ma che si ritrova con una squadra impresentabile.
    Nel vortice poi finiscono tutti ma va detto e sottolienato a gran voce che Pallotta non ha gestito la AS Roma come una squadra di calcio ma come una caxxo di comune azienda, una di quelle che acquisisci per altri scopi e che fai gestire ad altri. Nella Roma non funziona così, o sei partecipe come Presidente per capire come realmente funziona o è meglio che lasci stare.
    Il verdetto è che adesso Pallotta deve lasciare stare e andarsene, troppi i danni che ha fatto in questa Roma.

  24. Tutti,
    sono tutti responsabili.
    Ma si attacca la dirigenza, la proprietà, l’allenatore,
    MAI quella manica di presunti campioni che si fanno asfaltare da gente che guadagna un quinto…

    • in Caro Anto il problema è sicuramente di chi li ha presi, di chin glin ha fatto mi contratti e comunque di chi NON LI SA NEMMENO GESTIRE. In ogni caso come ebbi più volte a dire e purtroppo con ampia dimostrazione dai risultati, il maggio responsabile è sicuramente Monchi per le sue disastrose sessioni di mercato di cui stiamo pagando le conseguenze economiche e sportive.

  25. Petrachi l’aveva detto che i giocatori erano svogliati.
    E che hanno fatto?
    Hanno cacciato Petrachi.
    Giusto no?
    Io ad una squadra così 10 Petrachi gli metterei a bastonarli tutti i giorni!!

  26. La cosa che mi ha fatto più arrabbiare?
    A parte il non gioco
    La svogliatezza
    I retropassaggi inutili ed infiniti…
    Etc… Etc…
    Che nell’ultimo quarto d’ora sta squadra scarsa dell’Udinese faceva pure er torello pigliandoci per i fondelli.
    A questo punto Fonseca bye bye. Bravissimo a parole ma nei fatti boooh. Nulla di nulla.
    Forza Magggica Roma Sempre

  27. Ma pensate quanto gliene può fregare a questi 24 stracciaroli dalla testa disabitata: non puoi andare a vedere gli allenamenti, non puoi andare allo stadio, non puoi manco fischiarli nè contestarli.
    Vivono praticamente in un mondo idilliaco, praticando un calcio silenzioso, sonnolento e ovattato, e l’unica loro preoccupazione è se, e quando, potranno andare in ferie con questo calendario così fitto.
    Secondo voi potevano sbattersi piu di tanto in allenamento (co’ sto caldo poi?) per cercare di arrivare quarti?
    Maddai siamo seri.

  28. Finché “la piazza” difenderà uno come Fonseca non ne usciremo mai. Basta vedere il sondaggio. Se al suo posto ci fosse stato Di Francesco le percentuali sarebbero invertite. Ok ma allora se la colpa è di Pallotta allora i meriti della semifinale di Champions sono tutti dell’allenatore..
    Si ma la rosa attuale… Bene, riscrivo per l’ennesima volta la formazione del famoso 3 a 3 Chelsea – Roma con calcio spettacolare, chi l’ha dimenticata se la riveda tutta.
    Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Strootman (38′ st Florenzi); Gerson (28′ st Pellegrini), Dzeko, Perotti (43′ st El Shaarawy).
    Tutti campionissimi?
    Ma secondo voi i giocatori dell’ Atalanta singolarmente sono fenomeni?
    Non è che è merito dell’allenatore

  29. La colpa è un po’ di tutti…soprattutto di noi tifosi che ci ostiniamo a credere di avere una squadra di fenomeni quando in realtà sono una massa di pippe zaniolo ed edin esclusi…per quanto mi riguarda il quinto posto è molto di più di quello che in realtà valiamo…se continua così arrivano decimi….adesso datemi del laziale

  30. la colpa della partita di ieri è esclusivamente di fonseca…. era in confusione totale.

    in generale la colpa principale è di pallotta.
    ma stiamo pagando ancora le caxxate dello spelato di siviglia: per i tufi che abbiamo ancora in rosa, per i soldi inutili spesi nell’anno precedente, per non aver rinnovato, adeguandolo, il contratto a giocatori che potevano tranquillamente restare a darci una mano (es. el shaarawi)

    • Si ma Monchi e Fonsca sono stati scelti dalla stessa persona : Franco Baldini.

      No viene mai in mente a nessuno che il problema sia lui ?

  31. Finora non mi sono espresso sulla cacciata di petrachi che mi lasciava perplesso e pococonvinto. Ora mi chiedo non e che le sfuriate pubbliche e private, a calciatori e presidente e giornalisti e ???, fossero indispensabili in una situazione di assenze e lassismo e che ha fatto la fine prevedibile di tutti i caratteri forti, poco accomodanti e spigolosi che arrivano alla Roma (vedi ad es sabatini e spalletti) contro cui il sistema crea in breve anticorpi espulsivo?

  32. Scusate ma io pensavo che quando la ROMA perdeva facendo prestazioni indecenti all’Olimpico era per colpa dei cattivi brutti tifosi marioloni che fischiavano e quindi la squadra ne risente e si intimidisce poveretta…

    Quanta gente c’era allo stadio ieri ?

  33. Bisogna essere onesti con noi stessi. Quando si parla di 100 mln buttati per i vari Schick Nzonzi Pastore ecc. la colpa è di chi li ha comprati, non di chi ha tirato fuori i soldi per comprarli. Non ci dimentichiamo che quando è stato assunto Monchi, tutti, e dico tutti, gli hanno fatto la ola…. Pallotta purtroppo si è fidato di lui…. E anche noi.

  34. Ma che problema avete ad addossare tutte le colpe all’allenatore ???? Anche se fosse un pupazzo, Fonseca (del quale detesto il gioco e il modo di vedere i giocatori) , è lunica variabile dall’anno scorso!
    Le costanti sono SOCIETÀ e GIOCATORI con riguardo speciale dei SENATORI soprattutto di quelli che NON GIOCANO.
    Perotti Fazio JJ e compagnia… Mai usati, mettono brutte influenze nei nuovi che pensano…”Ammazza, alle brutte me faccio la pensioncina qua”
    Quegli individui, invece che sperare di appiopparli a qualcuno (dato che non abbiamo una società capace) e sperare de facce du soldi de plusvalenza, sono da Cacciare per dare l’esempio… Tipo “QUI O SEI UTILE E TI IMPEGNI PER DIVENTARLO, OPPURE A CASA O IN PRESTITO IN AZERBAIGIAN”

  35. Trigoria è malata di un virus che la mina da anni e attacca chiunque ci metta piede, trasmettendosi in modo contagioso.
    Il male è atavico ed esiste dai tempi dei tempi, ma al contempo inspiegabile.
    Poi mettici che i Viola e i Sensi non nascono più e che er zor Pallotta ha preso la Roma soltanto per fare soldi senza interessarsi di altro, affidando il giocattolo nelle mani di gente arrogante e incompetente che come lui, pretende di gestire la società da latitante, destabilizzando e distruggendo la romanità come è stato fatto.
    Questo già basterebbe.
    Poi, l’ottusità e la malafede di chi gestisce l’affare stadio sta facendo il resto.
    Il povero yes man Fonseca che è nell’oblìo più profondo essendosi perso anche lui sta maledendo il momento di aver accettato l’incarico, e i giocatori-meretrici consapevoli di tutto ciò risparmiano gli stinchi per sacrificarli al prossimo o futuro miglior offerente, lontano da Roma.
    La colpa è di tutti, anche se con percentuali diverse e proporzionali ai ruoli e alle retribuzioni.
    Ci sono società che per combattere i virus fanno tabula rasa e altre invece come la Roma, che sperano sempre nella divina provvidenza.
    Quest’ultima però, non appartiene al mondo del calcio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome