Stadio della Roma, altri passi avanti: entro fine anno il testo definitivo della convenzione

12
3428

ULTIME NEWS AS ROMA – Passi avanti verso l’ok definitivo allo stadio della Roma. Questi gli ultimi aggiornamenti arrivati per mano di Alessio Di Francesco, giornalista di Radio Radio, su Twitter:

“Proseguono con cadenza bisettimanale le riunioni tecnico legali sullo Stadio della Roma. Filtra ottimismo: sembrerebbero superate anche ultime rigidità di natura tecnica. Si pensa che il testo definitivo della convenzione possa arrivare sul tavolo di Virginia Raggi entro fine anno”.

La Roma, che ha valutato nei mesi scorsi il piano B di Fiumicino, spera di avere al più presto in mano il via libera alla realizzazione dell’impianto a Tor di Valle per poter dare il via ai cantieri entro il 2020.

12 Commenti

  1. Allora sarebbero 8 anni e spicci di iter burocratici, più 3 abbondanti quasi 4, per la costruzione e il completamento delle infrastrutture, se tutto fila liscio e va bene, totale 12 anni. Quindi riassumendo a Roma forse ci vogliono 12 anni per costruire uno stadio a Londra in 12 anni costruiscono l’emirates 2006(casa dei gunners) demolendo highbury, demoliscono e ricostruiscono il mitico wembley2007 , riescono ad organizzare un’olimpiade 2012( loro si, noi non abbiamo la pompa di farlo) di conseguenza costruiscono il nuovo stadio olimpico(che adesso ospita la gare di premier del west ham al posto di upton park che è ancora in piedi) più costruiscono l’aquatics centre e la baskball arena in ultimo inaugurano l’anno scorso il new white hart lane, nuovo stadio del t’nham. Così a naso, non si direbbe che queste sono entrambi due capitali europee, una sembra intrusa.

    • Caro Samurai, continuando con questo addazzo, ti fanno vergognare di essere italiano, figurati poi essere romani e…romanisti !!…….tacci loro !!!!!

    • E hai citato solo Londra, perchè non è che da altre parti sia tanto differente, ad esempio in Giappone dopo lo tsunami in UNA SETTIMANA avevano riaperto il 90% delle autostrade… in quel tempo a Roma non si tura neanche provvisoriamente una buca e non per colpa di chi debba farlo materialmente!

    • Caro Samurai, secondo te, entrerà in funzione prima il MoSE a Venezia o lo stadio a Tor di Valle?
      Non era meglio fare lo stadio a Venezia e il MoSE a Tor di Valle?

    • per dovere di cronaca: in alcuni stadi (come l’ultimo del Tottenham) si disputano anche partite di football americano, da tempo la NFL è sbarcata in Inghilterra

    • @kawa l’emblema dell’italia è tutta in quella foto che immortala il camion che frena in tempo il giorno del crollo del ponte morandi e rimane a 3 metri dal baratro. Qui da noi, in itaglia, ti salvi se hai cu|0.

  2. Otto anni di lungaggini e perdita di tempo. Tipico di un partito che non è un partito.
    Il Colosseo è stai costruito in minor tempo di quanto hanno fatto tutte queste inchieste.
    Questa è l’Italia !!!

    • Non insistere troppo con il Colosseo, altrimenti qualche magistrato lo sequestra e lo fa demolire per abusivismo, considerato che non mi risulta abbia ottenuto a suo tempo un permesso a costruire o oggi un permesso in sanatoria e neanche sia stato condonato.

  3. Certo, la Raggi dovrà convincere i consiglieri grillini a votare una variante di PRG e un testo di covenzione con 3 o 4 processi/inchieste penali in corso e due decreti ostativi, di cui l’ultimo a firma di Costa e conte del 19.06.19 già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, non permette sotterfugi ed in ultimo con la presa di posizione dei gretini contrari allo stadio nell’ansa di Tor di Valle per motivi ambientali.
    Consiglieri che ormai preferiscono essere espulsi dal movimento per avere qualche speranza di essere riciclati in qualche altro partito o lista civica, considerato che alle prossime elezioni i 5s spariranno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome