Striscioni contro squadra e dirigenza fuori Trigoria: “Siete la vergogna di questa città” (FOTO)

25
1566

AS ROMA NEWS – Non si placa la protesta dei tifosi della Roma che continuano ad esporre striscioni nelle sedi del club giallorosso contro dirigenza e squadra.

Dopo gli attacchi rivolti a Pallotta, stavolta il gruppo “Roma” ha deciso di spostare il tiro e di attaccare i dirigenti, giudicati “assenti”, e i calciatori, rei di avere poco amor proprio e di non essere attaccati alla maglia.

“Dirigenti assenti, squadra senza dignità…siete la vergogna di questa cittá, è il testo del primo. Dirigenza e calciatori, dov’è il rispetto per i nostri colori?, si legge nel secondo striscione, apparsi ieri a Trigoria.

25 Commenti

  1. Il messaggio (stavolta) è giusto.

    È ‘sta continua ricerca delle rime che dovrebbe essere evitata, perché rende questo lirismo curvaiolo un pochino ridicolo.

    Ma un bel “Svejateve, manica de pippe!!” vecchia maniera, no?!!

    • Gli serve la rima per ricordarsi quel che devono scrivere…

      Io piuttosto mi chiedo quando faranno qualche striscione dedicato, chessò, a Lotitobabà e i 40 rigori o a biancaJuve e i 6 miliardi.

    • la colpa principale è di chi scende in campo e di chi prepara la partita . leggo antipallottiani scatenati che danno la colpa a pallotta . pallotta è COLPEVOLE , anzi STRACOLPEVOLE , di pagare questa banda di fannulloni che va in campo . leggo di squadra di pippe , è una giustificazione del kaxzo puoi essere una pippa ma in campo DEVI CORRERE , e i nostri in campo non corrono , hanno una autonomia di 20 minuti ( e pure a ritmi da pensionati ) e poi sbracano . ma quali pippe ? quali pippe ? la realtò e che sono dei DEBOSCIATI senza onore che infangano la maglia . pallotta deve andare via . vendesse subito , ma deve portarsi dietro anche Fonseca . Fonseca è una brava persona , come lo era di francessco , a livello umano . come allenatori praticano un calcio VORREI MA NON POSSO . vogliono dominare la partita praticando un gioco aggressivo alla GUARDIOLA con invasione della metà campo avversaria e con una serie infinita di passaggi inconcludenti e poi dopo l’ennesimo passaggio sbagliato prendi il contropiede . per fare quel gioco , anche se non hai messi e compagnia cantante , devi almeno correre per 90 minuti e non lo fai perché i giocatori si RIFIUTANO . Fonseca tatticamente è stato scoperto ed è INCAPACE di mettere in riga una squadre di ammutinati , pallotta e Fonseca via e prendere spalletti e inserire FRANCESCO ROCCA per allenare la primavera .

    • Tanto Amedeo… A questi non je ne pò fregà de meno. I soldini li prendono e si fanno dei grassi e porci comodi alla faccia nostra! Il fatto è che la Presidenza è assente! E’ praticamente scomparsa dopo la semifinale di champions! Non che prima era così presente ma… Con la vendita di Salah e Allison, Pallotta si è dato la zappa sui piedi! Però ha tenuto tutti gli acciaccati capitanati da Mister Capitan Futuro totalmente inutile a 6 mln netti l’anno! C’è costato più lui da solo che tutto il resto della Rosa. Ovviamente è un modo di dire… Se invece di vendere due TOP PLAYER che ora da soli valgono quanto La Roma intera (e questo è vero… Ci manca poco, ma è vero), perchè non si è tolto il vecchiume e le mezze cartuccie? Solo con quelle avrebbe fatto pure più soldi e molto probabilmente con un paio di investimenti buoni avremmo pure portato qualche trofeo (quindi introiti) a casa… Non mi meraviglio se Barlotta, di fatto, è uno dei più scarsi nel rango dei “ricchi”… Infine PALLOTTA VATTENE

    • Meno male va’, stavolta la curva al consenso pure del sommo Amedeo, ao cmq ognuno è libero di fare gli striscioni come Je pare, non ve piacciono le rime? Siete liberi di fare striscioni come vi pare, pro Pallotta o contro lotito e senza rime. Sicuro il prossimo striscione che leggeremo sarà di anacronistico

    • Il problema è che oltre a non avere Messi e compagnia cantante, Fonseca fa un gioco che prevede che i terzini siano sempre in fase offensiva e che le ali si accentrino per lasciare loro lo spazio.
      Le altre squadre l’hanno sgamato e vanno sempre in raddoppio sul portatore di palla che, non essendo un fenomeno, prima o poi sbaglia. Con la conseguenza che gli esterni avversari si infilano nelle praterie lasciate dai nostri terzini e regolarmente ci castigano.
      Se Fonseca ancora non ha capito ‘sta cosa c’è poco da fare. Siamo destinati a prendere gol in fotocopia al primo errore in fase d’appoggio.

    • Sono d’accordo con il secondo striscione non con il primo.
      La vergogna di una città non può essere mai la sua squadra di calcio, perché non credo che la Roma sia di proprietà del comune di Roma, come l’ama l’atac, che quelle si sono vergognose veramente, ma ora come ora la vergogna più grande di Roma sono le buche problema irrisolvibile e i monopattini che stanno invadendo Roma, amplificando a dismisura caos e confusione in una città dove il disordine regna sovrano

    • E si stavolta ci voleva.. Noi abbiamo il cuore che batte per i colori della Roma. Lo hanno spaccato reciso umiliato. Andate a zappare se ci riuscite, provo un disgusto e un amarezza che non voglio più provare

  2. @@@ con gli striscioni risolvi poco o niente.
    @@ manifesti il tuo dissenso (pacificamente), ma dubito che serva a qualcosa.
    @ loro se ne sbattono altamente, pieni dì soldi e con la bella vita che fanno, non gli fa’ ne caldo ne freddo.

    *** a Napoli partita difficile.
    ** bella botta i pippanera.
    *ma abbiamo tanto da pensare a noi…

    FRS

    • Beh, 5 lustri fa, alla prima ROMA di Mazzone, ci si presentava a trigoria con uova marce, pesci maleodoranti e bombe carta… qualche anno prima fu storico e dissacrante lo striscione “Andrade tutti affanculo”… cambiano i tempi… però non credo sia SUFFICIENTE contestare la squadra in smartworking…😏 bisogna faje sentì la presenza o dovemo assiste INERMI a sto’ scempio? Bello dire “a rima baciata”, “i soliti coatti”, “se famo sempre riconosce” ecc ecc… se ci fosse ALMENO l impegno NOI nun se faremmo sempre riconosce….😏

    • @@@ Paolo oramai le contestazioni “toste” non si fanno più.
      @@ però sotto in un altro post ho scritto che è ora che anche giocatori allenatore dirigenti, vengono messi sotto accusa.
      @ si sono creati l’alibi di Pallotta.
      *** sono fortunati che si giochi a porte chiuse.
      ** credo che avrebbero passato brutti “quarti d’ora”
      *gli anni d’oro del tifo d’oro sono finiti.

      @@@ anni fa’ dopo l’eliminazione in C.I.
      a Trigoria ci fu’ un bel casino.
      @@ era la ROMA di Capello.
      @ vincemmo lo scudetto!
      ***sicuramente ricorderai.
      Un saluto 👋

      FRS

    • risposta a toro seduto …. il gioco di Fonseca si traduce a un vorrei ma non posso per la diversa caratura dei protagonisti in campo . la Roma non è il barcellona . il gioco è complicato e DEVE prevedere il consenso e l’applicazione dei giocatori . i giocatori con le loro prestazioni immonde lo hanno rifiutato . i terzini che attaccano per fare i cross e le ali che si accentrano a piede invertito per tirare in porta sarebbe una bella cosa se messe in pratica con convinzione . ma tutto questo costa fatica , impegno e sudore e i mercenari debosciati non lo accettano . allora ti giocano con una ragnatela di passaggi inconcludenti a centrocampo a ritmi lentissimi da pensionati e ti ritrovi con difese schierate che ti costringono a giocare spalle alla porta . in queste condizioni ti ritrovi con terzini che non difendono e fuori ruolo ed esterni che che segnano pochissimo .

  3. Forse ora con gli striscioni si puo’ anche essere d’ accordo,il dare solo la colpa a Pallotta della situazione non era una cosa molto equa.I responabili in primis sono i giocatori,che hanno voglia di giocare solo quando gli fa comodo, e che hanno meno voglia ancora di allenarsi,poi metterei l’ allenatore a ruota perche e’ chiaro che e’ complice dei giocatori, e sta’ cercando di “reggere loro il gioco” pur sapendo che alcuni di loro non conducono propriamente una vita esemplare fuori dal campo di gioco.Poi il resto delle responsabilita si possono accreditare alla presidenza e ai dirigenti.
    In definitiva le responsabilita per me sono:
    50% dei giocatori
    30% dell’ allenatore
    20% suddivise tra presidenza e dirigenti.
    Poi che ognuno dica la sua!

    • Ma che roba è? I sondaggi di Biscardi? Una società che funziona, in qualsiasi campo, non è fatta di compartimenti stagni ma è un organismo coeso in cui tutte le componenti marciano in un’unica direzione nel rispetto dei ruoli e delle responsabilità. Dove ogni figura è quella giusta al posto giusto. Dove sono chiari gli obiettivi e il modo per raggiungerli. Dove l’interesse comune prevale su quello dei singoli.
      Questo è come chiedere perché in Italia, tranne rare eccezioni, la pubblica amministrazione non funziona e di chi è la responsabilità.

  4. Ave,gli striscioni hanno un senso solo quando sono esclusivamente contro Pallotta, quando riguardano squadra e dirigenti si risolve poco o niente ….embe’

  5. @@@ dissenso pacifico,eppure vedo che leggendo i tre post. c’è gente che non è d’accordo.
    @@ per carità libertà di pensiero e di opinione.
    @ e facoltà di esternarlo.

    *** ma la domanda è:”rimanere impassibili al cospetto di quello che stiamo subendo?”
    *assedio a Trigoria?
    Bah!

    FRS
    ** più violenta?

  6. Per me la responsabilità è al 95% della dirigenza, il resto va a qualche calciatore che potrebbe rendere di più, per il resto i calciatori che abbiamo rendono per quello che valgono, sono difatti calciatori da settimo ottavo posto in serie A, dunque sono in linea con le loro qualità. Per quanto concerne Fonseca (quarta scelta), brava persona, non serve nominarlo, questo branco di incompetenti non ha ancora compreso che in Italia questi allenatori non funzionano anche se prima di lui avevano preso pesci in faccia da 3/4 allenatori italiani che nel loro manicomio gestionale non hanno accettato d’infognarsi.

    • Certo certo la colpa dei giocatori e’solo del 5%, non di piu’ perche ‘altrimenti non puoi scrivere, in caso di cessione di un fenomeno, Pallotta stracciarola o Supermercato Roma.
      Già, perche ‘sta storia e’veramente ridicola, per non pensare e dire altro, arriva Gaetanho al posto di Ugo? Gaetanho E’UNA pippa, lamenti continui anche in caso di vittorie, poi arrivano le sconfitte e insulti (parlo in generale)a Pallotta per averci ridotto cosi con ste pippe.
      Appena vengono cedute, le cosidette pippe, per interrferenza celestiale, si trasformano in fenomeni da rimpiangere e insulti a Pallotta per le cessioni.
      I secondi posto? Che schifo
      I terzi posti?che schifo
      La semifinale champions? Culo
      Pero’se prendi un paio, che può cambiare l’esito finale di una gara, non e’sfortuna
      Contestazioni a prescindere da qualsiasi cosa, radio e giornali contro, troppo per non far pensare che vi siano interessi nascosti dietro a tutto ciò .
      Il primo ad essere incaz per la sconfitta contro le pippe dell’Udinese sono io, ma non vado in giro ad esultare per tali sconfitte.
      P.s ( la merdazio nonostante gli arbitraggi a favore, la stampa a favore, manco e’riuscita a portare a casa lo scudetto della VERGOGNA, meditate gente)

  7. “Dirigere: Guidare, governare, far procedere in un determinato modo”

    Fienga???
    Baldissoni??
    Pupo da 6000 km??

    Ci vorrebbe uno con le balle cubiche che ( non da poco ) avesse anche a cuore le sorti della as Roma.
    Della Roma non frega più niente a nessuno!!

  8. Ma tanto a loro cosa importa, è ormai risaputo che i calciatori della Roma sono Indegni mercenari senza dignità esistenziale.
    VERGOGNA!

  9. @@@ stefano 55, in parte hai ragione.
    @@ ma non vorrei che facendo così,
    (Pallotta sempre primo responsabile della situazione)
    @ dirigenti vari, allenatore, giocatori, si sentano esenti da colpe, avendo sempre un capo espiatorio.

    *** anche loro hanno contribuito nell’arrivare a questo punto.
    ** c’è un un’allenatore che dovrebbe fare di più.
    * ci sono giocatori che scendono in campo senza la grinta l’aggressività che vorremmo vedere.
    @@@ non è possibile perdere tutte queste partite contro simili squadre.
    @@ questioni societarie o no, danno il massimo?

  10. UB 40, in teoria la societa dovrebbe essere un corpo unico e coeso come dici,ma a me sembra che finora il salame ha preso una direzione unica ,cioe il [email protected] di Pallotta,e le colpe invece andrebbero divise tra tutti gli organi della societa ma e’ chiaro che in percentuale qualcuno e’ piu colpevole di altri, altrimenti la squadra non starebbe in queste condizioni.Se Dzeko contro il Milan, sbaglia nei primi minuti un gol fatto,o se Perotti con l’ Udinese si fa buttare fuori lasciando la squadra in 10, di colpe di Pallotta ne vedo poche….
    Il mio inoltre non e’ un sondaggio alla Biscardi,e’ solo una maniera per
    diversificare le percentuali di responsabilita della societa,ma che comunque possono non combaciare con quelle di altri utenti,per questo ho chiesto dei pareri!

  11. La dirigenza è la responsabile in primis hanno azzerato nel giro di tre anni il lavoro secondo me buono fatto da sabatini nei primi anni ,anche li sbagliavi ovviamente ma il saldo tecnico è societario era positivo….la squadra era competitiva ….

    Ora non so se sono più incapaci o furbi…..

    Comprare una serie di giocatori improbabili .. pagarli tantissimo senza che rendano
    ….
    secondo me hanno pensato più al loro bene che quello della roma…

    I rinnovi di Fazio…bruno Peres…..pastore….una serie di giocatori inutili che ormai e anche inutile nominare….

    Il risultato poi sportivo è questo….

    Se guardate anche nel settore giovanile li vi rendete conto di quanto siano furbi invece….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome