Sul caso Petrachi la Procura Figc indaga ancora

6
1692

ULTIME AS ROMA – Le informazioni raccolte non bastano, si continua a indagare. Come previsto, lunedì scorso la Procura Figc ha richiesto la proroga per l’inchiesta sul direttore sportivo giallorosso Petrachi, che rischia il deferimento e la squalifica per aver iniziato a lavorare nella Roma quando era ancora sotto contratto con il Torino.

I termini per passare all’archiviazione e al deferimento sono scaduti ieri, ora gli inquirenti diretti da Pecoraro hanno altri 40 giorni a disposizione che termineranno il 7 gennaio 2020 visto che 5 e 6 gennaio sono festivi. C’è anche la possibilità di chiedere una seconda e ultima proroga di ulteriori 20 giorni.

Dopo aver ascoltato Petrachi (il 21 ottobre scorso), i dirigenti granata e aver acquisito i contratti di cessione dei giovani Freddi Greco e Bucri – passati dalla Roma al Torino a titolo gratuito per risolvere il “contenzioso” in atto tra Cairo e il dirigente che aveva un altro anno di contratto da rispettare col club granata – adesso la Procura federale ha il tempo per convocare altri testimoni utili a ricostruire date e fatti: la Roma ha chiesto che vengano sentiti gli altri dirigenti giallorossi Fienga (Ceo) e Longo (segretario generale), l’ad dell’Inter Marotta e il procuratore di Dzeko, Silvano Martina.

L’inchiesta nasce infatti da una dichiarazione di Petrachi in conferenza stampa a inizio settembre, quando si lasciò scappare un “a maggio” parlando del primo incontro con l’Inter per trattare il prezzo della cessione del bosniaco poi saltata.

(Il Tempo, F. Biafora)

Articolo precedenteRoma, i tweet salvano cinque bambini
Articolo successivoBuruk: “Il mio Basaksehir ora è più forte. La Roma? Ottima squadra, ma non riesce a dominare l’avversario”

6 Commenti

  1. Personalmente ritengo che tutto si risolverà all’italiana, con un niente di fatto, perchè dubito che Torino e Inter abbiano interessi a far condannare Petrachi, rischiando poi l’innesco di una serie di reazioni a catena (Dzeko con un accordo con l’Inter già a marzo per esempio, Cairo che ci rimedia due giocatori gratis…direi che sono anche queste due cose possibile oggetto di indagine). Quindi, ammesso che il peccato ci sia stato e sia stato comunque veniale, al 99% la cosa verrà sgonfiata e al massimo finirà con un buffetto sulle mani

    • tipo che Pecoraro in conferenza stampa rivela di essere il figlio illegittimo di Lotito e che in realtà dietro questa inchiesta c’è il perfido panzone che lo ha obbligato a inquisire Petrachi? solo che tra inquirente e accusato è nata una inattesa e violenta passione, quindi il Pecoraro pentito smaschera il padre e fugge con l’amato in un paese senza estradizione? 😉

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome