TIAGO PINTO: “E’ il secondo anno di Mou, normale che si stia migliorando. La mentalità si vede in campo, non nelle parole”

9
720

AS ROMA NEWS – Il GM giallorosso Tiago Pinto risponde alle domande di DAZN nei minuti che precedono l’inizio del match Roma-Napoli.

Ecco le dichiarazioni del dirigente portoghese sulla partita di campionato che si sta per giocare allo stadio Olimpico:

Oggi è una grande occasione, quanto sentite questa partita?
“Non voglio ripetermi, la Serie A è un campionato molto difficile e si deve sudare in ogni partita per vincere. Non possiamo dimenticare che giochiamo contro una grande squadra, anche l’ambiente non è indifferente a nessuno di noi. Il nostro atteggiamento deve essere sempre lo stesso: dare 100% per cercare di portare a casa i punti, c’è tanta strada da fare”.

Contro le grandi cambiata la mentalità, c’è stato un salto di qualità. È d’accordo?
“È normale che alla seconda stagione di Mourinho si sta migliorando. Abbiamo sempre detto che c’è bisogno di tempo. Bisogna dimostrarlo in campo, ma è vero che non abbiamo fatto male contro le big in questa stagione. Anche nella scorsa stagione siamo migliorati. Dobbiamo concentrarci sulla partita. La mentalità si vede in campo, non con le parole”.

Articolo precedenteSerie A, la Lazio espugna il campo dell’Atalanta (0-2): in gol Zaccagni e Felipe Anderson
Articolo successivoROMA-NAPOLI: 0-1 (80′ Osimhen). Una giocata del nigeriano decide il match nel finale

9 Commenti

    • parla di mentalità….
      la mentalità si vedrà quando imporrai il tuo gioco, perlomeno in casa.
      stasera male male.
      preferisco perdere giocandomela che perdere senza provarci.

    • D’accordo con te rudy! Prestazione da 3 per tutti. Rinunciatari, hanno riconosciuto la propria inferiorità dal primo minuto! Se avessero fatto 0a0 gli avrei dato 6,5 a tutti, ma hanno perso quindi regole del gioco applicate. Napoli da Scudetto, 1 tiro 3 punti. Noi da centro classifica 3 attaccanti 0 gol. Campagna acquisti da 3, squadra da 3.

  1. Ma questo che partite sta vedendo? Comunque rispecchia molti degli acquisti che ha fatto. Lui direttore sportivo e il grande fumatore a spasso che vergogna

  2. non riesco a capire se gli attaccanti che giocano nella Roma fanno schifo oppure e il gioco della Roma che fa diventare pippe gli attaccanti.. una cosa e certa e ripetitiva chiunque sia il mister ci sono sempre più infortuni dovrebbero analizzare questo e risolvere almeno questo problema

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome