TIAGO PINTO: “Partita importante, non decisiva. Un grande squadra ha continuità. Il rinnovo di Zaniolo? A tempo debito saprete tutto”

4
515

AS ROMA NOTIZIE – Il GM giallorosso Tiago Pinto risponde alle domande dei giornalisti nei minuti che precedono l’inizio del match Roma-Betis.

Ecco le dichiarazioni del dirigente portoghese sulla partita di Europa League che si sta per giocare allo stadio Olimpico:

Si abusa della frase “questa partita è una finale”, ma in un girone a 4 se ne sbagli una tutte diventano finali. Sentite questa pressione?
“È una partita importante contro una squadra molto forte, che ha fatto una stagione incredibile l’anno scorso. È importante ma la partita decisiva sarà sempre l’ultima. Oggi dobbiamo vincere, è una partita importante in casa ma non decide se andiamo avanti o no”.

Oggi va in panchina Spinazzola, si rilancia il concetto della concorrenza.
“Se vuoi essere un giocatore della Roma devi essere preparato alla concorrenza. È difficile giocare tutte le partite a questi livelli per 90′ Per uno come Zalewski avere un concorrente come Leonardo è la cosa migliore che possa succedere in questa fase della sua carriera. Oggi avrà un’opportunità e sono sicuro che farà bene. È molto importante per noi con tante partite avere giocatori e non sapere chi sia il titolare, è importante per tutti”.

Il rinnovo di Zaniolo?
“Lo sapevo che mi facevate questa domanda. Nicolò è importante per noi, a tempo debito si saprà tutto, ma oggi è importante concentrarci sulla gara. Spero che Nico ci aiuti a vincere”.

Quanto si può crescere ancora?
“Stiamo crescendo in tutto, la squadra ha più consapevolezza anche delle gare importanti. Non dimentico ciò che Mourinho ha detto: abbiamo perso con Udinese e Atalanta. Ok i big match, ma dobbiamo avere continuità. Una grande squadra deve avere costanza”.

Anche oggi 65.000 persone allo Stadio.
“Questa responsabilità si sente, ma è bello. Quando Mourinho è arrivato è aumentato il rapporto tra club, gente e città. Non dobbiamo prendere l’entusiasmo come garantito, ma dobbiamo sempre meritarcelo”.

Articolo precedenteLa Sampdoria annuncia Stankovic, De Rossi rinvia ancora il debutto in panchina
Articolo successivoROMA-BETIS: 1-2 (34′ Dybala, 40′ Rodriguez, 87′ Luiz Enrique). Sconfitta pesante, qualificazione a rischio

4 Commenti

  1. io onestamente sono deluso per quello che fanno in campo eppure sulla carta siamo una buona squadra ma credo sia impossibile giustificare questo schifo con l’assenza di winaldum..mourignho credo dovrebbe dare un impronta maggiore e non spompare dybala facendolo tornare in difesa cosi come con abraham irriconoscibile lo stesso belotti inguardabile non sembrano giocatori di serie A..le partite si devono giocare bene poi si vince o si perde ma almeno vedere qualcosa che non sia solo reazione io darei a Ranieri questa squadra ma già da qualche settimana

  2. quando serve il colpo da KO , esce fuori la solita rometta. Escluso 3 / 4 giocatori per il resto
    inguardabili, come gioco e come volontà di vincere. su l’uno a zero per noi ci siamo chiusi,
    come se ne avessimo fatti 3 o 4 ; questo fa la differenza tra una grande e una piccola squadra.
    concludendo in nessuno , si nessuno ho visto ” GLI OCCHI DELLA TIGRE ” .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome