UFFICIALE: Evan N’Dicka è un nuovo giocatore della Roma. Pinto: “Difensore ambito a livello internazionale, felici che abbia scelto noi”

48
2686

AS ROMA NEWS – L’AS Roma ha appena annunciato l’ingaggio di Evan Ndicka con un comunicato apparso sul sito ufficiale del club capitolino.

Il difensore – classe 1999 – ha sottoscritto un contratto fino al 2028. Queste sono le prime parole di Evan da giocatore giallorosso: “Il progetto che mi è stato illustrato, assieme alla storia e al prestigio di questo Club, mi ha spinto a venire a Roma, una città fantastica che ama e vive di calcio: non vedo l’ora di scendere in campo all’Olimpico davanti ai miei nuovi tifosi e di poter dare il mio contributo per il raggiungimento dei nostri obiettivi”.

Francese – Evan è nato a Parigi – di padre camerunense e madre ivoriana, Ndicka è cresciuto calcisticamente nell’Auxerre, per poi approdare nel 2018 all’Eintracht Francoforte, con cui un anno fa ha vinto l’Europa League. In Bundesliga ha totalizzato 134 presenze, con 10 gol. Dopo avere militato in tutte le nazionali giovanili francesi, Evan ha recentemente scelto di sposare la divisa della Costa d’Avorio.

Il General Manager dell’Area Sportiva, Tiago Pinto, ha dichiarato: “Nonostante la giovane età Evan ha già maturato un’esperienza importante, in uno dei campionati di maggior prestigio e con un titolo europeo conseguito da protagonista. Era un calciatore particolarmente ambito a livello internazionale e siamo davvero felici che abbia scelto di vestire la maglia della Roma”.Ndicka ha scelto la maglia numero 5. Benvenuto Evan!

Fonte: asroma.com

Articolo precedenteLa Roma vince la causa con Petrachi: l’ex ds dovrà restituire i 5 milioni ai giallorossi
Articolo successivoNDICKA: “La Roma è una grande squadra. Possiamo fare meglio e arrivare in Champions. I tifosi? Spero mi accolgano bene” (VIDEO)

48 Commenti

  1. Benvenuto centrale con tanta tecnica a quattro ante

    PS compà zenò metti in berta (eheh) st’altro parametro ZERO di assoluto livello mondiale

  2. Benvenuto N’Dicka Roma ti saluta sei giovane puoi anche sbagliare ma l’importante è che dai tutto per la maglia e i tifosi ti perdoneranno quando sbaglierai spero mai

  3. eh niente, un pensiero d’affetto ai formellini di questo sito che pur di dare contro a Pinto non riescono a falicitarsi di un bell’acquisto…. 🤣🤣

    Avanti Pinto, Avanti Roma

    ❤️🧡💛

    • A Rudy,
      io le felicitazioni degli avvoltoi non le voglio, portano jella!
      🦅🦅🦅🦅🦅🦅🦅🦅

    • Beh, se continua cosi’, quando appende gli scarpini può fare l’arbitro! 🐌🐌🐌🐌🐌

  4. riassuntino
    Aouar
    N’Dicka
    rinnovo Smalling
    rinnovo Elsha
    rinnovo Cristante
    Causa vinta contro Petrachi
    Società 6 – Antisocietari seriali 0

  5. Al di là dei saluti di rito a Evan N’Dicka, e dei conseguenti auspici di grandi successi con la nostra maglia (n° 5, e non è poco…)
    vorrei commentare la foto:
    1) quanto sono belle, da uno a cento, le bandiere con i nostri colori? 1927?
    2) ma se N’Dicka è alto 192 cm (fonte transfermarkt) Pinto l’hanno messo sul seggiolone?

  6. Nel 2018 il Francoforte comprava Ndicka dall’Auxerre, e con lui ha vinto un’Europa League. Noi nel 2018 compravamo a peso d’oro dal Lens Bianda (che tra 9 giorni finalmente si toglierà dalle scatole) “grazie” al senor Monchi… Se compri buoni giocatori è molto più facile vincere, se prendi dei bidoni è molto più facile non vincere. Gran parte del calcio è tutta qua, non è complicato.

  7. ottima operazione, si può tranquillamente rinforzare la squadra con i parametri zero, io mi fionderei su firmino, zaha e r.guerreiro.

  8. Ormai sono tanti i giocatori Africani importanti che giocano nei migliori campionati d’Europa, spesso in Top Club (Aouar e N’Dicka per rimanere a casa nostra). Tranne la Bundes, che osserva la pausa invernale a gennaio, è assurdo che tanti Club perdono in un mese importante giocatori fondamentali (vedi Osimenh nel Napoli) che impoveriscono il tasso tecnico e danneggiano il rendimento in termini di vittorie. Ora, io capisco che la Coppa d’Africa non possa essere giocata d’estate, viste le temperature torride nei paesi ospitanti, e che gennaio è un mese con temperature tollerabili dagli atleti in campo, ma porca miseria! Le massime autorità del calcio Mondiale perchè, in virtù del fatto che i Club pagano lauti stipendi ai giocatori partecipanti a questa competizione, armonizzarla, insieme alla Coppa America, con i Campionati Europei e Mondiali facendo giocare le prime ogni 4 anni invece di 2? Ma è così difficile capirlo? Se avessimo un Presidente di Federcalcio illuminato, invece di parlare di fuffa, cercherebbe di allearsi con i Presidenti delle altre Federazioni Europee per battagliare con la FIFA, Confederazione Sudamericana e Africana, per cambiare questo assurdo stato di cose e, nello specifico, fare giocare la Coppa d’Africa ogni 4 anni, limitando i danni dei Club Europei.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome