Un arbitro milanese per Inter-Roma: è polemica. La sorpresa di Trigoria e cosa dice il regolamento

75
2392

AS ROMA NEWS – Un arbitro nato a Milano per Inter-Roma. La scelta di affidare a Simone Sozza, 34 anni, la partita di cartello della prossima giornata di campionato fa discutere.

I tifosi della Roma, che quest’anno si sono spesso lamentati dei torti subiti, non hanno preso bene la scelta di Rocchi. Ma anche dentro Trigoria, scrive oggi Il Messaggero, c’è stata una certa sorpresa una volta appresa la notizia. Il club giallorosso però non ha voluto commentare.

Il regolamento non vieta questa eventualità: per l’Associazione Italiana Arbitri infatti quello che conta è la sezione di appartenenza di un arbitro, non dove è nato. Ergo, non c’è nessuna preclusione alla possibilità di un utilizzo di Sozza in una sfida in cui gioca l’Inter. E infatti il fischietto ha già diretto Milan-Lazio di Coppa Italia.

Il problema semmai è di opportunità. La Roma, ad esempio, in campionato non è mai stata diretta da altrettanti fischietti validi come ad esempio Mariani della sezione di Aprilia.

Inoltre Mourinho si è più volte lamentato delle gaffe arbitrali, l’ultima volta proprio domenica scorsa nel pareggio di Napoli. La scelta di Sozza, direttore di gara dal rigore facile (48 assegnati su 124 gare arbitrate tra A, B, C e Coppa Italia) rischia di scatenare un putiferio di polemiche qualora la direzione fosse insoddisfacente.

 

Articolo precedenteSerie A, anticipi e posticipi dalla 35a alla 37a giornata: la Roma in campo sempre di sera
Articolo successivoMalagò: “Totti di nuovo alla Roma? Probabile…”

75 Commenti

  1. Partita già decisa è inutile andare contro i poteri forti…sempre le solite cose niente di nuovo. Facciamo riposare gli uomini chiavi e puntiamo tutto su giovedi prossimo.che vale una stagione e anche più.

    • Ma anche NO, si gioca con tutti gli effettivi, MOU così, vuole dimostrare che ci hanno compromesso un altro campionato… Dall’ 80′ ad oggl é il quindicesimo campionato…

    • Sembra così, dopodiché devi comunque provare a vincerla, sia per provare a dimostrare che sei più forte di certi giochetti, sia perché devi difendere il quinto posto. Ma la decisione di non giocare le ultime partite in contemporanea, come in genere si faceva negli anni indietro, come la mettiamo? Si saprà sempre cos’ha fatto la Juve, per regolarsi di conseguenza.

      Aggiungiamo anche altri fatti. Paratici l’anno scorso è stato allontanato dalla Juve (per aiutarla da altri lidi, come poi si è visto con l’affare Vlahovic), Andrea Agnelli viene ora accantonato dalla presidenza. È ovvio che sono decisioni che hanno anche a che fare con i risultati pessimi della Malviventus (Paratici ha cacciato Marotta e ha distrutto i conti anche col contratto a Ronaldo, che era stato preso per vincere laChampions, Agnelli era il responsabile di tutto) ma ci vogliamo mettere che entrambi rischiano sanzioni per l’inchiesta Prisma sulle plusvalenze e per l’affare Superlega (accolto recentemente il controricorso UEFA in Spagna per le sanzioni a Real, Barça e Juve? Stanno cercando di uscirne indenni, questi non vogliono mai pagare per le loro nefandezze. In Italia dormono su due guanciali, ma a livello UEFA (ma forse anche indagine penale) possono trafficare molto meno. Spero che spariscano da tutti i campi del mondo.

    • Sì, Idi… Questa brutta abitudine di giocare in contemporanea solo l’ultima (sperando che sia effettivamente così) è aberrante. Le TV ci hanno messo lo zampino come al solito.

    • A mio parere il problema non è tanto l’arbitro quanto il fatto che noi giovedì prossimo abbiamo una partita fondamentale.
      La Roma vista lunedì scorso per me può battersela contro l’Inter, indipendentemente dall’arbitraggio, perché mi è sembrata ormai una squadra matura e arcigna.
      Però la sfida con gli inglesi imporrebbe un turn over per preservare i migliori e qui allora si riaffaccia il limite di questa Roma, cioè la panchina inaffidabile.
      Che è poi il limite che spinge Mou a schierare sempre gli stessi.

    • Se ti riferisci a quanto circolava ieri sui social, era una pagina Wikipedia modificata ad arte. Il tempo di fare uno screenshot e pubblicarlo, e due minuti dopo da interista era diventato milanista. Dieci minuti dopo, sempre secondo Wikipedia, Sozza era un appassionato di bagnacauda, tramonti sul lago e amico d’infanzia di Luca Marelli (che tra l’altro ha almeno quindici anni più di lui…). Hanno dovuto mettere la pagina di Sozza in modalità protetta perché la stavano vandalizzando in tutti i modi.

    • Adesso si usa la tastiera per tutto, hai miei tempi si andava con il SI, CIAO, BOXER si arrivava sotto Via Allegri e….. Altro che DASPO… Ce ne sbattavamo il ca&&o…. Si sfasciava tutto, se cacavano sotto, tornava il sereno… Per un po’ di tempo, poi riprendevano…

  2. Ma si, l’avranno fatto perché così può andare allo stadio con la metro… è più comodo ed ecologico: arbitro a km zero 😁.

    • “se na squadra è forte deve da superà pure l’erori del’arbitro”
      cit. Abbocconi del sito
      ahahahahah 😱

    • Mi meravigliate tutti…
      Davvero pensate che il problema siano gli arbitri designati….

      Il problema è Chi li designa e gli ordina cosa devono fare….

      Il problema sono Gravina Rocchi Lotito agnelli ETCC

      Forza grande Roma ale’

  3. Ma di cosa ci meravigliamo ancora?…..stà davanti gli occhi di tutti…….questo è di milano? un altro sarebbe stata la stessa cosa. A milano armiamoci di tanta pazienza perchè ne vedremo delle belle!

    • Quasi sono contento che non giocherà Zaniolo… Chissà quali rigori non avrebbero visto su di lui, quali falli subiti sarebbero stati considerati interventi regolari e quante ammonizioni inventate avrebbe rimediato.

  4. Ripeto quello che ho detto ieri: anche io non comprendo perché non abbiamo mai avuto Mariani come arbitro, e penso che la società avrebbe il diritto di pretendere chiarezza su questo aspetto. Ma non creiamo problemi che non esistono, 48 rigori in 124 gare non sono poi così tanti, e da quello che ho visto da quando è approdato in Serie A la sua media di rigori a partita è anche calata rispetto alle categorie precedenti.
    Oltre al fatto che, per motivi che ho spiegato ieri sotto il post della designazione di Sozza, se non ci fosse capitato lui probabilmente avremmo avuto Maresca, visto che tra gli internazionali era l’unico in qualche modo disponibile, oppure un arbitro ancora non pronto per sfide di questo genere.

    • Ago, ma se gli togli il piacere del pianto, cosa gli resta? Perché se fosse stato di Cosenza era sicuro che sarebbe stato imparziale, invece così ha il biscione tatuato sulla schiena…a volte mi chiedo veramente con chi si ha il piacere di parlare sui social…

    • Dico semplicemente che vedremo se Sozza sarà una persona seria.

      Dopo la partita trarremo le nostre conclusioni (personalmente, temo più Errati al VAR, per i noti precedenti).
      Grandissima responsabilità per l’arbitro che non potrà sbagliare, ma anche per i designatori che l’hanno scelto.
      Ormai si sono esposti: se Sozza favorirà l’Inter, saranno giustamente subissati di critiche, al di là del fatto che il favoritismo derivi da uno sbaglio in buona fede oppure voluto.
      Come hai annotato tu altrove, poi, hanno preferito un arbitro dell’hinterland milanese, ma con lo stesso criterio avrebbero potuto scegliere un arbitro dell’hinterland romano (Mariani).
      A me, caro Ago, comunque continua a sorprendere il veto della Lazio sull’arbitro Giacomelli. Immagino che ne siano vari altri, imposti da diverse squadre ben rappresentate nella stanza dei bottoni.

    • Sozza magari è pure milanista, ma trovo
      che con questa designazione l’incapace Rocchi cerchi il muro contro muro. L’AIA non deve e non può permettersi proprio per la funzione imparziale che dovrebbe svolgere.
      Nello specifico, non vorrei essere nei panni di Sozza in caso di un episodio dubbio determinante sul risultato.
      Forse per questo è stato mandato Irrati….

    • Ma poi ragazzi, se te la vogliono fare zozza (anzi Sozza), il modo meno intelligente per farlo è sicuramente questo, con tutti gli occhi puntati addosso per evidenti motivi.
      Anzi, diciamo pure che se io fossi tifoso interista mi preoccuperei perché penserei che questo arbitrerebbe col retropensiero di dimostrare che non ha alcuna simpatia verso i colori nerazzurri.
      D’altronde, mi pare che quest’anno non siano mancate rimostranze anche nei confronti di arbitri di latitudini molto più basse, o sbaglio? E c’è anche da scommettere che qualunque fosse stata la designazione, il pianto preventivo non sarebbe mancato.
      Io invece, guarda un po’, preferisco questo ad altri che hanno speso molto più tempo all’interno dell’organizzazione e che sono molto più esperti, se vogliono, nell’indirizzare una partita nella direzione voluta.
      Per il resto, concordo con Ago: se Sozza può arbitrare le milanesi, Mariani può e deve dirigere le squadre di Roma, non c’è dubbio alcuno su questo.

    • Bolteni, condivido il fatto che probabilmente la vera vittima di questa situazione è proprio Sozza, che ora si ritrova in un fuoco incrociato: considera che anche gli interisti lo hanno puntato, perché pensano sia tutto un complotto ordito dal Milan, alimentato anche da Milan – Lazio 4-0 in Coppa Italia.
      Per il resto, più passa il tempo, più mi informo, e più mi rendo conto che Rocchi non aveva chissà quali alternative: ieri avevo detto che Pairetto e Chiffi non sono pronti per match del genere. In realtà hanno già arbitrato anche loro qualche big match, ma indovinate un po’: Chiffi era l’arbitro di Milan-Roma 3-1, e Pairetto avrebbe attirato polemiche a non finire a prescindere per via del suo cognome. Insomma, a meno di designare un arbitro ancora sconosciuto e senza alcuna esperienza di big match (per fare qualche esempio, Sacchi, Pezzuto, Ayroldi), Rocchi sarebbe cascato male in ogni caso.

    • Leones: i veti sono una questione complessa. Vedi, spesso ci si dimentica di una cosa: non so quanto sia possibile a livello ufficiale che una squadra chieda un veto per un arbitro (Calciopoli e scandali a parte, ovviamente). Ma posso dirti per certo che, se si hanno ottimi motivi, un arbitro PUO’ chiedere la preclusione per una determinata squadra, se con tale squadra ha avuto problemi in passato. Potevo farlo io quando arbitravo i Giovanissimi Provinciali, può farlo un arbitro di Serie A, nella piena consapevolezza che questo quasi sicuramente gli porterà dei problemi di carriera perché ridurrà le scelte del designatore. Quindi la domanda su Giacomelli è: è stata la Lazio a chiedere il veto su di lui, o è stato lui, magari perché era uscito malissimo da una partita della Lazio (presumo quella in cui espulse Immobile) a chiedere di non arbitrarla più?

    • Aggiungo, Leones: se fossi stato Rocchi, e avessi dovuto scegliere tra Mariani e Sozza, avrei avuto io stesso molte difficoltà. Mariani ha arbitrato i due derby di coppa tra Milan e Inter, e già questo ha portato molte polemiche. Arbitrare un’altra partita dell’Inter, nello stesso stadio, quattro giorni dopo, soprattutto dopo le polemiche (del tutto ingiustificate, perché l’episodio del fuorigioco di Kalulu era veramente veramente bastardo, passatemi il termine) del derby di ritorno, probabilmente avrebbe scatenato un pandemonio già di suo, oltre all’equivalente interista delle rimostranze che stiamo facendo noi per via delle origini dell’arbitro in questione. A parità di polemiche per il luogo di nascita, Sozza quantomeno non ha nessuna storia con nessuna delle due squadre, quindi tra Sozza e Mariani è una scelta comprensibile. Poi certo, Mariani è molto più esperto. Ma in ogni caso capisco anche le motivazioni che hanno portato a scegliere Sozza e non lui.

    • Solitamente evito d’impegalarmi in talune polemiche che trovo alquanto provocatorie Ma continuare a ripetere lo stesso frasario all’infinito comincia ad infastidire “Se gli togli il piacere del pianto, cosa gli resta?” Dopo tutti quei “torti subiti dalla A.s Roma Calcio, facilmente documentabili” negare talune “discrepanze” facilmente documentabi denota solo che: O si è di parte, oppure si è talmente “ottusi”, saccenti, egocentrici, anti-mourinhiani… che si preferisce chiudere gl’occhi navigando nella malafede, piuttosto che essere “onesti ed obiettivi”. Ritengo che qui nessuno “si strappi le vesti o si lamenti” ma si dialoghi semplicemente, esponendo dei fatti “realmente accaduti” a danno dei “nostri colori”. STOP! Ergo smettiamola di denigrare ed offendere continuamente il prossimo. Detto ciò, per quanto concerne Sozza ammetto che in questo momento non vorrei trovarmi nei suoi panni. O dirige tale incontro, in maniera a dir poco “eccellente”, oppure al minimo errore rischia di essere “spellato vivo”. (Sia dall’una che dall’altra parte) Forse ad alcuni sembrerà una stupidaggine ma “Sportivamente”, gli faccio i miei piu’ sinceri Auguri, in quanto necessiterà di tutta l’esperienza possibile e del suo miglior “autocontrollo” per far si che tutto fili lisci Non sarà affatto facile… Sempre Forza Roma💛💖

  5. I campionati di calcio colombiani al tempo di escobar e i narcos erano molto più onesti e regolari di questi in italia.

  6. Che schifo questa Italia baciata dalla corruzione, favoritismi, ignoranza, come la politica, come lo sport……..

    Legaitalianafiglidi……

  7. Per me è una evidente provocazione di rocchi&co…della serie “Mourinho ci tira la merxa addosso? E noi contro l’inter gli mandiamo l’arbitro di milano…”

  8. Io mi preoccupo più di Irrati al var che di un milanese a Milano che magari è Juventino e non ci cambia niente o milanista che è uguale o porta il Monza ma a noi non cambia niente.
    Le partite di cartello se le giochi da Dio le puoi anche pareggiare ma se giochi solo molto bene le perdi, così com’è scritto da regolamento AIA pre la Roma.

  9. A zozzoni…non è finita!!..irrati de Firenze al VAR!!..con la Fiorentina se stiamo a giocare il quinto posto!!!…fate schifo

  10. Arbitro o non arbitro c´interesszno I 3 punti ,come non lo so ma I 3 punti vincere, occhio alle provocazioni ,alle ammonizioni vale per I hiocztori ,anche per tutta la panchina, e ainpossibili”infortuni da gioco” casualmente “voluti””

  11. Andiamo su e giochiamocela…di buono c’è che non abbiamo nulla da perdere. E poi…hai visto mai??? È inutile stare ad agitarsi…per noi c’è solo il campo. Vedremo.
    ❤🧡💛SSFR💛🧡❤

  12. Arbitro o non arbitro c´intéressano I 3 punti ,come non lo so ma I 3 punti vincere, occhio alle provocazioni ,alle ammonizioni vale per i giocatori ,anche per tutta la panchina, e ai possibili”infortuni da gioco” casualmente “voluti”” o procurati (ne abbiamo esperienza ormai)

  13. è nel nostro DNA che per vincere, o cercare di vincere, una simile partita non devi essere un gradino sopra l’avversario ma almeno due, se non tre visto che abbiamo arbitro e var…
    Rimango cmq sempre orgoglioso di essere fuori e combattere un sistema che non premia la competizione e sportività ma gli amici e amici degli amici, che costanti nei decenni sono sempre le 3 squadre del nord…
    DajeRomaDaje!!!
    Mou uno di Noi!!!

    • Basta con i complottismi e con gli arbitri!! Pensiamo, senza essere stucchevuoli, a giocarcela bene, come dovrebbero fare tutti!! Soprattutto diamo a Mou la possibilità di fare il suo lavoro e di incappare in inevitabili alti/bassi di percorso!!! La Roma non può diventare improvvisamente e per magia uno schiacciasassi!!! L’ Inter quest’anno ci ha sempre tritato giocando meglio. Vediamo se ci riesce anche questa volta. Qualcosa mi sembra stia cambiando grazie al lavoro del tecnico e dei calciatori…..

    • pensa zorro… io ho già scritto più volte che secondo il mio modo di vedere il calcio bastava non perdere la testa in quei 15 minuti con la Rubentus e adesso eravamo noi quarti con la Rubentus a inseguirci… come più volte ho scritto che abbiamo visto prestazione indecenti e sconfitte non giustificabili con l’arbitro o il campo sintetico… ma anche che sarebbe da provinciale credere che senza torti arbitrali staremmo oltre la lotta per il quarto posto…
      premesso tutto c’ho, non si può negare un’arbitraggio a senso unico, cioè, continuo a non capire perchè l’arbitraggio di parte non può coesistere con una prestazione indecente, sono fattori diversi che uno non esclude l’altro… e non penso come i luchini che esista un solo fattore, nel loro caso l’ambiente, a pregiudicare una ASRoma da vertice, ma diversi e vanno affrontati e superati tutti non solo uno o negarne altri… ambiente (inteso come media non tifosi), qualità e carattere dei calciatori da top, allenatore con mentalità vincente, arbitraggi che sbajano a 360° etcetc come magari rivedersi una partita alle 1500…

    • che poi ragionando come gl’adelmi…
      io ho solo rimarcato quello che dice Mou, se te sei contro questo pensiero sei contro Mou, se sei contro Mou che è il nostro allenatore sei contro l’ASRoma, di conseguenza sei un lazzialese…
      ovviamente i tifosi come me non la pensano cosi, non diamo ne patentini ne etichette e te sei libero di pensarla come vuoi…

  14. Credo che per il bene di Mourinho sia meglio che si metta un cerotto sulla bocca altrimenti lo rivedremo nel 2023.

  15. Certo che il cognome dell’arbitro si presta a facili battute…
    Comunque in federazione la stanno a fa’ proprio… come l’arbitro….

  16. Comunque a pensar male si commette peccato ma molte volte ci si azzecca. Un campionato falsato e molto scadente da diversi anni stanno portando il calcio italiano verso un punto di non ritorno fuori dal mondiale per la seconda volta consecutiva, l’Europeo è stata una casualità, il campionato purtroppo con questa dirigenza in lega, servilismo giornalistico, ecc ha dei valori non reali basta vedere cosa succede in Europa ripeto juve oltre 40 scudetti ha solo due coppe campioni una con la tragedia dell eisel e L’altra con il doping confermato di cosa vogliamo parlare siamo ridicoli

    • In una partita all’Olimpico la Roma ne dovette fare 4 prima che fosse giudicato buono…
      Forse ne dovrebbe fare 5 o 6 di più per stare tranquilli….

  17. Sozza si Mariani no c è un problema tra Monza e Aprilia come Monza anche Aprilia da Campoleone è provincia di Roma non capisco le sezioni sono scuse uguaglianza per tutti e stop.

  18. Tanto so tutti uguali… non mi risulta che con i campani, i fiorentini, i bergamaschi, abbiamo avuto trattamenti equi.

  19. la potevano far arbitrare direttamente a Moratti.. anche col napoli ci hanno provato e non ce so riusciti!! mannamogliela de traverso!!!!!!

  20. Con la mente possiamo essere tranquillamente già a Leicester . Questa gara va rimossa a priori per non soffrire dopo vista la designazione scientifica. È un sistema di approccio psicologico che ho già sperimentato con successo più volte in questa stagione…

  21. Premesso che il Regolamento gli permette di dirigere Inter -Roma, pare comunque inopportuna questa designazione da parte di Rocchi che quando fischiava, ai giallorossi ne ha fatte di cotte e di crude, arrivando addirittura a chiederci scusa in occasione di una gara con la iuve.

    Detto questo, ultimamente, chi viene viene, quest’anno hanno raschiato il fondo del barile !!

    Anche se Sozza era di Canicatti’ non cambiava niente, siamo nel mirino !!

    Sempre Forza Roma

    • per la precisione: ha chiesto scusa una settimana dopo il ritiro da arbitro, il vermiciattolo

    • La designazione di Sozza è discutibile, certo. Ma, caro AGO vive, tu, al posto di Rocchi, chi avresti designato invece di Sozza?

  22. A prescindere da tutto, io ne faccio una ragione di buon senso e di opportunità che secondo me dovrebbero valere più di regole e regolette. Siamo alla fine del campionato con le milanesi prima e seconda, Mourinho si è appena lamentato che ci privano del diritto di giocarci le partite e che fai? Mandi in una partita di cartello un arbitro di Milano. Ma perché? Primo già influenzi psicologicamente l’arbitro, che comunque già sa che, Roma a parte, se sbaglia o penalizza il Milan o l’Inter ossia falsa il campionato. In secondo luogo apri le porte ad un fiume di polemiche. Ma ragionare sulle cose prima no? Tanti se vogliono falsare hanno mille modi per farlo.
    Boh

  23. Magari Sozza è Milanista ed un arbitro de Sud è Interista,non è questo il problema,è una questione di opportunità sempre rispettata fino ad ora e quando si cambia? Con la Roma naturalmente! Sa di provocazione!Per me cambia poco,certi arbitri sono scarsi,certi arbitraggi sono mirati!

  24. Da sempre sono abituato ad una Roma sola contro tutti e sinceramente me ne sbatto della designazione arbitrale, vado li e me la gioco e vediamo che succede, non facciamo i prevenuti e non fasciamoci la testa prima di rompercela
    Forza Roma, sempre e comunque

  25. Pensiamo a giocare che l’andata in campionato abbiamo fatto pena. Forse la peggior partita dell’anno.
    In coppa ci hanno castigato con due gol su cui non possiamo recriminare niente.

    Vediamo se riusciamo a giocarla questa. Poi valuteremo gli arbitri (mi fa più paura Irrati che Sozza milanese).

  26. Biblicamente ,dico:
    date a Gaetano da Sarno quel che è di Gaetano da Sarno e date agli Abbocconi quel che è degli Abbocconi 🙀

  27. Cambio di programma, arbritrera’ il sig.Zanetti berti e Ferri i guardalinee quarto uomo il sig. Bergomi e al var Walter Zenga🥳🥳

    • A parte gli scherzi, capace che Zanetti sia più onesto e giusto di quanto non lo furono i vari De Santis e compagni di calciopoli…

  28. Che poi, se ce dovessero mannà Mariani d’Aprilia, è più facile che sia n’latziale o n’chucciapizhelli giuventino…

  29. secondo me..dipende da chi DEVE vince lo scudo..se il Palazzaccio ha ordinato il Milanello campione,allora Sozza può nn farla sozza..viceversa..niente trippa x gatti..eh eh

    • Il problema che questi arbitri prezzolati non arbitrano a modo loro per far vincere lo scudo a una milanese, il problema è arbitrano così per far andare la Juve in Champions. Se la Juve dovesse perdere sta settimana col Sassuolo e noi vincere con l’Inter torneranno di sicuro i Maresca o gli Orsato ad arbitrare le nostre partite

  30. Da premettere che peggio di di bello non ci sia nessuno, spero che almeno questo arbitro tifi Milan ahahahah. Mamma e come stiamo ridotti in Italia. E pensare che un decennio fa dominavano il panorama calcistico mondiale mi vie da pjagne. Niente stadi di proprietà, calciatori che valgono zero strapagati, pippe tacciate per campioni e per completare dirigenze di inetti e organi federali anche peggio delle società vedi caso Salernitana!! Un sistema calcio totalmente da rifondare…

  31. Credo che all”Aia siano diventati tutti deficienti. Come si fa ad una squadra già tartassata dagli arbitri farla arbitrare da un Milanese contro l”Inter. Al primo errore si scatenerà una protesta devastante. Un po’ di buon senno nooooo? Oggi ho capito una cosa, gli arbitri italiani non sono cortotti, sono solo degli asini deficenti.
    Forza Roma

  32. Il paradosso sta nel fatto che è la stessa AIA a far nascere dubbi e retropensieri…Sozza è imparziale e fidato e può arbitrare le milanesi mentre Mariani è parziale e inaffidabile perché favorirebbe la Roma??
    Fossi Mariani mi sarei, per la disistima, inc@zz@to già da Tempo!!!

  33. Al di là delle considerazioni giuste di tanti che mi hanno preceduto, cito ad esempio UB40, secondo me il problema è anche e soprattutto di forma. Con una squadra, nel caso di specie la Roma, arbitrata in modo indecente in troppi casi e di fatto estromessa dall’aspettativa Champions, oggi sarebbe stato necessario essere più realisti del re e non dare corpo a possibili recriminazioni post partita. Insomma, dicevano i nostri padri latini che la moglie di Cesare non deve solo essere onesta ma anche apparire onesta. Riguardo alla partita io non mi faccio troppe illusioni: l’Inter l’ho vista in palla ed e’ caricata a pallettoni per uno scudo a questo punto vicinissimo. È vero che l’ultima Roma può competere con tutti ma credo che la testa non possa non essere anche a Leicester. L’Olimpico già esaurito al ritorno (neanche fossimo la Lazio) la dice lunga sulle pressioni e sulle priorità che ha oggi la squadra. Insomma, vedrete: se la partita prenderà un non improbabile indirizzo favorevole all’Inter allora L’arbitraggio sarà ineccepibile, in caso contrario sara invece determinante, come purtroppo tanti altri. Nessuno mi leva dalla testa che il palazzo auspichi – se possibile – la equa divisione dei titoli tra Inter (campionati) e Juve (Coppa Italia).

  34. Non va paragonato Mariani con Sozza perché mentre Sozza è milanese, Mariani non è romano ma è di Aprilia che si trova in provincia di Latina, quindi parliamo solo di stessa regione ma non di stessa provincia o addirittura città come nel caso di Sozza.
    Che poi, il regolamento lo prevede non me ne può fregare di meno perché una cosa simile è la prima volta che la vedo ed è guarda caso nei nostri confronti, poi peggio ancora Irrati al VAR che sappiamo quanto ci può vedere.
    Comunque dire che allora poteva capitarci anche Mariani ma non ci è mai capitato, spero non ci capiti mai perché è di Aprilia e lì parecchi se non la maggior parte sono juventini, solitamente uno che è della provincia di Latina difficilmente è romanista, i romanisti ci sono ma credo non siano in maggioranza da quelle parti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome