Volpato rinuncia al Mondiale con l’Australia e aspetta la chiamata dell’Italia

25
1304

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Cristian Volpato rinuncia alla convocazione dell’Australia per il prossimo Mondiale in Qatar, al via tra pochi giorni.

Il commissario tecnico della nazionale australiana ha dichiarato: Era nella lista dei 26, lunedì ci ho parlato tre volte, si è preso del tempo e alla fine non se l’è sentita“.

Volpato, 19 anni tra pochi giorni, ha preferito non rispondere alla chiamata dell’Australia e potrà quindi giocare ancora per l’Italia. Lo fa sapere il giornalista Alessandro Austini su Twitter.

Articolo precedenteWijnaldum è ancora indietro: rientro a febbraio, e dal mercato…
Articolo successivo“ON AIR!” – FERRETTI: “Come fa la Roma a stare in quella posizione se non ha gioco?”, AGRESTI: “Siamo troppo influenzati dall’ultimo risultato”, MORONI: “Abraham? Prima fa i conti con la realtà e prima lo ritroviamo”

25 Commenti

    • Cuore e cervello? Il ragazzo è cresciuto in Australia, è australiano.
      E’ ovvio che è meglio giocare con l’Italia, che a livello di talenti è piuttosto scarsa, che con l’Australia…
      Poi, c’è Zalewski, che si sente polacco, ha rinunciato all’Italia, ed è andato con la SUA nazionale, quella polacca, senza fare ragionamenti di carriera.

      E’ una sua scelta che di certo non va ad inficiare sulla Roma.

    • Il ragionamento che può avare fatto Volpato lo sa lui

      Il fatto che sia cresciuto in Australia non lo fa diventare automaticamente un australiano tanto quanto Zawleski cresciuto in Italia ma di genitori polacchi ha preferito la nazionale Polacca.

      Sono scelte
      – di cuore perchè ci vedo il richiamo delle origini (forse) Volpato non è un nome britannico
      – di cervello perchè scegliendo una nazionale più blasonata vuol dare un peso alla sua carriera e si sente forte delle sulle capacità; vero che in italia non ci sono sti talenti ma cmq la concorrenza è un pò più consistente che in australia.

      Infine se fosse andato ai mondiali Mou non lo avrebbe a disposizione in questi due mesi: inficia poco? forse ma in questo momento Volpato sembra poter essere uno dei ns punti di forza e preferisco averlo a Roma

    • Io sarei andato a giocare il mondiale con l’Australia ad occhi chiusi.
      E’ un esperienza irripetibile specie per un giovanissimo.

      Australia che, tra l’altro, credo abbia anche piu’ possibilita’ dell’Italia di qualificarsi anche ai prossimi mondiali.

      Ma io sono un emigrato (da 28 anni) che all’estero non ci e’ nato, ma ci e’ andato di sua volonta’, quindi per me l’Italia (al di fuori di Roma e della Roma) ha un’attrattiva pari a zero.
      De gustibus…

  1. Volpato diventerà un grande giocatore perchè ha il carattere e la personalità oltre che la tecnica. Lui tenta delle giocate in verticale e non si rifugia nel passaggetto comodo all’indietro.
    Inoltre è ben piazzato fisicamente ,senza per questo risultare lento o compassato.
    Pinto lo stava per scaricare al sassuolo in cambio parziale del top player Frattocchie :
    da brivido! 🥶

    • E che palle Zeno’ oltre a sapere quello che ha fatto sia pure quello che avrebbe voluto fare e quello che farà. Una vita senza sorprese.

    • Hai fatto una buona disamina ma la Pintofobia ti ha fregato, come al solito. E come al solito distorci la realta’: 1. anche Carnevali disse che Pinto aveva staccato la spina a luglio, e che non voleva sottostare alle richieste del Sassuolo; 2. con chi gioca ora Volpato? Col Sassuolo? No! Con noi. Quindi, ciccia. E’ come se uno del PSG dicesse: mi vengono i brividi al pensiero che Neymar il nostro DG lo stava vendendo alla Roma!

  2. Con quei “fenomeni” che chiamI di solito come fai a non chiamarlo…..e’ almeno un paio di spanne sopra a tanti di loro…..

  3. auguro a questo ragazzo con altissimo potenziale tecnico/atletico una magnifica carriera folgorate,speriando poi che accada con la Magica

  4. Mancini lo farà sicuramente esordire ma cavolo rinunciare ad un mondiale è una scelta secondo me sempre sbagliata.

    Non è affatto detto che l’Italia si qualifichi sicuramente ai prossimi, abbiamo visto quanto ci risultano ostici ormai i gironi europei di qualificazione, molto più facile per l’Australia.

    Poi se ci qualificassimo dovrà essere tra i 26 Italiani convocati e non sarà facile.
    Infine per essere protagonista dovrà essere tra i 15/6 che scenderanno in campo e anche in quel caso non è detto che l’Italia sarà protagonista.

    Meglio l’uovo oggi

  5. Per esperienza personale posso confermare che i figli di emigrati italiani in Australia hanno un grande legame con l’Italia che esercita su di loro un grande richiamo.
    Non mi sorprende che il ragazzo abbia scelto il tricolore: meglio per noi.
    Col tempo capirà che forse ha fatto la scelta sbagliata.

  6. vuol dire che è uno che crede in se stesso, l’ambizione è importante, grande Volpato!! almeno quando sarai convocato durante il campionato, non ti devi attraversare il globo per fare 2 partite..

    • E perche’???????????????
      Classica sindrome dell’erba del vicino.
      Pure C. Vieri e’ nato in Australia e cresciuto calcisticamente li’. Ma la fortuna l’ha fatta qui. Quanti ottimi giocatori/campioncini australiani conosci che si sono affermati giocando sempre nel Melbourne Victory, nel Newcastle United o nell ‘Adelaide City?

  7. Volpato per il sottoscritto era incedibile prima come adesso.
    Credevo molto nella sua abilita’ e finalmente si sta ritagliando un ruolo importante anche in prima squadra.

    Ora al di la delle defezioni di Dybala e Pellegrini il ragazzo merita la giusta attenzione.
    Ha l’istinto del 10 ha fisico e velocissimo ha tecnica, se ci mettera’ la testa potra’ essere l’uomo in piu’ per la Roma.

    Sta bruciando le tappe ed ha l’incosapevolezza del bambino che va in campo per divertirsi.

    Sono certo che lo staff della nazionale e parlo della nazionale A, ha gia’ idee chiare in merito e non escludo che a breve possa esserci una chiamata anche da parte di Mancini che se vede un talento non ha mai esitato a chiamarlo.

  8. Che cassata che hai fatto fijetto bello. Era mejo sta in mezzo, a li canguri che dentro sta selezione de papponi de m€rda. Guarda Zalewsky, n’cha pensato du secondi…
    De bono c’è che armeno nun torni devastato da le trasvolate de 23 ore…

    • Zalewsky al momento ha scelto col cuore. La morte del padre e’ ancora troppo recente e la sua convocazione l’ha dedicata a lui. Fra 2-3 anni ne riparliamo. Nel frattempo, la maggior parte delle pippearsugo che pascolano a Coverciano (incluso Mancini R.) non ci saranno piu’. E la Roma, a cominciare da Volpato, fornira’ l’intelaiatura della futura Nazionale: oltre a Cristian, anche Zaniolo, Bove, Zalewsky, Faticanti, Cassano (quello giusto) e chissa’ quanti altri sfornati dalla “cantera” giallorossa.

  9. Se, realisticamente, con l’Australia avrebbe fatto più partite in nazionale che con l’Italia, posso solo che essere contento della sua scelta. Finché non perde di vista il suo club, per me può fare quel che vuole.

  10. Bravo Volpato, gesto che personalmente apprezzo tantissimo.
    E sono convinto che sarà una scelta vincente e intelligente.

    Onore.

  11. Il ragazzo si sente italiano. Sembra promettere bene anche se è presto per dare giudizi definitivi. Cmq lo ha prescelto Totti e per me già è una garanzia.

  12. Io avrei scelto l’Australia, anche perché la nazionale italiana è un covo mafioso e rischia di non giocarci mai, a meno che non va a giocare nella rube.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome