Zapata: “Il mancato passaggio alla Roma? E’ stata una scelta della società”

22
1909

AS ROMA NEWS – Vicino ad approdare alla Roma nella sessione di mercato estiva appena trascorsa, Duvan Zapata ha cambiato maglia passando dall’Atalanta al Torino.

L’attaccante oggi è intervenuto in conferenza stampa e tra i vari argomenti ha parlato anche del mancato approdo a Trigoria, con i giallorossi che poi hanno puntato forte su Romelu Lukaku. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni:

Perché in questo momento della carriera hai scelto il Torino? Che cosa può regalarti in questa fase della tua carriera?
“Ho scelto il Torino perché come ha detto il direttore mi hanno fatto sentire importante fin da subito. Cosa che dove stavo forse non ero più. Subito ho accettato la proposta che mi hanno fatto. So di arrivare in una buona squadra che ha idee di gioco chiare. Forse dobbiamo essere più consapevoli di quello che siamo. Questi sono stati i motivi della mia scelta, inoltre è stata l’unica squadra fortemente interessata a me”.

Fisicamente pensi di aver superato i problemi dell’ultimo anno?
“Sì, i problemi muscolari fanno parte del passato. In queste due settimane ci siamo allenati normalmente a ritmi molto alti. Ora non vediamo l’ora che arrivi lunedì per giocare questa partita molto importante”.

Giocare in una squadra con i concetti simili all’Atalanta è stato importante per la tua scelta?
“Come ho detto, ha fatto la differenza l’interesse forte del Torino. L’Atalanta fa parte del passato, ora voglio concentrarmi sul presente. Voglio scrivere una storia importante, so di essere il primo colombiano che gioca nel Torino, so tutte le aspettative che ci sono e ora voglio fare vedere le mie capacità”.

Anche la Roma ti seguiva, non sei andato lì perché?
“È stata una scelta della società. Poi negli ultimi giorni di mercato è arrivato il Torino fortemente su di me, mi ha fatto piacere e per questo motivo sono qui”.

Articolo precedenteVerdone: “La Roma? Sono perplesso, dipende troppo da Dybala e Lukaku. Questo è un calcio disgregato”
Articolo successivoDYBALA: “Sono sempre stato innamorato di Roma. Non abbiamo iniziato bene, ma sono stato in situazioni peggiori e poi…”

22 Commenti

    • L’atalanta ha giocato a far perdere tempo ad una diretta concorrente… Gasperini per fermare i competitor fa spaccare le gambe ai giocatori come ha fatto facendo entrare Palomino, prima lo faceva con Carrozieri, con Portanova ai tempi del Genoa…
      Corrono proprio forte i suoi giocatori caro Gasp. Se non sbaglio Agricola dopo la Juve proprio all’atalanta e’ andato… ma questo non centra nulla, ed il fatto che quando i giocatori vanno via da Bergamo non corrano piu’ e’ solo una questione di moduli e allenamento… ne siamo convinti tutti.

    • No, perché lo ha confermato candidamente e sinceramente lo stesso Pinto in conferenza stampa che Zapata non è arrivato perché l’Atalanta ha cambiato all’ultimo le carte in tavola.
      Fosse andato tutto come previsto, adesso ci sarebbe il colombiano al posto di Lukaku.
      Per cui Zapata è sincero nelle sue dichiarazioni e fosse stato per lui ovviamente sarebbe venuto qui.

  1. L’atalanta pensava non dando Zapata alla Roma di metterci in difficoltà, poi come spesso capita: si chiude una porta e si apre un portone.
    Forza Roma

  2. Era chiaro che l’Atalanta, con gli investimenti fatti in attacco, avrebbe ceduto Zapata o Muriel (meglio per loro entrambi).
    Prendendolo gli avremmo risolto un problema, pagarlo quello che chiedevano sarebbe stato ridicolo.
    Infatti appena ci siamo tirati indietro lo hanno mollato di corsa

  3. L Atalanta ce voleva fa er dispetto e invece hanno fatto quello che fanno da sempre..se so.attaccati ar caxxo co passione…È arrivato romelu sticaxxi de zappa.

  4. Mai più affari con l’Atalanta. Ovvio che volevano danneggiare un loro concorrente diretto per la CL tirandoci il pacco all’ultimo e facendoci saltare l’acquisto di un attaccante.

  5. l’atalanta versa nelle casse del Torino 17mila € per il cartellino di Alessandro buongiorno (valutazione tranfermarkt 10mila) più il cartellino di Zapata ed il prestito di un altro giocatore.
    non aggiungo altro.
    per me basta affari ci sto cravattari

  6. Qualcuno ha scritto che sarebbe stato lui al posto di Lukaku, io non credo penso invece che Zapata sarebbe stato al posto di Azmoun.

  7. L’Atalanta giustamente prova a non favorire una diretta concorrente per la zona Champions. Speriamo che anche la Roma diventi più smaliziata.

  8. pensa te l’Atalanta è una società nemica e c’ha fatto il favore non dandocelo, il PSG è un amico e c’ha dato 2 giocatori che fanno panchina da 2 anni

  9. dichiarazioni diametralmente opposte a quelle rilasciate da Gasperini.

    Che confermano, se ce ne fosse bisogno, il fatto che quandanche sia il migliore allenatore Italiano (almeno secondo me), il Gasp è un falso e un finto prete come pochi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome