DYBALA: “Sono sempre stato innamorato di Roma. Non abbiamo iniziato bene, ma sono stato in situazioni peggiori e poi…”

12
1598

AS ROMA NEWS – Nel corso di un evento della Roma con gli sponsor ha parlato la Joya Paulo Dybala, raccontando le sue sensazioni dopo il suo primo anno nella capitale e i suoi pensieri in vista del futuro suo e del club giallorosso. Queste le sue parole:

Il tuo cuore è sempre giallorosso, Roma ti ha conquistato.
“Grazie a nome mio e della squadra per il sostegno ogni anno. Per noi è fondamentale. Dopo un anno cosi importante per me, aver ricevuto tutto questo affetto è stato un sostegno incredibile perché non me lo aspettavo. Vi conoscevo poco ma mi avete fatto sentire subito come a casa e questo mi rende più facile rendere meglio in campo. Ho cercato di darvi, durante tutto l’anno, qualcosa indietro di tutto quello che mi avete dato voi. Ci è mancato poco per festeggiare ma per me è stato un anno incredibile in tutti i sensi”.

Ti sei innamorato di questa città?
“Sono sempre stato innamorato di Roma sin da bambino. Ero molto lontano, non la conoscevo ma per quello che vedevo mi piaceva tanto. È una delle mie città preferite al mondo, sia io sia la mia famiglia stiamo bene qui, cerco di godermela il più possibile camminando e girandola a piedi e spero di godermela ancora per me un po’”.

Cosa ti aspetti da questa stagione?
“Sarà una stagione molto lunga con tante partite. Mi auguro di poter arrivare a marzo con la possibilità di competere per tutte le competizione che abbiamo. È il nostro obiettivo, abbiamo una squadra forte. Sono arrivati giocatori importanti e credo che dobbiamo continuare e migliorare sulla strada dell’anno scorso. Purtroppo ci è mancato poco, ma lo spirito deve essere questo, dare sempre qualcosa in più, sia in allenamento che durante le partite. Non abbiamo iniziato bene ma sono stato in situazioni peggiori e le cose, poi, sono andate bene e spero possano andare così anche stavolta”.

Articolo precedenteZapata: “Il mancato passaggio alla Roma? E’ stata una scelta della società”
Articolo successivoRoma, quanti dubbi da sciogliere

12 Commenti

  1. Grande Paulo, spero con tutto il cuore che te mantieni sano pe’ gran parte della stagione e che, alla fine, riuscirai a facce festeggia’ armeno n’ber trofeo! DAJE PAULO DAJEEEEEE 💪💛❤️

  2. Oh è più tifoso della Roma lui di 3/4 dei criticoni che campeggiano su sto sito dando la stagione per morta dopo 3 partite… Prendete esempio, e se ve rimangono 2 minuti usateli per vergognarve un po!

  3. grande cuore questo ragazzo, se penso che a mezzo servizio ci aveva consegnato la seconda coppa europea, poi scippata dalla mafia UEFA, mi viene il magone. chiava la storia della Roma vincendo quella partita, ennesimo furto .ormai e’ andata, grande Paulo. forza Roma !!

  4. Il problema di questa Roma è che è tutto sulle spalle di questo Campione di Cristallo, con lui una squadra, senza di lui un’altra…

    Fortunatamente quest’anno di Campione n’è arrivato un altro.

    Non li abbiamo ancora visti insieme, ma sono certo che salute permettendo faranno cose meravigliose.

    ❤️🧡💛

  5. Ricapitolando: punti di forza sono Dybala e Lukaku, Bove se si sveglia e Renato Sanches se risorge + Aouar che è comunque un bel giocatorino. El Sharawi e Spinazzola possono solo migliorare. Punti di debolezza: Paredes per Matic ti sei indebolito. Pellegrini è un’ombra, Smalling è in affanno, Mancini passeggia per il campo. Zalewski deludente. Celik e soci meglio non parlarne. Altri punti di debolezza garantiti sono Mourinho e lo sfavore degli arbitri quindi nel complesso la vedo molto dura…

  6. Che Dybala fosse innamorato di Roma non è una novità, lo disse già 9 anni fa quando stava a Palermo. Poi, circa le situazioni peggiori in cui si è trovato concluse con la vittoria finale, il riferimento è alla rubbentus dell’acciuga che partì con 0 punti nelle prime 2 partite e non schiodò per mezzo girone d’andata con anche la sconfitta contro i sassuolari alla nona giornata, successivamente striscia di 15 vittorie consecutive, sorpasso sulle altre squadre che nel frattempo facevano a turno harakiri e scudetto.
    Il fatto è che però mentre lì sistema ed arbitraggi sono accondiscendenti, qui il riuscire a realizzare una cosa del genere è decisamente più difficile, sistema ed arbitraggi li abbiamo contro in maniera sistematica e costante ma anche per questi motivi un trofeo con la Roma è qualcosa di unico ed indimenticabile, di più prezioso e di maggior valore rispetto a vincere altrove come in quello squallore a strisce bianconere.

  7. Per carità tutto bello…ma le domande sono retoriche e pilotano verso la risposta che si vuole sentire: “il tuo cuore è sempre giallorosso? Roma ti ha conquistato?”…ma cosa volete che risponda…
    Non ho mai dato troppo credito a certe interviste fatte con l’unico scopo di compiacere i tifosi. Gli stessi tifosi che danno del “traditore” a chi se ne va dopo aver lanciato parole d’amore. Il mondo del professionismo non ammette romanticismo…e quando c’è…è sempre all’acqua di rose.

  8. Caro Dybala spero che Roma continua a, piacerti anche nel caso Jose’ dovesse andar via e anche se non emtrassimo in Champions e continuiamo a gioca’ con na mezza, squadra de pippe…. Se lo raccontiamo a giugno 2024……..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome