A Bola: “Da Mou nessun no al Portogallo. La Roma nasconde il tecnico, momento delicato”

59
2289

AS ROMA NEWS – Jose Mourinho non ha ancora deciso se accettare o meno le avances del Portogallo. E non ha dato nessuna risposta alla federazione portoghese dopo la proposta avanzata i giorni scorsi.

Ne è certo il quotidiano sportivo A Bola, che in un articolo di oggi smentisce seccamente la versione data dalla Gazzetta dello Sport di qualche giorno fa secondo la quale il tecnico avrebbe declinato la proposta del Portogallo perchè preferirebbe pensare solo alla Roma.

“Mourinho ci sta ancora pensando”, scrive il giornale sportivo portoghese. Che prosegue, parlando dei media italiani al seguito della squadra in Algarve definendoli “scontenti” del fatto che l’allenatore non abbia ancora fatto chiarezza su questa voce.

Il club infatti ha letteralmente “nascosto” Mourinho dal contatto con giornalisti e tifosi. La Roma è consapevole dell’interesse del Portogallo, ma non vuole rinunciare all’allenatore e cerca di gestire questo momento delicato.

Fonte: abola.pt

Articolo precedente“ON AIR!” – PIACENTINI: “Mondiale perfetto di Dybala per noi romanisti”, MAGNI: “Il 4 gennaio me lo aspetto in campo”, FERRETTI: “Svilar un citofono, imbarazzante il peso che ha messo su”
Articolo successivoCalciomercato Roma, spunta l’ipotesi di uno scambio De Sciglio-Karsdorp

59 Commenti

  1. sì perchè notoriamente Mourinho è uno che da sempre rilascia interviste con piacere,
    la Roma lo deve nascondere altrimenti sarebbe più ciarliero di Fiorello…

    In pratica Mou c’andrebbe pure ad allenare al Porto, ma i Friedkin lo hanno sequestrato,
    spero solo lui e non pure i familiari, e quindi dovrà rimanere a Trigoria….

    Questi fanno concorrenza allo Zozzone del Corsport…

    • Guardo questo film, decisamente notevole, che ha vinto la Palma d’Oro di quest’anno (Festival di Cannes) e alla fine partono i titoli di coda e scopro che i produttori sono Dan e Ryan Friedkin.

      E resto a bocca aperta perché il film (che poi può piacere o non piacere, per amor del Cielo…) è comunque fuori dall’ordinario: grandissima qualità, grande fantasia ma anche grande realismo, decisamente al passo coi tempi, etc… non un film qualunque, insomma.

      E poi vengo a scoprire che due così scadono fino al punto di tenere segregato l’Imperatore di Setubal per impedirgli di parlare con la Federazione Portoghese… roba da matti… e mi domando se gli hanno anche preso (con la forza, immagino…) il cellulare… incredibile…

      …ma se lo dice la Bola (o la ‘Bala’ 🤔?) 😉…

      Ciao a tutti: stasera c’è Porta Pia (e quindi, come tutti sappiamo, ‘o Roma o morte…’) 😊.

    • vuoi capire cosa sono i giornalisti? ti faccio un esempio:
      puntata odierna di Sport Mediaset, si parla della finale del mondiale. A un certo punto si prova a dare un giudizio ai giocatori della serie A coinvolti… “cominciamo con quelli dell’ Argentina?” e giù elogi allo splendido Di Maria, al “Toro” Martinez che secondo questi sedicenti espertoni ha fatto un ottimo mondiale ed è entrato in maniera ottimale durante la finale, sorvolando sul fatto che è stato un fantasma in campo quando ha giocato, visto che ha perso il posto da titolare dopo la prima partita, poi due battute su Giroud e T. Hernandez, che pare abbiano giocato malissimo, e poi alla fine si ricordano di Paredes, che “anche se ha giocato pochissimo e non ha rubato l’occhio, ha comunque realizzato un rigore decisivo”…. direte voi, e Dybala??? No, Dybala non lo hanno visto, non hanno visto che anche lui ha segnato un rigore, che ha fatto nei 5 minuti in campo un assist bellissimo non finalizzato dai suoi compagni ed ha letteralmente salvato il 4 a 3 per la francia al 119 minuto…
      Questo è il giornalismo moderno!

  2. Quando sono venuti i Friedkin dopo la parabola Pallotta pensavamo finalmente di avere trovato qualcuno in grado di invertire la rotta.
    Ma prima abbiamo perso 1 anno con un allenatore su cui non si aveva poca fiducia.
    Poi abbiamo preso un altro allenatore dove la fiducia è anche troppa (ed in parte ripagata con la vittoria nella Conference).
    Ma nel frattempo non si è fatto alcun passo in avanti su quello che era la vera priorità della Roma: non l’allenatore bensì una struttura di dirigenti capaci.
    Così oggi tremiamo alla partenza di Mou perché sappiamo che i giocatori presi sono venuti perché c’era lui..
    Non è un problema di soldi è un problema di dirigenti incapaci a gestirli. Se prendete gli stipendi ed i cartellini di Shomu, Vina e Abraham ed i rinnovi sanguinolenti vedrete che squadra potevamo fare..
    I Friedkin hanno avuto culo con Mou ma ora i nodi arrivano al pettine..

    • ma senza i 27 gol di Abraham l’anno scorso che squadra avresti avuto scusa?
      Fermo restando che ad oggi per Abraham di cartellino lo hai pagato 5 MILIONI,
      ripetiamo CINQUE MILIONI,
      e vorrei sapere chi ci compravi con 5 milioni, Petagna??
      gli altri 35 li prenderanno neanche l’anno prossimo, ma tra 2 e 3 anni.
      Di nuovo: chi prendevi potendolo pagare a 4 anni?

      Lo stipendio di Abraham è 4ML, sfrutti il decreto crescita quindi il loro è meno di 6.
      Di nuovo: chi prendevi per quello stipendio? Haaland?

      Vina lo hai pagato il giusto per un giocatore che era titolare nel Palmeiras pluricampione
      da due anni e nell’Uruguay. Poi dubito che con 13ML ti davano Hakimi sai,
      Dumfires, non ancora esploso, all’Inter costò 21ML.

      L’acquisto pesante è stato Shomu, ok, ma dimmi tu una squadra che non fa errori.

      Ma invece scusa quelli buoni chi li ha presi? Babbo Natale?

    • Anto…quanto è costato Kvaracoso? E Anguissa? E Lobotka? E soprattutto…quanto guadagnano? Te lo dico io… nessuno dei 3 supera i 2,5 mln di stipendio. Da noi 2,5 li prendono le riserve, nemmeno tutte perché El Shaarawy guadagna 3,5 k netti all’anno.
      Se vogliamo elogiare la Dirigenza (la proprietà non la critico), facciamolo x gli affari Dybala e Wijnaldum. Ma per il resto stendiamo un velo pietoso. Scouting inesistente, soprattutto nei paesi emergenti dove ancora si compra a prezzi ragionevoli. Ma Pinto guarda in Premier…

    • chico quanto è costato oshimen? perché la procura non sembra proprio d’accordo con le cifre dichiarate dal napoli. Quante plusvalenze fa il napoli con il bari che ha la stessa proprietà? facile fare mercato così. Ecco chi riuscite ad invidiare. Poi se pinto avesse speso più di 30 milioni per raspadori sai quanti complimenti gli avreste fatto. E pensa se avesse ceduto koulibaly a 40 milioni e ruiz a 20 come lo avreste osannato…..

    • Io amo Roma…ogni buon risultato cancella qualsiasi contestazione. Se la Roma vendesse mezza squadra e poi fosse prima in classifica, stai tranquillo che i tifosi sono contenti. Il problema è vendere Alisson e prendere Olsen, vendere Nainggolan e sostituirlo con Cristante (potrei proseguire)… questo è il depauperamento che Pinto non riesce ad invertire

    • Scusa amo Roma…, Capisco la tua difesa a priori, ma non buttiamo per forza fango sugli altri, solo perchè più bravi di noi. Ľ indagine su Osimhen sarà lunga e nulla è stato ancora scritto. Koulibaly lo hanno venduto a 31 anni ed in piena parabola discendente. Ad un anno dalla scadenza, dopo 8 stagioni da marziano, 40 milioni non sono certo pochi. Fabian Ruiz le furie rosse le vede col binocolo e vedremo quanto vale a Parigi. Quali sarebbero le milionarie plusvalenze di ADL col Bari? A me risultano solo prestiti secchi di ragazzini. Hanno ringiovanito la rosa ed abbattuto i costi e PURTROPPO dominano il campionato, giocando un calcio stellare col maestro Spalletti.
      Tu cosa vedi di facile in tutto questo? Io vedo solo la bravura di Giuntoli e di una società che si autofinanzia in modo perfetto. Pensiamo ai disastri di Pinto ed ai nostri conti che è meglio….
      Un saluto e forza Roma

    • Allora cercherò di rendere ancora più evidente la contraddizione in cui cadete per cercare una contestazione a priori contro qualunque cosa faccia questa società. Cosa ha vinto giuntoli nella sua carriera? Devo quindi desumere che essere primi a dicembre cancella ogni errore nella carriera di un dirigente? leggo che l’indagine su oshimen è lunga, giocatori ceduti a decine di milioni neanche mai andati in francia, cosa c’è da indagare? è una serie di plusvalenze che ti consente di fare un mercato falsato. Addirittura va bene cedere ruiz a 20 milioni? RIDICOLO. È quasi la cifra a cui pinto ha ceduto veretout. koulibaly in fase calante dove? MIGLIOR DIFENSORE della scorsa stagione. Perché era a scadenza? Ed a scadenza chi ce lo ha portato? forse proprio giuntoli? Cessioni di nainn e alisson, ci metto anche salah, chi le ha fatte? pinto? Ah però pinto continua come monchi, a fare che se ha fatto ZERO cessioni di big. Quindi esatto contrario di monchi. Io difendo a prescindere solo la ROMA. Di conseguenza, se un DS mi porta dybala, wijnaldum, matic, belotti e celik senza cedere i migliori, dopo aver vinto una coppa europea, per me è bravo. PUNTO. Poi se domani sbaglia, sarò il primo a contestare, voi nel frattempo tifate napoli, così poi ci dite quanto è bravo spalletti o giuntoli.

    • “La parabola Pallotta” era una gestione sicuramente sul filo del rasoio ma che ti ha portato dei risultati. Non la auguro perché non costruiva e disfaceva la notte quello che aveva costruito il giorno ma sicuramente divertiva. Io ad oggi non mi diverto e non credo sia un aspetto secondario a parte vittorie e sconfitte. Manca proprio l’anima.

  3. per i tifosi romanisti.. ma vi rendete conto che una squadra rischia quasi di essere radiata o mandata in B ecc ecc ed altre vedi atalanta ecc stanno per finire nel girone dantesco e qua si sparla solo della roma di mourinho che va via di zaniolo che deve rinnovare di dibala che si prende piu feri di wijnaldum che doveva rientrare a marzo ecc ecc SVEIAAAA non so voi MA A ME HANNO ROTTO LE P..A..L..L.. E.

    • Oggi per avere certezze in edicola ho comprato tutti i quotidiani sportivi e proprio ora ho finito i calcoli :
      . Articolo solo di calcio la AS ROMA 11% degli articoli !!!!!
      . Juventus 14%
      . Milan 12%
      . Inter 15%

      Non parlano solo della Roma

    • A romano de roma ma non te senti ridicolo a spara sta cacchiata de compra tutti i giornali ma fatte un giro lazialotto

  4. Una squadra con i campioni dentro a Mourinho non la danno più e lui senza quelli arriva al 6/7 posto come qualsiasi altro allenatore, difatti senza il colpaccio Conference la Roma è da 2 anni in quelle posizioni.
    Per la Roma uno come lui è importante per il suo l’appeal che attira qualche nome importante ma comunque scartato da altri e poco altro.
    Credo che sia a fine carriera e il Portogallo sarebbe la ciliegina alla sua carriera, non credo ci rinunci visto che ormai la grana Ronaldo è passata ed i giovani del Portogallo costituiscono una bella ossatura per il futuro.

  5. Ripeto quanto già scritto in un post precedente. Il Portogallo ha due partite ufficiali semplicissime a Marzo con Lussemburgo e Liechtenstein che potrebbero giocare senza Mister, mentre il primo vero “impegno” è con la Bosnia a metà giugno.
    Il calendario è noto da un pezzo, mentre l’addio di Santos dopo il mondiale se non era noto era probabile anche in caso di vittoria dei lusitani.

    Uno scenario che vede Mou dire addio a fine stagione e la federazione portoghese aspettarlo per me è abbastanza probabile.

    Mou cercherà di dare la colpa del divorzio alla Proprietà per non passare per quello che si è tirato indietro, e con le sue abilità dialettiche probabilmente ci riuscirà anche.

    Non dico che Mou stia cercando l’esonero però insomma, dovessi scomettere ora su di lui allenatore della Roma 2023/2024 non lo farei.

    Ricordiamoci chi tiene in piedi la baracca se voleranno gli stracci.
    Forza Roma e forza Friedkin

    • Enrique, senza la “z”
      Spero per lui che non ritorni mai… un grande allenatore ed un grande uomo che ha subito una perdita devastante.

    • Un grande uomo ok. Ma sul grande allenatore…bah…ha vinto col Barca dei fenomeni. Punto. Calcio noiosissimo, possesso infinito in orizzontale, se ti schieri bene dietro e punti al contropiede lo fai nero. l’Italia dell’europeo era nettamente inferiore alla Spagna, idem il Marocco ai Mondiali

  6. A fine stagione si vedranno i risultati.
    Se saranno buoni o cattivi il Mou sarà responsabile di tutto.
    Basta dare le colpe a Pinto o ad altri, ha vinto la conferenze e si è preso tutti i meriti, se fallirà ,e spero di no, le colpe saranno tutte sue. Basta ckn tutti sti piagnistei e concentrazione al 2023.

  7. …Appena letta questa “NOTIZIA” la prima cosa fatta é chiedere a Google: “A Bola news calciomercato”… (filtrati gli ultimi 6 mesi ) e mi é esploso il pc …
    fatelo pure voi.
    Non c’è spazio qui per elencare l’enormita’ di PALLE COLOSSALI che compaiono, fonte ” A Bola”…
    al confronto, Pinocchio BALZANI può esser ricordato tra gli evangelisti.
    p.s.: non ringraziate il mio click qui, per così poco… no fiori ma opere di bene in futuro, merci.

  8. Se fossi un familiare di mou gli consiglierei di andare, per diversi motivi:

    1- Le ultime squadre allenate dimostrano che il grande calcio di club non lo cerca più e allora è andato sempre più a livelli bassi, dallo united, totthenam e poi roma che è ad oggi, ma lo era anche ieri, una squadra di metà classifica di serie A (dal 2018/19 la roma arriva 6,5,7,6 e la proiezione di quest’anno è più o meno il sesto, settimo posto).
    2- Allenare una nazionale di prestigio come il portogallo pieno di nuovi talenti e campioni affermati gli permetterebbe di rilanciarsi nel grande calcio , oppure concludere la carriera.
    3- Il contratto sarebbe lo stesso o quasi, quindi li non perderebbe nulla.
    4- Andrebbe via da vincitore di un trofeo praticamente vinto l’anno prima e sicuramente poi darebbe la colpa alla società di aver costruito una squadra non all’altezza di competere.

    Come vedete i motivi possono essere vari e tutti attendibilissimi.

    Per quanto noi possiamo avere speranza in dybala e nel ritorno di wjinaldum, il gioco è questo e non cambierà.

    Le dinamiche idem non cambieranno, anzi rimarranno.

    Mou non è stupido, sa benissimo che più di questo la roma, OGGI non puo fare, quindi è quasi scontato possa andare via, tanto più che il periodo massimo in cui è stato in un club sono 3 anni, 2 nella media.

  9. Se floppa JM floppa pure la Roma e spiegatemi quanto è come sono da tifosi della Roma, le accidie e le speranze che vada via.
    Forza Roma

  10. Se per l’anno prossimo Mourinho avrà dal presidente Friedkin la garanzia che verrà allestita una squadra da scudetto,come avvenne nell’estate del 2000 tra Capello e Franco Sensi bene,Mourinho rimarrà almeno un altro anno,se no se ne andrà al Newcastle o al PSG.
    Certamente non resterà a Roma con questa manica di pippe e mezze pippe che gli ha comprato Pinto.
    Al posto suo allora arriverà un traccheggiatore alla De Zerbi o alla Itagliano da dare in pasto agli Abbocconi amanti del bel giogo e dei zero punti a partita.

  11. Va benissimo che ci sia chi vuole mandare via mou ..va bene anche le
    Colpe che ha lui(perché alcune ci sono) però ditemi al posto suo chi dovrebbe prendere la Roma…e soprattutto chi verrebbe(non i soliti nomi che non si possono sentire tipo Ranieri o de rossi anche perché di certo non verrebbe adesso che ha iniziato lo sa che si brucerebbe la carriera subito )tuchel? Pochettino?

    • Spalletti 3.0
      “non escludo il ritorno” (cit.)
      Magari riesce nel miracolo di trasformare Zaniolo in un calciatore. Oppure di resuscitare Zalewsky in piena fase involutiva. Non parlo di Cristante e Mancini… perché x i miracoli serve qualcosa di ultraterreno

  12. Non credo che il Mou,sia buono per la nazionale (qualsiasi),rende molto di più con un club,è uomo di campo che ama il contatto giornaliero sul campo con i giocatori, la nazionale non gli può dare questo. Certo anche il club lo deve convincere con un parco giocatori con più qualità al mister sono queste le sfide che lo esaltano.
    Forza Roma.

    • Mourinho rende molto se gli compri fenomeni. Co’ sta manica di seghxe rende meno di Fonseca

  13. Stavolta la buonuscita la incassiamo noi,inoltre ci liberiamo di un contratto oneroso e,forse ricominciamo a vedere una parvenza di calcio

  14. Ma il Portugal come lo paga a Mourinho..con il vecchio escudo?🤣..no diteme se ne da li sordi dei Friedkin..e il mister rinuncia?🌀..☃️☃️☃️ ueh..ma chi è Babbo Natale?🤣🐊🐊🐊🐊🍊🇨🇵

  15. a me non frega una minchia se va via esiste la.maglia e la squadra se.poi qualcuno si illude che con Mou arriveranno i Top Player…..beh fateve x bene i conti ….e forza Roma!

    • Se non hai dirigenti top level, ma anche un allenatore top level, i campioni non arrivano ma vanno dove pensano ci siano maggiori garanzie per loro. Noi abbiamo solo Mou al momento attuale come personaggio che possa attirare determinati calciatori. Se volete i giocatori top level, almeno che non introduciamo figure internazionali che possano ispirare fiducia a calciatori top level (non solo per la loro valorizzazione tecnica ed ambizioni calcistica, ma anche valorizzare i loro diritti di immagini ed altro, perché i top guadagnano più soldi oggi su questo che sull’ingaggio del club), dinanzi a club di Premiership o club più ben strutturati, noi non saremo mai una prima scelta (l’unica figura legata alla Roma che ha fatto anche operazioni di sponsorship anche all’estero importanti è stato Rudi Voeller al Bayer Leverkusen, visto che un Voeller può dire “Ho preso Havertz a poco è venduto a €100M al Chelsea, ho preso Wirtz a poco ed ora vale €150M, ho preso il sudcoreano Son bruciando il Bayern Monaco e ho guadagnato 3 sponsorizzazioni top level e chiuso tanti accordi commerciali…”, e sono frasi con fatti come questi che poi aiutano a convincere un Top ad avere fiducia e venire da noi perché ti fa da garante).

  16. Vista l’attuale situazione penso che si potrebbe anche cercare una via di mezzo per la prossima stagione.
    Se Mou vuole allenare tanto la Nazionale, si potrebbe conciliare anche, che lui si taglia di molto l’ingaggio qui da noi e cambi ruolo nella Roma, ma diventi un Direttore Tecnico (nel bene e nel male, Mou è la chiave per convincere calciatori top a venire da noi), e venga presa un allenatore/tattico con cui possa collaborare che ne segua le visioni calcistiche.
    Mou ha avuto in passato dei vice come ad esempio Villas-Boas che facevano un ruolo ben più oltre le competenze di un semplice vice (poi Villas-Boas fece dei risultati straordinari quando divenne allenatore del Porto), e la squadra dell’anno scorso, i dettami tattici sono dovuti quasi sicuramente più sul lavoro e analisi di un Joao Sacramento, poi allontanato a Gennaio e cambiato con Foti. Il resto della stagione è andata avanti sui dettami tattici di Sacramento con cui si era iniziato, e questa stagione è stata la volta di Foti, ed il non gioco che tanti declamano è dovuto ad un cambio errato secondo me, con un vice non completamente adatto al sistema di gioco di Mou, perché per la prima volta non si vede l’ombra del suo sistema “trivote”, marchio di fabbrica di tutte le squadre Mourinhiane.
    Ad esempio un profilo che può essere adatto come allenatore/tattico è il tecnico attuale del Casa Pia (5° in classifica in Portogallo) che affrontiamo stasera in amichevole, Filipe Martins, allenatore emergente che secondo me potrebbe lavorare con Mou (pare che i due abbiano rispetto reciproco l’uno per l’altro quindi Mou come DT/Manager e Martins come Allenatore/Tattico).
    Un’altro incastro che non ha funzionato è stato quello secondo me del “Capo Osservatore”, figura importantissima ma che nessuno menziona perché atta a dover identificare i calciatori necessari seguendo le indicazioni ed identikit dell’allenatore, che poi tali risultati li da al dirigente di turno che poi va a trattare i profili identificati da quest’ultimo. Ho voluto aspettare diverso tempo ma sono molto deluso dal lavoro dello scouting, mi aspettavo di più sinceramente da José Fontes. Mica pensate che Pinto si improvvisi “osservatore” e faccia scouting mentre non l’ha mai fatto in carriera? Lui seguirà le indicazioni del Capo Osservatore (come detto in passato in Portogallo tutti i club si affidano al Capo Osservatore che ha un grosso peso più di un DS nella scelta dei calciatori, che se lavora male è la prima anche a saltare), e secondo me è questa figura che va sostituita perché non è stato capace ad identificare nemmeno un colpo di prospettiva importante per noi. Se prendi un Capo Osservatore di livello top ora, vedrete quanto cambia il nostro calciomercato estivo.

  17. Poniamo che sia vero e che l’anno prossimo si debba ripartire con un progetto tecnico. Una società seria va a Bergamo, con un assegno in bianco e prende Gasperini, oppure una società che intende spendere va a Londra, sponda Tottenham, e si porta a casa Conte. In entrambi i casi sono tecnici che valorizzano le proprie rose, con un gioco ben codificato e – nel caso di Conte – vincenti. Ma soprattutto una società seria deve scoprire i Julian Alvarez, gli Enzo Fernandez e i Leao, prima degli altri.

    • Ci vuole una dirigenza di ferro perché Gasp agli inizi con l’Atalanta anello una serie di sconfitte una dopo l’altra che noi non avremmo mai retto, mentre i Percassi all’Atalanta fecero capire ai calciatori che lo volevano cacciare, che piuttosto che cacciare Gasp, avrebbero venduto ma anche messo fuori squadra loro. Da qui i giocatori incominciarono a seguire i dettami tattici di un Gasp e l’Atalanta poi fece bene. Gasp falli all’Inter per lo stesso motivo, i calciatori non lo seguivano affatto. Gasp per andare bene ha bisogno di una dirigenza che anche se sbaglia, lo sostenga a priori, che anche se perde tante partite di fila, la proprietà lo difenda come hanno fatto i Percassi. Se non ci sono queste condizioni, inutile prendere un Gasp, finisce come all’Inter.

    • Conte rinnoverà col Tottenham a 17 18 mln…Gasperini a Roma dura da Natale a S. Stefano.
      Dopo Mou, solo Spalletti

  18. torno a ripetere.. i tifosi si fanno troppo prendere da Mourinho si Mourinho no! qualcuno spera che firmi x il Portogallo e se ne vada.. altri che pregano perché resti altrimenti è la fine di tutto! x me sbagliano entrambe le categorie! che Mourinho vada via o resti… o che arrivi un nuovo allenatore, che sono sicuro i Friedkin sceglierebbero con cura, contano i giocatori! finché avremo una certa rosa non vince Mourinho come nessun altro… che sia De Zerbi Spalletti Conte Klopp o chi volete!il Real Madrid in questi anni ha cambiato non so quanti allenatori.. ognuno diverso come idee di gioco dall altro.. ma da quando c è stato il blocco con Modric Kroos casemiro Ronaldo Marcelo Ramos Benzema ecc… ha sempre vinto! x me tutta la faccenda passa dai soldi dei Friedkin (cioè quanto possono e vogliono investire) e da una dirigenza sicuramente più capace e votata allo scouting.

    • In parte sono d’accordo ma per attirare calciatori di questa categoria, noi abbiamo bisogno di fare un “upgrade” societario su tutti i fronti. Un primo passo importante sarà l’accordo con l’Adidas, perché non è solo un grande beneficio economico, ma anche un supporto da parte dell’azienda sportiva a 3 strisce nel fare arrivare alcuni calciatori top o emergenti a livello internazionale, che sono firmati come loro testimonial e per cui spingono a favorire il loro trasferimento verso club affiliati con il marchio Adidas (questo però come fattore contro, qualsiasi calciatore/testimonial Nike viene sfavorito come anche Puma, Warrior, ecc.)
      Sulla dirigenza l’ho più volte specificato (Pinto può rimanere come GM, prendi Boniek AD/DG, Voeller DS/Capo Scouting/Responsabile Settore Giovanile) e come scritto poco fa, se Mou vuole la Nazionale del Portogallo, allora non li dici di “no” a priori ma intanto finisce la stagione (cambiare campionato in corso sarebbe complicato) ma ridefinisci il suo ruolo come un Direttore Tecnico/Manager, e prendi per la prossima stagione uno che faccia da Allenatore/Tattico e che sappia basarsi sui dettami di Mou ma che scelga poi lui come da un gioco di base, tutti gli altri aspetti tattici e di gioco (e potrebbe essere Filipe Martins la persona adatta, tecnico del sorprendente Casa Pia, squadra con budget basso ma che sta facendo benissimo questa stagione), oltre a cambiare l’attuale Capo Osservatore (José Fontes) che mi ha deluso molto, e sbagliato alcune valutazioni lui (in Portogallo queste figure scelgono loro i calciatori e se sbagliano, vengono licenziati subito).
      Se stiamo strutturati in questo modo, noi possiamo convincere anche dei giocatori top più facilmente e servono dirigenti che capiscano anche questi aspetti commerciali (es. Voeller), perché se ad esempio il nostro limite fosse pure €4M netti a stagione, ed un altro club offre ad un calciatore che ci interessa pure €6M netti, non è detto che firmi per il club che li offre di più come ingaggio da club, perché se noi siamo strutturati bene, possiamo fare intendere che per i suoi diritti di immagine ed accordi commerciali oltre di sponsor (ed anche un top contratto con l’Adidas se in scadenza con un’altro), può prenderne altri €6M da noi (per un totale così da €10M), mentre l’altro club invece ne può offrire solo €2M da questa prospettiva.

  19. Saverio sono d’accordo con te. Ma questo evidenzia un problema che la Roma si porta dietro da quando se ne è andato Sabatini: la presenza di una struttura dirigenziale forte. Sia lato sportivo – manca totalmente un DS con una rete di scouting in Sudamerica, Africa e ex Jugoslavia (cito i tre luoghi dai quali escono mediamente una decina di talenti ogni cinque anni) – sia di raccordo tra tutte le varie componenti (come può essere un Marotta all’Inter). È vero che i Friedkin sono facoltosi, ma non saranno mai dei qatarioti e se vogliamo fare il salto in avanti, il gioco e lo scouting devono essere fondamentali. Altrimenti resta l’alternativa di comprare i fenomeni già fatti, ma mi pare una cosa che in Italia o fai con le finte plusvalenze o non lo fai. Il Milan in questo insegna.

    • Sudamerica oramai appartiene tutto a vari fondi ora. Devi trattare con loro e loro scelgono chi darti e non viceversa. Ormai questi fondi gestiscono ciascuno dai 150 fino ad anche 400 calciatori e chiunque abbia talento li a 14 anni, firma con loro. Non sarai mai proprietario del loro cartellino per intero e se vogliono vendere, poi tu sei costretto a vendere quando vogliono loro. Io non punterei più su Sudamericani, mentre invece è più interessante il mercato Nordamericano che non ha queste problematiche.
      Africa ha diverse problematiche e l’unico modo per garantirti qualcosa è investire laggiù direttamente come hanno fatto alcuni club olandesi, belga e francesi da tanto tempo, o fare dei gemellaggi diretti con quei 12 club che sono meglio strutturati e dove allevano i migliori talenti e li danno la giusta formazione.
      Nell’ex-Jugoslavia c’è un sistema di oligarchi calcistici dove decidono tutto loro e non è facile trattare con questi club, se non pagando commissioni sottobanco che possono anche superare il valore del prezzo del cartellino che richiedono.
      I migliori affari li puoi fare in Europa infine con un buon scouting, soprattutto nel Nord Europa, in Nordamerica perché agenti ed intermediari sono ancora pochi (e non ci sono i fondi sudamericani pigliatutto) ed in Asia, ma servono gente di scouting top level abituati anche ad osservare in questi contesti di più (ed i migliori scout si stanno specializzando di più negli ultimi anni su queste tre regioni, sia per costi più bassi tra cartellini ed ingaggi, sia anche perché se trovi l’asiatico giusto, ti portano degli introiti che nessun’altro calciatore può darti). Il mio amico in Olanda, lavora con due club tra Olanda e Germania e negli ultimi 3 anni, li è stato dato compito di osservare Nord America ed Asia, perché questi due club sono più interessati a calciatori provenienti da queste due aree geografiche.

  20. D’accordo con Cromagnon su tutto. Credo che Mourinho da giugno farà il CT del Portogallo e gli americani lo lasceranno andare senza rimpianti.

    Il progetto dei Friedkins a mio avviso può crescere solo con il ritorno di Luciano Spalletti. Un maestro di calcio che qui ha vinto e convinto, facendo grandi risultati e trasformando in top player calciatori anonimi. Personalmente non cambierei le coppe e la cavalcata scudetto ( rubxato dall’ Inter) di Luciano e il livello di calcio di quella Roma, con la bruttissima Roma di Mourinho, vincente in Conference .

    Spero che il pelato torni a Trigoria

  21. Mi racconto di due casi interessanti il mio amico alcuni anni fa. Grazie ad un imbecata di un suo amico osservatore in Inghilterra, un giovane ragazzo inglese, capitano delle giovanili del Manchester City, fu scartato e dato il via libera per andarsene. Allora il mio amico con una persona introdotta nei club in Francia ed Italia, cerco di proporlo a costi bassissimi a vari club, e mi disse fu proposto ad alcuni club di Serie A, ma i DS di turno lo bocciarono ritenendolo non buono ed un consulente di mercato che era arrivato con Di Benedetto, non lo ritenne buono.
    Questo calciatore che poi avrebbe potuto essere per anni il nostro terzino destro era Kieran Trippier, ritenuto inferiore a Cassetti, Rosi e Cicihno, poi. XD
    L’altro caso fu di un giovane calciatore del Bayern Munich che giocava in seconda squadra e non veniva considerato per la prima squadra, su cui si fiondo come un “avvoltoio” Rudi Voeller e che stava per completare il passaggio di questo calciatore al Bayer Leverkusen a zero perché sembrava non avere possibilità di giocare titolare in prima squadra e voleva andarsene. Sembrava tutto fatto ma poi arriva un certo Louis Van Gaal che in estate prova anche diversi calciatori giovani, perché Van Gaal è uno che vuole valutare i giocatori personalmente ed infine blocca il trasferimento di questo giovane, adducendo che lasciare andare via questo calciatore sarebbe stato uno degli errori più grossi che il Bayern avrebbe mai potuto fare, sebbene avesse firmato un contratto da professionista con loro alcuni mesi prima ma in cui il club non sembrava volerci puntare su.
    Questo calciatore era Thomas Muller, operazione fallita per il Bayer Leverkusen di Voeller sebbene accordata per colpa di Van Gaal, che ovviamente lui di calciatori ci capiva per davvero.

  22. Se il Portogallo lo vuole sganciasse un centinaio di milioni alla Roma e tanti saluti. Meglio ora pagato che tenerlo un altro anno, scontento, svogliato e lasciarlo a zero.
    Forza Roma

  23. Io credo che la cosa più probabile sia che Mourinho si riservi di vedere come procede la stagione e poi se a marzo-aprile dovesse rendersi conto che va proprio male o abbastanza male potrebbe decidere di salutare e abbracciare il Portogallo a giugno-luglio. In caso contrario, se la Roma dovesse avere un’impennata positiva. è capace pure che Pinto-Friedkin gli facciano una proposta di rinnovo e lui decida di restare. Quindi dipende dai risultati dei prossimi tre mesi. Credo che sia questa la giusta ottica con cui guardare la cosa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome