A volte ritornano: Emerson Palmieri e Digne per la fascia sinistra giallorossa

57
991

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Il riscatto di Angelino non basta a sistemare la fascia sinistra, che con ogni probabilità perderà Leonardo Spinazzola a scadenza di contratto il prossimo 30 giugno. Per questo Ghisolfi e De Rossi sono al lavoro per trovare un altro terzino che possa rappresentare qualcosa in più di un’alternativa all’ex Lipsia su quella fascia.

E così, tra i tanti nomi su cui si è discusso con il nuovo ds, ne spuntano due che a Trigoria sono piuttosto conosciuti. Il primo è Emerson Palmieri, 29 anni, esterno italo-brasiliano che gioca attualmente nel West Ham: per lui 36 presenze stagionali in Premier League, con 1 gol e due assist realizzati. Il terzino mancino gode di una valutazione accessibile e un contratto che scade nel 2026 con opzione fino al 2027. Bisognerebbe lavorare sull’ingaggio ma la volontà del ragazzo potrebbe fare la differenza.

Ma nei radar di Ghisolfi ci sarebbe anche un altro ex giallorosso: si tratta di Lucas Digne, 31 anni da compiere il prossimo luglio, che veste la maglia dell’Aston Villa. Il nazionale francese era stato ad un passo dal Nizza la scorsa estate: operazione praticamente chiusa per 8 milioni prima che Acuna, individuato per dalla società inglese per rimpiazzarlo, s’infortunasse per un problema all’anca. Stop di un mese e mezzo e addio al trasferimento.

Digne ha lasciato un buon ricordo a Roma nella stagione 2015-16, quando arrivò in prestito dal Psg, e sarebbe un ritorno gradito. Anche lui, come Emerson Palmieri, ha una valutazione che si aggira intorno agli 8 milioni di euro.

Fonte: Il Messaggero

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, si riaccende la pista Aston Villa per Abraham
Articolo successivoLukaku: “Conte il migliore allenatore che abbia mai avuto. Futuro? Deciderò io, nella mia testa so già cosa succederà”

57 Commenti

    • Palmieri e Digne, li ricordo benissimo, due buoni giocatori quando giocavano nella Roma, l’importante è che le loro caratteristiche devono corrispondere esattamente alle esigenze di gioco che ha in mente DDR. Sono due giocatori di gamba che coprono tutta la fascia e saltano l’uomo con facilita. Andarono via per esigenze economiche! L’esigenza è prendere giocatori che possano completare il gioco di SQUADRA che ha in mente DDR, non guardiamo i nomi che possono essere piu o meno conosciuti, ma quello che possono dare in campo sotto la regia di DDR, questo è importante, per me.
      Sempre, ovunque e dovunque, forza ROMAAAAA

    • gli diamo Tammy all’ Aston Villa che lo cercano tanto in cambio di Digne e anche 10 mil., ma magari a Dio

    • L’unico ritorno che vorrei sulla fascia sinistra è quello di Sebino Nela!!
      Gli altri possono restare dove stanno..

  1. Ma sì, tanto qui viviamo di ricordi… e che ricordi…
    Famo i seri.
    Ghisolfi, vogliamo una Roma forte e vittoriosa, non so se è chiaro.

    • Sono meglio del vostro spinazzola, Kawa. Dico “vostro” perché sono tre anni che vi ricordo quando questo ragazzo sia totalmente inutile alla causa della Roma, e che ha uno stipendio spropositato per quello che gioca.

      I vostri “idoli”.

      Le radio che pompano i giocatori e voi, come i topini magici del pifferaio di Hamelin, gli correte appresso.

    • Ma certo, niente 2/3 posti di Pallottiana memoria, avanti così coi 6/7 posti per rimpinguare la bacheca di trofei insieme al West-Ham e all’ Olympiacos.
      Daje rometta… e alla fine ci siete proprio riusciti a farla ritornare la rometta dei bei tempi andati dietro al Bologna e all’Atalanta.

    • comunque Digne è un esterno di categoria, bravo nelle due fasi. nel confronto lo preferisco ad Emerson.

    • @TifosoGiallorosso,
      facciamo un bel gioco: si chiama “ognuno parla per sé”.
      Si comincia non attribuendo ad altri pensieri e opinioni a caso…
      Per esempio: io non ascolto le radio e Spinazzola lo avrei ceduto già anni fa, prima che si infortunasse, pensa un po’ quanto c’hai preso…

      Sei capace? Dubito…

    • Kawa62 sicuro che Pogo e romanista ?? no perchè io sapevo che conta vincere e non mi risulta che arrivare 2 o 3 significa vincere ergo sei laziale perche speri che noi non vinciamo nulla .
      p.s.
      cio un cognato laziale siccome le coppe non contano nulla si stava per suicidare quando stavamo vincendo la 2° coppa al rigore sbagliato ha fatto uno strillo neanche avesse segnato Chinaglia (abita nella villetta accanto alla mia per rendere l idea )alla 1° coppa non l ho visto per un mese era sotterrato dentro casa. questo tanto perche conta piu arriva 2° o 3°

    • Kawa, quindi sei d’accordo con me che Digne e Palmieri siano dei calciatori che vanno a migliorare la fascia sinistra, giusto? Tra le altre cose, dovresti iniziare a pensare che i calciatori che provengono dalla premier, sono migliori di quelli che abbiamo in italia: è un campionato più fisico, più difficile, più agonistico. Smalling era fuori dal progetto del Manchester, e per anni è stato il nostro miglior centrale. Stesso discorso per Mkhitaryan, giocatore che in italia fa la differenza anche a 36 anni. Vogliamo parlare di Giroud? Loftus cheek? L’aston villa è arrivato quarto e digne ne è stato titolare. Il West ham è arrivato nono, e palmieri è stato titolare. Sono calciatori che in italia ed europa league fanno la differenza.

    • Sono d’accordo con te sul fatto che l’acquisto di Digne o di Emerson Palmieri costituirebbe un upgrade rispetto a Spinazzola.
      Non sono affatto convinto, invece, che si tratterebbe di buone operazioni di mercato.

    • ma poi … facciamo gli schizzinosi per 2 giocatori integri di 29 e 30 anni, quando andiamo avanti da anni con gente che si rompe con un colpo di tosse ….

      boh

      ❤️🧡💛

  2. Digne ha fatto benissimo in diverse squadre, Palmieri non tanto. Da una scala da 1 a 10, Digne può essere un 7, Palmieri un 6+. Se si vuole puntare sui giovani, sicuro entrambi non vanno bene. Sinceramente, Digne lo riprenderei alla Roma.

  3. La cosa brutta è che giudicate la società, per quello che scrivono i giornalisti ,che oltre tutto non ne prendono una , però è più forte di voi la vostra la dovete per forza dire !!! Sempre forza Roma

    • Scusa ma su sto sito nun se fa altro che bersagliare l’allenatore de turno per i risultati. Ma la società nun c’entra un ca…???
      Per me la mancanza di una struttura solida che crea valore negli anni è completamente mancata. La Roma è in mano a procuratori e faccendieri che hanno prodotto giocatori inutili o scarsi a stipendi mostruosi.
      Dove sta la società?
      Ma nun se può dire questo?

    • A sto punto investirei su qualche giovane… hai visto mai, magari ti va di oluc e fai come le provinciali che ogni anno 1/2 campioncini te li tirano fuori dalla cantera… le minestre riscaldate, i cavalli di ritorno, NO GRAZIE…. (a meno che non si chiamino Salah o Marquignos… per dire…)

    • @Paolo B i giovani terzini che fanno la differenza sono rarissimi, di solito, e vale in generale per i difensori, con l’esperienza si migliora e pure tanto. Ci sono eccezioni ma sono pochissime, generalmente si raggiunge un certo livello tra i 25 e i 27 anni. Invece i giovani in attacco possono fare la differenza anche da giovanissimi e poi o migliorare o perdersi, secondo me se devi puntare a qualche possibile sorpresa devi farlo davanti, invece terzini e centrali debbono essere sopratutto affidabili. Per questo non va bene gente come Karldorp che ti fa una partita di livello ma poi te ne impicca un’altra oppure Zalewski di cui abbiamo pagato più volte l’inesperienza. Più che un “super terzino” vorrei 4 terzini affidabili che si possano alternare per non sfiancarsi. Poi davanti puoi anche mettere insieme ai veterani uno o due giovani che ti possono fare alcune partite al 110% creando imprevedibilità. Alla Roma mancano dei profili che possano creare strappi e superiorità in velocità, quasi mai abbiamo trasformato le ripartenze in azioni percolosissime, perchè gli unici che avevano queste giocate nelle corde erano Baldanzi, a cui non sono mai capitate anche per inesperienza e ElSha che è l’unico che ha tovato gol e occasioni in questo modo. Dybala ma anche Lukaku quando non al 100% non avevano più il passo di una volta per partire da centrocampo e chiudere un azione in ripartenza.
      Necessitiamo almeno di altri due profili con queste caratteristiche per mettere paura a chi tenta di pressarci altissimo evitando di rimanere chiusi insomma quelo che abbiamo contro DeZerbi quando un Elsha in grandissima forma li ha distrutti sulla fascia destra. Ma per fare così non ne puoi avere solo uno altrimenti si sfiata e poi paghi, come è successo al buon Faraone, che si è spompato per le partite consecutive.

  4. Mi paiono voci che si buttano ad indovinare, sentendo in giro tra spin di procuratori attivissimi e presumendo che l’attuale Roma possa continuare a farsi carico di ingaggi a livello premier come se nulla fosse.
    La domanda, molto ipotetica, peraltro è se con questi giocatori, nell’attuale momento della carriera, si avrebbe un miglioramento sulle fasce. Ma, in assenza di comunicati ufficiali, o quantomeno di conferme di contatti da parte della Roma, rimane una domanda ipotetica.

    • Tanto tutti quelli presi da Pallotta/Sabatini pure se vecchi sono più forti delle pippe giovani prese da Friedkin/Pinto. Rudiger che t’ha fatto per esempio.

    • ti farebbe schifo Marquinhos ?

      un Campione di 30 anni, nel pieno della carriera?

      ma ci siete o ci fate ?

      ❤️🧡💛

  5. Di Digne ho un buon ricordo, Palmieri lo ha fatto crescere Spalletti e Pallotta ne ha ricavato una buona plusvalenza, ma non mi è mai sembrato un giocatore risolutivo.

    Ai cavalli di ritorno però non ho mai creduto.
    Francamente, come titolare sulla fascia, considerando che è stato confermato Angelino, vorrei un giocatore più forte e di gamba.

  6. Dai che è colpa di Mourinho è lui che ancora telefono per avere uno scarto della juve due terzini che era ragazzino quando giocavano con noi , io a sto punto richiamerei strotman che tanto peggio del capitano non è pure da zoppo e perche no riesumiamo osvaldo tra una sona e un altra qualche goal ce lo fa , ammazza che schifo quest anno me sa che l aereo de Zio din Don Dan rimane parcheggiato .
    Ho vissuti gli ultimi anni con trepidazione per il mercato stavolta so apatico tanto so gia se qualcuno vuole scommettere Zeru tituli e spero di ESSERE SMENTITO ALLA GRANDISSIMI E DI INGINOCCHIARMI SUI CECI ma ho paura che la strada sia quella per i prox anni.

  7. Digne, per chi fa finta di non saperlo, ha fatto oltre 200 partite di Premier League, sempre da titolare. E Emerson ne ha fatte quasi 60 nell’ultimo biennio. E giocano sempre su buonissimi livelli, nel campionato più competitivo in assoluto. Stiamo parlando di giocatori di livello, non di scartine. Io preferisco giovani in rampa di lancio, ma questi non sono bidoni come Renatino o Pastore.

  8. Risiamo alle solite. Emerson e Digne vanno anche bene, ma come riserve di due più forti di loro. Avendo già Angelino e Celik che li prendo a fa’.

  9. Sapete quale è la cosa buffa ?? che si parla di progetto giovani e si va a prendere gente che va per i 30/31 anni pero lukaku costa troppo e ha 31 anni , coerenza zero . A sto punto mandassero via i vari cristante capitano e compagnia cantante creassero una squadra ripartendo da zero con parco giocatori giovani ,si va in conferenza stampa e si dice ai tifosi cosa si cerca di fare e sono sicuro che non ci sarebbero piu mugugni , qua invece si vuole mettere un parco giovani….. di gente 30 enne con il nostro cimitero degli elefanti e poi c’è qualcuno che pensa anche di vincere , per me siete fuori di melone.

  10. Buoni calciatori. Con un sergente di ferro come Tudor Emerson può ancora diventare un top. Serve un allenatore forte, ma terrei comunque Angelino e Spinazzola

    • Tudor???
      Stamo ancora ai “sergenti de ferro”?
      Se prova a faje fa’ du sedute d’allenamento al giorno vedrai che fine fa er “sergente de ferro”!
      Ma co’ che fate colazione la mattina?

  11. se incontro tonetto che sta in zona gli dico di tenersi pronto in caso ghisolfi cerchi terzini, per chi sta in zona castelli avvertite anche l’appesantito ma divertente candela, non si sa mai..
    purtroppo cafu ha passato tragedie umane ed economiche in brasile, altrimenti pure lui meglio che non spegneva il telefono..

    il nuovo selezionatore per prendere giocatori (buoni), che hanno giocato con noi nel fiore degli anni, mandati via per poca capacità di pianificare le rose (abbiamo speso di piu per avere peggio) ora ce li riprendiamo a fine carriera con stipendi belli alti avendo giocato in club che non sono proprio la salernitana..

    Temo che finito l’entusiasmo portato da mou, nel bene e nel male, la gestione americana 2.0 dei sordomuti texani ci fara rimpiangere il goliardico cazzarone pallotta..
    meglio 2/3 che 6/7 su questo non c’è dubbio
    io penso sempre che con la rosa di garcia, spalletti e pure del primo difra forse con un allenatore come mou qualche gioia ce la saremo tolti.
    l’allenatore “vincente” serve quando hai una rosa da primi 3 posti (come avevamo) non per fare miracoli con squadre quasi da metà classifica, li ci vogliono “Inventori” ma soprattutto in società piu che in campo..
    leggete i piazzamenti di tale sartori con squadre che venivano praticamente dalla B
    Chievo dei miracoli oltre ad atalanta e bologna..
    ci vogliono persone giuste, non idee stravaganti

  12. Visto che su quella fascia abbiamo appena confermato un elemento di esperienza internazionale dal piede educato, ma con limiti in fase difensiva, considerate anche le parole di DDR mi aspetto profili diversi.
    Sia Digne che Palmeri sono due buoni elementi, ma pure loro danno il meglio in fase di spinta.
    Inoltre si tratta di 2 trentenni che guadagnano oltre 3 mln a stagione con contratti ancora relativamente lunghi nei loro club.
    Per me l’ideale come alternativa ad Angelino è uno tipo Doig, alto, fisicato, forte in difesa, giovane e con uno stipendio basso.

  13. Se c’è da pagare cartellini quando in quel ruolo hai già acquisito Angelino , non sarebbe meglio investirli su un giovane talento emergente , che spendere 10 mln per 30enni ?
    Fossero stati parametro zero avrei accolto favorevolmente l’interessamento .

  14. per come siamo messi sarebbe anche buono, almeno conosco roma e l’ambiente.
    per come è gestita la società da questi americani lasciamo perdere, l’unica cosa che potevo fare l’ho fatta, disdetto abbonamento.
    i miei soldi questi non li vedono più, mi dispiace ma basta così, sono sicuro che molti altri seguiranno il mio esempio.

  15. Rispondo a Rudy Voller .Ok sono più forti di Angelino e Celik, sono d’accordo, ma a quel punto devo vendere Angelino e Celik e prendere due titolari. O a te stanno bene loro titolari e Angelino e Celik riserve?

    • Domanda solita: CHI? Scrivi i nomi di DUE terzini uno destro e uno sinistro più forti e che non costino 30M l’uno. Perchè se mi dici che Hakimi è più forte ti rispondo “e grazia al c…o!” ma prende pure 8,8M netti di stipendio e ne costa non si sa quanto! Il Real ha vinto la CL facendo giocare anche come terzino Nacho e i suoi 4 terzini sono: Mendy, Fran Garcia, Daniel Carvajal, Lucas Vasquez. Nessuno dei quattro è un fenomeno ti dico pure che per certi aspetti Digne è meglio de due di sx del Real. In Italia poi di terzini fortissimi c’è solo T.Hernandez, il resto non sono così forti, sopratutto se parliamo di terzini e non di esterni tutta fascia. I terzini DEVONO sopratutto essere affidabili, poche squadre hanno terzini fenomeno, ma quelle che soffrono, compresi noi, hanno terzini che non sai mai che partite faranno. Celik ad esempio è un buon terzino, quando è in forma è uno che ha annullato Kvara, Chiesa e Leao… però se fa troppe partite di fila perde lucidità e fa cavolate. Kristiansen è uno che non si sa che partita farà, ottima o pessima, Karldorp è esattamente come Kristiansen, dipende da come scende dal letto, entrambi sono INAFFIDABILI. Non a caso si parla che dovrebbero rimanere Celik e Angelino, guarda caso quelli, con i loro difetti, ma certamente più costanti. Ora titolari o riserve è una cosa che non ha senso, nel calcio di oggi i “titolari” sono i Dybala, T.Hernandez,Miki,Leao, Giroud, Osimeh, Lukaku cioè quelli che fai giocare anche al 50%, tutti gli altri sono “alternative”, e si alternano a seconda della forma, perchè un Celik al 100% è meglio di qualsiasi terzino “normale” all’80% (quindi in Italia tutti tranne Teo hernandez).
      Il problema è quando hai troppe alternative inaffidabili, discontinue e quindi costringi alcuni di loro a giocare in una forma precaria andando incontro a brutte partite. Non è un caso che la “crisi” della Roma di De Rossi sia cominciata dopo il ritorno col Milan giovcato in dieci per quasi tutta la partita e con l’impegno susseguente con quasi tutti i titolari nuovamente in campo dopo pochissime ore. Perchè quando “scoppi” diventi poco lucido e per ritornare a posto serve tempo, diverso tempo con riposo e allenamento, quello che invece non si aveva.
      Personalmente vorrei qualche “Celik”, Bove etc. in più.

  16. Digne mi sigilla il neurone. Lo ho rimpianto ben più di quanto sia ragionevole, e correrei a Fiumicino prima di subito a prenderlo

  17. Uno dei due per fare la riserva di Angelino può andar bene a condizioni economiche accettabili. Capisco i mugugni dei commentatori giallorossi ma con pochi soldi per fare mercato e la necessità di avere una rosa più profonda non abbiamo molta scelta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome