ABRAHAM: “I momenti difficili sono quelli in cui bisogna dare il meglio. Sono innamorato della Roma, spero di ripagare la fiducia”

37
960

CONFERENZA STAMPA ABRAHAM– In vista della sfida di Conference League contro il Bodø/Glimt. l’attaccante Tammy Abraham ha partecipato alla consueta conferenza stampa pre-partita. Queste le parole del giocatore:

Sei partito bene ma ora sembri in difficolta. Come vivi questo momento? Mancini si è lamentato dell’arbitraggio con il Milan, sei d’accordo?
Capita di avere momenti migliori e peggiori, e il momento peggiore è anche il momento migliore per dare il meglio di se. Mi serve tempo e ci serve tempo. Riguardo l’arbitraggio, sono cose che capitano nel calcio, ma spero che certe cose non ricapitino più.

Come ti senti dopo l’infortunio con l’Inghilterra? Sembri molto partecipe quando suona l’inno della Roma…
Ho avuto qualche problema però voglio esserci sempre per aiutare la squadra. Non mi piace avere delle scuse, poi è chiaro che vorrei giocare sempre al 100%. Sull’inno, mi sono innamorato di questo club dal primo giorno. E’ il mio modo di dimostrare la passione in questo club, che ha creduto in me investendo tanto.

Che difficoltà stai riscontrando rispetto alla Premier League? Ti trovi bene con Mourinho?
Non sto avendo difficoltà di ambientamento. Conoscevo Mourinho, ci stiamo conoscendo meglio giorno dopo giorno, così come con tutta la squadra. Ogni giorno c’è da imparare.

Vorresti tirare il prossimo rigore?
No, io come attaccante vorrei sempre segnare, ma sappiamo bene qual è la gerarchia dei rigoristi. Spero di tornare a segnare, ma i rigori spettano a Jordan.

La Roma è stata sorpresa all’andata? Come pensate di approcciare la gara di ritorno domani?
Dobbiamo essere pronti, giocare al meglio e cancellare quella partita definitivamente.

Articolo precedenteMOURINHO: “Vogliamo vincere e tornare primi nel girone. Abraham? Gli serve tempo. Zaniolo a volte deve vincere la paura”
Articolo successivoSpinazzola, parla l’agente: “Non c’è una data per il rientro. L’interesse di altre squadre è normale, ma a Roma è felice”

37 Commenti

  1. Dimostra a tutti sti zozzoni che ti criticano che sei uno dei migliori centravanti in circolazione !!!se non fosse stato sfortunato coi legni adesso aveva segnato quanto immobile.sciaquatevi la bocca ! Vomitevoli

    • Sono uno dei vomitevoli che considera questo lampione un bidone senza appello.
      Mi auguro con tutto il cuore che il tempo dia ragione a te.

    • Ha giocato 10 partite di campionato e alcune di conference. La maggior parte giocate molto bene poi un infortunio alla caviglia ed alcune prestazioni insufficienti. Un altro giocatore avrebbe aspettato di guarire per tornare, lui ha detto presente giocando sul dolore. Dimostra attaccamento alla maglia e dà quello che ha in campo. Il tuo giudizio è lampione e bidone senza appello. Per carità legittimo anche se poco condivisibile, però penso che il nome che usi sia poco adatto. Un giocatore che gioca sul dolore per la maglia, il Commando lo avrebbe difeso pure in capo al mondo. E dopo il mondo avrebbe ricominciato. FORZA ROMA.

    • Comunque avete ragione tutti e due, grande giocatore, ma, adesso, in leggero calo, sicuramente tornerà davcome aveva iniziato, troppi accumulo di concentrazione e fisico, mettiamoci ancora, qualche fastidio dell’ ultimo infortunio.

    • A me sembra un ottimo attaccante. Ed anche un ottimo professionista, serio ed innamorato del calcio. È notevole come si sia in poco tempo calato nella realtà romanista. Forse avrebbe avuto bisogno di curarsi la caviglia invece che giocare. Ma i giocatori più forti vogliono giocare sempre. So che ci darà grandi soddisfazioni, ma andrebbe gestito un po’. E forse avrebbe, come tutti, bisogno di un gioco che metta in evidenza le sue buone caratteristiche. Forza Abraham e Forza Roma!

    • La vita è un bivio.
      Se butta dentro il rigore dai gobbi diventa un Idolo … e per com’era carico lo buttava dentro 👊👊👊

    • Rudy io sono il primo a dire che Tammy tecnicamente agonisticamente e caratterialmente è superiore alla media, però OBBIETTIVAMENTE commentando, dopo Empoli è risultato nell’area avversaria meno pericoloso e più statico….poi oh?se vogliamo accattivarci i likes sono capaci tutti a commentare sventagliando [email protected] qua sopra come il Trullo di turno e dire sempre tutto ok… sempre Se il mio o il tuo Rudy vengono pubblicati

    • Ho avuto modo di ascoltare le sue parole perché ero in macchina e per fortuna capisco bene senza bisogno del traduttore.
      In pratica ha ammesso di sentire dolore alla caviglia anche se sta migliorando. Ha detto che ogni calciatore vorrebbe sempre essere al massimo, ma che ci sono momenti in cui si deve convivere con qualche guaio.
      E’ evidente che da quando è tornato con quel problema alla caviglia la sua mobilità in campo si è alquanto ridotta. Ogni tanto lo si vede saltellare sull’arto infortunato come tutti facciamo quando avvertiamo dolore.
      Prima di tale evento, non mi sembrava affatto che si potesse parlare di “lampione” ed è stato piuttosto sfortunato tra pali, traverse e “mancati vantaggi”. Il suo score poteva essere di almeno tre gol in più, il che avrebbe dato tutt’altra dimensione al suo inizio di questa avventura.
      Sarebbe stato certamente meglio se avesse riposato e recuperato almeno una settimana. Ma un po’ il suo desiderio di giocare e un po’ l’allenatore che vuole vedere tutti disponibili a meno di non essere proprio morti, è andato in campo nelle ultime partite un Tammy certamente poco utile alla causa.
      Dare giudizi così trancianti su un giocatore dopo una decina di partite è certamente poco saggio, come ha ricordato chi mi ha preceduto con i casi di Voeller e Dzeko, due giocatori che avevano oltretutto 27 e 29 anni quando sono arrivati.

    • Cucs 83, da come parli, dovresti cambiare nick, è evidente che non sai chi è il CUCS..

    • I like che hai ricevuto dimostrano come qui dentro non ci sia rispetto per chi la pensa diversamente. Che non può essere vomitevole, perché siamo in democrazia e non esiste il pensiero unico.
      Per avere i like del resto, anche dicendo fregnacce, basta dire che la Roma ha i giocatori più forti del mondo e che le sconfitte sono colpa degli arbitri.
      Ciò premesso concordo con te, se il tuo pensiero era quello e lo spero, che bisogna dargli tempo come lo si è dato a Dzeko, a Batigol e agli altri grandi centravanti della Roma.

  2. “ripagare la fiducia”?… domani vedi che puoi fare perché fino adesso hai dimostrato un foco dì paglia.
    Sempre Forza Roma

  3. io non capisco perche ci devono stare dei giudizi sempre troppo affrettati!! diamo il tempo a questo ragazzo di adattarsi al nostro calcio….ma quando abbiamo preso rudy voeller come era??

    • Abraham ha giocato partite ottime all’inizio, e’ giovane e ha bisogno di esperienza, ma secondo me e’ eccellente per fisico e tecnica. E’ in calo di rendimento dalla convocazione con l’Inghilterra, secondo me perche’ si e’ fatto male e ha continuato a giocare acciaccato. Si vede spesso che e’ dolorante in campo.

      Rudi Voeller, come me lo ricordo io, era un’iradiddio. Arivvo’ da giocatore fatto.
      Purtroppo il resto della squadra (e proprio tutta quell’epoca della Roma…) era abbastanza osceno.

  4. È normale per uno che cambia totalmente stile di vita di alimentazione e anche di approccio calcistico avere bisogno di un periodo di ambientamento, succede quasi a tutti….diamogli tempo senza sparare i soliti giudizi assoluti
    Qua ancora c’è qualcuno che sta sul trespolo per giudicare Pellegrini alla prima prestazione sotto tono
    La stampa Romana e un certo “tifo”tendono sempre di più a sovrapporsi…….e portano negatività!!!!!

  5. Vedo che ogni tanto zoppichi, si vede che lacaviglia ti fa ancora male.. perché non ti fermi qualche giorno? Continuando cosi non ti passerà mai

    • Verissimo. Ma che lui voglia comunque giocare è naturale, specialmente alla sua età. Ma non dovrebbe decidere solo lui, ci sta uno staff ed un allenatore che devono decidere. Mi auguro che domani sera faccia sei gol!! Forza Abraham!!

    • C’è un tecnico che non vede volentieri gente che si chiama fuori per un “problemino”.
      Per carità, va bene così, magari in passato, anzi sicuramente, ci saranno stati giocatori troppo timorosi e pavidi. Da noi, in genere, piccoli guai muscolari che richiedono una settimana, massimo dieci giorni, duravano un mese.
      Starebbe però allo staff tecnico che lo vede ogni giorno valutare come si muove e che tipo di contributo può dare.
      Non si dovrebbe dimenticare che si tratta di un investimento importante, è giovane, ed esporlo a brutte figure evitabili non è il massimo. I “lampione” e “bidone” già hanno cominciato a girare. Questa è una piazza difficile da questo punto di vista, è l’ambiente che fa male ed è tutto endogeno. Altro che radio e stampa.

  6. Chie segue il calcio e chi segue la Roma in particolare dovrebbe
    avere in mente, anche con una memoria pessima, a lunghissima lista
    di attaccanti stranieri che hanno penato per parte, a volte gran parte,
    a volte TUTTa la PRIMA STAGIONE.
    Penso a Dzeko, ma lo stesso Osimeh, Leao, e tanti tanti altri.

    Abraham lo abbiamo bocciato dopo 2 mesi.
    Per fortuna che nessuno vi sente….

  7. Anche Majoral ha avuto un inizio disastroso. Poi però mi fece ricredere. Ovviamente spero tanto sia così con te caro Tammy perché significherebbe che finalmente abbiamo un bomber però, e ribadisco però , fin ora non sei pervenuto. Ti aspetto. Sbrigati. Ciao a presto.

  8. Spero che i compagni imparino a servirlo nel modo giusto, e magari che uno dei tre alle sue spalle inizia a giocargli più vicino, così da potersi innescare a vicenda. Le volta in cui arretra per venire a prendersi il pallone, non lo perde quasi mai, e comunque ha i piedi per duettare ad esempio con Miki o Pellegrini e mettere loro in condizione di essere pericolosi. Credo che abbia fatto vedere di essere forte anche di testa, quindi speriamo che ogni tanto gli arrivi un cross decente…in rapporto all’età che ha e al cambio di campionato, per me non rappresenta affatto una delusione, ma anzi ha un ottimo potenziale, che la squadra deve riuscire ad esaltare. Il lancio di Cristante contro il Napoli (che mi ha ricordato quei tagli illuminanti del nostro Capitano), penso che abbia evidenziato come si possano sfruttare la velocità e il fisico del ragazzo…

  9. Tammy sei un GRANDE, te sei innamorato della Roma, mo’ ce devi fa’ innamora’ a suon di goal! Hai tutte le qualità per far bene e devi sta qua pe vince quarche trofeo ar più presto. DAJE TAMMY DAJEEEE 💛❤💛❤💛❤💛❤💛❤

    • Voeller grandissimo, ma il primo anno, complice un infortunio, non fece grandi cose, e era lì per lì a essere ceduto, sopratutto sulla spinta di tifosi che lo chiamavano bidone e lo consideravano rotto. Abrahm gioca molto per la squadra, torna indietro, fa da sponda ed è dannatamente solo ( e qui chiamo in causa Mourinho) lì davanti..ma andatevi a vedere il pezzo di bravura con la Juve quanto si inserisce fra Bonucci e Chiellini, mica due qualsiasi, e capirete che la stoffa la ha eccome

    • Rudi il primo anno ha fatto numero 3 goal in 21 partite in campionato, dovendo convivere con diversi guai fisici ,tanto che fu appellato subito come bidone dai Cucs 83 dell’ epoca.Tammy si vede subito che deve essere fermato. Soprattutto mi sembra menomato negli spostamenti laterali ,più lento in questo momento pure di Cristante…

  10. Scusate, ma se sento etichettare “lampione” o “bidone” mi girano i cojoni!!!
    Peggio se detto da un romanista…
    Da Platini a Zidane sono agli attuali Dzeko ed Osimen ci han messo un anno ad ingranare e magari allora c’era già qualche “fenomeno” che li etichettava “lampioni-bidoni”…
    Era ANORMALE LA PARTENZA di Abraham!!!
    A momenti neanche Ronaldo il Fenomeno era partito così, di sicuro neanche Messi al PSG!
    È più verosimile quanto stia succedendo adesso, per di più penalizzato da una caviglia che fa i capricci.
    Il problema che certa gente cerca sempre quello che non ha senza apprezzare ciò che ha (ed in tal caso è tanta roba)…
    Ognuno parlasse come je pare, e la mia parola è di rompicojoni a chi mi etichetta i miei giocatori.
    FORZA ROMA

  11. Ragazzo e professionista serio che per l’atteggiamento avuto finora dimostra di meritare ogni successo. Con la Roma ovviamente ! compimenti e forza Tammy smentisci tutti i detrattori !

  12. Abraham, un bravissimo ragazzo anche umile e generoso con i compagni di squadra, spesso ha dispensato assist precisi e giocato anche la palla di prima, nonostante l’egoismo di qualche suo compagno di squadra che non gli ha dato la palla e se gli è stata data anche male.
    Se ha segnato poco, non è stato per colpa sua, in fin dei conti si è mangiato solo quel goal col Napoli che oltretutto non sembrava così facile superare Ospina in quella situazione e lui l’aveva spiazzato sull’altro palo solo che ha angolato un pò troppo il tiro, forse per paura che gliela parasse di piede avendogli chiuso bene lo specchio della porta.
    Comunque Abraham è un calciatore forte e di gran talento, ricordiamo che è qui solo da 2 mesi e tuttavia non sò fino a che punto sia un vero centravanti, a me sembra quasi più un esterno d’attacco, una seconda punta, effettivamente quello era il suo ruolo originario ed è stato poi trasformato in una prima punta.
    Il problema di queste sue ultime prestazioni è stato quello di non poter riuscire a correre bene per quel dolore alla caviglia, Abraham ha stretto i denti ed ha giocato lo stesso per provare ad aiutare la Roma.

  13. Ragazzi non c’è problema,ho solo espresso un mio punto di vista.
    Ripeto:mi auguro che il tempo dia ragione a tutti voi e torto a me.
    Ma se per disgrazia avessi ragione io,e questo fosse un Carew 2.0?
    Un Mido,un Fabio Junior,un Baptista,
    un Agostini….un quello che volete voi,ma ne abbiamo visti passare di centravanti bidoni qui…
    In quanto a Jack,sappi che ho visto il mio primo Milan-Roma nel 1978,a fianco di mio padre. Partita persa per un rigore allo scadere,credo segnato da Prati (già allora piovevano rigori al Milan….)
    Per anni mi sono scoppiato 600+600 km per andare a vedere la Roma in curva.
    Essere romanista non significa che per forza tutto è bello e perfetto.
    Un minimo di coscienza critica va mantenuta e,se è il caso,espressa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome