Abraham, la frecciata di Mou e la probabile esclusione dal Mondiale

43
1430

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Momento difficile per Tammy Abraham, passato dall’esser un beniamino dei tifosi romanisti a problema dell’attacco giallorosso.

L’inglese sta vivendo un periodo di pericolosa involuzione dopo i tanti gol realizzati la scorsa stagione che lasciavano presagire un’ulteriore crescita al suo secondo anno in Italia.

E invece l’ex Chelsea quest’anno ha segnato appena tre gol tra coppa e campionato, sfornando prestazioni assai deludenti. Ieri Tammy è stato nuovamente punzecchiato da Mourinho, che ha tirato fuori l’argomento Qatar tra le possibili cause del suo scarso rendimento: Chiedete a lui se sta pensando al Mondiale”.

Per Abraham però sarebbe forse più opportuno concentrarsi sulla Roma e sulle sue prestazioni in maglia giallorossa se non vuole perdere davvero perdere quel treno: sono infatti crescenti le possibilità che l’attaccante non sia convocato dal ct Southgate.

L’attaccante giallorosso si giocherà fino all’ultimo il posto con Wilson del Newcastle e Toney del Brentford, sotto indagine della FA per calcioscommesse. Uno strascico giudiziario che assomiglia ad una speranza per Abraham, nel caso Southgate decida di non convocare Toney prima di un’eventuale sentenza.

Fonti: Il Tempo / Il Messaggero / La Repubblica

Articolo precedenteMou scuote la Roma al bivio Sassuolo
Articolo successivoScatta l’ora di Tahirovic, l’ennesimo gioiellino della Primavera in rampa di lancio

43 Commenti

  1. può darsi che il pensiero del mondiale abbia influito. Di certo non è un brocco come adesso. Speriamo nel colpo di coda finale . Come ho già scritto nell’altro post si chiude un campionato e se ne riapre un altro a gennaio . Se siamo nelle prime quattro o comunque attaccati significherebbe partire da zero. Altrimenti è come iniziare con una penalizzazione in classifica.
    Vediamo se c’è una crescita mentale a partire da stasera

  2. Ad Abraham succede che di palle giocabili in area le arrivano pocchissimo. Lui ha due gol con questo gioco, Haaland ne avrebbe al massimo 4.

    • haaland a porta vuota le butta dentro e non tira stracci bagnati, la porta la vede e la sfonda.
      involuzione da giocatore da oratorio.

    • Vedo tanti pollici in giù, invece secondo Daniele ha perfettamente ragione. Inutile attaccarsi agli expected goals, che fanno statistica e basta. Con questo tipo di gioco:
      – ad Abraham arrivano pochissime palle buone ed è oggettivo;
      – quando arrivano, c’è carenza di lucidità visto che oltre a fare da solo reparto offensivo è chiamato sempre a ripiegare per dare una mano ad un centrocampo debolissimo;
      – nelle azioni offensive arrivano sempre poche persone in area, che brulicante di difensori a quel rendono difficile convertire in goal le cosidette “occasioni”.

      Ripeto, il gioco di Mourinho è questo, ha bisogno di fenomeni che ti sbloccano da soli le partite se stanno in palla, le occasioni da goal non sono “costruite” sul piano tattico, ma provengono per lo più da ripartenze dopo l’assorbimento dell’urto offensivo.
      Ma, per me, così o hai la rosa del Real Madrid, del Chelsea, del PSG, ecc ecc oppure è troppo difficile.
      Mio pensiero.

    • Direi che la verità sta nel mezzo. Lo scorso anno aveva più palle giocabili perché c’era Micky che raccordava il gioco a centrocampo. Lui però era esplosivo dal punto di vista fisico.
      Quest’anno il centrocampo della Roma non esiste in fase di costruzione (infatti andiamo avanti con i lancioni dalla difesa). Lui però non ha più quella resa fisica che aveva. E’ molto più lento e macchinoso.

    • Se ne deduce che l’anno scorso dunque giocavamo come il Brasile di Pelè…

    • Teso’ vedi che pe tira sul palo a porta vota te ce devi impegna tanto eh! Questo ( che a me piace tanto) de mestiere fa er centravanti no er ballerino! È fiacco, è moscio, quando tira ( quando..) non arriva m porta! riguardetevi quell oscenità di domenica e vedete al primo minuto che tiro fa ..è moscio ! er motivo lo sa solo lui ma se sbrigarsi a risolverlo perché passare dall apice allo sprofondo è n attimo .Forza Roma e forza Abraham perché fino a prova contraria gioca co noi.

    • Non so, a me pare che gente venuta dall’estero è esplosiva all’inizio e in poche squadre lo rimane, mentre in altre, Roma compresa, dopo un paio di anni cala di “vigoria fisica”.
      A bergamo, empoli, napoli, milan, con le quaglie crescono di esplosività (anche se poi non sempre sfruttano questa crescita), in tante altre squadre invece arrivano “tirati a lucido” e dopo un paio di anni calano. Lo vedo anche in molti giovani. Quindi o è l’aria di certi posti, o si adagiano arrivati in Italia, oppure c’è dell’altro. Da notare che le squadre che ho citato sono anche quelle che più spesso segnano nei finali di partita.

    • Di palle ne arrivano di meno, e’ vero, manca Miki, manca Olivera, manca Veretout.
      che comunque avevano piedi piu’ raffinati. tutti e tre.
      Ma Abraham segnava in tutti i modi, rigorem testa, di rapina, da fuori (forte), alla paolo rossi su tiro di pellegrini, su cross di Karsdorp….
      Secondo me e’ un problema di allenamento.
      Non mi sembra stabile, ha poca forza. come anche pellegrini.
      Non riesce a tirare con forza, sembra sbilanciato, sempre, saltella, non si coordina…davvero penso che stia facendo un programma personalizzato non giusto.
      Sbagliero’.
      Ma rivedetevi in carrellata i gol dello scorso anno… pazzesco.
      Con la Lazio Pellegrini provava a superare l’uomo e non ce la faceva. rinunciava. forse era gia’ infortunato.
      Ma anche Zalewsky sembra ingolfato. Ma anche lui deve andare al mondiale?
      Perche’ la paura di farsi male fa tanto…
      Bo/
      Speriamo per stasera…

  3. Anche fossero problemi personali del ragazzo e non (almeno in parte) causati dal momento difficile dell’intera squadra, non mi sono piaciute ste dichiarazioni
    I panni sporchi si lavano in casa

    • No devi delle risposte ai tifosi.
      I panni sporchi si lavano all’interno delle famiglie con mogli e figli e mariti e non in una società che campa grazie ai tifosi.

    • Per me invece anche ieri ha dimostrato di essere un grande allenatore. La scelta di andare in conferenza infrasettimanale a spronare la squadra è azzeccata. Sarebbe stato più semplice nascondersi dopo il derby perso, invece lui sta lì a metterci la faccia.
      Sulle punzecchiature ad Abraham penso proprio che, dall’alto della sua carriera, possa permetterselo.

    • bah, con questi panni…
      tutte lavandaie.
      Se una dichiarazione serve a scuotere un calciatore impallato,
      ben vengano gli stracci in faccia…
      sono ben pagati.

  4. A sto punto è mejo che nun vada ar mondiale e se faccia de tutto pe’ recuperallo pisicologicamente. Li Friedkin dovrebbero da fa’ veni’ un mental-coach dagli States, ma deve da esse uno de quelli bravi, sinno’ a Tammy se lo giocamo pe’ sempre!

  5. Certo il gioco della Roma non lo aiuta, certo la sua indolenza è a volte irritante. È un buon giocatore ma a Roma ne ho visti parecchi meglio di lui. E pure belotti che delusione, ma il problema principale c’è l’abbiamo a centrocampo secondo me

    • finche’ giochi con cristante fisso , il problema resta a centrocampo. ma cio’ non toglie che abraham sia il fantasma dell’opera

    • Ps:e comunque se ad abraham consegni i 3 rigori battuti dalla Roma oggi sarebbe capocannoniere della squadra e vice del campionato (più 2/3 pali sfortunati). Se ricevi palloni maledetti in un area dove sei l’unico giallorosso presente (avete presente gli schemi eccelsi di Mou) anche uno stop errato di 30cm ti condanna. Ma il problema è Cristante ovviamente che ha un carisma 6 volte Pellegrini che ha avuto il coraggio di dire a Romagnoli che loro stavano sempre a terra !!!!!!! Detto da lui è da ridere davvero…….

  6. Abraham non mi piace e lo dico dallo scorso anno! Lento non riesce quasi mai a stoppare palla o almeno a mettersela bene per fare qualcosa, troppo show ogni volta che sbaglia o segna sempre gesti eclatanti a fare il rapper come va di moda per chi deve farsi vedere, ma purtroppo non sa concretizzare. Aspetto con ansia che una inglese se lo riprenda tanto in Inghilterra sono innamorati dei loro giocatori e che prendiamo un giocatore umile cattivo come dovrebbero essere tutti i calciatori che hai!
    Non voglio fare il disfattista, sono romanista nelle viscere ed è per questo che voglio giocatori che dimostrano fame e voglia e Tammy purtroppo ne ha poca!

  7. Per aspettarlo stiamo giocando da inizio campionato con uno (in attacco) di meno. Non so quanti avrebbero ricevuto la cospicua somma di fiducia e tempo che lui ha obbiettivamente depauperato. Shomurodov dovrebbe poggiargli la mano sulla spalla e farglielo capire solamente con uno sguardo. Che non sia un fenomeno è acclarato, ma da qui a scomparire totalmente è un caso da studiare.

  8. mi fate ridere haaland non segnerebbe,il problema e’ il gioco,i problemi le scuse,
    sono professionisti strapagati per fare gli atleti si tratta di un 25enne che dovrebbe essere nel suo miglior momento invece va coccolato?
    ricordo ai cesaroni che abraham lo scorso anno segna quanto scamacca e meno di berardi e che in conference segna 1 gol in meno di dessers(che oggi fa panchina alla cremonese dove ha sbagliato l impossibile).
    FORZA ROMA e i SUOI COLORI il resto e’ noia.

  9. L’anno scorso ha fatto 27 reti,quanto c’è deve campa’ de rendita?Lui a forza di girovagare senza meta per il campo sta acquisendo caratteristiche da mezzofondista e perdendo doti da velocista…oltre che col pallone ce litiga,ancora lo difendiamo?

  10. ce, non c’è…e poi secondo me,inconsciamente sbaglia di proposito,perché prova piacere quando si dispera e rammarica,un po’ come gli autoflagellanti

  11. beh,
    io avevo dubbi andasse, ma se la alternative sono quei due, rispettivamente 1 e 2 gol quest’anno nelle autostrade difensive della premier, può cominciare già a preparare la valigia….

  12. Conoscevamo MOU che si prendeva tutte le responsabilita della squadra e dei calciatori.
    Uomo da poche scuse e motivatore.
    Magari con gli anni è cambiato , ma ora scarica sempre piu colpe sui calciatori
    Mou
    Karsdorp =spesso infortunato qualche volta malato
    Abrahm =parlatene con lui
    Zaniolo =i difensori serie A superiori a quelli della Conference o bassa Uefa
    Bove =trattenuto ma scarsamente impiegato
    la squadra =non c’è stata la crescita che ci si aspettava..
    Ma MOU non ha nessuna colpa ? Anche lo scorso anno difficolta nel fare i gol..
    Sovrapposizioni ? Triangoli ?
    Si comincia col 523 si finisce col 325
    Equilibrio in vampo o si gioca sulla disperszione ?
    Anche MOU deve dare di piu

    • Bravo! Lui s estranea sempre..ma poi che vor di ” il modulo lo scelgono i giocatori”? Er modulo lo fa l allenatore addestrando sul campo quelli meno portati alle sue idee. Ma secondo voi Smalling Mancini e Ibanez vanno da Mourinho e gli dicono ” mister noi vogliamo stare attaccati al dischetto del rigore”? ..dai per favore. Poi ok lui motiva etc , ma l altri? non c è un tattico ..n vice ..eppure quando se tratta de fa a botte dalla panchina s alzano n venti ! scusate lo sfogo ma pensavo sinceramente che dopo un anno e dopo un trofeo vinto squadra e allenatore progredissero invece qui ad andare avanti è solo , e meno male la proprietà. L altri se so seduti .Forza Roma.

  13. ma come si fa ad andare avanti a giocare con 2 centravanti che non tirano mai in porta vuoi perché dovuto anche a chi gli sta vicino che non lo aiuta mai e non lo mettono mai in condizione di tirare e vuoi perché quando gli arriva una palla dove possono tirare sbagliano la scelta dovuto anche ad una forma fisica precaria, noi siamo riusciti a perdere contro Napoli e Lazio non riuscendo mai a far tirare in porta in nostri centravanti è una cosa assurda per come la vedo io. Forza Roma

  14. So benissimo i motivi della crisi di Abraham per esserci passato anch’io,tanti anni fa.
    I sintomi sono gli stessi: annebbiamento della vista,ginocchia piegate,mal di reni ,sguardo fisso nel vuoto.

  15. Più che altro io mi farei spiegare perché nelle rare occasioni nelle quali si tira in porta (e questo vale per tutti) lo si fa tirando mozzarelle addosso al portiere.
    Non è che si allenano poco a tirare in porta?

  16. Boh, io mi sono visto delle statistiche e Toney ha già fatto 9 gol in 15 partite giocando in una squadra di medio-basso livello (ovviamente rapportato al campionato in cui giocano). Abraham avrebbe bisogno di un miracolo per essere convocato, quindi può anche mettersi il cuore in pace e pensare finalmente alla Roma

  17. Tammy ha potenzialità enormi.
    E’ piuttosto evidente che il pensiero di arrivare sano al mondiale penalizza i calciatori tutti, non solo lui.
    Ma Mourinho poteva dirglielo in faccia (se non lo ha fatto già) solo a lui e al suo procuratore, senza darlo in paso ai giornalisti…!!!
    Deludente.

    • Mah..ma che significa che pensare al mondiale lo penalizza? Fosse un titolare inamovibile allora uno potrebbe pensare che si voglia rispamiare per il mondiale, ma visto che non è sicuro ancora di partire dovrebbe dare il 1000% per farsi notare.

  18. IL problema di Abrham è tt psicologico..il fatto che stia sempre con le mani nei..capelli,è un manifesto segnale di disagio..lui sà che nn andrà al mondiale nonostante lo scorso anno e allora si è involuto..dopo il mondiale avrà il transfert positivo e tornerà a segnare..

  19. L’anno scorso il timore che ce lo portassero via per 80(sic!) milioni.
    Quest’anno il terrore che ci resti sul gobbo per 45 mln (+4.5 di ingaggio).
    Si spera ancora nella salvifica via di mezzo.

  20. Bisognerebbe capire il perché lo scorso anno segnava questo anno no.
    Non mi sembra fuori forma o che abbia messo su 10 kg, sarà tutta colpa sua il fatto che non trova il gol, forse si, forse no

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome