Abraham, la rivincita è servita: in giallorosso ritrova la Nazionale. E il Chelsea lo osserva

31
878

NOTIZIE AS ROMA – La Roma si gode Tammy Abraham, uno degli acquisti più azzeccati dell’ultimo calciomercato. L’attaccante, nonostante la sfortuna per i tanti pali colpiti che hanno reso molto più magro il suo bottino di gol, ha convinto tutti.

Anche il ct della nazionale inglese Southgate, che ha deciso di chiamarlo di nuovo in Nazionale dopo quasi un anno di assenza. Tutto merito di questo avvio in giallorosso, scrive l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani): tra colpi di tacco, sportellate, recuperi, dribbling e ovviamente gol, Abraham è diventato immediatamente uno degli intoccabili di Mourinho.

Il Chelsea lo osserva da lontano, forte di un diritto di recompra da 80 milioni, ma per ora il gigante inglese pensa solo alla Roma. Sta imparando l’italiano, apprezza la cucina nostrana, ha stretto amicizia con Zaniolo ed è un punto di riferimento per i giovani. E poi i tifosi: non salta un selfie o un autografo.

La convocazione di Abraham con l’Inghilterra, aggiunge il Corriere della Sera (L. Valdiserri), è anche un bel biglietto da visita che la Roma potrà mostrare nelle prossime sessioni di calciomercato: questa è una piazza ambiziosa per calciatori ambiziosi che qui possono essere valorizzati.

Articolo precedenteEffetto Mou anche sul botteghino: già 4 milioni d’incassi, la Roma sorride
Articolo successivoRocchi: “Se un arbitro non va alla Var, non lo chiamo più”

31 Commenti

  1. Quindi alla fine c’è un diritto di ‘recompra’ del Chelsea a 80 mln., ma tutto dipende dalla volontà del giocatore e della A.S. Roma.

    • Ci sono infatti molti “se” sul suo futuro a Roma (data una sua ascesa tecnica e tattica).
      Siamo, come club, agli esordi di una grande scommessa (o chiamalo se vuoi “ciclo di investimenti”, secondo gli animal spirits keynesiani non c’è così tanta differenza).

      Principalmente, se Mou riesce a realizzare il suo programma di valorizzazione e ristrutturazione dell’organico, diverrà probabile che lui voglia rimanere a Roma. In una Roma ben patrimonializzata e autofinanziata dai risultati.
      Incrociamo le dita; ma, di certo, questo scenario ce lo meritiamo (meriteremmo).
      FRS!

    • Ma se il comunicato ufficiale fatto dalla Roma dice che non c’è alcun diritto di recompra di 80 milioni…

  2. Finalmente abbiamo un campione vero, un top player. Il diritto di ricompra del Chelsea deve essere uno stimolo per la nostra proprietà, la sua permanenza è legata all’idea di costruire una grandissima squadra, cominciando già da gennaio prossimo. Resterà se avremo una squadra vincente, altrimenti se ne andrà.

    • Mah, scordatevi di competere con il Chelsea, almeno a breve/medio termine. Più facile che se vogliono se lo riprendono.

    • Sì, però se lo riprendono lo pagano un pozzo di quattrini. Diciamo anche questo.
      Sembrava all’inizio che fosse solo di passaggio…

  3. Il Chelsea lo osserva da lontano: “Tammy Abraham alla Roma, ora è ufficiale. Il club giallorosso ha annunciato in un comunicato l’acquisto a titolo definitivo dal Chelsea del giocatore inglese “a fronte di un corrispettivo fisso di 40 milioni di euro”.
    L’accordo -si legge nella nota- prevede inoltre bonus variabili legati al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi da parte della Roma e del giocatore e una percentuale sull’eventuale eccedenza in caso di futura cessione dei diritti relativi al giocatore stesso.
    Ma i pennivendoli si ostinano su un diritto di recompre che non esiste, ma continuano a scriverlo. possono anche scrivere che è biondo naturale, prima o poi cominceremo a crederlo.

    • Effettivamente, da quello che è scritto non c’è recompra… Il motivo? 40 MLN per una scommessa (indovinata!) un conto 20 MLN, scommessa tipo Mayoral, ma qui il tasso tecnico è altissimo, Tammy sta dimostrando con i fatti che vale il triplo, fra qualche anno lotta a due Chelsea e City forse United sopra i 100 MLN INTANTO GODIAMOCELO NOI, L’ ALTRI GUARDANO!

    • Se così fosse sarebbe un grande acquisto.
      Bisognerebbe leggere il contratto per capire se questo diritto di recompra c’è o no.
      Un comunicato stampa secondo me non può scendere nei dettagli.
      Io mi auguro sia così, vedendolo giocare in queste prime partite mi pare forte e potrebbe essere davvero il nostro centravanti per lungo tempo.

    • Il diritto di ‘recompra’ io lo interpreto come un diritto di prelazione se la Roma mettesse Abraham sul mercato. Ossia, fissato il prezzo il Chelsea sarebbe per obbligo il primo interlocutore.
      Però è vero: nel comunicato ufficiale non se ne parla.

  4. Certo che è proprio forte.
    Non parlo di Abraham, quello è lapalissiano.

    Allora, se non ricordo male il diritto di riacquisto sarà attivo tra due anni e ad oggi è passato sì e no un mese e mezzo.
    Ma è bene ricordarlo ad ogni buona prestazione dell’inglese. Anzi, che dico, ad ogni sua buona giocata. Abraham stoppa il pallone? Eh, il Chelsea lo osserva. Dribbla un avversario e apre per il compagno? Attenzione, c’è la recompra. Si gira e tira una bordata che butta giù il palo? L’eco si è sentita fino a Londra! Fa gol? Ha già la valigia pronta…

    Vabbè, certo che è proprio forte.

    • Ah bisogna leggere il contratto…
      Ahhh un comunicato stampa non significa niente…😂😂😂😂😘

    • Beh guarda, non mi stupirei se tale recompra fosse contenuta in una scrittura privata o in qualche clausola extracontrattuale.
      In fondo Abraham al momento è un asset della Roma e dal punto di vista di una spa quotata forse sarebbe il caso di smentire una tale “voce” se fosse infondata (non dico che la Roma debba smentire sempre ogni chiacchiera che gira, ma qui si parla di un contratto in essere).

  5. Uno ha deciso che c’è la recompra quindi, anche se non è vero, tutti zitti !
    Un altro è sicurissimo che alla ROMA i campioni devono essere solo di passaggio. Un altro fenomeno ancora auspica che Mancini si sia legato al dito l’ assenza di Nicolo (e sti [email protected]? ). Oggi festival del giornalettismo. L’ illustre Paperoga che dice?

  6. Eccola la… La falsitudine di Valdisseri è scritta… 😂🤣😂🤣 La falsità e la solitudine ti fanno scrivere grosse stronbolate! 😂🤣😂🤣

  7. E dopo Carina, arriva un’altra schifezza a firma di Balzani.
    Ci sta un comunicato ufficiale ,dove e’stato chiarito che non ci sta nessuna RECOMPRA del Chelsea.
    Ma niente..Non ce sta niente a fa’….

  8. Eccaallà, d’ora in poi ogni articolo contenente la parola “Abraham”, conterrà di conseguenza la parola “Chelsea”, come spada di Damocle puntata sulle nostre paxxe…

  9. Infatti, da tutto quello che ho letto anche sui comunicati ufficiali, non si accenna a nessuna formula di ricompra, questa l’ho letto accennata con insistenza sui siti “non-ufficiali”. Sulla comunicazione ufficiale era stato chiaramente scritto solo di un 10% di una eventuale rivendita futura del giocatore. Del resto l’hanno tirata sulle lunghe anche per Xhaka il cui prezzo era stato fissato dall’Arsenal e presentato alla Roma come un affare sui €15M inizialmente. La Roma si è capito solo più in la ha fatto lo sforzo per presentare una offerta su quei parametri (€13M più 2 di bonus), ma l’Arsenal non vuole chiudere, come tutti aspetto l’Europeo, Xhaka gioca bene qualche partita eppoi cambia idea e decide di volere accettare solo offerte pari ai €25M. Ovviamente in quel momento è letteralmente saltata la trattativa ma si è continuato su vari siti a continuare ad ostinarsi su Xhaka. Se era veramente così forte da fare la differenza, perché altre squadre non hanno lanciato offerte? Secondo me poi hanno consultato anche Mou chiedendoli se valesse la pena fare un ulteriore sforzo per Xhaka. Il vero affare che una persona mi aveva accennato era stata per un po’ quella che abbiamo provato a chiudere era Ruben Neves del Wolverhampton, trattativa saltata per colpa non di due ma di addirittura tre rifiuti da parte di Diawara di trasferirsi per €15M ai Wolves, con poi la Roma che avrebbe versato sui €30M per fare arrivare Ruben Neves (letteralmente un €15M più Diawara ma che per questioni di bilancio era più vantaggioso per entrambi i clubs fare così).

  10. Ma mi sono chiesto, vuoi vedere che ho letto male, e non solo io , e forse Balzani detto BANZAIII, e’a conoscenza di un diritto di RECOMPRA?
    Allora vado a rileggere il comunicato ufficiale.
    Datato 17 agosto 2021
    ” L’AS ROMA rende noto, DI AVER RAGGIUNTO L’ACCORDO, a titolo definitivo, per la cifra di 40 mln ,delle PRESTAZIONI SPORTIVE , del calciatore del Chelsea ect ect.. e lo stesso accordo prevede un corrispettio in caso di raggiungimento di detetminati obiettivi sportvi.
    Non ci sta scritto di nessuna Revonora.
    Quindi Balzani scrive senza sapere un ca** , che e’ grave.
    Oppure scrive in malafede apposta per destabilizzare l’ambiente , che e’peggio.
    E’questo articolo munnezza, insieme a quello di Valdiserri, non fanno parte dell’ambiente. ..no no
    Di che ambiente fanno parte?
    TOPOLINIA?
    PAPEROPOLI?
    PUFFOLANDIA?

    • il diritto di ricompra è una scrittura privata. ma però nei comunicati ufficiali la roma sarebbe stata tenuta a comunicarla ai soci , essendo una società quotata in borsa

  11. ‘Sti pennivendolo scrivono che il Chelsea ha un dirito di ” recompra” perchè a loro non se li recompra nessuno…….ma chi li vole!

  12. Buongiorno a tutti, non scrivo mai ma vi leggo sempre.
    Vorrei dire un paio di cose sull’argomento diritto di riacquisto di Abraham da parte del Chelsea.
    Il fatto che non sia presente sul comunicato emesso dalla Roma non è molto indicativo, e non significa automaticamente che non sia presente nell’accordo tra i due club.
    Ricordo che durante la presentazione del calciatore, a cui era presente anche Tiago Pinto, venne esplicitamente domandato della possibilità che il Chelsea potesse riacquistarlo, e nessuno, né il giocatore né il gm, ha specificato che non esisteva tale diritto da parte del Chelsea. Questo mi porta a pensare che il riacquisto esista nell’accordo stipulato tra le parti, anche se, come è ovvio, poi sarà la volontà del giocatore a fare la differenza.

    Buona giornata a tutti.

  13. Il gatto che non hanno risposto. Non significa niente.
    Hanno preferito non rispondere all’ennesima schifezza di domanda.
    Il comunicato ufficiale dice che il giocatore e’tutto della Roma, non ci sta nessuna recompra.
    Non vedo il motivo per non riportare per intero le cifre dell’accordo, se mai ci fosse stata sto accordo della recompra.
    Quindi stiamo parlando del nulla.
    L’unica cosa sicura e’la malafede, dei PENNIVENDOLI. Sempre i soliti. Che non fanno altro che scrivere schifezze per destabilizzare l’ambiente.

  14. Con certi articoli questi non sanno proprio come rompe er caxxo, come al solito a scrivere articoli deprimenti, la Roma ha appena preso Abraham e già si scrivono cose riguardanti il futuro magari anche lontano e che magari potrebbe essere anche totalmente diverso da quanto dicono, naturalmente tanto per essere str**zi come al solito un calciatore appena acquistato con un bell’investimento economico lo danno già per ceduto, certo perché si tratta della Roma.
    Ma allora andassero a scrivere che il futuro di Locatelli è lontano da Torino, questo no, perché si devono divertire solo a buttare depressione sui tifosi della Roma dopo le varie prese per il c*lo durante il calciomercato con i vari nomi accostati più disparati.
    Abraham è un fortissimo attaccante dell’AS ROMA e di nessun altro per ora, è qui soltanto da agosto e non va accostato a null’altro, è solo della Roma e spero per diversi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome