ABRAHAM: “Nessuna nostalgia della Premier. Dybala la dimostrazione che questo club fa le cose in grande. A Roma c’è spazio per due re”

49
1610

AS ROMA NEWS – Parla Tammy Abraham. L’attaccante inglese rilascia oggi un’intervista alla Gazzetta dello Sport (M. Cecchini) sulla stagione che sta per cominciare, sull’arrivo di Dybala e sulla possibilità un giorno di tornare a giocare in Premier. Ecco le sue parole:

Domani giocherete contro il Tottenham, che ha preso Conte al posto di Mourinho. Sarà Tammy il suo “vendicatore”?
Dico solo che è una grande emozione giocare contro il Tottenham in una terra così affascinante come Israele. Per me è sempre bello affrontare squadre inglesi. La sfida contro gli Spurs arriva al momento giusto perché un avversario del genere ci può aiutare a crescere e a migliorare fisicamente. Certo, loro sono più avanti nella preparazione, ma non è una scusa. Partite del genere servono proprio per entrare nel ritmo gara. Stiamo allenandoci parecchio, lavorando anche per prevenire gli infortuni. Insomma, mi sembra che tutto vada nel migliore dei modi.

Lei ha conosciuto Conte: che ricordi ha di lui?
L’ho conosciuto quando arrivò al Chelsea. Era l’inizio della stagione e io poi andai in prestito, ma ho avuto modo di verificare che è un grande uomo e un grande allenatore.

La vogliamo far litigare: chi è meglio Mourinho o Conte?
(Ride) Come fai a scegliere? Sono due grandi tecnici e hanno fatto entrambi una grande carriera. Poi con Mourinho ho lavorato di più, mi ha conosciuto che ero un ragazzino. È uno che sa portarti sempre al meglio. L’ho detto diverse volte quanto gli sia grato per avermi fatto crescere.

È arrivato per lei il momento del primo gol della stagione?
In effetti lo sto cercando.

Nella prossima annata riuscirà a fare ancora meglio rispetto alle 27 reti della scorsa?
L’ultima è stata una buona stagione, ma io lavoro perché quella successiva sia sempre la migliore del mia carriera. Spero riuscire a battere il mio record di gol. Senza fretta, però, perché non sono ancora al cento per cento della condizione. D’altronde a questo punto del lavoro, nessuno lo è. Spero di essere pronto per la Salernitana.

Che cosa ha pensato quando la Roma ha preso Dybala?
Penso che sia un privilegio aver portato un giocatore così forte nella nostra squadra. Significa molto per i tifosi, che infatti lo hanno accolto alla grande. Il messaggio mi pare chiaro: la società sta sviluppando un grande progetto tecnico e i risultati si stanno vedendo.

Quando ha visto la presentazione dell’argentino cosa ha pensato?
Che è stata una cosa incredibile. L’ho seguita online. Vedere tanti tifosi in festa è stato emozionante. Alla fine, a Paulo ho anche mandato un messaggio.

Teme che la Joya possa soppiantarla come re di Roma?
A Roma ci possono essere due re.

Arriva il Tottenham: non ha più nostalgia della Premier?
Non ho nessuna nostalgia della Premier. Grazie ai tifosi giallorossi, dal primo giorno che sono arrivato mi sono sentito a casa. Qui posso esprimere il mio modo di essere, il mio modo di giocare. Credo che venire alla Roma sia stata la migliore decisione che ho preso nella vita.

Ma il Chelsea il prossimo anno, con 80 milioni può far scattare la clausola per riportarla a Londra. Qualche volta ci pensa?
Io penso solo al presente. Sono concentrato sulla prossima stagione, perché voglio che sia migliore di quella passata.

Senza giraci intorno: l’obiettivo della Roma è tornare in Champions League?
Certo, l’obiettivo è quello: tornare in Champions. Occorre fare passi avanti per rientrare fra le prime quattro del campionato.

Allora si può archiviare per il momento il sogno scudetto?
Direi una bugia se dicessi che non voglio vincere lo scudetto. Tutti vogliamo vincerlo, ma dobbiamo dimostrare sul campo il nostro valore. Abbiamo una grande squadra, una grande società e un grande allenatore. Solo il cielo è il nostro limite.

Ripensando alle sue dichiarazioni di un anno fa, lei sembra un tipo di parola.
Certo. Quando sono arrivato avevo promesso di vincere un titolo e lo abbiamo fatto. Ora dico che voglio continuare a vincere con la Roma.

Che ricordo ha della vittoria in Conference League?
È stata una serata eccezionale. Se avete visto la felicità della gente per le strade di Roma il giorno dopo, vi siete resi conto che abbiamo realizzato qualcosa di grande.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteLIVE – Wijnaldum-Roma, Di Marzio: “La trattativa va avanti, non c’è ancora l’accordo ma c’è ottimismo”
Articolo successivoMourinho boccia Shomurodov e aspetta Belotti

49 Commenti

  1. Bravo Abraham: ” io sto bene a Roma, penso sia stata la miglior scelta della mia vita…””
    Aahh “gazzettariiii….” !!!
    🤣🤣🤣🤣🤣
    💪🧡❤️

  2. A Roma ce possono e ce devono esse 11 re in campo perché in panca c’è un imperatore. Fin quando c’è un allenatore top come Mou tutto è possibile.

    Datece Belotti, Wijnaldum e Senesi e stamo già bene. Se poi ce aggiungi Frattesi e Bailly (o N’Dicka o Zagadou) allora so c…i pe’ tutti. È una squadra da Ciansion Lee!

  3. il timido Tammy… daje!
    e portiamo a Roma Giggino Wijnaldum, poi forse pensiamo alla parola con la S, verso aprile se famo du conti.

    • Concordo sulle domande.
      “Ma non hai nostalgia della Premier League?”
      “No”.
      “Sicuro?”.
      “Sicuro”.
      “Sicuro sicuro?”
      “…Un’altra domanda?”
      “È arrivato Dybala, non sei preoccupato per te?”
      “A Roma c’è spazio per due re”.
      “Ma hai visto la presentazione… A te non l’hanno fatta… Non sei geloso?”
      “Naaaah!”
      “Eh, ma magari l’anno prossimo il Chelsea ti riprende…”.
      “Ma magari no”.
      “Stai bene a Roma?”
      “Sì, venire qui è stata la miglior decisione che abbia mai preso “.
      “Però, dai, a Milano si vive meglio…”
      (Guarda l’intervistatore come si guarderebbe una scolopendra).

    • …ben detto IDI DI MARZO…comincia a girare la notizia che il contratto con l’ADIDAS supera 400 milioni per quasi 8 anni per le maglie e il resto…non so se è vero ma si vocifera così…quasi come la rubentus

  4. Questo è un ragazzo d oro e vale oro .a me fa impazzire e spero ci sia tante soddisfazioni e altrettante possa averle lui !!!!
    Grande TAMMY per me …. NUMERO 1 !!?!!!!
    FORZA ROMA SEMPRE!!!!

  5. Bella la presentazione di Dybala e tutto, ma questo ragazzi non avrebbe meritato di meno. E’ un campione ed in attesa di vedere la condizione di Dybala per me resta il più forte della rosa. Giocatore in crescita che il prossimo anno 80 milioni li varrà tutti.

    • Hai ragione, questo ragazzo è veramente eccezionale sia per come gioca che per il comportamento (mai visto polemiche da parte sua, neanche dopo l’ammonizione ridicola che gli ha fatto saltare l’Inter). Però Dybala è un altro discorso, grazie alla sua presentazione siamo stati sulle prime pagine dei giornali sportivi di tutto il mondo per la terza volta in 15 mesi, credo che la presentazione sia stata voluta anche per questo scopo. E poi Dybala ha un seguito esagerato tra i ragazzi. Il giorno dopo la presentazione, un mio amico sfegatato juventino, mi ha chiesto dove poter comprare la maglia della Roma perché la voleva il figlio, anche lui gobbo. Dybala è questo. Sette anni fa quando passò alla juve, un sacco di ragazzini napoletani andavano in giro con la maglia n. 21 della juve. Come immagine per vendere un prodotto Dybala è quanto più si possa avvicinare a Totti (irraggiungibile)

  6. L’affare Abraham, pure a volere ragionare senza cuore, è un win-win per la Roma, che rimanga o che vada via l’anno prossimo; francamente non sono per nulla interessato a ciò che accadrà alla fine del prossimo anno, mi voglio godere e riuscirò sicuramente a godermi la prossima stagione senza alcuna preoccupazione o pensiero per il futuro di questa Roma.
    Questo è il più grosso regalo che mi hanno fatto i Friedkin.

    • Condivido tutto. Anche perché nel frattempo il mercato sta cambiando, con gli 80 mln della clausola l’anno prossimo ci prendi un altro top player, magari a parametro zero.

    • Esattamente quel che penso, con i tempi che corrono, 80 pippi per questo fortissimo ragazzo, che apprezzo moltissimo tecnicamente e che mi piace altrettanto umanamente, sono in realtà praticamente una supervalutazione.

  7. condivido …
    Tammy è un ragazzo pazzesco e questa frase fa capire tanto della sua mentalità. Lui non parte mai sconfitto.

    Spero davvero che rimanga da noi a lungo

    • Con tutto il bene che ho voluto e voglio agli ultimi capitani, ma mi sembra che nella squadra e nella società si sia formata una mentalità lontana anni luce dai vari “ve faccio arriva’ decimi”, fino alle conferenze stampa per esternare malumori personali (me ne aspetto una a breve per parlare della separazione). Ora tutti, allenatore, manager e soprattutto giocatori, mi sembra che siano votati unicamente alla squadra e non più a passerelle e record personali. Cosa diversa dal passato, quando alcuni, Totti e DDR su tutti, sono rimasti vittime dell’idolatrazione che solo una tifoseria come la nostra sa tributare ed hanno perso di vista o quantomeno sovrapposto la loro immagine a quella della squadra. Non glie ne faccio quindi una colpa e continuo a portarli nel cuore, ma con la consapevolezza che lo stile che sta nascendo nella AS Roma mi piace molto di più

    • Si perché Pellegrini come ispiratore fischia… Abbiamo una batteria di attaccanti, Zaniolo incluso, che possono fare la differenza in qualsiasi partita, diamo il giusto riconoscimento a tutti.

    • Volevo scrivere Pellegrini come ispiratore e come realizzatore.
      E tutto il mazzo che si fa per tutto il campo…
      È il mio Capitano, ci possono essere tante altre stelle in questa squadra, giocatori anche espertissimi e di grande prestigio, ma il vero leader è lui.

    • @Carlo66 io lo do’ a tutti il giusto riconoscimento ma, converrai con me, con un Dybala in più sicuramente Tammy può segnare (e far segnare) molto di più del suo primo anno a Roma. Per me può tranquillamente arrivare ai 40 goal stagionali totali! Un caro saluto e SFR

    • @ BTBA Ma chi dice il contrario, ma certo che è così, mica ti volevo criticare, solo intendo dire che Pellegrini nelle condizioni che si stanno preparando diventa un’ira di Dio pure lui, sarà una delle colonne della squadra senza essere fa meno dei migliori.
      Accetto scommesse fra amici.

  8. Grandissimo giocatore e ragazzo perbene. Lo so che non c entra nulla e perdonatemi per questo ma io insisto, temo per la cessione di Zaniolo. Troppo silenzio ultimamente , dalla stampa e dall entourage. Nico quest anno si consacrera’ e mi roderebbe proprio lo facesse altrove. Tutto qua. Per il resto God save Tammy.

    • I dislike spero siano piazzati solo dai fratelli giallorossi a indicare che questo tuo timore non lo hanno.
      Io sono fiducioso, ma ammetto che una punta di timore sul destino di Niccolò mi rimarrà fino all’ultimo giorno di calciomercato.

  9. Per me è un vero leader..

    Lo vedi da come parla in campo.. Da quanto corre e rincorre.. Dalla felicità ogni volta che segna un compagno..

    E secondo me può crescere ancora tanto.. Tecnicamente è fortissimo.. Palla tra i piedi ubriaca gli avversari.. Eppure ha delle carenze.. Come lo stop.. Ed il passaggio di prima intenzione.. Un giocatore che sa fare quei numeri può migliorare tanto su questi problemi..

    E poi più Re ci sono meglio è.. Possiamo amare tutti i grandi giocatori che sceglieranno la nostra maglia..

    Per finire.. Che la Roma stava passando ad Adidas lo sapevo.. Ma non sapevo che sarebbe stata la seconda squadra più pagata della serie A.. Si parla di più di 400 mln per i prossimi 8 anni..

    Se è vero.. E tanta tanta roba..

    Forza Roma

  10. a cecchini è inutile che ci provi con domande del ca@@o Tammy Abraham è nostro e Dybala pure è inutile che cercate sempre di mettere zizzania nella Roma con domande del tipo (ma sei contento alla Roma? ma quanto sei contento alla Roma, ma ci pensi che tra un anno te ne puoi andare? l’arrivo di Dybala ti preoccupa? a loro no rispondo io ma a voi giornalai si e tanto specialmente a voi della zozzetta) perché ormai vi conoscono e adesso torna alla zozzetta che giusto li potevi lavora. Forza Roma

  11. Pe me, solo amore pe’ Tammy. Anche perché pe Dybala c’ho stima carcistica, mica affetto. Ancora è fresco er ricordo de le lacrime d’addio co la maja biancozozza, che salutava quer branco de conigli…

  12. Tanti re ma un solo imperatore !!! Ormai mi fido di lui, ha creato una chimica che neanche ai tempi di viola si era vista!
    Dai mou almeno tu facci sognare

  13. Abraham un Grande Campione Vero, sempre bellissime parole nelle interviste oltre ad essere un grande giocatore.
    Forza Roma e Forza Tammy !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome