Abraham non è più intoccabile: già da gennaio può finire sul mercato

31
1117

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Da beniamino del pubblico a problema dell’attacco. Tammy Abraham sta vivendo un momento difficile, con la pausa arrivata al momento migliore per lui.

L’inglese deve provare a resettarsi, a ritrovare quegli stimoli che sembrano essere incredibilmente persi dopo una sola stagione in giallorosso. Mourinho, dopo averlo voluto fortemente a Roma, comincia a spazientirsi.

Lo Special One lo ha preso di mira nel post partita di Roma-Torino, riservandogli pesanti bordate volte a scuotere il calciatore. E ora potrebbe anche essere disposto a sacrificarlo sul mercato, qualora i club inglesi dovessero rifarsi avanti nelle prossime sessioni di mercato.

Se la Roma nei mesi scorsi ha fatto muro respingendo al mittente tutti gli interessamenti per il calciatore, ora le cose potrebbero cambiare: se oggi dovesse arrivare qualche proposta, soprattutto dalla Premier, il club potrebbe ascoltarla con interesse.

Fonti: Corriere dello Sera / Leggo / Il Messaggero

Articolo precedenteDa Tirana al Torino: storia di una Roma che non cresce. E Mou chiede altri acquisti
Articolo successivoSolbakken non basta: Mou vuole un centrocampista, piace Hjulmand

31 Commenti

    • Sti parassiti stanno sempre lì sur collo a cerca’ de tira’ er sangue. Ma se la devono pija’ n’der ciulo e prima o poi chiude baracca e burattini, sti magnaccia senza dignità!

    • Se non se lo recompra se lo compra qualcun altro…cmq anche l’anno scorso, quando segnava felice e contento, c’era qualcosa che mi faceva diffidare, mi è sempre sembrato senza grinta, ha una faccia incapace di espressioni feroci, quando prova a farle ha qualcosa di buffo. Lo vedevo segnare e pensavo:”Questo è forte, sa fare quasi tutto, speriamo che non perda l’entusiasmo…” Pure quei balletti piacioni in mezzo al campo, mo sti tweet inopportuni…mah…io se se lo riprendono a costo zero per noi per 40 pippi prenderei qualcosa di diverso, magari meno tecnica ma molta più cattiveria.

    • Boh, non so come funziona, per questo ho posto la domanda.
      Premesso che lo terrei, dobbiamo aspettare giugno affinché scada, se non esercitata, la recompra del Chelsea? Si può trattarne la cessione comunque e al limite i londinesi potranno pareggiare l’offerta per riprenderselo? Si può cederlo normalmente e la recompra passa alla nuova squadra?

    • Anacronistico, ma magari il Chelsea pagasse 80 milioni per riprenderselo, ma dubito, soprattutto visto queste partite. Qualora il Chelsea non lo riscattasse,
      la Roma potrebbe venderlo, ma siamo sicuri di poterlo vendere a 40/50?…
      Magari si potrebbe prendere CR7 e quel ragazzino, Sesko, da far crescere.

    • Infatti se la Roma lo facesse dopo appena un anno sarebbe ad un valore di mercato molto inferiore ai 40 pagati.. Minusvalenza pazzesca

    • Il messaggero = cazzate
      Questa è anche inverosimile… Abraham è un grande attaccante, sosteniamolo, certo non è Ibrahimovic da giovane, non si può pretendere che da un campanile, isolato in avanti, tiri fuori molte palle goal.

  1. Abraham ora in crisi , non vi sono dubbi.
    Nonostante ciò 3 gol 2 assist 3 rigori procurati.
    Forte di testa ma…chi fa i cross ?
    Spinazzola ? Zalewski ? Celik ? Karsdorp ?El Shaarawy ? Zaniolo ?
    Fortunatamente (?) 1 volta =MANCINI
    Siamo la squadra che fa MENO cross che arrivino dal fondo.
    Colpa di Abraham ?
    Siamo la squadra che fa meno gol su azione e , spesso è Abraham a FARE gli assist non a RICEVERLI.
    Con Kvara con Leao ma anche con Politano con Deulofeu Berardi farebbe meglio o uguale ?
    27 gol arrivati per caso ?

    • Giusta riflessione,
      – Spinazzola però non gioca da parecchio e comunque non è più la “bestia” che è stato fino all’infortunio degli europei, non salta più l’uomo e a vederlo non salta manco più i pasti.
      – Karsdorp, a parte la litigata con Mou, corre-corre, ma di tutti i palloni giocati sulla sua fascia (e ne ha ricevuti tanti, ma proprio tanti) ne sono usciti forse 4 giocabili.
      – Çelik è più difensivo di Karsdorp, fatto sta che anche dai suoi piedi non mi pare si sia visto un cross decente.
      – Zalewsky, gioca a piede invertito, i cross di sinistro fatti da un destro vengono fuori deboli e prevedibili. Gli assist fatti a Zaniolo erano di destro e rasoterra dalla tre-quarti (suo ruolo originario: il trequartista)
      – ElSha. Anche lui a piede invertito, ha più propensione da attaccante, quindi quando riesce entra in area da solo, ma si vede che è poco propenso all’assist
      – Zaniolo. Se imparasse ad alzare la testa forse riuscirebbe a fare qualche cross, ma è evidente che non è Bruno Conti, il quale pur giocando a piede invertito pennellava palloni da qualsiasi fascia.

      Riflessioni aggiuntive, senza giustificare o accusare. Non ho le competenze tali per criticare chi fa un lavoro diverso dal mio.

    • Basta con questi 27 gol.
      Il passato non porta punti.
      Poi nessuno ha pensato che l’anno scorso gli è andata di lusso,e il vero Abraham è questo?
      E comunque,seppur con questi
      stra-decantati 27 gol,anche l’anno scorso il suo atteggiamento in campo non mi ha mai convinto

    • @Maggica1927

      Sono d’accordo su praticamente tutto, ma quando, parlando di cross, ho visto Bruno Conti (probabilmente l’ala piu’ forte mai esistita, piedi fatati creati per mettere palloni sulla capoccia di Pruzzo, Paolo Rossi ecc…) e Zaniolo nella stessa frase, anche per dire, appunto, che “non e’ Bruno Conti” mi e’ venuto comunque uno sturbo perche’ scomodi in pratica una divinita’.
      Purtroppo, come dice Ingolstadt, praticamente TUTTE le squadre che ci sono davanti (e diverse dietro) hanno giocatori che sanno crossare molto meglio dei nostri.

      In generale, io vedo in queste molta tecnica, tocco di palla che i nostri giocatori non hanno.
      Nelle partite della Roma, continuo a vedere una marea di stop “di stinco”, gente che si porta la palla fuori su un passaggetto rasoterra da 10 metri, vedo TOTALE incapacita’ di saltare l’uomo…Insomma, ne vedo abbastanza che rimpiango quando le partite le sentivo per radio.

  2. Bisogna vende mezza squadra per poi fare acquisti mirati per creare una squadra vincente che punta in alto. Bisogna vende: kumbulla, karsdorp, cristante, coric, bianda, vina, shomurodov, Elsha, Mancini, ibanez, zaniolo e abraham. Bisogna poi comprare: vicario, pedro porro, bensebaini, ndicka, van de ven, pavlovic, fabian rieder, kamada, solbakken, zaha, depay, moffi. Cambio modulo: 4-3-2-1: rui, pedro porro, ndicka, Smalling, bensebaini, Pellegrini, Wijnaldum, kamada, dybala, zaha, depay. Panchina: vicario, svilar, boer, celik, van de ven, pavlovic, spinazzola, zalewsky, Matic, camara, fabian rieder, solbakken, belotti, moffi, volpato, bove, darboe. In caso non riscattassimo wijnaldum, comprerei un centrocampista top: tielemans. Infine comprerei anche un po’ di gioco: mou out, tuchel in.

    • Ma che pensi di stare su Fifa? Ma poi una squadra vincente sarebbe costituita al 75% da sconosciuti e giocatori che non hanno mai giocato ad alti livelli? 😅 ma dai

  3. ma certo con ste grandi prestazioni fatte fino adesso sai la fila che ci sarà a Trigoria, preparatevi che da adesso fino a Gennaio cominciano le ca@@ate dei giornalai, avanti il prossimo. Forza Roma

  4. Le voci sono voci ma i fatti restano fatti e qui c’è poco da fare! Quella che dovrebbe essere la punta di diamante dell’attacco della Roma non segna! Ad oggi ha all’attivo 3 gol, una miseria. Dybala sta a 5. Ma è proprio il campo che sta restituendo un’ immagine sempre più sbiadita dell’inglese. Tanti sbagli, poca incisività, quasi mai decisivo. Per le doti che hai dovresti sfondarla la porta e invece ha sempre più difficoltà ad inquadrarla e concretizzare l’azione. Non c’è più tempo di aspettare che i giocatori abbiano voglia di giocare nella Roma, o danno tutto e fanno di tutto o possono cambiare squadra.

  5. Ci vorrebbe un po’ di calma nel valutare le cose.
    Abraham sta vivendo un periodo di appannamento, ma è pur sempre un ottimo attaccante, così come Belotti. La mancanza di gioco della Roma non aiuta, e non aiuta il fatto di giocare con Zaniolo che va avanti a testa bassa come un trattore.
    Sfruttiamo questo periodo per migliorare la forma, provare nuovi schemi e schiarirsi le idee. Inoltre spero che gente come Vina Shomu Kumbulla ecc. venga mandata via e che si riesca a prendere un paio di pedine congeniali. Una a centrocampo e una in difesa.
    C’è tempo per recuperare, buttare tutto via non serve a nulla.

  6. Ne sentivo la mancanza, ma per fortuna ci sono loro, Corriere dello Sera / Leggo / Il Messaggero che illuminano questi poco più di 45 giorni senza calcio giocato.
    E allora giù con le ca@@ate sulla Roma, giù a spalare me@da sulla Roma.
    La veità è che avremo 45 giorni di me@da amici miei. Non avranno pietà sti pennivendoli prezzolati. Continuo a pensare che dovremmo ignorarli e non commentare nessun loro pseudo articolo.
    SSFR

  7. Un vero attaccante giovane, continuo, sano da 20 gol. Chi ce l’ ha vince, chi come noi , tolto Dybala, ha solo punte di nome rimane deluso. Fiducia ancora a Volpato e piu’ in la’ a Cassano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome