Acerbi e la presunta frase razzista a Juan Jesus: lascia il ritiro azzurro, al suo posto convocato Mancini

51
961

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Il calciatore Francesco Acerbi, arrivato questa mattina nel ritiro della Nazionale a Roma, ha spiegato al Ct Luciano Spalletti e ai compagni di squadra, come previsto dalla policy interna del Club Italia, la propria versione sulla presunta espressione razzista segnalata dal calciatore Juan Jesus nel corso della gara Inter-Napoli.

Dal resoconto del difensore nerazzurro, in attesa che venga ricostruito quanto avvenuto nel rispetto dell’autonomia della giustizia sportiva, è emerso che non vi è stato da parte sua alcun intento diffamatorio, denigratorio o razzista.

Si è comunque convenuto di escludere Acerbi dalla lista dei convocati per le prossime due amichevoli in programma negli Stati Uniti, per garantire la necessaria serenità alla Nazionale e allo stesso calciatore, che oggi farà ritorno al club di appartenenza.

Al suo posto è stato chiamato il difensore della Roma Gianluca Mancini, che faceva già parte della lista dei pre convocati.

Articolo precedenteTOTTI: “Non mi aspettavo che De Rossi facesse così bene. Pellegrini capitano vero. Arabi? Non è vero niente. Alla Roma non torno più” (VIDEO)
Articolo successivoMilan, infortunio al ginocchio per Kalulu: salterà la doppia sfida di coppa con la Roma

51 Commenti

    • hai ragione tuttavia sta pippa devono squalificarlo in campionato e mai rimettere piede in azzurro!
      Forza Roma, sempre!

    • dal dito ai nostri tifosi, alla lite con i Formellesi fino ai fatti di ieri. Mi sa che sto Acerbi qualche problema ce l’ha… avoija se ce l’ha!!!

    • “è emerso che non vi è stato da parte sua alcun intento diffamatorio, denigratorio o razzista”, insomma è stata detta o no ?

    • Tra le altre cose, sempre non punito.
      Ha fatto un gestaccio verso i nostri tifosi. Ora la frase a Juan Jesus.

      Spero che il prossimo anno, i nostri, gli riservino uno striscione del tipo “Acerbi, uomo senza @@”

    • Tifoso giallorosso se mettiamo fuori noi quello striscione ci squalificato la lo stadio per tre turni, mentre per gli altri solo squalifiche a campionato fermo.
      Semplicemente ridicoli

    • 1) Esulta in faccia ad Henry, provocandolo a piu’ riprese
      2) Dito medio verso il pubblico
      3) Insulta Juan Jesus dandogli del Negro
      Però secondo il numero 1 dell’Associazione Calciotori: Datosi che c’è stato comunque il riconoscimento dell’errore ed è un episodio accaduto sul campo andrebbe ridimensionato. “Acerbi è sempre stato un punto di riferimento per il nostro mondo”. Se tale comportamento l’avesse tenuto un qualunque tesserato della A.s Roma Calcio, l’avrebbero lapidato in pubblica piazza. Un altro paio di condizionali, di se e di ma e sarà Juan Jesus a doversi scusare con l’ex laziale. L’Inter ha emesso un Comunicato soltanto per specifare che parlerà col calciatore nessuna scusa a Juan. Ricordiamoci di quanto è avvenuto tra Marotta, Lukaku e delle sanzioni ridicole verso la curva dell’Inter. La storia si ripete. Da senza vergogna!

  1. Lo avete visto, jeri, come si è comportato con Raspadori?
    È fortunato che non lo ha fatto con Mancini, sennò aveva finito la carriera. Raspadori è un ragazzo educato.

    • Il problema non è il “ritrattista” raspi che non si prende le proprie responsabilità..il problema è il jet lag di Mancini e la sua pubalgia..acerbi acerbi acerbi..gente che nel 2024parla ancora di colore della pelle dovrebbe essere rimandato alle elementari.. asinello

  2. in effetti non c’è “alcun intento diffamatorio, denigratorio o razzista” quando utilizzi la parola NEGRO, per giunta durante la giornata dedicata alla lotta contro il razzismo; voleva essere un complimento.
    ipocrita e ignorante, torna nelle caverne

    • Il problema non è il “ritrattista” raspi che non si prende le proprie responsabilità..il problema è il jet lag di Mancini e la sua pubalgia..acerbi acerbi acerbi..gente che nel 2024parla ancora di colore della pelle dovrebbe essere rimandato alle elementari.. asinello

  3. Personaggio di dubbia fama ha gia’ dimostrato proprio a Roma i suoi valori dalla parte sbagliata ….una bella squalifica, ma non basta proprio nel giorno del No al razzismo sapendo che qualche suo collega dell’ Inter bianco non e’, e siccome non c’e’ il penale… da fargli fare qualcosa proprio manualmente per gli amici neri che vivono a Milano per un bel po’ di tempo sarebbe proprio giusto tipo servire i pasti per i poveri e tante cose che ci sono da fare. Spero che nella vita capisca che dire negro con disprezzo puo’ aspettarsi tanto razzismo dall’altra parte…si deve vergognare.

    • Ciao Davide. Stavo pensando la stessa identica cosa… Molti purtroppo con un male come ha avuto lui ci lasciano le penne. A lui è andata di lusso. In genere chi ha avuto esperienze del genere e ne è venuto fuori, ama la vita perché la apprezza nella sua totalità e quindi ama e rispetta anche il prossimo. A questo soggetto che dice frasi razziste, fa il dito medio e catechizza Raspadori (con che cipiglio tra l’altro) per poi 5 muniti dopo fargli un fallo piuttosto cattivello… beh… preferisco non continuare e mi taccio.

  4. in un momento cruciale della stagione…tournée oltreoceano e amichevoli con squadre sudamericane in preparazione europeo….no comment

  5. Pronto Chine ‘?
    Si chi è?
    So l’anima dei meglio….
    Hai deferito Acerbi per le frasi razziste denunciate da Juan Jesus? Hai aperto un fascicolo in merito?
    No, teng da aprire fascicolo contro la Roma e i suoi tesserati…
    Bravo bravo…

  6. Dalla prima lettera di Chine ‘ai padroni
    Fratelli ho appena aperto un fascicolo contro la Roma per violazione del’art 1 comma di sto…..paragrafo di tua ….
    Non posso aprire un fascicolo contro Acerbi, perché si sa i frutti sono ancora acerbi….
    🤔 ????

  7. questo fa’ insulti razzisti e per premio lo mandano a casa evitandogli 2 amichevoli inutili…che bella giustizia sportiva

  8. Il classico tipo che solo quella faccia da c*** giustifica prenderlo a schiaffi.
    Vigliacchetto che altro non sei.

  9. Il bello è che questo soggetto qui lo vedi sempre assorto in preghiera prima del calcio d’inizio dei due tempi.
    Si vede che cerca ispirazione per il prossimo gesto osceno o insulto da dedicare a pubblico e giocatori avversari.

  10. Uffa me so’ rotto il caxxo de l’Itaglia, de la FIGC, de la UEFA de la FIFA, dell’AIA de Spalletti, de Acerbi, de Lotirchio de le quaglie e de tutti i pennuti, de Chine’ e dell’amici sua, de Gravina e de Rosetti, de Ceferin e de li mejo sua, de Taylor e de Zwayer, del fondo Red Bird e del fondo Pif, de DL e de Tudor (pure dei Rolex),……….se capisce che me so’ proprio scassato?

    • Te sei scordato dei politicanti, degli ipocriti, dei falsi e mensogneri e adesso pure razzisti, eh c’e ne’ da dire, una societa’ portata solo al gossip alle fake come le chiamano o a metterti un abito che non e’ tuo, che fiducia puoi avere se anche “lo sport” piu’ bello del mondo e’ retto da banditi ! L’ unica cosa bella che vedo e’ il senso dell’appartenenza allo stadio solo i tifosi che si portano i bambini che cantano in quello stadio immenso pieno di colori e suoni. Grande per quello che hai detto serve a far riflettere su questo mondo del calcio e non solo dello schifo dove siamo arrivati.

  11. be si farà un altra multa mancia se era uno della Roma era espulso per una giornata !. Basta questo servilismo per le strisciate.

  12. fatto di una gravita’ estrema che la Cassazione considera un reato. tra l’altro quando commesso da un calciatore comporta il rischio che anche il pubblico si senta autorizzato a commetterlo. la giustificazione di Acerbi è ridicola e a mio parere aggrava il fatto commesso. il fatto che sia commesso nel corso dell’incontro quando gli animi sono esasperati puo’ essere considerata una piccola attenuante. quindi a mio parere la radiazione sarebbe una pena eccessiva.tutto sommato e tutto considerato penso che due anni di squalifica sarebbero la pena piu’ equa. pero’ siccome in precedenza aveva insultato i tifosi della squadra avversaria e quindi dimostra recidivita’ in fatti del genere aggiungerei un anno di squalifica. lui sostiene che non c’era intento razzista . allora glielo avrebbe detto solo per fargli i complimenti per la bella abbronzatura ? vergognati Acerbi e si vergogni la societa’ che non lo ha messo alle porte

  13. Meno male che la redazione non ha pubblicato il mio post. 😅
    Avevo preso una cantonata!!!!!!!!!!🤦🤦🤦
    FORZA ROMA

  14. italiano medio che tira il sasso e nasconde la mano…di gente cosi’ purtroppo l’Italia è piena. Di sicuro Salvini lo chiamerà per far parte del suo team di super uomini di cartone

  15. Questo era abituato alla Lazie dove non c’è manco un calciatore di colore, nemmeno a cercarlo col lanternino (strano eh).
    Nell’Inda però gli tocca stare all’occhio perché se gli cade la saponetta in doccia tra Dumfries e Bisseck je fanno la colon-scopia profonda..

  16. Ehhh ma poverino Acerbi, povero ragazzo, ha fatto il dito medio alla curva perche’ ha avuto un tumore… (cit.)… Dove sta’ quello che lo difendeva? Come lo giustifica adesso? Non vedo il suo commento ancora! Acerbi e’ solo un verme che deve sparire dai campi di calcio e basta.

  17. Lo z*zz*ne che giocava coi pigiamati formellesi non si smentisce mai. A volte, anzi spesso e volentieri la vita punisce chi non merita di essere punito ma miracola chi non merita di essere miracolato come ad esempio questo soggetto.

  18. e dire che Acerbi ha anche avuto un tumore, queste disgrazie in genere ti cambiano in meglio e ti fanno vedere la vita in modo diverso.
    Ma già che vesti quella maglia, vuol dire che più di qualcosa è andato storto

  19. è un fatto molto grave. infatti la federazione non ha accettato la giustificazione del giocatore e lo ha allontanato. la stessa cosa non mi sembra sia stata fatta dall’Inter che quindi se il fatto risultasse vero andrebbe retrocessa.

  20. Scuola Lazio, l’espressione facciale solita è abbastanza sconfortante ( sembra intontito di suo) , calcisticamente sempre stato poco corretto , quindi non mi meraviglio che la frase offensiva e razzista gli sia scappata, ma di sicuro non è razzista, è una di quelle frasi che ti scappano sul campo quando ci si incavola perchè hai perso un contrasto rude di gioco con l’avversario.
    I giocatori di calcio di solito non sono razzisti, dividono il campo, sudano insieme, si fanno la doccia insieme , si abbracciano dopo i gol , alcuni si baciano anche, si vede dagli spalti e in televisione che non guardano certo il colore della pelle , europei, africani, asiatici, in campo sono tutti uguali tra loro si vede.
    Questo non toglie che qualche giornata di squalifica se le merita tutte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome