Adnkronos: “AS Roma, due fonti contrastanti sul futuro del club: cessione agli arabi o rilancio dei Friedkin”

94
1784

AS ROMA NEWS – Le voci sulla vendita della As Roma ricorrono. Sicuramente a un ritmo maggiore rispetto a quello delle smentite di rito che arrivano dai vertici e aziendali e mai direttamente dalla famiglia Friedkin. A scriverlo è l’agenzia di stampa Adnkronos.

Due diverse fonti riferiscono all’agenzia di stampa dell‘interesse concreto di un fondo arabo, ovviamente provvisto di importante liquidità. Altre fonti assicurano, invece, che i Friedkin siano impegnati in un’operazione di ristrutturazione e rilancio che non prevede l’opzione di un disimpegno.

Ci sono però tanti segnali da interpretare: i tagli al personale, la chiusura degli uffici dell’Eur e il conseguente spostamento di tutti i dipendenti a Trigoria, l’incertezza sui rinnovi di contratto di diverse figure manageriali apicali, tutti argomenti che possono sostenere la tesi di chi prospetta un disimpegno.

L’altro capitolo da considerare è quello della comunicazione. L’ultima smentita ufficiale rispetto all’ipotesi cessione è quella affidata un mese fa a Souloukou: “Grazie agli investimenti e all’impegno a lungo termine della famiglia Friedkin, la Roma punta a occupare una posizione sempre più rilevante nell’elite del calcio europeo e italiano”. Poco, anche rispetto alla quantità di indiscrezioni che continuano a circolare.

La scelta di affidarsi sempre e comunque alla ‘strategia del silenzio’ può funzionare quando i percorsi sono lineari, i risultati soddisfacenti e la prospettiva di sviluppo è chiara. Al contrario, quando vanno gestite fasi di trasformazione, come è evidente che sia quella in atto, parlare potrebbe portare un beneficio. A meno che, come sostiene chi vede vicina una cessione, il silenzio non sia funzionale alla strategia complessiva.

Fonte: Adnkronos

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedente“ON AIR!” – TORRI: “Le Fee? A 20 milioni ce ne sono una marea, da Ghisolfi mi aspetto altro”, ROSSI: “La cessione di Paredes è un’ipotesi concreta”, FOCOLARI: “Abraham al Milan? Affare clamoroso per la Roma”
Articolo successivoAS Roma, l’accusa dell’Associazione Stampa Romana: “Decisioni irregolari contro i dipendenti, il club ripristini i rapporti corretti”

94 Commenti

    • Già , meglio finisci in mano al finto arabo …
      Ma poi Newcastle con l’uomo più ricco 7 in classifica o ti devo prendere Al Thani che nel 2010 ha preso il Malaga e l’ha portato in serie C ?

    • ma se è stata fatta una ristrutturazione aziendale con sola sede a Trigoria, sai che gliene fregava farla (la ristrutturazione)ai Friedkin se dovevano vendere?

      “Spingitori del Presidentissimo imprenditore”
      Avanti tutta!! daje Friedkin

    • Io non credo che venderanno.
      L’ottimizzazione delle risorse, fa pensare ad un miglior impiego delle stesse: uno sforzo, che punta ad ottimizzare in fase di mercato gli investimenti passati, presenti e futuri.

      Tra le altre cose, hanno rinnovato per tre anni DDR.

      Che senso avrebbe la sciare De Rossi ad una nuova proprietà?

      Forse, vogliono investire su ragazzi giovani e di sicuro avvenire. Magari prendere un calciatore che oggi vale 20, domani 80. Mi sembra questa, la strada che stanno prendendo.

      Pallotta quando ha venduto, non ha chiuso o licenziato dipendenti: pensateci.

    • Come anticipavo i segnali di un graduale disinvestimento ci sono tutti e riflettono quello fatto da Pallotta quando chiamò Monchi.
      Solo che qui Pinto è stato chiamato prima ed ora l’arrivo di un altro DS straniero (senza apostrofo come dice Nasty), fa pensare.
      I DS stranieri possono liquidare una società senza rovinarsi la carriera perché operano in un altro campionato.. altrimenti per vincere le proprietà straniere di società italiane scelgono un DS italiano (vedi i cinesi dell’Inter o gli Americani dell’Atalanta).
      Speriamo che questa volta i giornali ci azzecchino e sia la volta buona ..

    • Concordo nella lettura della situazione con TG: Pallotta non mosse foglia prima di vendere, anzi c’era rimasto solo il povero Fienga ad occuparsi pure delle pulizie oltre al mercato.
      Neanche l’assunzione di Ghisolfi come manager dell’area tecnica avrebbe senso, e si questo sia DDR non credo si sarebbero impegnati con una proprietà che sta per lasciare.
      Poi, ripeto, se dall’oggi al domani si palesa qualcuno con un’offerta congrua per loro la valuteranno attentamente come fa qualsiasi businessman americano, ma sono certo che non è qualcosa accaduta finora e in generale ci credo molto poco con un club che costa attualmente parecchio di più di ciò che vale.

    • Per NastyMax. Ad un altro e non a un altro.si usa la d eufonica quando la parola seguente inizia con una vocale diversa qua quella usata precedentemente.

    • ragazzi non scherziamo una volta tanto voglio un bel arabo Ciccio Ciccio ,che compra come se non ci fosse un domani !!!

  1. “Due diverse fonti riferiscono all’agenzia di stampa dell‘interesse concreto di un fondo arabo, ovviamente provvisto di importante liquidità. Altre fonti assicurano, invece, che i Friedkin siano impegnati in un’operazione di ristrutturazione e rilancio che non prevede l’opzione di un disimpegno.”

    Ma questi sono gli stessi sicuri per mesi che l’Inter sarebbe rimasta a Zhang che era in chiusura per un nuov prestito con fondo Alfa e poi con quello Beta giusto?

    Per cui la notizia di oggi è: o vendono, o non vendono.
    L’abisso del giornalismo.

    • Tra l’latro chiaramente se la cantano e suonano da soli citando l’articolo: “i tagli al personale, la chiusura degli uffici dell’Eur e il conseguente spostamento di tutti i dipendenti a Trigoria, l’incertezza sui rinnovi di contratto di diverse figure manageriali apicali, tutti argomenti che possono sostenere la tesi di chi prospetta un disimpegno”.
      Cioè se il soggetto fosse ad esempio un altra impresa come Stellantis e non la Roma i giornali scriverebbero razionalizzazione dei costi e rinnovamento del management

    • Eh, ma le palate di melma mo si sprecano. Vedi l’articolo successivo: dopo aver buttato fuori a calciinculo e portato in causa il sorcio che se la cantava coi pennivendoli, mo stanno a fa la guerra alla società. Ed immancabilmente, il gregge di pecore che stanno su sto blog, je corrono dietro, amificando sta monnezza anti romanista coi loro belati…la società è questa, la squadra è questa, il mister è questo, i 40mila abbonati e tanti altri che tifano la Roma so’ questi e se tutti insieme fanno l’A.S. Roma, io urlo FORZA ROMA!!!

  2. Parlare quale beneficio porterebbe? Per caso a voi giornalai che non sapete più che cavolata scrivere? Vi rode eh? Almeno su questo ci vorrebbero mille Friedkin a Roma! Andate a ficcare il naso a formello!

  3. Articolo della stessa utilità di una forchetta in un piatto di brodo
    E’ come se uno che stesse facendo le previsioni del tempo dicesse “Domani ci sarà il sole ma questa è solo una ipotesi perchè magari diluvia “

  4. beh certo bisogna smentire ogni settimana perché un mese fa non é sufficiente 🤣🤣🤣🤣🤣
    e poi mi sfugge quali sarebbero i rinnovi in attesa “delle diverse figure APICALI” ahahahahahha
    hanno rinnovato l’allenatore, preso il direttore sportivo, messo Alberto de rossi come responsabile primavera, abbiamo una ceo(amministratore delegato) con pieni poteri molto stimata nel mondo del calcio, meno dai cialtroni scribacchini! anzi vedo netti miglioramenti!!!..
    inutile che scassat* il ca*** tanto si é capito che loro parlano solamente coi comunicati ufficiali a cose fatte . La cosa importante é che si parlino tra di loro cosa confermata dal mister !!! il resto é fuffa da zero notizie!!!

  5. “quando vanno gestite fasi di trasformazione, come è evidente che sia quella in atto, parlare potrebbe portare un beneficio”…e cosa dovrebbero temere i Friedkin? che la gente mugugni? che i giornali sparino merxa? che i giocatori si comportino da mercenari? è così da sempre, anche quando si parlava pure troppo…meglio un bel tacere, che almeno fa impazzire i pennivendoli, che tanto di trofei non ne abbiamo mai visti a pioggia e così sarà anche nel futuro a breve termine

  6. Secondo me sono convinti di vendere entro la prossima stagione. A mio avviso l’acquisto dell’everton è la prova del nove… il rischio di trovarci nella stessa coppa europea già dall’anno prossimo è troppo alta, poi cosa dicono ai tifosi dell’una o dell’altra? Chi è il gioiello della corona? Stanno solo aspettando l’approvazione per lo stadio, il giorno dopo venderanno. Fino a quel momento spenderanno il meno possibile. Quello che fa ben sperare è che, da come si stanno muovendo, lasciano intendere di essere convinti di ottenere l’approvazione del progetto abbastanza in fretta… speriamo.

    • Cioè, noi siamo arrivati sesti e l’obiettivo dichiarato è entrare in CL mentre l’everton è arrivato 15° a più di 20 punti dalla conference… eppure “il rischio di ritrovarci nella stessa coppa europea già dall’anno prossimo è troppo alta”.

    • @ divano’s,
      negli ultimi 20 anni l’everton è arrivata 3 volte quinta, 3 volte sesta, 4 volte settima. Non mi sembra lontanissima dai nostri standards (purtroppo!).

  7. Speriamo nella cessione agli arabi ovviamente, con la speranza che siano estremamente facoltosi. Di certo per questa proprietà non nutro il disprezzo che avevo per pallotta ma non posso dire che ho idea che faranno mai una grande Roma.

    • Lo spero anch’io in una cessione agli arabi! Mi sembra che adesso la musica non sia affatto cambiata tra i texani e pallotta! Gli americani vedono solo il business, non gliene frega niente dei tifosi!
      P.S. Ghisolfi, francese purosangue vede solo i giocatori francesi! Personaggio inadatto per una città come Roma!

    • Manci’,
      fidati di una cosa:
      Se gli arabi vogliono una cosa la prendono in 3 mesi.
      E’ successo con VALENTINO, non so se, Chateau d’AX, e varie aziende che fatturavano un multiplo della Roma e costavano in proporzione.
      Noi c’abbiamo gli unici arabi che tentennano.

      Qui se arriva lo sceicco che non sa che farci con i soldi e decide di farsi il giocattolo
      nella capitale della Cristianità siamo tutti contenti, io per primo!!!
      Giro vestito da cammelliere per un mese, giuro!!!
      Ma credimi anche su un’altra cosa: se agli arabi vai a dire che non possono fare
      uno stadio su uno spazio abbanondato e in gran parte adibito a discarica da 40 anni
      perchè ci nidifca il cuculo pontino o perchè c’è Ninetto detto er Fanale che c’ha
      lo sfasciacarrozze abusivo, prima chiamano la neuro e poi vannoa costruire altri
      3 quartieri all’estero.

    • Anto, se la condizione per acquistare la Roma è la costruzione dello stadio chiunque si può mettere l’ anima in pace. Ormai lo abbiamo capito che è peggio della tela di Penelope, si alternano frasi e presunti progetti che poi vengono puntualmente smentiti. Non c’è ombra di un inizio, solo riunioni che scaturìscono false disponibilità che poi all’ atto pratico vengono ovattate da una marea di sotterfugi che continuano a fa muovere in tondo all’ infinito la stessa giostra. Chi vuole investire sulla Roma , dovrebbe farlo per fare grande la Roma forse una volta che ciò succederà anche la burocrazia si inginocchierà, per ora siamo ben lontani da tutto ciò.

  8. Vendo sicuramente. Non compri una squadra inglese pagandola centinaia di milioni per creare una holding dei giochi, la compri perché sai che li gli investimenti pagano molto di più che con una squadra di un paese arretrato dove fare impresa è praticamente impossibile a meno di non scendere a compromessi con i soliti noti. Da quando si è vociferato di contatti col palazzinaro, hanno incominciato a circolare le voci di una cessione. Perché? Perché hanno capito finalmente dove sono capitati e con chi hanno a che fare.
    Peccato perché sono sicuro che avrebbero fatto grandi cose. Le faranno all’Everton e spero che nel giro di pochi anni prendano a calci in c i rossi dell’altra sponda.

    • Entro 1 anno i calci in c. li prendono dai tifosi dell’Everton.. in Inghilterra i tifosi sono rimasti operai.. non imborghesiti come da noi.

    • Per eventuali investitori il nostro campionato è molto allettante perché, ad un’analisi, è quello che offre i parametri di crescita (quindi di guadagno) più alti. Nel senso che la premier è arrivata ad un livello molto difficile da alzare ancora, mentre il nostro campionato, nonostante gli impianti vecchi e i tanti problemi ha mantenuto un buco livello. In più il nome “serie a” ha conservato un buon appeal in giro per il mondo. Purtroppo i nostri politicanti, la nostra burocrazia e le nostre amministrazioni pubbliche sono grado di stancare e scoraggiare chiunque.

  9. Come al solito inizia la speculazione dei giornalai.
    Sembra che solo i Friedkins abbiamo fatto questa mossa e invece ci sono diversi esempi di multiproprietà.
    Qui l’unica differenza è il livello dei club dove sia Roma che Everton militano nei massimi campionati ma questo non è un male.
    Entrambi hanno vicissitudini finanziare pesanti ma l’Everton ha di buono il suo Everton Stadium, cosa che fa capire quanto sia importante avere anche per la Roma il suo.
    Io ho più la sensazione di chi sta costruendo una mini galassia calcistica che possa muoversi su più realtà e nel contempo cercare di sfruttarne tutti i vantaggi a beneficio poi degli stessi club.
    Il fatto che la Roma abbia abbandonato l’EUR non è un segno di disimpegno, ha fatto una forzatura chi ce li ha portati visto che non ci sono mai stati.
    Avere la presunzione di definire come dei poveri stolti che non sanno cosa fanno i Friedkins è paradossale, ne tanto meno lo vanno a dire ai giornalisti visto che la loro linea è sempre stata quella di non divulgare conferme se non a cose fatte.

  10. Se vendita deve essere, avvenga a costruzione dello stadio iniziata. Ho il terrore di quello che è successo a Malaga

  11. Sarebbe un bene se sparissero dall’orizzonte giallorosso.
    Questa proprietà non ha alcuna visione né un vero e proprio progetto.
    Si capisce dall’affare stadio dove hanno rallentato notevolmente e non per colpa della politica stavolta ma è proprio la società che ha frenato.
    Si capisce dalla gestione tecnica della squadra, il Milan ha appena debuttato con l’under 23 , questo negli anni scaverà un solco tra chi ha la seconda squadra e chi non ce l’ha.
    Mancano figure dirigenziali di rilievo.
    Evidentemente i friedkin hanno capito che in Italia non si può vincere per i motivi che sappiamo tutti e stanno tenendo il club a bagnomaria da due anni in pratica.

    • la proprietà sta frenando perchè alla politica interessa solo avere una nuova passerella poi che lo stadio si faccia o meno non interessa, giustamente ai friekin interessano i fatti e per ora non ci sono ne rilievi ne espropri che dovrebbe accellerare a fare? per fare la fine di tor di valle dove sei rimasto impantanato per colpa della fretta?

    • Già … 4 anni di gestione 2 finali una vinta e una rubata e 2 semifinali Europee
      Un vero disastro per per la tradizione che abbiamo a Roma.

    • Quindi i Friedkin hanno capito che in Italia non si può vincere e al posto loro arriva qualche scemo che sta cosa invece non la capisce, spende un miliardo per comprare un club che senza stadio (che evidentemente neanche loro faranno) vale poco più della metà, butteranno centinaia di milioni sul mercato per non vincere.
      Messa così sembra un neurodelirio.

  12. Ancora con sta cosa del silenzio… io non ce la faccio più, sarà che è parte del mio mestiere, ma qui l’unica cosa anomala è che sulla Roma ogni giorno escono notizie di pura fantasia, come in questo caso. Non reali, non vere, piene di “potrebbe”, è assurdo.
    Una qualsiasi azienda/holding/multinazionale varia e così anche la Roma ha affidato alla CEO un comunicato ufficiale, punto, stop.
    Nel mondo normale chiunque avrebbe taciuto, e invece no qui si dice che “è poco”.
    Tutti vogliono i Friedkin impegnati in risse da bar con autori di fake news, arbitri, radiolari, lavavetri e rubagalline vari quando la loro strategia di comunicazione è impeccabile.
    Ma niente, continueranno così, perché ormai questo è un circo (delle pulci).
    Ma fatemi il piacere, chiudiamo una volta per tutte sta storia, che a scriverne in questi termini da quinta elementare non ci fate bella figura.

  13. faremo un calciomercato RIDICOLO con De Rossi che difficilmente arriverà a Natale.
    di quello che avverrà ai muti non mi interessa.
    mi interessa il mercato.
    Thuram ormai alla Juventus è la ciliegina.
    quest’anno faremo un campionato da decimo posto.
    se bene ci dirà

  14. Fonte: Adnkronos 🤭
    Lina Souloukou ha ribadito 200 volte che la Società non intende vendere.
    fine delle discussioni.

    • Se aspettano l’approvazione del progetto stadio, per poter vendere al doppio, perché dovrebbero scoprire le proprie intenzioni? Non sono tifosi come noi. Neanche di origini italiane,come commisso o saputo. Nelle loro azioni non c’è ne romanticismo, coinvolgimento o passione che si voglia. Sono qui solo e unicamente per soldi.

    • CHIUNQUE viene per soldi , qualsiasi imprenditore o fondo.
      Non esiste un imprenditore testaccino miliardario , è utopico solo pensarlo.

  15. Hanno gia’ detto rimangono devono fare lo Stadio poi vogliono arrivare in CL . Vogliono rimanere 10 anni parole di Rayan, a conti fatti ne sono passati 4, quindi sono rimasti 6 . Poi sara’ scelta loro se vendere o no. Aspettiamo vediamo come va’ il calcio mercato, sono imprenditori e investitori si allargano o dismettono e’ il gioco per fare soldi adesso non so quanto hanno incassato con gli abbonamenti ma sono tanti. Solo che si devono sbrigare a fare la squadra che l’ 8 luglio e dietro l’angolo e quest’anno con DDR si vuole partire bene e alla grande. AdnKronos e’ un ottima agenzia se ha scritto questa notizia ha fonti attendibili ma i Friedkin non credo che vogliono vendere.

    • Ryan? Qui non si è mai sentito, in Inghilterra ha già fatto sapere che è sempre stato un fan della premier e in particolare del Chelsea…

  16. A pensar male e peccato pero’ a volte ci si prende.

    Tutto fa pensare che certe voci portano alla cessione della societa’ A.S.Roma.

    Sara’ mica un caso che anche la politica si sia interessata a tale proposito.

  17. Il club più ricco d’Europa è il Como.
    Ancora non si riesce a metabolizzare che non dipende dalle possibilità di un proprietario ma dai fatturati.Ma tanto è una battaglia persa.

    • Sarebbe da fare notare che anche la nuova ricchissima proprietà saudita del Newcastle Mbappé non l’ha preso e che sono arrivati settimi.
      Però ormai io questa curiosità me la toglierei volentieri e spero che arrivino per vedere i 500 mln messi sul mercato.
      Nonché pure la faccia di più di qualcuno qui dentro…

  18. Adnkronos, arabi che passione! Questa nota mi ha fatto ricordare di quando Pippo Marra a detta di Tacopina fece saltare con una mail l’accordo con Soros per l’acquisizione della Roma parlando di un interesse arabo rivelatosi inesistente

    • Alessia perdonami. L’affare lo fece saltare Rosella Sensi. Allora la Roma era quotata borsa, ci fu uno scambio di fax con un offerta accettata di 290 mln, la Consob diede il, suo assenzo, e fu fissato un incontro per mettre nero su bianco, durante il quale la Sensi si invento la falsa offerta araba superiore di 100 mln, e salto’ tutto. Quando Tacopina accuso la Sensi di aver fatto saltare tutto, la stessa minacciò querela, la stiamo ancora asoettando.

    • No, Tony73,
      ha ragione Alessia.
      Pino Marra fu messo nel CdA dell’As Roma per volontà di Geronzi affinché l’Unicredit potesse assicurarsi il controllo all’interno delle attività e un acquirente che le ripagasse il debito senza apportare tali capitali da pestare i piedi alle concorrenti strisciate del nord.
      Infatti, la fantasiosa letterina di Pino Marra sulle intenzioni degli arabi (in cui si parlava di un’offerta superiore di circa 150 milioni) fu “divulgata” e pubblicata sui quotidiani SUBITO DOPO l’offerta di Soros ben accolta da Rosella. Al che, venuta a conoscenza di una nuova offerta, pressata dall’Unicredit e non potendo intuirne la trappola, Rosella fu costretta a mantenere quel ruolo consenziente nei riguardi dei suoi manipolatori per non far fallire la società (la famosa dichiarazione di convenienza “con la Juve siamo in ottimi rapporti”) e quindi dichiarò che Soros non corrispondeva al profilo ideale. Dopodiché, appena Rosella si accorse della bufala dell’offerta araba che, tra l’altro, fece colare a picco le quotazioni dei titoli dell’As Roma, chiese immediatamente la testa di Marra, ossia l’immediata espulsione dal CdA.

  19. Io penso che chi sa qualcosa, se c’è qualcosa da sapere, se lo tiene per se; invece chi non sa niente, perché non ha nessuna possibilità di sapere qualcosa, parla; questi sono quelli che parlano, ipotizzano, commentano: persone che non sanno nulla. E questo è un grosso problema, ed un fenomeno chiaro e prevedibile: è normale che chi non sappia parli. Così come è normale che chi sa qualcosa taccia. Il mio dubbio è se questa dinamica non possa alla lunga andare ad influire in negativo su tutto il progetto. La comunicazione è importante.
    FR

  20. Non so dove sia la verità, l’importante è che si palesi una delle due realmente!
    Ne avremmo solo da guadagnare….
    FORZA ROMA

    • è una non notizia. deducono ma anche in maniera contraddittoria. il dismpegno secondo me prevede lo status quo non tutti sti cambi.

  21. iniziamo ad essere stanchi di non poter quantomeno competere per vincere a grandi livelli ..sempre un nuovo progetto all orizzonte ..ma Roma merita questo ? Allora ben vengano gli arabi

  22. Praticamente (essendo solo due le ipotesi che possono farsi) averle citate entrambe, garantisce aver centrato la notizia al 100%… come dire: domani per San Pietro e Paolo portatevi l’ombrello che forse piove o che ci sarà un sol leone da dare in testa… comunque può servire!

  23. C’è una terza ipotesi. Gli americani non vendono e non rilanciano ma continuano a tenere la Roma in un limbo, vivacchiando al sesto posto. Praticamente hanno fatto loro il motto Decubertiano “l’importante non è vincere ma partecipare”.Poi tutto quello che viene in più è tanto di guadagnato.

    • è questa l’ ipotesi più concreta tanto 40 mila abbonati se li sono garantiti come i tifosi della Roma si segue pure in serie B ci camperanno di rendita

  24. se arriva lo sceicco rivoglio mou… finalmente gli si possono comprare i giocatori… ancora sto ad aspettare xhaka e sabitzer

    • ecco appunto mou aveva chiesto giocatori forti mai presi e questo è il motivo per cui è stato allontanato ovviamente de rossi per gratitudine accetterà quei mezzi giocatori di cui si parla

  25. il giorno in cui se ne andranno e non vedrò più una proprietà americana alla guida della Roma stappo una bottiglia di champagne alla faccia di chi ha il coraggio di sostenerli

  26. Si lo ha detto Ryan 10 anni, qualche mese fa’ era stato riportato dai giornali, se vogliono vendere lo faranno tanto loro non parlano per loro ci sono i comunicati stampa… dove hanno gia’ risposto non vendono per ora…certo se gli porti 1 miliardo e mezzo vacillano.

  27. Questi hanno capito che lo stadio non lo faranno mai.
    Almeno finché ci sarà un’amministrazione di centrosinistra, che sono 10 anni che fanno tante belle chiacchiere, ma poi i progetti fanno il giro delle varie commissioni…
    Fanno bene se vanno via, non esiste una roba del genere!

  28. per l’amore che provo per questi colori mi auguro dal profondo del cuore che arrivano come proprietari della Roma gli Arabi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome