Ag. Azmoun: “Il suo obiettivo è farsi riscattare dalla Roma. Lo volevano club inglesi, ma ha pesato il fattore Mourinho”

17
1795

AS ROMA NEWS – Andrea Pellegatti fa parte dell’agenzia Epic Sport che ha portato Sardar Azmoun alla Roma. L’agente ha rilasciato una intervista a Sportitalia e ha parlato anche del trasferimento dell’attaccante. Queste le sue parole:

Il suo futuro?
“Essendoci il diritto di riscatto, l’obiettivo del ragazzo è quello di fare bene per poi restare a Roma. Si è subito ben immerso nell’ambiente, con i compagni, l’allenatore e la società. Ha sempre sognato di essere allenato da Mourinho. È stato un traguardo importante. Sta a lui ora rilanciarsi dopo una stagione difficile, ma sicuramente la società gli ha messo a disposizione tutto ciò che è necessario affinché possa fare bene. La Roma gioca spesso con il 3-5-2, lui è un giocatore polivalente che può giocare sia come numero 9, che coesistere con Lukaku giocando più arretrato. Così come può coesistere con Dybala ed anche con Belotti, Abraham ed El Shaarawy. Il contesto tattico lo aiuta”.

Che peso ha avuto nella sua scelta la presenza di Mourinho in panchina?
“Come dicevo è sempre stato un sogno per lui essere allenato dal tecnico portoghese. La Roma è un grandissimo club ed il ragazzo ha sempre amato l’Italia. Ma il fattore Mourinho ha fatto si che lui propendesse di più per i giallorossi nonostante il fatto che all’estero, soprattutto in Inghilterra, ci fossero squadre che avevano preso informazioni su di lui. Che a quelle condizioni era un’opportunità di mercato, vista la sua esperienza in Champions League.

L’acquisto di Lukaku è arrivato quasi a sorpresa sul finire del mercato. Lo è stata anche per voi?
“L’arrivo di Romelu è sicuramente una cosa positiva per lui, perché alza il livello tecnico e di esperienza della rosa. La Roma dovendo giocare su tre fronti, Europa League, campionato e Coppa Italia, e dovendo schierare due giocatori d’attacco per volta, lo ha preso. Lukaku è un attaccante di spessore che aumenta sia il tasso numerico che qualitativo del reparto”.

Riguardo l’esclusione dalla lista Uefa, cosa commenta?
“Non mi permetto mai di entrare nelle scelte del club”.

Articolo precedenteAS Roma, risolto consensualmente il contratto con Vergine. Tiago Pinto: “Grazie per le energie e l’impegno” (COMUNICATO)
Articolo successivoRenato Sanches, nuovo stop: si ferma al 25esimo di Sheriff-Roma

17 Commenti

  1. Dormi sereno Sardar, 10,12,15 milioni quanto ammontava il riscatto non ricordo
    Sei uno preso per fare numero al 99% dei casi non verrai mai riscattato visto anche il probablile arrivo di Marcos Leonardo l’anno prossimo
    Certo se poi fai meglio di Dybala tanto di cappello altrimenti puoi tornare da dove sei venuto
    Nonostante tutto spero tu ci lasci con qualche bel ricordo
    O qui cè qualcuno che crede verrà riscattato?

    • Io credo in Sardar.
      Ha tecnica, è duttile e ricopre un ruolo che non è né quello di Belotti, né di Lukaku, né di Dybala. E nemmeno di Abraham. Forse El Shaarawy.
      Marcos Leonardo è una scommessa e bisogna vedere in che ruolo si adatta.
      Secondo me qualche chanches Azmoun ce l’ha. Io sono contento di averlo.

    • Non ha mai giocato una da titolare, sta qui da un quarto d’ora e te già sai che farà schifo e non verrà riscattato.
      Che gente de fango che scrive su sto sito.

    • accorda lo strumenta và…. che hai suonato una “musica” che nun se po? senti’…
      mamma mia che cattiveria… manco fosse un laziese…

    • Io penso che se giocherà parecchio. Perché può giocare come seconda punta di manovra vicino al centravanti (come Dybala) ma anche fare l’esterno atipico che entra dentro.
      E’ un giocatore che se motivato (e lo è) e in condizione, sorprenderà parecchi.
      Quindi si, penso che potrebbe essere riscattato.

    • Eh certo mille volte meglio chi segna. Anche se nella porta sbagliata. Salutame Kamada, io resto con Azmoun.

  2. A me dispiace che non si sia potuto inserire Azmoun nella lista UEFA perché secondo me è in questo contesto dove avrebbe reso di più. Se riesce a mostrare le sue qualità tecniche e lui in un turnover dove gioca soprattutto affianco di un Lukaku, Azmoun potrebbe fare molto più che bene ed è l’attaccante più versatile che abbiamo in rosa. È forse l’affare più sottovalutato del mercato estivo, e purtroppo anche troppo criticato perché questo è un gran bel calciatore. La più grossa incognita invece è Renato Sanches, ma solo da un punto di vista fisico sperando che il peggio sia passato perché questo qua dopo il trionfo con il Portogallo agli Europei dove a 18 anni era stato votato miglior giovane calciatore del torneo continentale, Renato sembrava proiettato per una carriera da TOP assoluto, per poter essere tra i migliori nel suo ruolo a livello mondiale. Diciamo che quest’ anno abbiamo fatto delle scommesse insomma, ma che valutando i presupposti del SA, è comunque un miracolo aver preso calciatori di questo calibro e potenziale questa stagione, con ovviamente il dubbio di potenziali infortuni. Lukaku ovviamente è il nostro diamante ma dipende anche molto dalle prestazioni di calciatori come Azmoun, Sanches, Aouar, Ndicka e Christensen, se noi potremmo essere competitivi fino alla fine su tutti e tre i fronti.

  3. Comunque sarebbe stato peggio investire pesantemente su Scamacca che si è già rotto per 1 mese o più perché infatti già ero dubbioso di prendere Renato che aveva più o meno in due anni collezionato giorni di assenza pari a Scamacca nella scorsa stagione, quindi figuratevi se si doveva investire tanti soldi per un calciatore su cui l’integrità fisica in base allo scorso anno, è stata disastrosa. Preferisco scommettere allora su un Renato in prestito con diritto di riscatto alle condizioni pattuite, che se non dovesse giocare non ci ho rimesso piuttosto che aver pagato una cifra altissima per acquisire a titolo definitivo un giocatore che l’anno scorso è stato fuori per gran parte della stagione.

  4. Stesso discorso per Azmoun, penso il peggio per lui sia passato ed ha grandi potenzialità ma meglio averlo preso in prestito piuttosto e vedere come giocherà questa stagione che investire tanto su qualche calciatore già di dubbia integrità fisica.

  5. prima di sparlare e vomitare minkiate giudichiamo in base a quello che si vede,ma soprattutto diamogli tempo e maniera per dimostrare il suo effettivo valore
    poi si decide

  6. Chi indossa la maglia della Roma è sempre utile e va sempre sostenuto e tifato e non affossato. Personalmente credo che co sorprenderà. Forza Roma!

  7. La mentalita’ mediocre di certi che scrivono stupidaggini….Sta squadra puo’ solo crescere con Mou inutile dire che senza lui piaccia o no piaccia quasi tre quarti di giocatori non sarebbero qui…poi ci sono quelli rotti da rilanciare tipo Sanches che poi tanto rotto non e’, l’ iraniano ha il polpaccio da sistemare ma e’ un giocatore forte come spiegato ampiamente da Mou questi acciaccati li rimetti in sesto e vediamo se poi non hai una corazzata. In attacco c’e’ pure Tammy vediamo e aspettiamo poi tanti di contorno scrivono o dicono quello che vogliono ma sono sonore cazzate.

  8. Se Belotti gli avesse passato quella palla facile facile (non si poteva fare altrimenti) avrebbe senz’altro segnato il suo primo gol in serie A contro l’Empoli, esattamente come Lukaku, pur avendo giocato pochi minuti

  9. ma che livore stupido ed inutile musica. oserei dire come ti permetti ?..non l’abbiamo quasi mai praticamente visto giocare e spari fango gratuito in questo modo?…sei laziale abbiamo capito, hai goduto col portiere volante beato te ora vedrai che non passi io girone, squadre di fango come la tua non devono neanche avvicinarsi alla vetrina europea….forza Roma !!

  10. Per 12 milioni penso valga la pena riscattare Azmoun se torna a confermare i suoi numeri e le sue qualità di quando giocava nello Zenit.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome