Aldair: “Senza Smalling la Roma perde tantissimo. A questa squadra manca qualcosa sugli esterni”

21
1095

NOTIZIE AS ROMA – Intervistato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, l’ex difensore della Roma Aldair ha rilasciato alcune dichiarazioni sul momento che sta vivendo la squadra di José Mourinho e sull’assenza di Smalling in difesa. Queste le sue parole:

Aldair, Mourinho parlando su Dazn con Totti ha detto che avrebbe più bisogno di lei che di Francesco, visti gli infortuni di Smalling e Llorente…
“È stata una battuta, anche se era successo già un’altra volta. La Roma ha parecchie assenze, tra infortuni e squalifiche. Mi ha fatto piacere che il mister abbia pensato a me, nonostante nella storia della Roma ci siano stati anche altri grandi difensori centrali. Dovesse servire io ci sono (e ride, ndr)”.

Dovrebbe sostituire Smalling. Quanto perde la Roma senza l’inglese?
“Da uno a 10? Il massimo. Smalling è uno che comanda il reparto, ma che fa anche sentire a suo agio chi gli gioca accanto. Non è solo una questione individuale, con lui la linea difensiva è più sicura e più certa della sua forza”.

Più facile arrivare in Champions o provare a vincere l’Europa League?
“Conoscendo Mourinho e la sua storia, penso che punterà su entrambi, senza scegliere. Anche a Bergamo, con la squadra che stava perdendo, ha messo dentro giocatori a rischio e questo dimostra quanto non ci stia a perdere. La Roma vale, è tosta, in Champions può arrivarci, ma i prossimi scontri diretti saranno molto importanti. Mourinho sta facendo bene, lo scorso anno ha vinto e ora può fare il bis. Giusto andare avanti con lui, ma bisognerà vedere se la società riuscirà a dargli i giocatori che chiede. Qualcosa manca, sugli esterni ad esempio”.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteLa Roma Primavera trionfa in Coppa Italia: Fiorentina battuta 2 a 1 ai supplementari
Articolo successivoEmergenza difesa, tocca a Kumbulla. La difesa a 4 è l’opzione B

21 Commenti

    • Mi ricordoa sua prima partita, giovane difensore che veniva dal campionato portoghese, che colpo il suo acquisto. Ecco, un poco più di scouting x puntare su nuovi aldair prima che li vedano i barcelona, man City, etc sappiamo che non abbiamo le risorse economiche, ma un bravo scout può scoprire nuovi talenti che non costano cifre folli come era ai tempi di Pluto

    • Dichiaro il mio amore sconsiderato per questo giocatore di una classe infinita (come pochi ricorso nella mia vita).
      Forse tra i più forti difensori centrali che abbiano mai giocato in Italia (non solo nella Roma).
      In un periodo in cui la Roma non era neanche lontanamente ai livelli di notorietà o di stipendi a quelli attuali ha onorato la Roma e Roma con la sua presenza.
      Mai uno scandalo, sempre corretto, umile ma di una forza immensa sul campo.
      Un ringraziamento infinito per avere scelto la nostra maglia ed averci regalato delle partite fantastiche.
      Grazie Pluto

    • D’avanti, nessuno pensava che tre attaccanti facessero 3/4 gol in un intero campionato. Basterebbe l’Abraham dell’anno scorso. Ha ragione Aldair, mancano esterni tosti, lo stesso Zelensky fuori ruolo, non può dare il massimo, non voglio pensarlo contro questo Leao in forma. Spinazzola è più un “ala” che un difensore.
      Cmq confido in MOU, solo lui può salvarci.

    • ah ma allor4a ? manco se lo dice Aldair che non hai i terzini (più o meno fluidificanti) ci credi?

  1. E meno male che lo dice Aldair che senza Smalling non abbiamo più difensori validi…
    Intanto bisogna dire le cose come sono, se non giochi la champions non puoi interessare giocatori più forti, allora devi accontentare di giocatori più discreti e cercare di centrare la CL con loro; è proprio quello stanno provando a fare i Friedkin con Mourinho, è la parte più difficile ma una volta che accedi alla CL allora inizia un nuovo ciclo: nuovi giocatori, squadra più attrezzata, risultati migliori ecc…

    • te lo dico una volta sola: con questi chiari di luna mou a giugno sta da un altra parte… altro che trasloco da Parioli a trigoria…

  2. ecco, ieri l’ho scritto a commento delle pagelle. Smalling imprescindibile. Da’ la medesima sicurezza che impartita Allison. senza di lui cambia il mondo

  3. Grande esperienza calcistica. In poche parole ha inquadrato il problema. È verissimo quello che dice: con degli esterni più capaci di saltare l’uomo e di vedere la porta anche le punte centrali ne avrebbero giovato e non si sarebbero “immalinconite”.

  4. Aldair è stato davvero una bandiera, arrivato dal Benfica a 24 anni, è stato alla Roma fino a 38 anni quando ha vinto lo Scudetto, ben 14 anni.
    Ci vorrebbe davvero “Pluto” adesso al centro della difesa, ci vorrebbe un elisir per lui così scenderebbe in campo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome