Ancelotti “dimentica” la Roma: “Quando smetterò di allenare tiferò per Milan e Real”

82
3081

AS ROMA NEWS – Carlo Ancelotti sembra aver dimenticato la Roma e il suo lungo passato in giallorosso. L’ex centrocampista giallorosso ed attuale allenatore del Real Madrid, ha parlato di quando smetterà di allenare nel corso di una intervista al programma TV Universo Valdano.

Voglio diventare un insegnante di calcio a livello universitario. Ricevere un titolo dalla UEFA o qualcosa del genere, per fare esami a chi si occupa di calcio, vedere quanto ne sa. Quando smetterò di allenare vorrò fare altre cose: ho cinque nipoti, mi sono sposato per la seconda volta e non abbiamo fatto molte cose insieme. Voglio fare di più e divertirmi con mia moglie. Quando avrò chiuso la mia carriera resterò tifoso di Real Madrid e Milan“.

Il tecnico non nomina la Roma, squadra di cui ha vestito più a lungo la maglia in carriera, dal 1979 al 1987. Ancelotti, che da allenatore non ha mai guidato i giallorossi nonostante diversi ammiccamenti, ha ricordato invece il Napoli, club che ha allenato prima di passare all’Everton: Napoli è la città più bella del mondo dove andare in vacanza“.

Sull’esperienza negativa alla Juve: Mi odiavano per aver giocato nel Milan, a volte dovevo uscire con la polizia. Non abbiamo vinto titoli, siamo arrivati secondi due volte. Non è stata un grande esperienza“. Su Calciopoli: “Mi sembrava positivo che il calcio italiano venisse ripulito“.

Articolo precedente“ON AIR!” – FOCOLARI: “La Roma fino ad ora ha incontrato squadrette, ora il livello si alza”, PRUZZO: “Il Leicester gioca ad alti ritmi, non sono tranquillo”, PIACENTINI: “Zaniolo? Inquietato da una sua frase”
Articolo successivoAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto

82 Commenti

    • Uno dei personaggi più schifosi che abbia mai visto.
      Altro che romanista.
      Me pare Eros Ramazzotti, il romano rinnegato.

      Lo vedo bene al IX cerchio, quello dei TRADITORI.

    • Ma questo e nomo de cartone, dopo asse stato cacciato dal napoli per me he fenito nel dimenticatoio!

    • Una domanda e solo chi c’era, può ricordarsi la tipologia del personaggio:
      Tra noi di questo forum, c’era qualcuno presente allo stadio partendo di Avellino nell’anno del 2 scudetto (Fini 1 a 1 e adesso non mi ricordo se segno Peuzzo o Prohaska) ad aspettare la risalita sul pullman dei Nostri, dopo la partita?????
      Io ero poco più di un piskello ma se qualcuno tra noi era presente, si ricorderà lo “show” del Bimbo (all’epoca era chiamato così)
      Sempre forza la Roma.

    • Oddio…non è malaccio un fine carriera nel Real vincitore della Liga e semifinalista in Champions.
      L’anno scorso pensavo ci fosse vicino, invece è cascato in piedi, altroché…

    • A Nico se lui tifa Milan noi tiferemo il Manchester City sta sera a Carle” nun passa per Roma manco per andare a Napoli a fatte er bagno

    • C’ha la faccia ‘npo da tortellinaro, ma scemo non e’ e non lo e’ mai stato Ancelotti…
      Io me lo ricordo ancora pischello con la maglia della Roma e le ginocchia a pezzi porello (tra l’altro mi sembra che la prima volta che si infortuno’ successe in un Roma – Fiorentina dove ci fu quel famost gol extraterrestre della Roma col tacco volante di Falcao e testa di Pruzzo), e quindi non riusciro’ mai a farmelo sta antipatico.
      C’e’ da dire che lo cedemmo troppo di fretta al Milan perche’ sotto sotto credevamo fosse rotto cronico e quello fu un grande errore, che non dobbiamo rifare con Zaniolo.
      Da allenatore non gli si puo’ dire nulla, ha vinto ovunque.

    • “noi tiferemo il Manchester City”

      a proposito: beato chi si sta a vede’ la partita!
      Diciamocelo: a confronto, il calcio della serie A sembra un altro sport…

    • Tranne che coi gobbi, singolare destino non vincere niente in un club dove praticamente l’impresa è riuscita solo a Maifredi e poco altro.
      Comunque regà, la Champions quest’anno è veramente tanta roba, partite bellissime come anche questa Man City-Real.
      Ora per carità, stiamo già tutti con testa e cuore a Leicester, ma io vorrei tornare a rivivere anche serate come queste, prima di abbandonare la nave…

  1. E pensare che ci sono sempre stati tanti scemotti che credevano che la Roma gli fosse rimasta nel cuore. M’è sempre stato sulle palle (a parte ovviamente quando giocava qui).

    • Si sono d’accordo sui vostri commenti ma ricordate che fu la Roma a vederlo perché dopo il grave infortunio si pensava fosse rotto invece poi…cmq è stato un giocatore che quando ha indossato la maglia l’ha fatto con onore ed è stato un numero1

    • Mi sembra di ricordare che sia stato venduto quando si infortunó… magari gli pesa ancora. Problemi suoi cmq.

    • Assolutamente no, fu ceduto nell’estate 87, quando i due gravi incidenti erano ormai alla spalle da un pezzo. Era anche il capitano della Roma allora.
      Non avevo troppi dubbi sul fatto che Milan e Real potessero stare in cima ai suoi pensieri, e lo capirei anche, essendo state le squadre con le quali ha colto i maggiori trionfi della sua carriera.
      Inaccettabile però non avere sprecato neanche una menzione per la società che lo ha comprato e lanciato nel grande calcio a 19 anni e con la quale ha vinto uno storico scudetto che mancava da 40 anni. E che lo ha amorevolmente accudito e atteso durante il recupero da quei brutti incidenti.
      La “damnatio memoriae” può scendere tranquillamente anche su di lui…

  2. Dove sta scritto che tutti devono essere tifosi della magica…??🤷
    Lui è stato giocatore e poi allenatore di un grande Milan, ha vinto tutto là…
    Non ci trovo niente de strano, siete voi che oh fate strano…🤷🏾‍♂️
    💪🧡❤️

    • Se fosse stato in silenzio in tutti questi anni l’avremmo potuto capire, ma invece, come si dice dalle mie parti, c’ha azzuppato o pane frantumandoci gli zebedei con lui un giorno avrebbe voluto allenate la Roma.
      PS Lo detesto anche perchè fu lui, con la sua linguaccia, a rovinare il rapporto tra il primo Spalletti e i calciatori quando menzionò l’incontro in ascensore per il colloquio con il psg.

    • Luigi,
      l’episodio da te riportato e’ una delle poche cose buone che ha fatto.
      Per il resto due omuncoli di ……!

  3. Bene così.E’ la giusta lezione per tutti quelli che “s’innamorano” di questo o quel giocatore che si mette la sciarpa al collo o si batte il petto all’altezza del cuore.
    I giocatori,gli allenatori e tutti quelli che passano per Trigoria,sono innamorati soltanto di una cosa,della “grana” che gli passa la Roma.

    • Aggiungerei anche quelli che si innamorano dei presidenti ,tipo ballotta e friedkin giusto zenone? Solo la maglia forza ROMA

  4. “Napoli è la città più bella del mondo dove andare in vacanza“ cit Ancelotti

    Poraccio demenza senile, mi sà che è da un pò che non passi per Roma a rincoooo

  5. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    Signore signore, signore un par de ciufoli.
    All Everton stava elemosinando la panchina, coi campioni del real è capace pure Fonzeccolo a dir la sua…questo negli ultimi anni è stato baciato dalla fortuna che gia se lo stavano a dimenticare, ringraziasse il Real senno se lo trovavamo in panca a fa la fine dell Everton…

    • Deve ringraziare san Benzema e quel cretino di Donnarumma altrimenti altro che semifinale.

  6. Beh chi se ne frega, pensiamo piuttosto a farci comprare i giicatori forti da dare a mou, ancellotti e” passato,solo la maglia,forza ROMA

  7. Chi ha la Roma nel cuore siamo noi…. e pochissimi giocatori ..xhe si contano su una mano …e sapete chi sono ….Totti..De Rossi è pochi altri …il resto partendo da Ancellotti è gente che schifa Roma e la Roma

    • De Rossi chi?
      Quello che con la sensi non ha rinnovato per prendere per il collo gli americani a 6.5 mil NETTI ANNUIII!!!!!!!!! per 5 anni?
      Quello che …..vi faccio arrivare noni?
      Quello che convoca la conferenza stampa per cercare di mettere in cattiva luce la società?
      Mi dispiace non stimo De Rossi molto bravo nella dialettica ma sotto sotto…..

    • Sotto sotto, c’è IMPULSE PARFAM DEODORANT…..
      mammamia de sti complottisti nun se ne po più……

  8. Da tempo ho smesso di sperare che un giorno venisse da noi. Amore amore poi quando si poteva fare ha scelto sempre altro! Oggi come oggi poi non farei cambio neanche morto. Piuttosto me prendo Oronzo Canà!

  9. Ancelotti è di Reggiolo in provincia di Reggio Emilia. Ha esordito in serie A a Parma poi è passato alla Roma. Non ha mai amato Roma e la Roma anche se si è affermato anzitutto a Roma con Nils Lidholm che ne ha fatto uno dei più grandi centrocampisti del tempo arretrandone la zona di operazione che a Parma era di seconda punta. Un num.8 a tutto campo. In realtà a lui delle tifoserie importava poco, la sua fissazione era il successo ed il denaro. E non è cambiato invecchiando. Io l’ho stimato come calciatore ma come uomo mi era repellente… in coerenza da tifoso giallorosso.

    • Scusa ma ricordi male. Ancelotti ha giocato al Parma in serie C da dove l’ha preso la Roma. Ha esordito in serie A con la Roma.

  10. Più che il Parma la Reggiana.. è nato e la sua famiglia è di Reggiolo provincia di RE.. d’accordo su ‘Sti cxxi e Carlè..chi te se ncxxxla ‘

  11. Scusate, posso capire il Milan (squadra italiana), ma il Real proprio no (snobbando la Roma), mi sono cadute le braccia. È proprio una delusione, anzi, un bamboccio.

  12. A me sinceramente è sempre stato sulle palle.quindi ben venga che non si ricordi di noi .
    L importante è che non gli torni la memoria quando magari viene esonerato e cerca qualche squadra.
    C’è solo l A.S. ROMA !!!

  13. qualcuno mi deve spiegare cosa ci fa un elemento simile nella nostra hall of fame, a fianco di gente come ferraris iv, bernardini, volk, amadei, bruno conti, rocca, spero presto anche totti e de rossi, ma soprattutto vicino all’immenso AGOSTINO DI BARTOLOMEI.
    rivolgo un appello alla societa’ ‘cancellate ancelotti dalla nostra hall of fame’ non merita di starci.

  14. C’è ne faremo una ragione anche perché è facile vincere allenando grandi squadre con presidenti che possono spendere, preferisco amare solo i miei colori e chi effettivamente si innamora di questi tifosi. Forza Roma

  15. Tra un pò farà un’intervista in cui parla alla grande di Roma e della Roma, dirà che Roma non poteva essere menzionata in quel discorso perchè per lui è una cosa speciale e tutte ste stron…te varie e tutti i commenti di oggi, da co|oni quali semo, saranno: Dajè Carlè viè a allenà la Roma t’aspettamo, sei il n°1 a Roma funziona così, cò 2 chiacchiere e 2 finte ce se rigirano come je pare, siamo il popolo più frescone del mondo, a noi romani ce guardano in faccia, il bello è che noi pensiamo pure di essere svegli e furbi.

  16. Quando io su un commento lo avevo criticato e se non ricordo male mandato a quel paese in un articolo nel quale Ancelotti aveva parlato della Roma e di Mourinho, presi delle spolliciate.
    Putroppo però avevo ragione su questo personaggio che in realtà non ha mai avuto la Roma nel cuore.

  17. Sti caxxi non c’è li metti?lo sai che perdita…..a presuntuoso hai sempre laccato per allenare grandi club, ti avrei voluto vedere allenare una squadra medio bassa….li si sarebbe visto il tuo valore.

  18. Non sentiremo certo la mancanza della sua faccia da Ciccio formaggio, comunque si potevano immaginare quale erano le sue predilezioni in fatto di tifo, in pratica sono quelle che gli hanno riempito le tasche…Ognuno nella vita fa le sue scelte, ma Ancelotti da oggi smetta di parlare della Roma e dei suoi nostalgici trascorsi,perché non gli appartengono più… Poi dire che per andare in vacanza Napoli e’ la più bella città del mondo,li stendiamo un velo pietoso…

  19. Hai più cuore giallorosso Mourinho per 💯 volte invece di questo ruffiano che si atteggiava come spasimante dei nostri colori per anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome