AS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto

36
2381

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nuovo appuntamento giornaliero all’interno del nostro portale dove verranno inserite tutte le news sotto forma di “brevissima” per restare sempre aggiornati minuto per minuto sulle notizie della AS Roma e non perdersi mai gli ultimi avvenimenti.

Queste tutte le ultimissime di sabato 26 marzo 2022:

Ore 20:00 – SVILAR FIRMA UN QUINQUENNALE CON LA ROMA – Manca ancora l’ufficialità per il trasferimento di Mile Svilar alla Roma, ma l’accordo, stando ad alcune indiscrezioni provenienti dal Belgio, sarebbe già concluso: il portiere infatti avrebbe già apposto la propria firma su un contratto che lo legherà al club di Trigoria per i prossimi 5 anni.

Ore 19:00 – MANCINI LASCIA IL RITIRO DELLA NAZIONALE – Gianluca Mancini lascia il ritiro della Nazionale: il difensore della Roma farà ritorno a Trigoria complice anche il problema alla pianta del piede destro accusato nel corso del match contro la Macedonia del Nord.

Ore 17:35 – DALL’INGHILTERRA: ROMA IN POLE PER MUSONDA – Stando alle indiscrezioni inglesi, la Roma sarebbe in pole position per accaparrarsi il trequartista belga Musonda, che si libererà a parametro zero dal Chelsea. Mourinho lo ritiene in grado di fare la differenza in un campionato come la Serie A. (footballinsider247.com)

Ore 16:40 – LA ROMA FEMMINILE SUPERA IL SASSUOLO 3 A 0 – Vittoria netta della Roma Femminile sul campo del Sassuolo: finisce 3 a 0 per le giallorosse grazie alle reti realizzate da Lazaro e Glionna (doppietta). La Juventus capolista ora è momentaneamente a due punti di distanza.

Ore 11:25 – CAPELLO: “SE ABRAHAM QUI FA IL FENOMENO…” – . “Se attaccanti ‘verticali’ come Osimhen, Lukaku, Abraham che nei loro campionati erano normali in Serie A diventano fenomeni, dobbiamo porci delle domande”. Lo ha detto Fabio Capello all’Ansa in merito alla crisi dei centravanti italiani.

Ore 9:10 – SOLO TRE CENTROCAMPISTI RESTERANNO A TRIGORIA – Della rosa attuale solo Bove, Pellegrini e Sergio Oliveira continueranno a far parte della Roma del futuro. Tutti gli altri hanno la valigia in mano. (La Repubblica)

Ore 8:10 – FELIX TITOLARFE CON IL GHANA – Dopo aver saltato la Coppa d’Africa, Felix è tornato immediatamente in Nazionale. Il Ghana l’ha convocato per la partita contro la Nigeria e l’attaccante della Roma è partito titolare alla prima apparizione. La sua partita, finita per 0-0, è durata 82 minuti.

Ore 7:30 – SHOMURODOV: “MAI DETTO DI VOLER ANDARE VIA”Shomurodov ha corretto parzialmente le sue parole rilasciate in patria: “Ho letto che, in base alla traduzione di una mia intervista, avrei fatto capire di essere pronto ad andare via se non dovessi giocare. Non ho mai dichiarato questo. Sono felice di far parte della Roma e voglio solo lavorare ogni giorno meglio per aiutare i miei compagni e il mister“.

(In aggiornamento…)

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteMihajlovic: “Campanelli di allarme dalle ultime analisi, la leucemia potrebbe tornare. Devo fermarmi per le cure”
Articolo successivoXeka-Sanches, Mourinho vuole i tesori del Lille

36 Commenti

    • Ma sicuramente, credo anche che, tra, fine campionato e il prossimo, avrà molto più spazio, ha qualità di tecnica e velocità, rapido negli inserimenti, lo sappiamo, credo che MOU lo ripresenta in grande spolvero, appunto in questo finale di stagione.

    • Messaggio a Capello, spiegalo a Mancini, si porta Joao Pedro e non Quagliarella… Penso che avrebbe fatto una doppietta il primo tempo… Comunque, caro Capello, gli steanieri nel campionato nostro ci sono sempre stati, non ti ricordi Batistuta? Ti confondi con gli oriundi, che non ci devono essere…

    • Più che altro quelli che s’erano tanto infervorati ieri, a commentare le parole di Shomurodov, ce saranno rimasti male…

  1. Certo, come quando scrivi una ca22ata e dai la colpa al T9.
    Guarda caso ‘sti ragazzi ogni volta che parlano in patria c’è qualcuno che travisa, distorce, traduce male…

  2. a capello Tammy farebbe il fenomeno ovunque, ormai sei obsoleto fattene una ragione,
    rimani in poltrona con la tisana ed un bel plaid che ti tiene al caldo

    • Esatto. Semmai mi chiederei perché altra gente nel nostro campionato diventa un fenomeno… Biondo, nanerottolo e con la faccia da ladro di autoradio.

  3. Cape abraham ha fatto 30 gol in premier in due stagioni non comparalo con oshimen che segna alle piccole corre storto fisico di un bambino e calcia il pallone come ibanez

  4. Sono 2 squadre diverse, no Roma e Napoli. Ma ho visto ieri Ghana vs Nigeria e si é visto di più Felix (all’ esordio in pratica, uscito con la barella in campo altrimenti faceva 90 minuti) che l’ossigenato del Napoli, visto solo in qualche tuffo e proteste arbitrali, ma praticamente annullato.

  5. La Nazionale fallisce miseramente col monomodulo dei pseudo santoni del tik tok senza interpreti, ci attacchiamo ad Abraham!

    E certo la Roma è quella con più italiani in squadra!
    Club come Udinese Genoa e mondezza varia devono supportare anche il calcio italiano, per non parlare delle strisciate.
    Pure Giroud ruota di scorta del Chelsea fa il fenomeno qua…
    Riforma : 3 slot italiani u21 per ogni squadra, per cominciare.

    Poi vedrete come cambiano le cose con 54 ragazzini italiani in serie A.

    Ma nn è manco giusto che per comprare un Lucca dal Pisa te sparano 60 mioni…

    • Non cambierebbe assolutamente nulla perché non è mai quello il problema…non è proteggendo gli italiani dalla concorrenza che li farai diventare più bravi…

      L’Italia, fortunatamente, è un paese che si è sviluppato e i bambini non passano più l’infanzia a giocare a pallone per strada o nei cortili, la base su cui operare la selezione dei migliori con gli anni si è drammaticamente ridotta e dunque si è drammaticamente ha ridotto il numero di calciatori forti o di campioni che puoi produrre…

      Io soluzioni non ne ho perché da una parte non abbiamo la cultura dello sport a scuola, come in molti paesi anglosassoni o in parte anche in Spagna, dall’altra non abbiamo una cultura dell’immigrazione dove pescare come fanno ad esempio paesi come Francia Olanda o Germania: se scorri la lista della nazionale tedesca vedrai che su 35 calciatori almeno una ventina hanno cognomi stranieri, polacchi, slavi, turchi, africani…

      Credo ci sia semplicemente da mettersi l’anima in pace…

    • Allora mi credete quando dico che nessun imprenditore del Golfo ha il coraggio di investire le sue economie inItalia? nel calcio soprattutto!?
      Prima queste erano le nostre risorse cinema sport e cibo, c hanno distrutto tutto, dalle serie tv ammerrigane, dai fastefudde, e mo pure il calcio nazionale sparira…quello che negli anni 90 era considerata lapremier league attuale,ognicampionevoleva venire danoi, e i vivai italiani straripavanodi giocatoi italiani anche nelle squadre di bassa classifica

      meglio non continuo che non entro nello specifico, ma trovo scandaloso che sotto l emilia romagna non c’è nessuna squadra che abbia lo stadio di proprieta, e il Napoli è l ultima squadra del sud Italia a partecipare a un campionato di seire A, sotto il nulla il zero totale…italia spaccata in 2 al collasso…

    • Lo “pseudo santone del tik tok”, come lo chiami tu, ha vinto un campionato europeo dopo oltre mezzo secolo ed è rimasto imbattuto per non ricordo quanto tempo. Mi ha fatto tornare a guardare le partite dell’Italia che non fossero esclusivamente le fasi finali delle competizioni più importanti. E in attacco ha sempre dovuto fare le nozze coi fichi secchi.
      Adesso è facile parlare. Ricordati sempre le mazzate che prendeva Mourinho dal Barcellona di Guardiola quando stava al Real e dal Liverpool di Benitez quando guidava il Chelsea.

  6. Capello mi sa che stavolta hai travisato il senso delle cose. Tammy è un fenomeno. Giocando con continuità avrebbe fatto i gol anche in un altro campionato o club.

  7. così, visto che non riuscivo a scrivere, mi sfogo un po’ di arretrati.
    complimenti alla lazietta, manco un minuto so durati, aiuculazie precox.
    partita che dimostra che si può giocare a calcio anche con questa rosa, poi perchè non succeda non sta a me spiegarlo, ma al mister. a me che Ibanez sia il terzo giocatore in rosa per minuti giocati, continua a terrorizzarmi.
    Pellegrini nun è bono, non contrasta, non sa batte le punizioni e gli angoli, non corre, sbraccia solo.
    capitolo Zaniolo: lasciate sta Zaniolo.
    vi ricordo, piano piano quasi sottovoce, che sarebbe l’anno in cui deve recuperare dal doppio crociato. e me pare, a naso, che il procuratore e qualcuno intorno a lui (la famiglia? gli amici?) de caciara ne stanno a fa abbastanza già loro. calciatore senza prezzo, punto. costo a bilancio: le commissioni al momento del rinnovo (e sarà per questo che Vigorelli fa tanta chiacchiera? perchè se la Roma ha iniziato una politica di commissioni bassissime agli agenti, lui con Zaniolo vuole fa il botto?). l’anno prossimo conpleta il recupero, fortunatamente senza mondiali (2 mesi a Trigoria da ottobre con Mou a provare schemi e cose, voglio 12 del vivaio in rosa l’anno prossimo, che a gennaio so 12 animali), e quello dopo si prende la 10, quano tornerete ad essere innamorati di quel fenomeno che è.
    Italia: ahahaha. quel che meritano federazione e lega. mo se metteranno a parlà de giovani, giocano il futuro canadese Aggiro e Ciruzzo, Raspadori, Scamacca, Pellegrini e Zaniolo l’esperienza internazionale la faranno anche loro verso i 40 anni, se non passano alle strisciate, se Chiellini deve recuperare la nazionale va benissimo, poi pija er gol in faccia, ma che non goca? e poi fatto sta che l’u23 ce l’hanno solo quelli, e la lega pro ogni anno vede tot fallimenti, calendari a mozzichi, ripescaggi, afflizioni. gli arbitri parono telecomandati. il var è stato ridicolizzato. tutto per la visione sempre miope dell’interesse di parte e mai la visione dell’insieme. catsi vostra, forza Roma!
    ps: mondiale da non vedere assolutamente a prescindere, per le note questioni dei lavoratori morti a centinaia nella costruzione degli stadi

  8. Dopo aver saltato la Coppa d’Africa, Felix è tornato immediatamente in Nazionale.

    Giusto le nazionali possono solo migliorare i calciatori e le loro quotazioni

  9. La rovina del calcio sono diventati i procuratori (?), i giocatori italiani sono poco umili e scarsi tecnicamente. Spero che Friedkin e Mourinho organizzino al meglio il settore giovanile mettendo tecnici che lavorino sui giocatori fisicamente, tecnicamente e per ruoli, trasmettendo i valori della nostra storia e l’amore per i nostri colori. Forza Roma Sempre

  10. A me, veramente, sembra che Abraham gia’ viene convocato nella sua nazionale e molto probabilmente fara’ presto “il fenomeno” anche li.
    Se proprio vogliamo fare un esempio probante, ce n’e’ uno che in carriera “fa il fenomeno” (specie a tirare rigori spesso procurati con simulazioni tipo quella vergognosa che ha tentato al derby…) solo ed esclusivamente in una certa squadra dell’agro burino, giocando DA CANI in qualunque altra situazione, ed e’ Ciruzzo “non-ho-niente-da-dimostratre-c’ho-la scarpa-d’oro” Ignobile.

  11. E’ una scoperta di Mourinho, che dire ….gli scoccia… forse voleva scoprirlo lui? Ohsimen e Tammy hanno fisico sanno andare in profondita’ e vedono la porta negli inserimenti sono bravi, sanno leggere le azioni in anticipo, poi hanno il colpo di testa…stesso Lukaku be’ in italia solo uno adesso si avvicina si chiama Scamacca ma non ha la predisposizione in nazionale ma ci si puo’ lavorare ecco il futuro mister se li deve studiare uno per uno tracciando un profilo di gioco che si adatta alle caratteristiche, Mancini ha provato ma ci puo’ stare di sbagliare dopo un Europeo vinto

    • Partitone! Ero allo stadio, i tifosi hanno cantato dall’inizio alla fine, vittoria Champions!! Eddaje!

  12. A Cape’… Una domanda me la faccio pure io ( e forse non sono il solo) : Ma perché te fanno ancora parla’?…. “

  13. Musonda?

    Un giocatore fermo da 4 anni con interventi su interventi chirurgici alle ginocchia. .

    Follia allo stato puro, mi tenevo pastore a questo punto.

  14. Per quel poco di competenza che ho, posso solo dire che CRISTANTE me lo terrei molto stretto. Che nn si abbia poi a rimpiangerlo ! Un “trait-d’union” ci vuole …

  15. E Capello l’ha sparata grossa, attaccanti del genere sono forti in tutti i campionati, non solo nel nostro, ma poi, le difese del nostro campionato non erano le più difficili da superare ? Ma gli altri campionati meno tattici, tipo la Liga spagnola, non sono quelli dove un capocannoniere della serie A italiana dovrebbe segnare il doppio ? Allora Capello avrebbe dovuto chiedersi come mai un certo ciruzzo Immobile di nome e di fatto in Spagna con il Siviglia ed in Germania con il Borussia Dortmund nun segnava manco dar fornaro e se lo sono dato via per disperazione.
    Ma poi Don Fabio, poteva pure chiedersi perché un altro sopravvalutato del Sassuolo, ovvero Raspadori all’ultimo, sul tiro-cross di Pellegrini è rimasto come una statua vicino al difensore macedone, dietro, all’altezza del dischetto del rigore invece di fare uno scatto, magari andarsi a fiondare in scivolata per attaccare il secondo palo, a prescindere se potesse o no arrivare a spingere in rete il pallone.
    Penso che Capello abbia visto la differenza con Abraham che al derby si è andato ad avventare sul pallone come un predatore famelico in mezza girata tirando anche forte da due passi per buttare con rabbia il pallone in rete e se al posto di Raspadori ci fosse stato pure il buon Shomurodov, l’uzbeko avrebbe provato con determinazione vedendo la palla attraversare l’area piccola a buttarsi verso il secondo palo.
    La differenza è anche questa, per non parlare della scarsa personalità di Berardi che con la maglia del Sassuolo leggera come una piuma, come tutte le maglie ed i palloni delle squadre provinciali, non avrebbe avuto paura di tirare forte a porta vuota, ma quando c’è in ballo un obiettivo più grosso di una salvezza ampiamente raggiunta, tale giocatore se l’è fatta sotto ed aveva paura di spedire il pallone fuori.
    Paura che invece con la maglia più pesantina ed il pallone pure, non ha avuto un certo Oliveira che oltretutto è meno attaccante di Berardi, basta vedere la cannonata sotto l’incrocio tirata contro il Vitesse e sempre precisio sotto l’incrocio in modo ragionatissimo contro l’Empoli, tanta personalita e senza paura, la differenza è questa, si vede il giocatore proveniente da una squadra blasonata, con esperienza internazionale, vincitore di qualche trofeo rispetto a quello di provincia.
    Se un giocatore viene da realtà provinciali, o ha davvero gli attributi per essere da grande squadra come l’esempio di Nainggollan oppure se ha qualche fondamentale può anche andare in una squadra importante ma solo come panchinaro ed a cifre basse, no quelle che chiedono club come Sassuolo, Atalanta, ecc….
    Ma questo uno che ha vinto quel che ha vinto e con così tanta esperienza come Capello dovrebbe saperlo bene, ma si diverte sempre a puntare il dito a ca22o di cane sulla Roma ovviamente, piuttosto fosse onesto e dicesse che Abraham è fortissimo e ci metto pure Oshimen piuttosto forte e dicesse che sono giocatori decisamente più forti di ciruzzo e del gallo Belotti e non è solo una questione di gol, ma fatti specie di tutto il resto, di tutto il lavoro per la squadra e no che la squadra deve giocare tutta per loro come nel caso del provinciale ciruzzo, se Abraham stesse al posto suo a fare il lampione lì sarebbe capocannoniere a mani basse con altro che 36 gol e scarpa d’oro, facciamo oltre 40 gol in campionato con tanto di record.

  16. Silvar Musonda, le squadre si costruiscono anche così con intuizioni scommesse, calciatori che prendi senza dissanguarti per il cartellino, alla fine mi sa che Pinto, sa il fatto suo ed è molto meno sprovveduto di quanto il devastante ambiente lo voglia far passare

  17. Vorrei dare questa news che viene dall’interno 17,vince per 6 al sulla Reggina under 17,tripletta di un certo.misitano e il 6 gol nientepopodimeno segnato da Totti Cristian ,entrato all’83 viene segnalato come un bel gol se son rose fioriranno dalle giovanili della As Roma bella regista domenica

  18. Vorrei dare questa news l’As Roma under 17 vince per 6 a 0 contro la reggina e consolida il suo primo posto occhio a questi ragazzi un certo.misitano segna una tripletta e all’83 entra Cristian Totti suggella con un bel gol alla fine il successo del team di mister Ciaralli
    Se son rose fioriranno dalle giovanili delle As Roma .
    Ottima notizia della vittoria delle nostra squadra femminile per 3 a 0 sul Sassuolo consolidando il 2 posto ,brave ragazze pur avendo fuori per motivi sanitari più di una nostra atleta

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome