Ballardini: “Noi motivati quanto la Roma. Domani sarà tutta un’altra storia rispetto alla partita di Coppa Italia”

12
816

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Alla vigilia della gara contro la Roma, il tecnico della Cremonese Davide Ballardini è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

Quali sono le condizioni della squadra?
“Fatta eccezione per Castagnetti (alle prese con una tonsillite, ndr) sono tutti disponibili, compreso Chiriches che si è allenato con la squadra negli ultimi due giorni. Dessers ha lavorato con il gruppo durante l’intera settimana. L’unico indisponibile, quindi, è Castagnetti”.

Il tridente visto nella seconda parte di gara a Torino può essere un’opzione anche nella gara con la Roma?
“Sì, per noi è fondamentale esaltare le caratteristiche dei nostri giocatori. A centrocampo nel secondo c’erano più delle mezzali che dei mediani, a Torino avevamo Pickel e Benassi, ma hanno corsa, intelligenza, sono bravi ad adattarsi. Quindi ogni opzione è possibile”.

La Roma è reduce dalla vittoria in Europa League, che partita si aspetta?
“La Roma è una squadra molto motivata che ha l’ambizione di arrivare in Champions League, ma anche noi abbiamo l’ambizione di competere con loro. A livello di motivazioni ne abbiamo quanto loro”.

In Coppa Italia siete riusciti a batterli, può essere uno svantaggio o un vantaggio?
“La partita di domani è tutta un’altra storia rispetto alla Coppa Italia. La Coppa è stata importante perché ha detto che la Cremonese se la gioca anche contro squadre forti e di grande spessore come Roma e Napoli, ma quello di domani è un altro capitolo. Ciò che è stato va dimenticato, è importante fare altrettanto bene domani”.

A differenza di altre esperienze è corretto di dire questa di Cremona è l’esperienza più difficile della sua carriera?
“In passato siamo arrivati anche ottavi, noni, o decimi in passato con altre squadre. Crediamo di saper fare bene il nostro mestiere. A Palermo siamo arrivati settimi, ottavi, a Genova noni o decimi, anche qui a Cremona ci sono le premesse per fare un gran buon lavoro. E quando dico premesse mi riferisco alla società, che è sana, forte e chiara; alle strutture sono di qualità e di livello, e la squadra se la può giocare.

Tsadjout si merita la riconferma dopo il gol a Torino?
“Tsadjout, come detto giustamente, ha fatto una bella partita a Torino, è un ragazzo serio che ha delle qualità. Merita tutta la nostra considerazione, gli abbiamo fatto tanti complimenti ma ora ha il dovere di continuare ad essere così in allenamento e in partita.

Nella partita di domani dove si svilupperà il gioco, visto che sono due squadre forti sugli esterni?
“La Roma è forte sugli esterni, ma anche con i difensori, i centrocampisti, Cristante e Matic, sono due grandi giocatori: per quanto riguarda la Roma è difficile trovare un punto debole. È una squadra davvero molto ben assemblata. Noi abbiamo le qualità per competere anche contro di loro. È chiaro che per farlo bisogna essere squadra, stare sempre molto corti, stretti, aiutarsi molto. Se limiti i grandi giocatori li metti in difficoltà. Se concedi loro spazio, sai che potranno esaltarsi. Dovremo ridurre lo spazio a loro in ogni zona del campo”.

Come si evitano gol come quello costato il 2-2 a Torino?
“Per evitare gol come quelli presi a Torino bisogna allenarsi, sbagliare meno, perché la Serie A ti castiga subito. Ci sta che si commetta qualche errore ma man mano che si ava avanti si deve sbagliare sempre meno. Noi i gol ce li guadagniamo, gli altri in certe situazioni non fanno così tanta fatica. Il secondo gol preso a Torino arriva dopo una serie di piccoli errori che gli avversari hanno sfruttato. Se vuoi stare in Serie A certi errori li puoi commettere, ma poi non li devi ripetere”.

Articolo precedenteCalciomercato Roma, Tiago Pinto accelera per Hjulmand: concorrenza di Juve e Atalanta
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Rifinitura completata, Mou con l’imbarazzo della scelta dal centrocampo in su

12 Commenti

  1. Ok messaggio ricevuto, un paio di auto bus da trenta posti ciascuno davanti alla porta, falli ed interruzioni del gioco…Ma dico io sei ultimo in classifica a 9 punti, con mezzo busto in Serie B,
    e giochi ancora a catenaccio…? Poi figuriamoci Ballardini darà il massimo, memore di qualche derby in panchina con i diversamente Romani…!!
    FRS..!!

  2. bla bla bla… bla bla bla… certo… blablabi blablaba …bleblebe… se ci davano il sacrosanto rigore su Pellegrini a fine primo tempo te ne andavi a casa carico di meraviglie….

  3. Vabbè, riassumendo pullman davanti alla porta (devono stare corti) e gioco da fabbri sui nostri (devono limitare i grandi giocatori). Nulla di nuovo, esattamente quello che mi aspettavo da loro.

  4. Balla è un volpone ed è anche onesto ha ammesso che si fecero una grande partita ma la fortuna ha girato x loro visto che i 2 goal ce li siamo fatti da soli.
    Poi nel 2 tempo nella confusione generale cha detto male….pronti e via… ci siamo fatti un autogoal grottesco
    sei fronte specchio scomodo si ma o la spazi di sinistro o tenti di spazzare sopra la traversa ma non se po gira la palla all’angolino era meglio che aprivi le gambe la facevi passare e magari l’avversario lo sorprendevi……Se anche domani come in Coppa ci vengono a prendere alti va bene ma noi abbiamo la qualità x uscire dal pressing della Cremonese….non è il Real,il Psg o il barca di Guardiola.

  5. Squadra da prendere con le molle. Si può prevedere facilmente catenaccio e gioco ruvido (con complicità di AIA e sala VAR spenta), ma dobbiamo ricordarci di non fare cappelle come il povero Kumbulla in Coppa (x carità no lui centrale!) e che hanno contropiedisti rapidi (ci schiererà contro Félix? Tenete Gini in panchina!)

  6. Mamma mia quante chiacchiere fa questo “se la puo giocare con tutti, anche con Roma e Napoli”…ma c’avete 9 punti in classifica, ma cosa vuoi giocarti?
    Semplicemente vai in campo a menare e fare i catenacci a tripla mandata e speri che l’arbitro dorma e l’avversario ti prenda sotto gamba perche’ cosi’ possiamo perdere anche contro gli allievi della Cerrettese.

  7. 2 fisso !!!
    Per Ballardini e la Cremonese stavolta non ci sarà scampo, la strada per la B ormai è bella tracciata comunque, alla Roma servono 3 punti come il pane per la zona Champions, perché siamo lì, con 3 punti prendiamo il 2° posto a pari merito con le strisciate milanare, perché allunghiamo a 6 punti il vantaggio sugli strisciati del carbonaro, perché quei ricottari sbiaditi stanno lì a rompere le balls ed hanno vinto 1-0 a 10 minuti dalla fine e quindi dobbiamo tenerli dietro a bada, perché la prossima partita dopo la Cremonese è contro la rubbe.
    Quindi vietato sbagliare e la Roma vincerà andando in campo col dente avvelenato ed atteggiamento famelico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome