BARONI: “La Roma può farci gol anche nel sottopassaggio. Il mio Lecce ora è più consapevole e determinato”

18
850

NOTIZIE AS ROMA – Alla vigilia di Lecce-Roma, il tecnico Marco Baroni ha presentato la sfida di domani nella consueta conferenza stampa pre partita. Ecco le sue parole:

Mister, qualche dubbio di formazione in vista di domani?
“Sicuramente daremo continuità, i ragazzi sono andati dentro molto bene: questo è davvero rassicurante. Ho un paio di dubbi, valuterò”

Quali sono i punti di forza della Roma?
“La Roma può farci gol anche nel sottopassaggio (ride, ndr). Pensiamo alla nostra prestazione: giochiamo contro una squadra che ha valori assoluti, corsa e qualità. Ma è il bello di queste partite: vogliamo ben figurare. Serve una gara perfetta e non è detto che basti: è importante la nostra testa”

Quali sono le condizioni di Blin?
“E’ uno dei miei due dubbi: farò delle valutazioni. Noi abbiamo delle regole: chi va forte, gioca. Ne parlerò con lui e con il suo eventuale sostituto. Vediamo”

Mister, dopo tre gare importanti in chiave salvezza, quale sarà la differenza?
“Questo è un campionato che non ti permette di guardare l’avversario. E’ importante ora, non è importante domani: non vedo oltre, sarebbero soltanto distrazioni che in questo momento non servono. Confido nel nostro pubblico: sta a noi emozionarlo. Davanti a questi avversari devi andare forte”

Mister, è anche la sfida delle palle inattive: Baschirotto da un lato, Smalling dall’altro.
“Baschirotto ha sfruttato un’ottima traiettoria sabato scorso. Ma questo mi fa piacere: più hai possibilità di verificare che quanto si prova in allenamento funziona, più fa piacere”

La sua valutazione su Strefezza, il capocannoniere del gruppo?
“Sono davvero contento per Gabriel: il suo gol a Cremona è stato frutto della sua quasi facilità nel calciare verso la porta. I numeri ci fanno piacere, ma preferisco guardarli nell’insieme: è in fiducia, in A sta riconfermando quanto fatto già in B”

Un giudizio sul cammino del Lecce in questa Serie A?
“E’ un campionato talmente difficile che ogni gara nasconde insidie particolari: la squadra deve stare serena, ma anche un po’ arrabbiata. Perché bisogna sentirlo il dolore della sconfitta, fa parte del nostro percorso. A Cremona abbiamo disputato una grande prova, ma ero sereno e tranquillo perché anche contro Verona e Salernitana avevamo fatto bene. Non abbiamo fatto ancora nulla però”

Mister, qual è la situazione legata agli esterni bassi?
“Non voglio creare competizione, sta a loro dare il massimo come stanno già facendo. Cassandro è un ragazzo giovane e non vedo l’ora di farlo debuttare”

Com’è cambiato il suo Lecce dal match d’andata contro la Roma?
“In questi quattro mesi sicuramente abbiamo trovato, e stiamo ancora trovando, consapevolezza e determinazione. Importante anche la fluidità di gioco per una squadra costruita quasi ex-novo: noi non possiamo sbagliare la partita altrimenti ti tritano. Se lasciamo giocare gente come Abraham o Dybala, o tanti altri, si farebbe troppo in salita”

Il suo pensiero su Gonzalez?
“Ragazzo giovane, ma viene comunque da un campionato Primavera. Deve stare sereno e leggero: poi ci pensiamo noi ad appesantirlo di lavoro in settimana. Quando hai i riflettori addosso, provo ad allentare la situazione: lui, ma anche altri giovani, devono scendere in campo tranquilli”

Articolo precedenteChampions League Femminile: sarà Roma-Barcellona nei quarti
Articolo successivoLa Roma Primavera torna a vincere: Keramitsis e Pisilli ribaltano il Cesena

18 Commenti

  1. Se ci facessero battere i calci d’angolo nel sottopassaggio direi che la previsione si trasformerebbe in ragionevole certezza. 🙂 🙂 🙂
    p.s.: se non fosse chiaro, è un complimento alla Maggica per quello che rappresenta uno dei suoi punti forza.
    FORZA ROMA!

    • Qualità da non sottovalutare, per davvero

      Ricordo i tempi di Garcia, ma pure col Pelatone se non ricordo male, quando una delle grandi critiche era il fatto che da angolo si segnava col contagocce nonostante i battitori (Pjanic fra tutti, non ricordo se li batteva pure Checco) avessero i piedi più che educati per mettere ottime palle in area.

      Ok, avere tanti giocatori alti aiuta, ma non è tutto. Non mi pare che Nzonzi (quasi 2 metri) abbia segnato una caterva di goal di testa…

      Facciamo ancora troppi pochi goal su azione, ma il calcio piazzato resta un’arma importante che bisogna saper sfruttare, e saperla sfruttare è innegabilmente un merito. Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

  2. Squadra che gioca bene a calcio, cosa che evidentemente si può fare anche con i Baschirotto e Strefezza.
    Non hanno sfigurato contro nessuna big, non stanno lì ad aspettarti, ma ti aggrediscono loro per primi, soprattutto in casa.
    L’ideale contro tutte queste squadre qui è non fargli prendere coraggio e confidenza, ma stabilire subito le gerarchie, un po’ come è successo con l’Empoli, tagliandogli subito l’entusiasmo da sotto i piedi.
    Non sarà sicuramente una passeggiata, ma questo mini ciclo fino al match coi gobbi dobbiamo sfruttarlo al massimo.

    • il fatto che sia una squadra propositiva (in teoria) gioca a nostro favore visto che il meglio lo diamo nello sfruttare gli errori dell’avversario e non facendo la partita.

      il divario tecnico è a nostro favore, se i nostri eroi si presentano incaxxati e concentrati ce la possono fare.

      in caso contrario sarebbe un’occasione ottima buttata.

      speriamo e tifiamo

      ❤️🧡💛👊🧐

    • Tutto subito non ci avevo pensato e non capivo, poi ho ricordato dell’86.
      Non ero ancora nato quindi non posso provare rancore per dei ricordi che non ho, anzi, visti i loro colori sociali mi stavano quasi simpatici… Ora che ci penso non so più se mi vanno così a genio, eheh

  3. La Roma ha problemi proprio a far gol. Mister, cerca di non prenderci troppo per il culo. Qua si firma per un bel 0 a 1 segnato proprio nel sottopassaggio!!! Io mi accontento di un rigore fischiato nel sottopassaggio. 0 -1 e tutti a casa. Forza Roma!!!!

  4. Ehh.. te ne intendi di palle inattive e nello specifico di calci d’angolo, vero Baroni..??
    Tengo ancora memoria di come calciasti quella palla in corner e le nefaste conseguenze..!!!
    💪🧡♥️

  5. Queste sono le partite da non sbagliare. Tre punti…come vengano, vengano.

  6. Baroni ottimo allenatore e Lecce buona squadra .. hanno anche ottenuto contro le grandi degli ottimi risultati per una neopromossa .. sara’ gara ancora piu’ difficile per le attese prodezze di Aureliano e Guida ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome