Belotti, Cairo: “Gli avevamo fatto un’offerta migliore della Roma, ma…”

11
922

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nel post partita della vittoria contro il Lecce, superato 1-0 dal Torino, il presidente granata, Urbano Cairo, ha parlato anche dell’addio di Andrea Belotti.

Il patron ha commentato la scelta del Gallo, capitano e idolo dei granata, di rifiutare il rinnovo offerto per andare alla Roma:

“Che effetto mi fa vederlo in giallorosso? Ho visto la partita pochi minuti, ma l’ho visto molto motivato. Dopo sette anni ci sta che uno cambi squadra.

Gli abbiamo fatto un’offerta migliore della Roma, ma voleva cambiare aria. Gli faccio un grande in bocca al lupo”.

Articolo precedenteCiro Immobile condannato per evasione fiscale, nei guai per il doppio ruolo di Moggi jr
Articolo successivoEuropa League, LUDOGORETS-ROMA: arbitra Pawson

11 Commenti

  1. Si ma mica dice che voleva cambiare aria giocare una coppa allenarsi a Trigoria con Mou avere un pubblico di Roma che ti chiama e ti fa’ sentire importante non sono solo i soldi…. Avere il sole di Roma mica la tetra e triste Torino, e poi come ha detto Belotti un progetto serio Cairo persona che tira a campare se tenesse la sua Gazzetta dello spott, visto Bremer a chi l’ ha dato ? Che personaggio lo vedo un po’ Preziosi e un po’ Viperetta con la laurea

    • Lo voglio vedere contro Mappe’.. Neymar e Messi..a Bremer…😂😂😂

  2. A prescindere da queste chiacchiere che lasciano il tempo che trovano,voglio segnalare con il mio solito anticipo rispetto a tutti,che il Torino ha un bel giocatore da seguire con attenzione,ed è Vlasic.

    • I misteri del mercato.
      Giocatore che mi aveva impressionato in passato per la facilità di calcio e il controllo di palla sopraffino.
      Era in orbita Milan la scorsa estate poi andò in Premier pagato 26 ml di euro + 8 bonus.
      Al West Ham ha giocato poco e dopo 12 mesi l’hanno ceduto al Toro in prestito con diritto a 15 ml.
      Gran colpo di Vagnati.

  3. Il Gallo ha chiaramente spiegato che non cercava un contratto ma un progetto importante in un club di livello superiore, è comunque sempre rimasto affascinato dalla Roma e dal suo ambiente, dall’inno, dalla Curva Sud quando ci affrontava da avversario ed ha fatto così la sua scelta.
    Se gli fosse interessato solo il lato economico ed il contratto in se e per se senza considerare altro, sarebbe rimasto al Torino.
    Poi, “braccino” Urbano lascia il tempo che trova nel senso che, si può capire possa fare un’offerta economica nello specifico allettante ma non basta, dovrebbe presentare un progetto più serio, più orgoglioso invece di lottare sempre per il nulla oppure addirittura per non retrocedere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome