Belotti manda Abraham in panchina

62
2057

AS ROMA NEWS Il Gallo ha cantato. E ora si prepara a sorpassare Tammy Abraham al centro dell’attacco della Roma.

Il centravanti ex Torino ha recuperato la forma migliore e ha cominciato a segnare, quello che Mou chiedeva ai suoi attaccanti. Se le quotazioni di Belotti sono in piena ascesa, quelle dell’inglese sono in caduta libera.

Abraham è apparso ancora una volta pesantemente involuto rispetto al giocatore impattante e decisivo visto l’anno scorso. Contro la Sampdoria, col rientro di Zaniolo, difficilmente Mou deciderà di schierare Pellegrini a centrocampo e il 22 dietro le due punte.

Più probabile che Nicolò affianchi uno tra Belotti (favoritissimo) e Abraham, con Pellegrini nel ruolo naturale di trequartista, pronto ad aiutare la mediana probabilmente formata da Cristante e Matic: il serbo ha recuperato dalla botta alla caviglia e Camara partirà ancora una volta dalla panchina, ma avrà più spazio dopo la bella prova di Siviglia.

Fonti: Il Messaggero / Il Tempo / Corriere della Sera / Corriere dello Sport

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Karsdorp e Zaniolo tornano in gruppo
Articolo successivoPedro, parla Lotito: “E’ un campione, non capisco come abbia fatto la Roma a scaricarlo…”

62 Commenti

    • Rudy permettimi una battuta… De palle, e palloni, fori ne hanno già tirate abbastanza… Io spero che cominciano a tiralle dentro tutte ste palle a partita… Un saluto… Daje Roma Daje

    • Mi aggancio al commento di Vale.

      Le sostituzioni sono di tre tipi:
      – di necessità, imposte da infortuni o espulsioni
      – tattiche, effettuate per modificare in corso di gara l’assetto della squadra, in relazione all’andamento della partita
      – programmate, anche dette staffette, utili (soprattutto nei ruoli più dispendiosi) per amministrare la tenuta atletica dei giocatori o per mantenere degli equilibri di spogliatoio.

      Ecco, quest’ultima categoria al Mou proprio non interessa. Almeno, così mi è sembrato finora.

    • Comunque stiamo parlando di anticipazioni giornalistiche a 2/3 giorni dalla gara.
      Ci saranno pure i “topini”, ma forse lo stesso Mou sta ancora valutando.
      Lasciamolo lavorare…

    • ancora una prova che è senza palle, appena ha visto il gallo risollevarsi è sparito del tutto.. odia la competitività, che schifezza, ci ha visto bene il chelsea

    • Più che Tammy, non vedo perché Pellegrini debba sempre giocare. il rendimento è tornato a essere quello di due anni fa ed è lontano un miglio dal Pelle che abbiamo visto lo scorso anno. senza cattiveria, non stoppa la palla, non è rapido con il pensiero. ma che succede?
      Câlamara e Matic dietro cristante, Tammy e il gallo davanti. Zaniolo e Zalew sulle fasce.
      All occorrenza abbiamo in panca Pelle, Spina, Elsa.
      Dajecaxo!

    • Follia mettere stress sulle spalle di Abraham creando un dualismo con Belotti, del quale conosciamo lo spirito di abnegazione ma anche la mediocrità. Tammy confronto al Gallo è un marziano. Non scherziamo. Faccio un pronostico: domani Mou mette titolare Tammy.

    • purtroppo e dico purtroppo farà giocare Abraham che è veramente una garanzia a Nun cojece mai…questo giocatore qua Nun vale quello che si pensa è uno normale come ce ne sono tanti .nn fa la differenza sbraida quando sbaglia( sempre) è inconcludente se si tratta di fare un dribbling (nn li sa fare) se colpisce di testa la consegna all’avversario…diteme voi se questo è un calciatore super…aoh…so 12 partite ecchechezze…

  1. Nessuno sta nella testa del coach.. Tuttavia rischiare ancora matic ottimo giocatore ma che le sta giocando tutte mi farebbe capire che Mou si intestardisce nelle sue scelte e se non dimostra che ha ragione lui non è contento…Cristante è pure affaticato e Bove sceso in campo a partita già finita a Siviglia dovrebbe avere più minutaggio, Camara titolare non gli da garanzie ma ha un buon passo e può rovesciare la partita e dare brio..speriamo sia arrivato il momento di qualche magia di zaniolo .. Mi fido di Mou ma voglio i tre punti come tutti qui dentro… Forza Roma.

    • Secondo me invece ci stanno tanti che preferiscono perdere… così poi possono criticare allenatore, giocatori e proprietà come meglio credono

  2. Due grandi bomber nulla da dire … tammy è un ragazzo molto emotivo non so se una panchina ora lo butti a terra psicologicamente per fortuna c’è mou che su queste cose è il numero uno … secondo me chi giocherà dei due segnerà perché sono attaccanti di livello… belotti a zero come vice abraham con rinnovo automatico per altri due anni alla 20esima presenza è qualcosa di clamoroso messo su da Pinto … dybala matic e belotti a zero è qualcosa di clamoroso e anche il prezzo di celik con i prezzi che girano ora è comunque un’ottima operazione … aldilà di come andrà la stagione i friedkin sanno scegliere bene sia sul fronte mercato che in panchina non me lo aspettavo prendere pinto è conoscenza calcistica

  3. Mou è l’allenatore che ci ha portato la Conference league e la riconquista della qualificazione in Europa League che avevamo perso con Fonseca.
    Detto questo speriamo che si renderà conto che a gennaio i ritorni di Dybala e Gini non potranno fare i miracoli e se non aggiusta qualcosa ora sia la coppa sia il campionato saranno belli che andati.
    Inutile usare sempre gli ingredienti sbagliati perché il risultato sarà, necessariamente, sempre negativo.
    Così si svalutano i “vecchi” e si deprimo o i “nuovi”. Vince chi osa..

    • Finora gli “… ingredienti sbagliati…” c’hanno portato 19 punti e siamo a 4 punti dalla prima: se la partita con l’Udinese l’hai persa meritatamente, con l’Atalanta meritavamo, minimo, il pari e se avessimo vinto, com’era giusto, saremmo a 22 punti… non male con “…gli ingredienti sbagliati..”.

    • Ginko se con l’Atalanta potevamo vincere…con l’Inter avremmo potuto perdere (e a Torino con la Juve Locatelli aveva segnato il 2-0). Diciamo salomonicamente che i punti che abbiamo sono corretti

  4. Io credo che rivedere Matic Cristante dall’inizio debba essere inteso come un segnale molto preoccupante.
    Non so quali altre prove siano necessarie per capire che i due insieme sono altamente nocivi a questa squadra.
    Non resta che la professione di fede da parte anche mia…

  5. Secondo me il prossimo anno,nessuno dei due fara’ al caso nostro,sia Belotti che Abraham sono due buoni attaccanti ma per lottare a alti livelli c’e bisogno di altro….intanto vediamo quello che combinera Solbakken a Gennaio,e poi penso con rammarico che forse potevamo prendere Raspadori o Simeone che abbiamo lasciato entrambi al Napoli

    • Non avresti scritto quello che hai scritto ad inizio campionato…..e non dire che sapevi che Simeone e Raspadori avrebbero fatto, per ora, così bene. Tieni presente che la Roma non è mai riuscita a giocare con la formazione pensata da Mourinho e che fin’ora, causa infortuni, solo il Milan e la juve hanno patito gli stessi nostri “dolori”…..il campionato è lungo, per ora bisogna rimanere attaccati al treno delle prime almeno fino alla sosta poi, alla ripresa, vediamo come stiamo messi con i rientri ed allora potremo giudicare la vera Roma.

    • Raspadori e Simeone ? Che meraviglia sti commenti de quelli che sanno sempre tutto, a Cozzà i conti se fanno in ascensore no quando stati ancora al tovalo da gioco. L’anno scorso sei sceso a piedi dopo tutte le caxxate che hai sparato durante l’anno.

  6. Buongiorno a tutti , chi segna segna basta che lo fa qualcuno perché questa sterilità inizia ad essere un problema dal momento che, a differenza dello scorso anno, si prende gol ad ogni partita.E sarebbe importante segnare subito perché la Samp, alla prima in casa con Stankovic, sarà infervorata d entusiasmo che noi dovremo spegnere il prima possibile. Agli amici del sito che invocano Bove o Camara dall inizio dico di stare sereni, giocheranno cristante e matic o al massimo pellegrini con uno dei due (Cristante). Mou considera bove e Camara due simpatici diversivi da inserire a partita in corso. Felice di essere smentito. Forza Roma.

  7. Abraham in panca ora in premier a gennaio , con i soldi ci compriamo un ottimo centrocampista /regista e con il ritorno di Giny e Solbaken si arriva tra le prime 4.

  8. Tammy: penso che un pò di sana panchina (entrando magari a partita in corso ) lo aiuterebbe a resettare per tornare pronto a Gennaio …

    E’ uno che SE servito bene e SE a posto con la testa, con il morale e tutto quello che serve ti può fare i gol di cui abbiamo bisogno… e se tra lui e il Gallo la buttano dentro almeno una volta a partita allora non ci è precluso nulla.

    Daje

  9. Faccio una domanda a tutti:
    Mourinho e’ noto per il suo NON gioco, tranne il Porto non ricordo le sue squadre che abbiano fatto calcio champagnee sappiamo quanto abbia vinto in carriera e non solo con il Porto.

    Vi chiedo, con i calciatori che ha se le alternative fossero migliori dei titolari pensate che Mourinho non li faccia giocare ?
    Oppure pensate che e’ il tipo di marito che per non dare soddisfazione alla moglie se lo taglia?

    Il culo e’ il suo ed e’ lui che lo mette in palio.
    La dimostrazione che se ha un calciatore valido lo impiega e sono Zalewsky prima e Belotti ora.

    Ergo, se Bove Camara Shamurodov, El Shaarawi o chiunque altro per non fare torti anessuno, se danno garanzia e continuita’ a Mourinho
    (che li ha tutti i santi giorni sotto gli occhi sapra’ distinguere un mulo da un cavallo o no ! )
    sono certo che giocherebbero loro al posto di Matic Cristante Spinazzola Habraham.

    Personalmente ho fiducia in Mourinho e sapra’ fare di necessita’ virtu’, a noi servono i punti il bel gioco lo lascio agli altri, la prova sta che contro l’Atalanta si e’ vista una sola squadra in campo ma poi i punti non sono arrivati.
    Fino ad oggi la peggior partita della Roma a mii avviso e’ stata contro l’Udinese, siamo stati acciaccati dal loro atletismo fisico e tattico.

    Anche a me piace il bel gioco ma poi e’ con la classifica che fai i conti, quindi se giochi male con il Lecce pero’ fai 3 punti sono quelli che contano e basta.
    💛FORZA ROMA A TUTTI❤

    • il ragionamento e’ possibile farlo se mettiamo a confronto le carriere degli allenatori, ci sara’ un motivo perche’ Mourinho si e’ seduto su certe panchine prima di arrivare alla Roma, eppure mi pare che poi allenatori Italiani che hanno avuto questo privilegio si chiamano, Ancelotti, Trapattoni, Conte.
      Il Sig. Spalleti ha ancora tempo per dimostrare cio’ che hanno fatto i sopra citati allenatori.
      Vedi caro amico Cozzaro Nero anche Sarri ha goduto di tale privilegio ed ha vinto sia alla juve che al Chelsea ma poi si ritrova ad allenare una squadra di scappati di casa che a detta del suo presidente panzone hanno un progetto.

      Caro mio, se abbiamo la pazienza con Friedkin cge a scelto Mourinho la possibilita’ di toglierci soddisfazione l’avremo .
      Ripeto giochi male o giochi bene e’ la classifica quello che conta, poi se vuoi il bel gioco c’e’ sempre Sarri o Spalletti, uno lo abbiamo avuto ma piu’ della coppa Italia non e’ stato possibile vincere.
      Pero’ a memoria ricordo che anche Ranieri o Di Francesco che non hanno certamente fatto brillare la Roma di bel gioco hanno sfiorato imprese memorabili che solo alcune sviste arbitrali colossali gli hanno negato la gioia della vittiria.
      A mio parere e meglio essere BRUTTI SPORCHE E CATTIVI, che POVERI MA BELLI.

      Un caro saluto Cozzaro Nero
      💛SEMPRE FORZA ROMA❤

    • La differenza la fanno gli attaccanti. Il Napoli lo scorso anno vinceva sempre fino a che non gli si è rotto oshimen e di colpo Spalletti è diventato un brocco. Italiano dava spettacolo fino a che gli segnava vlahovic ora che gli tocca jovic che non segna mai anche lui è finito tra le pippe. Spalletti quest’anno ha trovato kvara e raspadori e Simeone e credo che difficilmente calerà perché uno che gli segna lo troverà sempre. Anche a noi la differenza è negli attaccanti che segnano il 10%delle occasioni create

    • a me sembra che per giocare bene e fare i punti non sempre ci vogliono Dybala e Mou. sopra di noi ci stanno tre squadre che giocano meglio e hanno più punti senza Dybala e Mou: Udinese, Atalanta e Napoli. lasciamo perdere il Milan. Il bel gioco e i punti sono possibili non è una antitesi come vuoi fare sembrare. Sono scelte! La Roma ha scelto Mou e quello che ne consegue, però esiste un mondo intero anche senza Mou!

  10. se un cambiare allenatore può trasformare il Doria in una squadra più difficile di quanto sia stata ad oggi, con circa 48 h di tempo, non saprei. Certo dal loro punto di vista se non iniziano a fare qualche punto si trovano in B già prima di Natale…

  11. …però gli auguro di cominciare a far meglio alla prossima. Per quanto riguarda noi, pochi come me (almeno dai commenti che leggo) apprezzano questo centrocampo e CRISTANTE in particolare. Ma col BETIS l’ho visto sbagliare più delle gare precedenti. Non da solo, sia chiaro, ma davvero troppi palloni persi o smistati male, anche a corto raggio.
    Temo che sia il momento di farlo respirare, non ha saltato UNA partita, e quasi sempre ha giocato fino al 95esimo.

  12. ABRAHAM invece, col Betis, mi ha tirato fuori di tutto. Spiacente per lui, ma ci hanno rimandato il fratello gemello quest’estate dalle vacanze?
    si dice spesso che un attaccante deve solo sbloccarsi se non prende la porta per periodi anche lunghi. Vero, succede spesso a memoria.
    Ma il ragazzo inglese non solo non prende la porta, ma praticamente non controlla un pallone, non lo stoppa, non lo tiene, non lo smista… ogni palla buttata verso di lui è persa. al massimo a volte la spizza di testa.
    Questo non é solo sbagliare le conclusioni, è stato giocare in 10. Del resto 3 reti le ha fatte, non é che non l’ha presa mai. Per me avrebbe dovuto sbloccarsi da tempo.
    Detto questo, non credo che BELOTTI vs il Doria lo metta fuori, ma giocherà lui.
    Speriamo che si svegli.

  13. Dall’esterno quella di Mourinho sembra testardaggine,ma non credo sia masochista. Camara ha fatto una buona impressione perché ha caratteristiche che gli altri non hanno,ha coraggio e si spinge avanti,non è, però,quel recupera palloni che servirebbe e,forse,non è ancora in forma perfetta per i 90 minuti. Nonostante la buona impressione non dimentico le sue gravi responsabilità sul gol preso alla sua prima apparizione ed anche a Siviglia ha commesso leggerezze. Non credo sia un giocatore per cui impegnate le quasi nulle risorse economiche per il mercato

  14. Io nemmeno pretendo di vedere Camara e Bove in campo dall’inizio. Do per scontato che non li considera pronti per tale evenienza e me ne faccio una ragione, anche perché non potrei fare altrimenti.
    Ma contro la Samp non è neanche possibile provare a ricalcare lo schieramento visto a inizio stagione, cioè quello che pensavamo troppo sbilanciato ma che alla fine, tutto sommato, si è dimostrato anche efficace per il poco che si è potuto vedere?
    Perché non provare a rimettere Pellegrini e Zaniolo in posizione più o meno di mezze ali con Cristante o Matic? E magari una coppia davanti Belotti ElSharawy che ti darebbe sufficienti garanzie anche in fase di non possesso?
    Zaniolo partendo qualche metro dietro fece molto meglio rispetto a quando è partito da punta. Le sue prestazioni furono tutte da sette in pagella, macchiate solo da qualche occasione mancata che avrebbe dovuto sfruttare meglio.
    Riportato davanti, sembra essere tornato improvvisamente quello dell’anno scorso.
    E lo stesso Pellegrini si trovò a suo agio avendo intorno a lui più compagni per scambiarsi il pallone.
    Senza Dybala non si può fare? Ovvio che si perde tanto davanti, ma probabilmente ElSharawy ti garantisce invece più equilibrio.
    E dai su, uno scatto di fantasia, che diamine…

    • Sto con te.Credo però che di Zaniolo dovremmo definire una volta per tutte che ruolo debba ricoprire. Io personalmente credo che fra tutti i giocatori del passato che ho visto assomigli parzialmente a Boniek,senza avere i suoi piedi e la sua visione di gioco.Ha comunque bisogno di molto campo davanti per sfogare la sua progressione, e in questo il posizionamento sull’out esterno
      può facilitarlo.Pero’ poi leggo che lo stesso Boniek ne consiglia l’impiego come centravanti, e allora penso che di calcio non capisco una mazza.Una volta pensavo che Villar,quando era in grande spolvero, assomigliasse a Pizarro, mentre Pizarro lo avvicinava a Kaka’(?).

    • Sì, ammettiamo pure che forse di calcio non capiamo una mazza a certi livelli. Va bene.
      Però possiamo analizzare il passato. Zaniolo fa tutta la trafila nelle giovanili da mezzala e nella Roma diventa un esterno d’attacco.
      Nel 433 di Di Francesco fa benissimo anche lì; nel 4231 iniziale di Fonseca purtroppo l’abbiamo visto pochissimo per dare un giudizio.
      Poi l’abbiamo visto al rientro schierato come seconda punta da Mou: non benissimo, malgrado alcuni picchi, ma c’era da considerare il rientro dopo la lunga inattività.
      Quest’anno, dopo l’arrivo di Dybala, devo dire che Mourinho mi sorprende positivamente, schierando nel finale di preseason e nelle prime due di campionato un 3421 in cui in teoria Pellegrini stava in mediana accanto a Cristante e Zaniolo dietro Abraham e Dybala.
      In campo però mi è sembrato qualcosa di più simile a un 352, con Zaniolo e Pellegrini ai lati di Cristante, e Abraham e Dybala che a turno arretravano per favorire gli inserimenti delle due mezze ali di fatto.
      Ho visto anche un buon calcio, con frequenti scambi corti tra i quattro che erano sempre molto vicini. Ho rivisto le vecchie, care, brucianti accelerazioni di Zaniolo che, partendo qualche metro più dietro, ha il vantaggio di non imbattersi subito in un marcatore puro.
      Sembrava una buona Roma, anche equilibrata, malgrado gli avversari incontrati non fossero di grande livello.
      Perché non provare a riproporre quel modello che sembrava funzionare?

    • Abraham anche lo scorso anno iniziò la sua stagione dopo 11* giornata…
      Tornerà come lo scorso anno e magari anche più forte..🤷
      Dajeee …!!!
      💪🧡❤️

  15. prima di esprimere giudizi definitivi aspetterei roma napoli
    lì vedremo a carte scoperte chi ha operato concretamente sul mercato e chi no….
    abraham è un mistero che solo Freud potrebbe dirimere……..

    • Beh.. Però ci sarà una grande differenza..

      Quando ci sarà Roma – Napoli.. A noi mancheranno i giocatori più importanti presi questa estate.. Dybala e Wijnaldum.. E non ti mancheranno solo loro.. Perché ci sarà anche l’assenza di Celik..

      Di conseguenza.. Come si fa a valutare il mercato se loro hanno tutti e a noi mancano i pezzi forti?

      Per valutare veramente il mercato della Roma.. Se tutto va bene, bisognerà aspettare dopo il mondiale..

      Forza Roma

  16. p s.
    Se avete letto o ascoltato le dichiarazioni testuali di Mourinho le risposte su alcuni calciatori le avete ed e’ ridondabte riaffermarle, Habraham, Camara, Shamurodov.
    Poi ci sono attenzioni interessanti su Kumbulla, Bove, Zaniolo, tre giovani di belle speranze che stanno lavorando per mettere sempre piu’ in difficolta’ l’allenatore.
    Le certezze non le ha nessuno in quanto un’infortunio o scadimento di forma pregiudicano ogni aspettativa.
    Ad oggi le certezze di Mourinho si chiamano:
    Rui Patricio, Mancini, Smalling, Ibanez, Zalewsky, Spinazzola, Cristante, Matic, Pellegrini, Belotti, Zaniolo.

    Poi se dimosreranno carattere e personalita’ e sono certo che ne abbiano da vendere ci sara’ spazio anche per Kumbulla e Bove, anzi a mio avviso vedo Bove in grande cescita e sara’ lui ad emergere per primo.

    Gli infortunati di breve o lungo corso come Winaldum, Dybala, Karsdorp, Celick, dovremo avere pazienza ed aspettare il loro rientro che avverra’ gradualmente sulla base e sul tempo delle loro assenze e nin credo che Mourinho voglia riperderli per la volata lunga di campionato.

    Per Abraham cosi come si e’ gia’ espresso Mourinho la concorrenza la soffre e non poco e li lo staff tecnico dovra’ fare un grande lavoro sulla testa di Tammy.
    Mentre Camara sta pagabdo troppo l’inserimento in un gruppo che gioca insieme da tempo e la sua anarchia di gioco non si sposa con l’idea di calcio di Mourinho.

    A mio parere possono rendersi ancora utili
    El Shaarawi e Shamurodov ma non rientrano bell’idea di calcio che vuole Mourinho, poi El Shaarawi spesso e’ infortunato pur essendo un valido calciatore ed e’ in scadenza contrattuale il che non depone a suo favore.
    Shamurodov e’ stato invitato a trovarsi un’altra squadra ma l’ostacolo piu’ grosso oltre al costo del suo cartellino e’ anche l’ingaggio, se pero’ non vuole diventare un’ex calciatore penso che a gennaio cambiera’ aria e questo penso che sara’ possibile anche per El Shaarawi.

    • Il problema e’ un poco piu’ complicato
      Con le 5 sostituzioni il calcio e’ profondamente cambiato. E’ un’altro calcio
      Cominci con una squadra e finisci con un’altra
      Poi altro fattore da considerare e il forte squilibrio degli organici che divide le squadre del campionato in due tronconi. Che permette di dare spazio ad alcune seconde scelte per far respirare le prime e uniformare il minutaggio
      Altro fattore l’alto numero di infortuni dovuti ad un numero sempre piu’ alto di partite

      Questo comporta che una delle caratteristiche principali di un allenatore ad alti livelli ai giorni nostri sia la capacita’ di gestire 22-25 giocatori mantenendone intatto in tutti il ritmo partita , forma fisica e motivazioni
      Vedremo se Mourinho avra’ la capacita’ di capire che oggi per competere si gioca in 16 e si utilizzano almeno 20 giocatori
      I precedenti di Michitaryan e Dydala non mi fanno ben sperare

  17. Senza ricorrere a memorie sportive stucchevoli, gli attaccanti sono soggetti a periodi di magra e abbiamo sentito fino alla noia il commento …. “si è sbloccato” , perché anche le prestazioni cambiano dalla notte al giorno, quando segnano. Che dire? Speriamo Tammy rientri in questa dinamica. Scaricare i calciatori alla prima avvisaglia di crisi per osannare eventuali alternative rappresenta un classico comportamento dei tifosi di Cesaronia. Forza Roma

    • Concordo amico mio, credo che lo staff tecnico di Mourinho sta facendo un gran lavoro sul ragazzo che dovra’ raggiungere la sua maturita’ calcistica comprendendo bene che su una rosa importante ci sono calciatori altrettanto importanti dove lui ha il privilegio di farne parte impegnadosi tutti i giorni.
      Non a caso il Chelsea lo aveva gia’ mandato a crescere altrove proprio per far maturare la sua crescita ed il suo valore ne dimostra la bonta’ delle sue esperienze.
      Sono certo che Mourinho ed il suo staff sapranno plasmare e completare la formazione di Tammy.
      Un caro saluto
      💛SEMPRE FORZA ROMA❤

  18. Camara non verrà mai riscattato perchè tatticamente è acerbo e tanto basta a Josè per preferirgli sempre Cristante, capace di eseguire sempre i dettami tattici dell’allenator., Male, ma diligentemente.

    Io sogno una Roma con Pellegrini, Cristante e Mancini in panchina. Il modulo ed i nomi per rimpiazzarli fate voi.

  19. UB il discorso è anche che Cristante e Matic stanno giocando ininterrottamente tutte le partite di Campionato e Coppa senza mai tirare il fiato…Camara e Bove saranno sicuramente più freschi e riposati di loro. Continuo ad avere perplessità sull’impiego dei soliti 2 senza mai farli riposare o quantomeno farli partire dalla panchina. Sara solo questione di poca fiducia nei confronti di Camarà e Bove?

    • No, è fiducia incondizionata negli altri due. E finché gli daranno la disponibilità, che per Mou conta anche più del parere dei medici ( pellegrini docet), giocheranno loro. Non ci sono alternative , è ora di metterselo in testa . Anzi u a c è: è pellegrini.

  20. Mou ha schierato titolare Abraham nelle giornate scorse anche quando era palese che non avrebbe segnato nemmeno da solo a porta vuota, lasciando in panca il giocatore che quando chiamato in causa aveva fatto il suo dovere meglio di tutti e tre gli attaccanti, ovvero Shomurodov.
    Dal mio punto di vista deve giocare chi lo merita perché più in forma, ma Mou ha dimostrato sinora di seguire altri criteri.
    Non pretendo di saperne più dello Special, ma affermare che Abraham meritava sinora qualche panchina in più mi sembra un giudizio altamente condivisibile.
    In questo momento, dopo la gara di Siviglia, le mie gerarchie sono:
    1) Belotti
    2) Shomurodov
    3) Abraham
    Ma non mi sorprenderei se Mou schierasse dall’inizio la coppia Belotti Abraham rinunciando a Zaniolo.
    Forse l’inglese da seconda punta con Belotti più avanzato, partendo un po’ più da dietro potrebbe essere maggiormente pericoloso, piuttosto che vederlo giocare da unica punta, spalle alla porta, costantemente anticipato.

  21. Caro Umberto, ricambiando i graditi saluti, colgo l’occasione della tua autorevole presenza per una precisazione dovuta alle prestazioni della squadra. Quello che viene denominato “non gioco” , correggimi se sbaglio, piaccia o no per antonomasia è sempre un gioco ma quando riescono ad attrarre l’avversario nella metacampo aprendo i corridoi per ripartire, da anni si chiama contropiede. Poi ovviamente un conto è il contropiede della matricola che lo usa per pareggiare e chi ne fa un uso sistematico per vincere. Il fraseggio attendista dei due mediani ora soffre dell’assenza di Winaldum e si inceppa ma secondo me è voluto. Un abbraccio e Forza Roma

    • In parte ci sta il ragionamento ma se usi uno schema perdi l’imprevedibilita’.
      L’imprevedibilita’ trae in errore ed e’ li che l’intelligenza del calciatore entra in gioco i movimenti senza palla diventano fondamentali per aprire gli spazi dove creare difficolta’ all’avversario, Mourinho cerca sempre di dare pochi riferimenti in gioco e spesso si cerca di creare i duelli uno contro uno per creare superiorita’.
      Esempio, tutti pensano che Zaniolo giochi a testa bassa, a volte lo fa ma spesso e’ Mourinho che gli chiede di affrontare in velocita’ l’avversario e cosi crea superiorita oppure prende un’importante punizione che poi da frutti, Zaniolo e’ fondamentale per creare superiorita’, l’unica cosa che gli deve essere risparmiata e’ la rincorsa sugli avversari, spreca troppe energie.
      Se la Roma fa spesso gol da palla ferma e perche se l’e’ creata quella situazione e quindi cerca di sfruttarla.
      Come vedi si puo’ trarre vantaggio da solizioni diverse c’e’ chi preferisce far girare palla che utilizzare schemi chi sfrutta palle ferme chi usa contropiede, ci sono una divesita’ di situazioni offensive e tutte buone se applicate bene.
      Poi Mourinho e’ uno che non.lascia molto spazio agli avversari, io scherzando dico che attacca indietreggiando ed anche questa e’ tattica, poi la Roma il calciatore che ti fa il golletto c’e’ l’ha sempre in campo, adesso poi che Belotti sta entrando a regime mi voglio divertire perche il gallo e’ un calciatore che sa fare bene reparto e poi e’ uno che ha un senso della posizione come pochi e sa bene dove sta la porta, praticamente un centravanti vecchia maniera.
      Un caro saluto.
      💛SEMPRE FORZA ROMA❤

  22. premetto che Mourinho ne sa più di me e più di tutti, premetto anche che ho fatto l’allenatore anni fa di squadre dilettanti, per me la cosa più logica , terrei Spinazzola a riposo, e lì metterei Ibanez, la Samp da quella parte spinge molto, zalewski a destra e due centrali, centrocampo a tre Matic – Camara- Cristante , Pellegrini dietro Abraham e Zaniolo …🤗

    • è una vita che si dice che il centrocampo è “largo” e che una soluzione potrebbe essere il 442 o il 4312. Molti in questo gruppo hanno avuto le loro esperienze calcistiche ed è anche il mio caso. In confronto a Mou siamo tutti pippe al sugo ma, alla fine, qualcosa la capiamo. In ragione di questo, ho la mia idea: i problemi della Roma sono di gestione della gara, di velocità della palla e di distanze dei giocatori. Questa ultima situazione porta a fare passaggi troppo lunghi a centrocampo e a subire troppo pressing oltre che a creare spazi dove si infilano gli avversari. Lascio perdere di commentare i problemi che causano le altre situazioni che ho elencato. Che dire? Noi semo pippe e l’artri scienziati!!??! Ah, un accenno su Abraham: secondo voi è coordinato? (vale anche per lo scorso anno). I suoi problemi sono di natura fisica e motoria. Se ha culo segna sennò inciampa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome