Belotti senza pace: nuovo stop per un fastidio al flessore

20
783

AS ROMA NOTIZIE – Non solo buone notizie dall’allenamento di ieri a Trigoria: stando a quanto racconta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, Andrea Belotti è stato costretto a rifermarsi subito.

L’attaccante aveva riportato una lesione al flessore della coscia destra negli ultimi minuti di gara contro il Torino di esattamente un mese fa. Il problema sembrava ormai alle spalle, tanto che il Gallo ha deciso di forzare leggermente i ritmi di lavoro.

Belotti però ha avvertito nuovamente dolore al flessore ed è stato costretto a fermarsi di nuovo. Non una buona notizia per il centravanti, che sperava di essersi messo alle spalle i problemi fisici e di sfruttare al meglio le prossime amichevoli in Portogallo per impressionare Mourinho.

E invece l’ex granata dovrà ancora sottoporsi alle terapie per eliminare definitivamente questo problema al flessore. Con i tempi di recupero che finiranno inevitabilmente per dilatarsi.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA: sorpresa Spinazzola, il terzino in gruppo. Wijnaldum da domani a disposizione di Mou
Articolo successivoJuve, intrigo Capitale: tre giallorossi nel mirino

20 Commenti

  1. Per fortuna che la sosta gli serviva per rimettersi in forma…al Torino lo ricordo una bestia che correva e prendeva botte ..qua solo infortuni che cosa desolante ci avevo creduto molto nel Gallo

    • All’annuncio del suo arrivo scrissi che il gallo non mi aveva mai entusiasmato, ma in quanto nuovo giocatore della Roma gli davo un caloroso benvenuto. Purtroppo ad oggi non ci ha dato nulla sul campo, ma questa notizia la prenderei con le molle, vedasi i molteplici articoli su Spinazzola morente e poi ieri era in allenamento col gruppo

    • Credo che la realtà è che si stia allenando a parte per fare la preparazione che non ha fatto precedentemente.

  2. Fosse solo quello il problema di Belotti! Purtroppo ad oggi non abbiamo visto niente in campo di Belotti. Al momento Belotti è stato un flop ed il valore aggiunto all’attacco della Roma è pari a zero. Non è il solo ma questo mette seriamente a rischio la sua permanenza alla Roma. La Roma negli ultimi anni ha preso specificatamente delle punte per aumentare la media gol cosa che di fatto non sta avvenendo e che anzi sta diventando un serio problema per squadra. Serve gente che la butta dentro non interessa come è Belotti al momento non lo sta facendo, purtroppo.

  3. Solo ieri scrivevo che era da rottamare… tutti a spolliciare… mo? do state? venghino signori venghino. No ma voi ce capite, voi siete i veri tifosi…

    • Ma te pare poi che questo se fosse stato integro lasciava Torino, la fascia di capitano e una tifoseria che lo amava per fare la riserva a stampellone nostro? Cairo con il ciufolo te lo lasciava a zero. Ma dai… c’ha ragione Zenone quando ve chiama abbocconi.

    • Figurati quando lo scrissi io, che ancora doveva arrivare 😅
      E’ vero che ci andai pesante definendolo l’anticalcio… e infatti è pure peggio

  4. io ci credo finché non verrà mandato via. come ho fatto per tutti gli ottimi giocatori che sono giunti a Roma e hanno fatto di tutto per rimanere impressi nelle nostro menti (in positivo). si può dire tutto, ma ogni volta che entra o che gioca dal primo, si ammazza per recuperare palloni e prendere colpi, cose non ancora viste quest’anno dal suo collega di reparto. siamo sinceri di palloni ne ha avuto per segnare, ma non come con il Torino. Questo fattore preoccupa vista la qualità dietro di lui. Diamo ancora tempo a lui e a chi è dietro di dare veramente tutto per la Roma, perché per ora ho visto giocatori muoversi svogliati e spaesati. Pellegrini, Abraham, Cristante, Zaniolo, sono solo alcuni, ma ciò rende l’idea di quanto poco abbiamo visto della vera Roma che sognavano tutti a inizio stagione. ora rientra pure Gini, le vere critiche per favore a fine stagione. PS. la Roma non è composta da Dybala, la Roma ha giovani prospetti e giocatori ottimi per la serie a, zero scuse da Mou e più fiducia nell’intero gruppo.

  5. Erano due stagioni che Belotti non incideva più al Torino! Ma io dico… Non se lo sono domandato mai il perché prima di acquistarlo? Cairo, insieme agli infortuni hanno distrutto la carriera del “gallo”… Che ora, sembra più un pollo… E guarda un po’! Quando i giocatori stanno in queste condizioni, la Roma diventa la desiderata numero uno! I Friedkin hanno fatto molto (almeno non siamo più un supermercato) ma ancora abbiamo la “nomea” della discarica!

    • Albe,
      da critico del primo giorno su Belotti, per il motivo che hai sottolineato anche tu,
      ci terrei a precisare che non lo abbiamo acquistato.
      E’ venuto a parametro zero con un contratto peraltro sostenibile e senza grandi rischi.
      Era una scommessa di un anno:
      temo sia andata male, ma non mi pare neanche un grande problema in prospettiva.
      A Giugno ci salutiamo senza rancore.

    • Concordo con Anto. Belotti non è arrivato come Pastore, costato 26 mln di cartellino e con un assurdo contratto quinquennale da 4,5 netti.
      La società era evidentemente conscia della probabilità di fallire la scommessa. E bisogna comunque anche rendere onore al ragazzo, che si è messo in gioco alla Roma invece di accettare offerte più comode e garantiste per lui.
      Se andrà male, pazienza, gli avremo pagato lo stipendio per un anno, ma senza strascichi e oneri per il futuro.

    • Esatto,
      non si puo fare finta di aver preso un giocatore integro e in condizione.
      Belotti faceva qualcosa, da intruppone, grintoso, poco tecnico, non piacevole a vedersi ma efficace quando era supportato da una grande condizione fisica che sopperiva ad alcuni limiti.
      Sono due anni che giocava con il contagocce al Torino dove non aveva concorrenza.
      A fine contratto nessuno gli ha offerto un euro, forse un motivo c’era?
      Abbiamo preso un giocatore di quelli che a 30 anni sono finiti peggio che ne avessero 42.
      Non unico esempio, anche elsha a 30 anni non può fare da 2 anni 3 partite di fila, e difficilmente giocare piu di un tempo..

      Giocatori “scaduti” come se andassero a male al raggiungimento dei 30 e retribuiti con 3 milioni netti l’anno come se fossero decisivi.
      Poi parliamo di fair play, di monte ingaggi, la Roma regala i soldi a calciatori mediocri con agenti e direttori compiacenti, cosa che avviene da molti anni..

  6. Ci abbiamo provato evidentemente il Torino aveva capito che era finito, Belotti andasse pure serenamente al deposito fortunatamente il contratto è annuale e teniamoci Shomurodov, per lo meno è un calciatore vivo.
    Inutile insistere all’infinito con chi ha problemi fisici

  7. come dissi ad Agosto , Belotti è il Ciccio Graziani dei tempi moderni , bravissimo ragazzo , tanto impegno , ma se hai i piedi fucilati non è che a Roma possono cambiare , qui serve qualità … la giusta dimensione del gallo è Torino dove aveva una squadra che giocava per lui , voleva fare il salto di qualità , senza averne.
    Sarebbe opportuno piazzarlo già a gennaio , per evitare sti 6 mesi di tormento per lui e per noi.

  8. magari ciccio graziani
    ci sono 10 categorie di differenza tra lui e belotti, ciccio trascinatore pluriscudettato, campione del mondo, finalista in champion.
    belotti “bomber di provincia” da metà classifica, inguardabile in nazionale, non ha mai fatto il salto di qualità auspicato.
    Per i piedi fucilati del grande cicico mi vedrei qualche goal fatto dai tempi della coppia leggendaria fino alla Roma di erikson, non tecnicissimo (rispetto a conti, cerezo, falcao, non alle mezze seghe di oggi) ma una capacità di lettura, posizione, grinta, caparbietà che ne fanno un campione vero non una mediocre comparsa come il gallo, sempre piu pollo col passare del tempo

  9. in condizioni normali direi “per quello che stava facendo non è una grande perdita, averlo o non averlo è uguale”
    ma visto che abbiamo sempre gli uomini contati, diventa un problema

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome