BOLOGNA-ROMA 2-0: le pagelle

52
1324

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Sconfitta pesante per la Roma, che anche oggi palesa tutti i suoi limiti in assenza dei big, Dybala e Lukaku. Fa festa il Bologna, che sfrutta meglio le sue occasioni e vince per 2 a 0, prendendosi il quarto posto in solitaria.

Queste le pagelle assegnate dalla nostra redazione ai giocatori scesi in campo oggi al Dall’Ara per affrontare gli emiliani nel match valido per la sedicesima giornata di campionato:

Rui Patricio 6 – Inoperoso fino al gol di Moro, sul quale non ha colpe, così come sull’autogol di Kristensen.

Mancini 6 – Saelemaekers è un cliente scomodo, che lui però riesce ad arginare. Gioca menomato, ma ce la mette tutta. Dall’82’ Celik sv. 

Llorente 6 – Non è certo colpa sua se la Roma incassa due gol stasera. Lo spagnolo fa il suo dovere con un paio di interventi provvidenziali. Dal 64′ Azmoun 5,5 – Offre un pallone d’oro a Belotti che il Gallo sciupa, spegnendo definitivamente le speranze romaniste. Per il resto però, poca roba.

Ndicka 4,5 – Parte bene, ma poi si fa imbucare colpevolmente da Ndoye in occasione del gol di Moro. Non è la prima volta che commette questo tipo di errore, e nella ripresa lo ripete più volte, naufragando mestamente sulle sgroppate dei rossoblù.

Kristensen 6 – Prova a spingere con tutti i limiti che ha. Mette un bel cross per la testa di Belotti. Nella ripresa cerca anche la strada del gol. Si salva.

Cristante 5 – Si perde Freuler, nell’avvio dell’azione che porta al gol dei padroni di casa. Qualche buon lancio ma anche tanti palloni persi. Male.

Paredes 5,5 – Gioca un buon primo, fatto di personalità e sostanza. Nella ripresa la sua prestazione cala di intensità e finisce tra gli insufficienti.

Pellegrini 4,5 – Pochissima sostanza, qualche buona giocata e tanto nervosismo. In ritardo su Moro in occasione del suo gol, poi si prende un giallo stupido. Nella ripresa non è all’altezza della situazione, fallendo anche una buona chance con un destro troppo timido.  Dall’82’ Pisilli sv. 

Spinazzola 5 – Un solo buono spunto in tutto il primo tempo, poi tanti errori. Dal 46′ Renato Sanches 4 – Entra in campo per cambiare inerzia al match, e sbaglia subito i primi palloni giocati. Mou lo rimanda subito in panchina. Così non serve a niente. Dal 64′ Bove 6 – Entra in campo a partita praticamente finita. Fa quello che può.

El Shaarawy 5 – Gioca da seconda punta, e prova ad accendersi con qualche duetto con Belotti senza troppa efficacia. Nella ripresa si sposta a sinistra, lasciando le praterie a Ndoye e Ferguson.

Belotti 5 – Un bel colpo di testa a impensierire Ravaglia, qualche buona sponda e un gol fallito che poteva riaprire la partita. Occasione non sfruttata

JOSE’ MOURINHO 5 – Stavolta le mosse a partita in corsa non convincono: sbaglia a giocarsi la carta Sanches all’intervallo. Anche la scelta di lasciare Bove in panchina non si dimostra azzeccata, consegnandosi al dinamismo della mediana avversaria.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteTHIAGO MOTTA: “Abbiamo fatto il massimo, battere la Roma è una soddisfazione enorme. Sognare non costa nulla”
Articolo successivoPAREDES: “Non eravamo al 100%. Le assenze? Non abbiamo scuse. La permanenza di Mourinho sarebbe importante per noi”

52 Commenti

    • colpa di Renato Sanchez (scelto da Punto) e Pellegrini. Senza di loro la Roma avrebbe vinto 5 a 0.

      Goal sbagliato da Pellegrini? ragazzi, siete fuori di testa. Allira cos’era quello sbagliato da Dybala contro la Fiorentina?

    • abbiamo troppi limiti e non possiamo giocare anche in 10.

      Pellegrini è il problema.più grosso di questa squadra e non il solo

    • Veramente mischiare nella stessa frase Dybala e Pellegrini? Due giocatori fisicamente ridotti al lumicino e destinati ad appendere le scarpe al chiodo anzitempo, ma uno ancora in grado di fare la differenza in meglio quando c’è e uno in peggio.
      La simulata disperazione dopo quel pavido “piattino” tirato verso la porta felsinea è lo specchio di un giocatore che se fosse cresciuto nella Juve a quest’ora giocava, quando giocava, in una squadra della parte sinistra della classifica.

  1. e pensare che nella prima mezz’ora eravamo in partita. poi solite cose.
    A Ndicka, parametro zero, bisogna spiegare i movimenti difensivi ( vedi Celik).
    Paredes non è cambiato molto da quello già visto a Roma.
    Pellegrini non merita più una citazione, Spinazzola (mi dispiace) stessa cosa.
    Sanchez una storia già vista….
    Cristante e Mancini sono spremuti.
    Nelle maglie ci devi mettere i giocatori….ma chi se li prende sti scarsi per fare un minimo di cassa?

    • Paredes non ha nessuna responsabilità, quando giocava con De Rossi, Strootman, Pjanic, Keita e il ninja é diverso rispetto con quelli che ci sono adesso……..

    • Dicevate le stesse cose di De Rossi: “6 milioni all’anno per er passaggetto a 2 metri”. Paredes ci sta nella squadra, il problema è tutto il resto, dal modulo, che se non hai due esterni forti come l’Inter fa schifo ai giocatori, al mister. Il Bologna costa molto molto meno della Roma e sta facendo grandi cose.

    • ziopeppo, De Rossi paragonato a Paredes è da pallone d’oro ogni anno.
      gol, scalata nei due centrali di difesa, marcatura a centrocampo, verticalizzazioni….ma davvero fate???

    • Paredes ,veramente, giocava solo quando De Rossi era morto,Spalletti lo bocciò senza appello già in ritiro perché sbagliava i tempi di gioco

  2. Sono riusciti a mettere dei 6? Per un 4 generale
    Il secondo gol è colpa di Rui Patricio che si butta come un sacco di patate sul diagonale, avete visto la parata Di Gregorio su Florenzi? Un missile in diagonale….

  3. non hanno fatto male secondo me hanno giocato anche meglio di altre partite , putroppo non viene messo in discussione il modulo della as Roma , i tre dietro ..Bologna ha sollecitato giocato in ripartenza proprio sul campo destro dove chiaramente ad Roma era scoperta ..l’idea di andare a prenderli alti nn era male ma nn lo puoi fare con cristante

  4. cioè quindi pellegrini ha lo stesso voto di ndicka? no perché il secondo era da solo contro uno velocissimo come ndoye, perché spinazzola non era pervenuto, e talvolta anche zirkzee, mentre pellegrini esattamente che scuse ha? È un anno e mezzo che o gioca male o è rotto

  5. ma si può dire che tolti Dybala e Lukaku non abbiamo un giocatore di pallone? e si può dire che gli hanno consegnato una rosa con 4 centrali su sei posizioni disponibili (kumbulla non giudicabile), tre terzini destri e nessuno sinistro?

  6. Pagelle non è il di farne in una partita che ha sancito, come candidamente confessato anche l’allenatore, il fallimento e la morte di un progetto tecnico sbagliato in partenza.
    A questo punto direi pure che i cammini in coppa, la vittoria in Conference, sono stati addirittura deleteri perché hanno dato l’illusione di un percorso giusto, quando invece, anno dopo anno, la squadra è stata spogliata di gioventù, nerbo, salute, fame, per assemblare un carrozzone, una RSA ambulante, che di squadra di calcio del III millennio non ha nulla.
    Ero incaxxato nero, umiliato, alla fine della partita ma la presa di coscienza di Mourinho mi ha risollevato perché so che il circo smonterà le tende a giugno.
    Occorre solo stringere i denti per un po’.

  7. Spinazzola ha smesso da tempo di giocare.
    entra in campo con ritmi da partita del cuore.

    basta. veramente basta. 3

    sanches ha fatto lo stesso. 3

    Pellegrini ci prova, si impegna, ma è scarso 4

    Ndicka si impegna. sta anche prendendo un minimo di personalità, certo non è uno che ti salva le partite
    è una mezza controfigura 5

    Cristante è mentalmente lento e pure un po’ spremuto. è scarso 5

    Mancini e Llorente non sono fuoriclasse ma fanno quello che possono 6

    Belotti questo è. non mi aspetto niente perché niente ti da. 5

    el Shaarawy giocatore che si esprime al meglio quando gli avversari si sono arresi, non è più determinante, ha una sola giocata pericolosa e la conoscono tutti 5

    kristensen il meno peggio degli esterni che abbiamo l’unico da cui parte qualche pallone pericoloso 6

    rui patricio ormai lo sappiamo, non si muove dalla linea di porta. non basta.
    ha colpe sui gol, forse no, ma certo non sarà mai quello che sventa un’azione avversaria stando alto
    e nemmeno quello che rilancia lungo e preciso innescando un contropiede
    calcia solo palla a terra, e sempre supera a malapena il centrocampo, e sempre dopo aver “telefonato” il rilancio tale che la palla la prendono sempre gli avversari. sempre.
    5 perché è un portiere che anche quando non fa errori gravi comunque non ti apporta niente.

    • Pellegrini non e scarso ma molle. Cerca di rimediare protestando, ma dai suoi tiri-mozzarella si percepisce la sua mollezza di base.

  8. zirkzee è fortissimo, cristante non può giocare a pallone, paredes,ma chi lo ha preso? pellegrini a cosa può essere utile?
    la maglia della Roma è bellissima,ma quelli che ci mettono dentro sono veramente scarsi

  9. Arbitro 4,5: ennesima volta che quando deve essere comminato il secondo giallo a un avversario, questo non accade (Beukema o come se chiama). Il gioco duro deve poter valere per tutti.

    • finalmente un commento serio..noi siamo quello che siamo.. ma non ci fanno giocare.. o ci riempiono di cartellini o concedono tutto agli avversari.. mettendo nelle condizioni i nostri di perdere la pazienza . è uno schifo!!!

  10. Partita inguardabile della Roma, troppo lenta compassata ,oggi ho visto una squadra in forma, dinamica,che ha cercato di fare la partita e c è riuscita, poi un altra squadra senza un senso in campo ,sembrava davvero che stessimo improvvisando,veramente troppo brutta per essere vera ,anche per un passaggio laterale si perde sempre una frazione di secondo che è quello che fa la differenza ,non c’è velocità di pensiero e tanto meno di gamba ,oggi sono davvero amareggiato.

  11. A parte gli arbitraggi veramente vergognosi, a noi si espelle Zale per un secondo giallo a centrocampo sorvolando su vistose trattenute su Paulo e Lukaku e oggi lasciando correre il fallo sul Gallo, ma per competere alla pari bisognerebbe giocare 11 contro 11. Detto questo al di là della modesta tecnica di alcuni giocatori (Cristante, Mancini, Ndicka, ecc.), che comunque escono con la maglietta sudata, come si fa a giocare in inferiorità numerica con Pellegrini, Spinazzola e Paredes? Giocatori sopravvalutati e da ingaggi vergognosi.

  12. Non se po’ gioca’ co Paredes, Cristante
    E Pellegrini insieme …troppo lenti e prevedibili Bove almeno morde e
    Corre, magari c’erano ancora due
    Nostri elementi della primavera
    Frattesi & Politano….

  13. Notato oggi come ha giocato un certo Calafiori? rapido, impeccabile nei contrasti, sempre ben piazzato anche in occasione di un quasi goals salvato, ingaggio? 750.mila annui quasi come il grande affare N.Dicka a 4,2 annui, grande, grosso, lentissimo e sempre fuori posizione.

    • Diro’ una cosa che qua dentro e’ impopolare, ma secondo me tra le tante “supposte” e’ quella che si avvicina di piu’ all’amara realta’ di questa squadra.
      Calafiori quando entrava in campo con noi, a livello di “personalita’”, sembrava un misto tra un bambino dell’asilo e un moccioso che je stava a da’ noia de gioca’, roba da pijarlo a “leccamusi” con la mano aperta.
      Oggi l’ho visto giocare da rude e tignoso difensore, arcigno e concentrato e pronto anche a menare.
      Che cosa e’ cambiato?
      Mi azzardo: e’ cambiata la fame, la voglia, l’idea che lo scopo ultimo della vita del giocatore di pallone non e’ quello di spuntare il contratto piu’ vergognoso con cui pagarsi quattro bide’ a Dubai, ma, incredibile dictu, e’ giocare alla morte per vincere le partite e che i soldi sono un corollario, non un fine.
      Certi soggetti sembrano cambiare mentalita’ quando vengono alla Roma o quando la lasciano, certi no. Ma il fatto e’ che a moltissimi di quelli che pascolano dalle parti di Trigoria, in questi anni venti del secolo ventesimoprimo, nun je passa manco pe l’anticamera di spendersi fino all’ultimo per la causa della vittoria al giuoco del calcio. Tanto gli anni di ricco contratto ce stanno, sono assicurati: chi glielo fa fa’. E’ questa, cari compagni di tifo, questa si e’ la mentalita’ piu’ da Rometta che ce possa esse, una mentalita’ che credevo estinta e invece…

    • Calafiori non fa testo perché adesso gioca in una posizione che da noi non avrebbe mai coperto.
      E gioca soprattutto in una squadra dai meccanismi che funzionano.
      Ndicka, e non per prendere le sue difese perché oggi non lo faccio proprio per nessuno, è stato spesso preso in 2 vs 1 tra Zirkzee e Ndoye mentre Spinazzola pascolava nelle praterie.

    • dtf, la tua è una buona lettura sulla quale meditare e cercare di capirne i motivi, perché il mito del “ponentino romano” ha un suo fondamento ed è quello di una gente troppo buona e accondiscendente coi suoi “eroi”.
      A Roma ti bastano una manciata di prestazioni buone per campare di rendita due anni, come è successo anche a Calafiori stesso. A Bologna e altrove non ti si fila nessuno, non c’è ressa per farsi un selfie o strappare un autografo.
      Devi sempre dimostrare, partita dopo partita, nessuno ti regala niente.
      Qui trovi invece ancora gente disposta a prendere le difese di un Pellegrini qualunque dopo sette anni di vuoto riempito qua e là da qualche lampo.
      Vedi pure quello che è successo con Zalewski, per il quale già si azzardava il titolo di “campione” dopo mezza stagione fatta bene.
      Io credo che se non fosse successo quello che è successo dopo la sconfitta di Bergamo in Coppa Italia non avremmo neanche vinto lo scudetto del 2001.
      Non dico che bisogna arrivare a quello ma ci vuole senso della misura, non fare sentire nessuno arrivato, mai, mai, mai.

    • Però Actarus Spinazzola c’era pure lo scorso banno e precedenti il discorso è che centrale di sinistra era Ibanez veloicissimo e centrale di difesa Smalling e non il modesto Llorente sempre surclassato di testa e mai una volta che riesce a chiudere al centro. Anche ieri come in tante altre partite i goals e le azioni più pericolose del Bologna sul nostro out sinistro, il punto veramente debole ben individuato dagli allenatori avversari che vi impostano in grande prevalenza il gioco.Molt mpiù limitate le azioni sull’out destro presidiato da Kristensenj ( lui si in crescita scarso tecnicamente mab massiccio,abbastanza rapido e molto deterninato) e Mancini rimasdto l’unico centrale affidabile.

  14. N’Dicka, Pellegrini, Belotti, El Shaarawy, starebbero bene in panchina ..
    Via Aouar, Sanches, prestiti onerosi di giocatori che non giocano mai ..
    Vendere assolutamente, anche a poco, Celik, Spinazzola, Pellegrini, Belotti ..
    Largo ai giovani che almeno corrono e si battono e crescono ..

  15. caro papa max tu e altri parlate molto bene vendere vendere vendere ma chi te li prende questi li devi dare via a parametro zero se li vogliono perche hasnno contratti assurdi ma chi si prende pellegrini anche regalato a 6 all anno dai ragioniamo

    • non riesci a venderli nemmeno a poco .. ? …….
      ….. li regali ..
      .. almeno non paghi tanti milioni di stipendi e fai giocare i nostri ragazzi che corrono, lottano e si battono e come minimo ci danno gioia e soddisfazione ..

    • Il problema caro papa max è che questi non te li prendono manco regalati con i superingaggi fatti firmare dal grande Mago Pinto, 5 milioni Pellegrini e poi i suoi fenomeni , N.Dicka 4,2 annui netti (ma chi se lo incolla anche ieri 4 in pagella dalla redazione e diversi quotidiani),. Aouar 3,5 e pure mezzo rotto, Sanches è in prestito ma per stare in infermeria o in campo come ieri 4,5. Neanche con la formula Pinto per Shomu al Cagliari con mezzo ingaggio a carico AS Roma se li prendono. Vedrai poi come dalla Grecia ci rispediscono pure Pippakken che non mandano neanche in tribuna. Purtroppo il nostro Pinto non li prende solo seghe e rotti ma li strapaga pure per non parlare delle supercommissioni ai loro furbi procuratori.

  16. nessuna sufficienza in qsta partita. ndika messo in croce ma tatticamente è stato messo in mezzo dal Bologna perché Spina nn ha giocato, paredes e cristante senza bove nn possono giocare sono troppo statici. qsti 2 errori sono di Mou, che per me oggi è il principale responsabile. su pellegrini neanche mi pronuncio. possibile che dobbiamo rimanere sempre uguali negli schemi? possibile che nn riusciamo a trovare varianti nel gioco? dobbiamo obbligatoriamente giocare a 3 dietro ancje con una squadra che di fatto nn aveva punte? qua vedo le responsabilità, giochiamo con moduli e principi inadatti alla rosa che abbiamo.

  17. Contro il Napoli mi aspetto ALMENO Bove e Zale titolari( forse anche Celik a sinistra sarebbe meglio di Spina…) ,con Pellegrini e Spinazzola in panchina.( Sanches sta bene anche in tribuna)… Se non altro forse iniziamo la partita in 11 contro 11.

  18. perso per perso, buttare nella mischia Pagano e Pisilli con Bove almeno questi hanno fame e corrono, Paredes e Pellegrini in panchina finchè non cambiano le attuali condizioni.
    Idem Spinazzola, dentro Zalewsky dopo una bella romanzina, hai 6 mesi per dimostrare se sei da Roma altrimenti a giugno aria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome