PAREDES: “Non eravamo al 100%. Le assenze? Non abbiamo scuse. La permanenza di Mourinho sarebbe importante per noi”

21
701

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Leandro Paredes parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Bologna-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di campionato appena conclusa allo stadio Dall’Ara:

C’era differenza tra le due squadre dal punto di vista della fisicità?
“Forse sì, loro sono una squadra molto fisica e noi non siamo stati al 100%”.

Nelle partite precedenti hai giocato sempre in verticale, oggi è mancato l’uomo che ti veniva incontro?
“I giocatori sono diversi. Bisogna sempre dare il massimo e noi non lo abbiamo fatto, il Bologna è stato migliore. Dobbiamo pensare alla prossima partita e prepararla nel migliore dei modi”.

In un mese definirete il valore della squadra?
“Abbiamo quattro partite molto difficili ma siamo lì, dipende solo da noi. Dobbiamo preparare bene le partite e arrivarci al 100% dal punto di vista fisico”.

Le defezioni possono essere un alibi o alla Roma serve qualcosa in più?
“Non ci sono scuse. Dobbiamo dare il massimo per conquistare punti”.

Mourinho ha detto che vuole restare alla Roma.
“Non ho visto la sua intervista, ma sarebbe una cosa molto importante sia per noi calciatori sia per la Roma. Averlo come allenatore è incredibile”.

Articolo precedenteBOLOGNA-ROMA 2-0: le pagelle
Articolo successivoMOURINHO: “Voglio continuare con la Roma, sono disposto a puntare sui giovani. Se dovessimo separaci non sarà mai per scelta mia”

21 Commenti

  1. mica lo so quanto sarebbe importante per te.
    ha appena dichiarato che ha una squadra di gente finita ed è disponibile a fare il Dionisi qualunque allenando solo giovani.
    tu saresti uno dei primi ad essere mandato via.

  2. paredes è un buon giocatore ma intorno deve avere giocatori di gamba
    lui ha una qualità: far correre la palla.

    ma se attorno ha tutta gente ferma Paredes è inutile anche nella sua qualità

    Cristante è uno che gioca fermo, che riceve la palla, due tocchi per controllarla, alza la testa si guarda intorno e nel frattempo tutte le linee di passaggio sono chiuse
    o lancia lungo o la da indietro

    Pellegrini idem pallone sui piedi e o va per terra o cerca il fraseggio nello stretto, e il pallone al 90% lo perde

    è una squadra male assortita, e oltretutto non è “cattiva” davanti. troppi giocatori leziosi.

    così anche quando creiamo, sprechiamo comunque troppo.

    • Concordo. Io non ho mai amato Paredes, neanche nella sua prima esperienza romanista, ma la penso esattamente come te. Le squadre vanno costruite con criterio e alla Roma non lo si fa da troppi anni.

    • Neanche quello, non da palla sulla corsa dei terzini, mai una giocata illuminante quando ce ne sarebbe bisogno,giocatore lento che tocchetta la palla 100 volte prima di un passaggio banale anche quando non è pressato. La sua cessione in Russia era stato un ottimo affare se i soldi non fossero serviti per il bilancio ma per scovare un erede di De Rossi

  3. Paredes è di una lentezza esasperante. In confronto a lui, Cristante è una saetta. Per me sono incompatibili, non possono coesistere. Certo, bisogna anche dire, se uno dei due non gioca, chi ci metti? Pellegrini, sempre più ombra di se stesso? O il Trecciolone, giocatore da Luna Park?

    • contnuerò a ripeterlo allo sfinimento. non puoi mettere pellegrini come mediano insieme a cristante .5 anni che lo famo 5 anni che perdendo e partite o pellegrini cristante mediani regà SONO DUE MEZZ’ALI .CI SERVE UN MEDIANO

  4. A noantri de quello che pensate voi, francamente ce frega poco meno de n’casso…
    Soprattutto dopo na partita dovete ve sete fatti brutalizza er qulo da na squadra de atleti veri che pijano la metà de la metà de voi. Ma perché ve presentate davanti a li microfoni nun lo so

  5. è finito il girone di andata è normale che non siete a100% ma te in vita tua quando ce sei stato?
    via tutti società, giocatori, allenatore che ancora fa sto 352

  6. Allegri, e dico Allegri, non uno scemo qualunque, l’anno scorso gli preferiva i Miretti, Fagioli, McKenny.
    Però noi abbiamo preferito vedere il lato “campione del mondo”, come lo sono stati i Selvaggi, Barone, Zaccardo.

  7. Sarebbe curioso avere un altro allenatore con questa squadra, uno che mette i giocatori nei giusti ruoli, che abbia un gioco e degli schemi. Paredes è un bel regista, recupera anche tanti palloni seppur lento ma col suo senso della posizione, il problema è il non gioco di Mourinho e la fissazione di far giocare un m**to viv**te come Pellegrini.

  8. Diciamolo, un ex giocatore totalmente inutile. Non ricordo, una che è una, una giocata degna di nota che ha deciso una partita. Si ma è campione del mondo……

  9. A volte mi domando: Ma come fanno squadre come Bologna , Udinese , Monza , Lecce ecc ecc a trovare tutti sti giocatori sconosciuti di gamba , affamati e con doti tecniche , a pochi soldi che ci annichiliscono? Forse sara’ lo scouting o il DS?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome