Boniek: “Con Mourinho troppo nervosismo. De Rossi ha fatto credere ai calciatori di essere forti”

64
1560

NOTIZIE AS ROMA – Zbigniew Boniek, ex attaccante della Roma, ha commentato così la partita vinta dai giallorosso contro il Cagliari, ospite dei microfoni di Tele Radio Stereo:

Cambiando poco si ottiene tanto a volte. Abbiamo avuto Mourinho il miglior tecnico degli ultimi 20 anni, ma c’era troppo nervosismo in panchina e questo lo avvertivano i giocatori. Bisognava aprire la porta e cambiare aria. Ora mi sembra ci sia un’aria diversa, Daniele ha portato serenità e ha fatto credere ai calciatori che sono bravi.

La Roma non era così scarsa, ora gioca bene anche se il banco di prova arriva con l’Inter. Ora alcuni calciatori giocano nel ruolo e c’è una sana concorrenza, penso a Zalewski. Però dico anche onestamente che non mi piace quando Nicola si butta in terra e fa finta di essere morto”.

Sul rigore di Budapest non concesso da Taylor: Ho messo la foto su Twitter ma non voglio creare polemica. Ieri alla Roma hanno dato un rigore, ma quello col Siviglia era tre volte più rigore. Vedo dare dei rigori oggi con tanti problemi di interpretazione, a volte lo toccano con un’unghia. Quello di Budapest era sacrosanto, e l’arbitro non è andato nemmeno al VAR. Ora sto andando a Parigi, domani c’è una riunione dell’UEFA e forse vedrò Friedkin più felice“.

Fonte: Tele Radio Stereo

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “Squadra rinata senza il macigno di Mourinho”, CARINA: “Stop alle crociate, finalmente si è tornati alla normalità”, ROSSI: “Roma-Inter me la voglio spizzare come a poker”
Articolo successivoInter, si ferma Frattesi: problema muscolare, quasi certo il forfait contro la Roma

64 Commenti

    • Quello che non mi è chiaro è perché questa foto non è stata pubblicata il giorno dopo la finale rubata, ma ben 8 mesi dopo

    • Mi fa piacere sentire da una persona intelligente come Boniek il rimprovero a Zalewsky sulle pagliacciate che ci costringe a vedere ogni volta che viene sfiorato… A me fa vergognare.
      Specialmente oggi che al replay non sfugge nulla (ai replay, non agli arbitri che fanno finta di non vederli perche’ corrotti), il comportamento di questo ragazzetto e’ indifendibile.
      Gia’ sappiamo che gli arbitraggi sono spesso contro di noi, se poi ai pupazzetti neri si danno anche appigli te saluto…
      Se ti costruisci la fama di simulatore a 20 anni, cosa per cui gia’ e’ non uno ma dieci o venti passi avanti, non te la levi piu’, con le conseguenze che comporta per lui e per la squadra per cui gioca.
      Ho l’impressione che per i comportamenti molto discutibili di questo ragazzo bisogna ringraziare Mou e gli insegnamenti che impartisce da sempre ai suoi calciatori che si possono racchiudere in due parole: mezzucci e infamita’.
      Credo che al polacchetto farebbe bene una bella lavata di testa. E’ ora che cominci a fare la persona seria.

    • Senza voler difendere chi non ne ha bisogno…potremmo valutare anche l’ipotesi che toccando le corde giuste, si ottiene di più. Questo vale sul piano manageriale a tutti i livelli. Se hai un capo (allenatore/direttore/datore di lavoro…) che sa stimolarti, farti sentire importante, essere autorevole più che autoritario, tu renderai di più. Se hai un capo che usa “l’IO” per i complimenti e “VOI” per le colpevolizzazioni, che ti sminuisce e ti fa sentire piccolo…prima o poi diventerai piccolo davvero. Oppure ti ribellerai…
      Si sono ribellati?

    • la famosa personalità, la devi maturare a volte serve il maestro giusto…….. specialmente per i giovani che vanno sotto pressione davanti ad 7n grande pubblico….e poi chi la vince e chi la perde … è la vita

    • “L’unica pipparsugo era quel ciarlatano che sedeva in panchina”
      hahahahahahahaha
      🙂 🙂 🙂 🙂
      e questi sarebbero romanisti hahahahah
      disprezzare l’allenatore che ti ha fatto vincere una coppa europea dopo 62 anni e l anno dopo ti ha fatto fare una finale

    • Che era un ciarlatano non c’è dubbio. Ha parlato troppo, a sproposito, male, in modo arrogante e irrispettoso, e sopratutto a parlato contro l’interesse della Roma quando questo non combaciava con quello suo. Innumerevoli volte ha fatto il CONTRARIO dell’interesse della Roma.

      Come allenatore l’ho tifato come tutti gli altri allenatori della Roma, ero soddisfatto il primo anno, dal secondo anno è iniziato il declino che ha portato poi alla PEGGIORE metà di stagione della storia della Roma recente e a un esonero sacrosanto.

      Per cui capitolo chiuso, vivaddio, e guardiamo avanti.

  1. Bè… Forse… Scrivo forse… Il rigore concesso ieri sera è la prova che oramai l’AIA si era schierata contro Mourinho! Ieri poteva essere anche non dato il rigore (perché si è solo protetto ed è stato più istintivo che volontario ma… Ovvio che và bene poi…) a dispetto di altri che non si sono neanche sprecati di andare a vedere al VAR! Mourinho oramai dava fastidio a tutti e a quanto pare pure agli stessi giocatori della Roma… Vediamo un po’ che succede nelle prossime partite… Per ora, complimenti a barbetta per la “nuova” gestione del tutto! Non erano scontate queste tre vittorie!

    • Evidentemente sei romanista da pochissimi anni. La Roma ha arbitraggi scandalosi da almeno 40 anni (di certo pure prima…ma non ho assistito). Mourinho non ha avuto alcun ruolo in questo. Ieri il rigore era sacrosanto (il braccio era attaccato al corpo ma la mano no ed ha volutamente toccato la palla).

    • A volte Mourinho dava fastidio anche a me, ad esempio quando si lamentava per ogni fallo fischiato contro, anche se evidente, quando sbraitava per ogni ammonizione. Questi atteggiamenti alla lunga non aiutano ma danneggiano la squadra.
      Ieri DDR all’ammonizione di Paredes si è arrabbiato con i giocatori perché sono caduti nella trappola delle provocazioni e non con l’arbitro, questo a mio avviso è un atteggiamento giusto

    • ma scusa.. come poteva anche non essere dato?! la para con la mano,istintivo no quello è rigore netto! ti dirò,questo é più rigore di tanti rigorini ridicoli che vediamo dare.

    • Hai bevuto troppo Barbera mischiato con lo champagne e quello che scrivi è il risultato.
      Quello è rigore tutta la vita.

    • Secondo me dovete un po’ imparare ad essere educati quando si risponde… Soprattutto “bolteni” ma immagino che sia la risposta di un pivello e classico coatto… Per il resto, rispondendo a Fabio, sono del 76 e Romanista da quando ero dentro la panza di mia madre! Certo che ne abbiamo subito di torti ma questi ultimi due anni con Mourinho ancora di più! Rigore netto? Ovvio che sì, il regolamento è stato applicato e sono d’accordissimo! Vi scrivo solo una cosa… Se vi tirano una pallonata in faccia che cosa fate di istinto? Pertanto, se non avessero concesso il rigore non mi sarei così scandalizzato ma qui come scrivi una cosa, sembra che hai lanciato una bomba atomica! Un’altra cosa per “bolteni”… Ma la conosci la canzone Barbera e Champagne? Un canto che in Curva si canta dagli anni 70?

    • Non ne sarei così sicuro: con il verona avevamo perso, con la Salernitana pareggiato.
      In ogni caso salvo rari casi, le nostre partite sono state spesso in sofferenza.
      La rosa è forte e il calcio è facile: si inizia intanto col mettere i giocatori nei loro ruoli.
      Poi si può perdere, certo, ma almeno è tutto più dignitoso vedendo una squadra che prova a giocare a pallone.
      Poi, dagli oggi dagli domani, se ripeti sempre che i giocatori non sono all’altezza, se qualcuno non si inc@@@za, di certo di scoraggia (e non arrivo neanche a dire che rema contro, non ci credo).
      Quindi viva la normalità.

    • Mah….le stesse tre partite giocate all’andata hanno portato solamente 4 punti… Fossero stati fatti 9 punti anche nel girone di andata, adesso occuperemmo saldamente il quarto posto.
      E basta adesso co’ sto Mourinho. Adesso è il passato, recente ok, ma passato…

    • Vero che gli eventuali miglioramenti si vedranno a partire da sabato, ma ricordo che con le stesse 3 squadre abbiamo fatto 4 punti nel girone d’andata. Purtroppo, ammesso che prima la Roma fosse una famiglia, diciamo che il padre era mal sopportato e le ragioni possiamo facilmente immaginarle.

    • Ci si ostina a fa paragoni con Mourinho. È totalmente sbagliato e ingeneroso soprattutto con DDR.
      Pensiamo a tifare ASR e un passo alla volta. Ieri DDR ha dichiarato che non è stato fatto praticamente nulla. Famoli lavorare, soprattutto i giocatori che hanno tanto da fasse perdonà. Perché, ricordamoselo, in campo contro li burini ce so annati loro.

  2. Pero’ adesso basta Mou con mio sommo dispiacere non e’ piu’ allenatore della Roma, inutile parlare gia’ da troppi giorni per ripetere le stesse cose… hanno deciso i Friedkin e ha loro contesto il modo di come e’ stato trattato, ma anche dalla stampa dagli arbitri volevano che andasse via ci sono riusciti ok, pero’ come per gli altri allenatori tipo Enrichez o Fonseca sempre con gran rispetto la Roma rimane ed adesso l’ Allenatore e’ Daniele De Rossi e dobbiamo tifare la Roma, dei giocatori molti voltagabbana che come uomini hanno dimostrato di non valere niente non lli perdono ma a loro questo non gli puo’ fregar di meno. Adesso devono correre giocare sbagliare meno palloni sono loro che decidono le sorti dell’allenatore adesso lo abbiamo capito !!!! Comunque sempre Forza Roma e DDR

    • Dwalter sei una contraddizione in termini e di una ipocrisia conclamata. Aspetta che qualche presidente tonto ingaggi Mourinho e così sai per chi tifare

    • romano voi invece sputate merd… addosso all’allenatore che vi ha fatto vincere un trofeo europeo dopo 62 anni , secondo me siete peggio voi.

    • ma a nessuno viene il dubbio che forse i FRIEDKIN
      1 non e potevano più di sentire che i giocatori in rosa erano degli scappati di casa ( con somma.svalutazione.del.loro cartellino )

      2 non me potevano più di assistere alle risse in panchina?

      NO perché francamente con tutto che ho amato Mourinho in certe circostanze mi lasciava davvero perplesso …io…. figuriamoci chi ci mette i soldi

  3. ooh, quando apre la bocca dice solo verità, insisto: come DG non farebbe comodo ai Friedkin sia in ambito interno che esterno?

  4. Li tattici fanno la filosofia, li strateghi fanno la storia. Poi succede pure che quarche filosofo rimanga ne la storia, tipo Guardiola, Klopp e, l’anno scorso cor napoli, pure er Capoccione. Mou è no stratega, punta n’obbiettivo e c’ariva co ogni mezzo, lecito e meno lecito. Lui crea na banda de criminali cocainomani, pronta a la rissa. Esaspera, estremizza, catalizza, tutto pe’ n’unico scopo, a’ gloria. Nun se po’ da de la pippa a uno che ha fatto la storia recente, e meno recente, der football. Quanno fu ingaggiato Mou me rodeva popo er qulo. In mezzo a li commenti de giubilo de tutto er forum, scrissi n’commento incassato e acido che a’ redazione manco me pubblicò. Me rodeva, perché a Gennaio der ’20, Tiago ce parlava de carcio sostenibile e a giugno annunciano lo Special. Me so’ detto, ma che so’ scocciati!?! Sì, lo erano, e pure de brutto. Ciononostante, stava a fa a’ storia comunque. Du finali in du anni, e le stava pe vince tutt’e due. Er resto però? Na tragedia. O arriva na proprietà, che asseconda uno stratega, co na manica de campioni assassini ne l’animo, o se rimani co questi, te devi incarozzà n’tattico pe galleggià ne la media/alta classifica e sperà, magari pe na vòrta, de rimanè ne la storia…

    • Quindi commissa , semo deMstinati come ai tempi del cefalo zucchinaro pallottese? io na speranza quando è arrivato Mou ce l ho avuta e infatti 2 finali con una coppa vinta , mo quanto devo aspetta per un altro troveo altri 20 anni o 62 come il precedente ?? perchè me sa che non ce arrivo a vede un altro giro de pulman

    • A’ speranza mia è n’antra. Danielimo è sempre vissuto all’ombra der Cap. Nun s’è mai goduto er palcoscenico a pieno. Io me auguro d’avé trovato er Totti de la panca, cresciuto in casa, come Checco e che DDR possa diventà na leggenda de le panchine….
      difatti annassero a fanqulo chi lo gufa solo pe dì che Mou era mejo ..

  5. certo che leggere, ha fatto credere ai calciatori di essere forti, complimento fantastico. E pensare che qualche calciatore forte lo abbiamo, eccome.
    Mah……

  6. Ma se a detta vostra tutti remavano contro Mou, dalla societa’ fino ai giocatori, per farlo fuori…come avrebbero potuto vincere ste partite? Senza senso sta’ cosa, o no? Venti scontri diretti in due anni e mezzo e ne hai vinti solo quattro…e sabato sarebbe il banco di prova? E fino ad ora che erano, amichevoli? Mah…

  7. Ho letto tante odi a Mourinho e difese sperticate per un tecnico si vincente, che ha fatto vincere anche noi dopo decenni, ma che ha avariato il clima rendendo impossibile vedere una partita senza sorbirci lamentele e sceneggiate da parte dei suoi uomini in panchina e anche dei calciatori. Da tre partite a questa parte i comportamenti di panchina e giocatori si sono normalizzati. È anche una questione di comportamenti educati, di immagine e di rispetto, che con Mou si erano deteriorati dando un’immagine della società pessimo e non rispondente ad una realtà come la nostra. Lasciamo i comportamenti beceri ad altri.

    • certo perchè so tre partite che arbitrano normalmente senza cartellini a senso unico , rigori che non vanno neanche al var ecc ecc , vediamo che succede quando ce rubano qualcosa se stanno tutti seduti come a scuola nei banchi

    • eh si, perchè con lui li abbiamo vinti tutti gli scontri diretti…ma non vi sentite ridicoli nel dire certe cose?

    • Me auguro de no. Spero che Diddiere esca fori come n’grande coach e lo dovresti spera pure te, sempre se sei Romanista

    • Non è detto magari DDR diventerà il nuovo guardiola, in genere i grandi allenatori ex calciatori sono centrocampisti e lui lo era.
      Ho tifato mourinho sono contento di averlo avuto, ho gioito per la conference ero allo stadio contro il Fejanord al gol di Dybala è stata una vera apoteosi.
      Gioie che rimangono nella storia.
      Non va rinnegato nulla ma adesso c’è DDR e speriamo faccia bene anzi benissimo.
      Forza Roma

  8. Caro Zibi,
    Mourinho viene esonerato con un blitz di Dan Friedkin in modo unilatetale senza consultazioni con nessuno, tanto che anche l’a.d. Lina Solouloku ha tuonato in disaccordo con l’esonero dello stesso, per poi restare al proprio posto.
    Perche’ l’a d. non si e’ dimesso era un atto dovuto a mio parere.

    Poiche’ i tesserati dell’area sportiva di prima squadra sono professionisti, nessuno immagina che poi ci sia un ammutinamento, questo genererebbe un terremoto di magnitudo forza 10 della scala Richter.

    Ritengo che il comportamento di Mourinho sia stato ingeneroso e scarso di memoria nei confronti dei calciatori ai quali ha voluto rendere l’anello che gli hanno donato, in quanto lui non si e’ ammutinato quando Zaniolo che e’ stato come un figlio per lui non ha dato piu’ la disponibilita’ alla squadra, eppure e’ stato chiaro a tutti che il problema era tra la societa’ e Nicolo’, quindi la proprieta’ ed il calciatore eppure Mourinho non si e’ immolato al sacrificio, non ha fatto la fronda.

    A chi tocca non se n’grugna !!!

    Poi, caro Zibi, anche io mi aspettavo da te che in Livepool Juventus finale di coppa campioni andavi dall’arbitro e gli dicevi che stavi due metri fuori l’area quando ti hanno dato un rigore fasullo.

    p.s.
    Per fare i moralizzatori bisogna ricordarsi del proprio passato, altrimenti conviene tacere e forse era il caso di non biasimare cio’ che accade tutti le volte che vediamo queste sceneggiate come quella di Zalewsky, purtroppo quella tua omissione, caro Zibi, e’ come una bugia tenuta nascosta, che pero’ ti ha dato gloria e benefici, mentre in quella occasione c’era poco da omettere o festeggiare, perche’ 36 povere persone schiacciate dall’orda di ubriaconi inglesi giacevano morte a pochi metri da te.

    Forse, caro Zibi, sarebbe meglio parlare solo di calcio, pertanto mi soffermo a ieri sera per avere visto giocare la Roma con l’entusiasmo di un bambino che corre dietro ad un pallone ed e’ felice di essere libero di tifare la propria squadra senza troppe chiacchiere ma con tanta emozione.
    Non c’e’ bisogno di essere sempre protagonisti o bacchettare, Mourinho ha i suoi pregi e difetti come tutti e noi Romanisti dobbiamo essergli grati per avere onorato e difeso l’A.S.Roma, poi lui ha pagato di tasca propria i suoi errori e comunque non e’ che e’ stato abbandonato all’angolo della chiesa.
    FORZA ROMA SEMPRE.

  9. Io penso che coloro che sminuiscono queste ultime tre prestazioni e sono ancora in lutto per lo specialone sia rimasto solo il ricovero psichiatrico, ormai non c’è piu speranza…pur di difendere l’indifendibile vi arrampicate su tesi assurde…., certo e come dite voi la Roma giocava male è i giocatori giocavano altrettanto perché erano li a interpretare un ruolo, volevano interpretare appositamente volontariamente il ruolo di giocatori scarsi….e cioè si sarebbero messi d’accordo pur di andare in culo a qualcuno e si sarebbero detti fra di loro, “ma perché non facciamo le pippe”, “dai prendiamo sempre 4 o 5 in pagella”, “chissenefrega se perdiamo valore di mercato e sulla carriera ..ma vuoi mettere la soddisfazione di essere insultati in giro come scappati di casa” “Pellegrini : ragazzi mi raccomando nessuno che corre”…. La verità invece è che nel mestiere di un allenatore lautamente pagato c’è il fatto che devi riuscire a cavare il meglio dai propri giocatori, devi dare fiducia credendo in loro non solo in tè stesso, devi dare un organizzazione di gioco dove i giocatori possono sapere cosa fare in campo….se questo non lo sai più fare vuole dire che il mestiere di allenatore non sei più capace di farlo. Fino adesso molti tifosi hanno visto il mondo al contrario, secondo cui non avevamo una società che capisse di pallone, un direttore sportivo che ha comprato solo zombie ( un realtà le azzeccate tutte a parte uno, Shumurov)…una rosa di giocatori non altezza di squadre come fiorentina, Atalanta, bologna e Torino altre .. però l’unico buono era l’allenatore. Invece purtroppo cari MURINHIANI la verità è che avevamo tutto ma ci mancava un allenatore!!!!!

    • Wow, c’è anche un altro Saverio che scrive qui. XD
      Non sono completamente d’accordo, trovo più sensato quello che ha scritto sotto @Wtf che rispecchia secondo me uno scenario più realistico della situazione vissuta con Mou.

  10. Diciamo che grazie a Mou sono arrivati i giocatori forti, ma che sempre grazie all’ allenatore anche i giocatori forti giocavano male, la squadra ha avuto 3 partite abbordabili contro le ultime della classifica (tolto l’ Empoli) ma è sul piano del gioco che si è visto qualcosa in più, Pellegrini 3 gol in 3 partita, Karsdrop buone sovrapposizioni che quando hai Dybala dal tuo lato sono utili, ci voleva un allenatore meno conservativo, ma tanto i giocatori quelli sono, ora lì vedremo alle prese con i più forti del campionato.

  11. Io non credo che ci sia stato un gruppo di giocatori che abbia giocato contro l’allenatore.
    Penso che probabilmente qualcuno scontento ci fosse. Qualcuno che non si sentiva a proprio agio nei compiti che l’allenatore gli chiedeva e che dopo quasi tre anni anche il carisma più potente perde la presa messianica che poteva avere all’inizio, se non porta risultati in crescendo.

    Resto sempre convinto che il mettere la squadra in campo sia solo una percentuale, piuttosto piccola, del ruolo di un allenatore. La parte motivazionale è enorme. Quella psicologica pure.
    Metodi che funzionano con qualcuno non funzionano con altri e magari nel tempo se prima eri disposto a buttarti nel fuoco per seguire quello che ti dice il mister poi non lo sei più.

    Un conto è seguire un condottiero perché credi ciecamente in lui, un conto è seguirlo per dovere professionale.

    Mourinho si è sempre posto come condottiero con le sue squadre. Ha un enorme carisma, consolidato dal numero di trofei che ha vinto. Ma il suo ciclo si esaurisce un po’ prima di quello di altri allenatori, forse per l’enorme pressione che mette addosso ai suoi giocatori, alternando bastone e carota.

    Forse qualcuno lo ha sofferto anche perché temeva di non essere all’altezza.
    Ci sono giocatori che se li bastoni rendono di più, perché vogliono dimostrarti che ti sbagli.
    Altri che invece si ripiegano nella paura di sbagliare e allora vedi che non osano più, sono tremebondi, vivono di passaggi indietro…

    Io resto assolutamente convinto che Mourinho abbia a suo modo dato l’anima per la Roma e i suoi giocatori. Forse però il suo modo ormai non era più il modo giusto.
    Staremo a vedere.

    Non sono certo uno che gufa aspettando di poter dire che De Rossi non ha fatto meglio di Mourinho. Se la Roma le vince tutte fino alla fine sono l’uomo più felice del mondo.

    Ma resterò comunque Mourinhano e lo ringrazierò sempre per quello che ci ha dato. Un trofeo. Una finale europea.

  12. Quanta fretta nelle valutazioni…
    La Roma da anni perde o comunque non vince gli scontri cosiddetti diretti. E quest’anno non fa eccezione anche se 4 punti con Napoli e Atalanta giocando ottime partite li ha fatti e ci metto pure la buona prova di Torino.
    Ad oggi la Roma di DDR ha incontrato le peggiori della classe vincendo sempre ma convincendo solo ieri. Vediamo le prossime 3-4 partite in campionato e soprattutto la sfida col Feye per capire se c’è stato un salto di qualità rispetto a Mou.

  13. Secondo me a sto punto Mourinho ha avuto un involuzione come bravura da allenatore. Anche prima faceva il tipetto nelle conferenze stampa, ma non penso che allenava a caso, come pareva facesse a Roma. Non penso che i giocatori del Triplete si scocciavano così come i nostri. A me pare evidente un suo peggioramento. Poi è vero che il calcio si evolve, i giocatori non so sempre i fenomeni che vuole lui e le situazioni cambiano. Prima mi pare giocasse col 4 2 3 1, quindi in modo più propositivo. C ho l impressione che il Mourinho di 20 anni fa sua panchina della Roma avrebbe fatto meglio.
    26 trofei non si vincono con uno schiocco di dita

  14. a me sembra che Boniek si stia proponendo senza neanche troppi veli… chissà se gli scambi di favore dei Friedkin con l’Uefa si concluderanno con un suo ingaggio… magari!!!
    cmq sia, temo che il dibattito-confronto tra Mou e DDR continuerà monotonamente almeno fino alla fine della stagione…
    da parte mia, vedovo di Mou, non posso negare che gl’ieri si è vista una bella vittoria, con gioco e velocità, di conseguenza non posso che augurarmi che DDR possa proseguire e accrescere le buone cose viste in due settimane e che magari a fine stagione sia d’obbligo il rinnovo, anche perchè tra i vari Palladino e Italiano non credo possa esserci confronto…
    ieri abbiamo visto tutti come siamo diventati più simpatici agli arbitri che per tre partite consecutive non c’hanno penalizzato, un risultato storico per noi, perchè Mou era solo il volto che evidenziava pubblicamente queste nefandezze che subiamo da sempre… ma non solo a loro anche all’Uefa grazie ai rapporti con i Friedkin c’hanno dato un bonus, di cui non si sapeva nulla fino a un par de settimane fa, per spendere una decina di ml per comprare dei calciatori funzionali all’allenatore e non d’occasione…
    tifavo e continuerò a tifare la Nostra ASRoma ma non posso negare un filo di malinconia per quel che potevamo fare e non è stato fatto, ma soprattutto non posso dimenticare e perdonare l’atteggiamento, intensità e voglia ricomparsi improvvisamente in alcuni giocatori… in primis Pellegrini, quello che dovrebbe essere il nostro Capitano ma che fino a due settimana fà pascolava per il campo e ad ogni contrasto andava a terra, oggi abbiamo ritrovato un vero capitano come calciatore ma un uomo piccolo quanto Spalletti… ma anche alcuni calciatori che due settimane fà non sapevano fare un passaggio a centrocampo mentre oggi lo fanno anche in velocità… miracoli di DDR, perchè non credo che in due settimane possa avergli insegnato a correre e passare la palla…
    rimarco sempre come 60000 persone reali siano unite prima e adesso su questo pensiero ma sarei un’ipocrita se non evidenzierei come ci sia una spaccatura su Pellegrini, dove ai suoi gol solo la metà grida il suo nome mentre l’altra metà rimane in silenzio per gioire solo per il gol della ASRoma, ma non per questo, come fanno in molti sul forum, mi permetto di dare patentini di romanismo, loro fanno bene ad applaudirlo come io e l’altra metà facciamo bene a rimanere in silenzio…
    per chiedere il polpettone, noi vedove non diciamo che erano l’ultime in classifica e quindi d’obbligo fare 9 punti, perchè per noi non esistano mai partite facili…

    • le partite facili non esistono per nessuno in serie A.
      In francia o in russia forse esistono, in Italia se mischiassero la serie A e la B avresti molte sorprese.

  15. ogni volta che vedo Zibì, mi vengono in mente le serate a guardare La Signora in Giallorosso dove lui era spesso tra gli ospiti.

    quando ce manchi Ruggè.

  16. 3 anni che scrivo contro Mou, l’ultima volta a Dicembre ho preso 115 pollici versi e 5 a favore, ora scopro che sono tutti a favore del licenziamento……………stento a capire

  17. Non riesco a capire come fa un tifoso della Roma a sperare di vedere la Roma di DDR che inizia a cadere..

    Perche e questo che si legge qui nei commenti..

    C’è chi dice cose come.. Queste tre partite le vincevamo anche con Mou.. E possibile certamente.. Però vorrei ricordare che all’andata con il Verona abbiamo perso.. E con la Salernitana abbiamo pareggiato.. Nel calcio di scontato non c’è nulla..

    Se anche nel girone di andata la Roma avesse fatto 9 punti con Verona, Salernitana, Cagliari.. Oggi avremmo 5 punti in più.. La Roma sarebbe quarta.. Con parecchi punti su Napoli, Fiorentina, Lazio.. Ed invece non è così..

    E poi ci sono quelli che aspettano gli scontri diretti.. “per dimostrare che avevano ragione”.. A parte che io vorrei sempre avere torto, se avere torto significa vedere la Roma vincere..

    Ma oltretutto.. La Roma tra lo scorso anno è quest’anno.. Quanti punti ha fatto negli scontri diretti?.. Lo scorso anno se non erro ha fatto il record negativo per punti negli scontri diretti… E davvero aspettate una Roma che ora batte la corazzata del campionato italiano?.. L:Inter una squadra che quest’anno sta battendo tutti?..

    Onestamente questo ragionamento dimostra che avete seguito poco la Roma..

    Terzo punto… Massima stima per chi ha dato tutto nella Roma.. Per chi ha portato una coppa Europea ed una finale… Mi dispiace per come sia finita.. E so per certo che non è stato mandato via per i risultati.. Anche se un Fonseca qualsiasi sarebbe stato mandato via se avesse fatto 29 punti su 20 partite.. Ma non era questo il suo caso..

    Tuttavia la Roma resta sempre e va oltre qualsiasi personaggio.. Tifate Mou oppure Roma?… Come si fa a sperare di vedere la Roma perdere solo per dimostrare che è stato un errore mandare via Mou?

    De Rossi non ha alcuna colpa in questo caso.. Si sta prendendo una squadra non costruita per lui.. Non preparata per lui.. Con un contratto da 6 mesi.. Che neanche un Thudor qualsiasi avrebbe accettato..

    La colpa sta a monte.. Se prendi Mou costruisci una squadra per Mou.. Ciò significa campioni veri.. I Samuel, i Sergio Ramos, I Maicon.. Non i Karsdorp.. Perché Mou entra nella testa di chi ha una grande personalità.. Gente abituata a vincere..

    E per quanto riguarda l’atteggiamento nervoso.. Quella è una caratteristica che Mou da alla squadra.. Bastava un fallo a centrocampo contro per far esplodere i calciatori.. Una dose di nervosismo.. Che c’è sempre, anche nella situazione più banale.. E un modo.. Che può piacere oppure no..

    Mou ha avuto dei meriti.. Ha fatto anche degli errori.. Ma ora non c’è più.. La Roma invece continua a giocare.. Cosa si fa?.
    Si tifa Roma oppure si tifa contro, solo per dimostrare che cacciare Mou è stato un errore?.. Senza avere la controprova che Mou avrebbe fatto meglio..???..

    Fate voi.. Io tifo Roma a prescindere da qualsiasi allenatore.. Posso arrabbiarmi e contestare la società.. Ma tifo solo Roma e spero di vederla vincere.. Contro l’Inter vedo chiaramente una sconfitta.. Eppure spero tanto di sbagliare.. Perché non devo dimostrare a nessuno di avere ragione..

    Forza Roma

  18. Ok Zibi, parole giuste ma anche basta col continuare a parlare di Mourinho che adesso appartiene al passato.
    Per quanto riguarda gli arbitraggi, la Roma subisce torti vergognosi da oltre 40 anni ed anche con DDR sta subendo alcune zozzate arbitrali, falli degli avversari non ammoniti ed anche contro il Cagliari ci sarebbe stato un rosso, per non parlare poi di Mina. Col Verona papera di Rui Patricio a parte, il gol che abbiamo preso era da annullare per fallo a centrocampo su Bove ed il rigore che loro avevano sbagliato gli era stato regalato perché c’era fallo in attacco su Kristensen, anche contro la Salernitana non ci sono state fischiate un paio di punizioni per falli su Pellegrini che aveva anche rimediato una ginocchiata da cartellino giallo.
    Alla vergogna dell’aia non ci sono scuse di allenatori più o meno scomodi perché la musica è sempre la stessa anche con allenatori calmi e pacati, è la Roma che loro non sopportano e non possono vedere ma tirano il sasso e nascondono la mano anche di fronte all’evidenza che persiste da quattro decenni.

  19. Dedicato a chi attacca adesso MOU: tralasciando tutti gli insulti (da perfette quaglie) ricordo che “sta pippa” ha vinto con la Maggica una Coppa, dopo 61 anni e l’anno dopo ne avrebbe vinta un’altra (la E:L:) se quelli zozzoni, venduti di taylor e pairetto, avessero applicato bene il regolamento (ricordatevi il RIGORE NETTO negato all Roma a 4 minuti dalla fine. Il siviglia non ha mai tirato in porta e mai avrebbe rimontato) Ricordatevelo…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome