Boniek: “Non so se De Rossi merita la conferma, ma diventerà un grande allenatore. Mancini? Poteva evitare quel gesto, ma lo capisco”

25
501

NOTIZIE AS ROMA – Zbigniew Boniek, ex calciatore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine del pranzo UEFA che si terrà prima del derby italiano Milan-Roma, valido per l’andata dei quarti di finale di Europa League, e tra i vari temi trattati si è soffermato sul big match, su Daniele De Rossi e sull’esultanza post derby di Gianluca Mancini.

Come vedi Milan-Roma?
“C’è una squadra un po’ favorita perché bisogna dire che la forza del Milan la conosciamo tutti. La Roma si sta un po’ riprendendo con De Rossi, ma nel calcio può succedere di tutto”.

De Rossi merita la riconferma?
“Non so, non sono preparato a questa domanda. Diventerà un grande allenatore”.

E Pioli se la merita?
“È un amico, me lo ricordo quando aveva ancora tutti i capelli neri alla Juventus, era un ragazzino. È molto bravo, sta facendo bene”.

L’esultanza di Mancini post derby?
“Viviamo in un modo un po’ esasperato ed esagerato. Poteva evitare, certi festeggiamenti è meglio non farli. Ma lo capisco, ha fatto un gol che ha dato la vittoria alla Roma dopo tanto tanto tempo. Ha chiesto anche scusa, va bene”.

Dybala e Leao possono deciderla?
“Si gioca in 11, nessuno da solo vince niente”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteNainggolan, che bordata a Guendouzi: “Sa solo correre, è una pip*a”
Articolo successivoMilan-Roma, pranzo tra le due dirigenze: presenti Souloukou e Lombardo per i giallorossi (VIDEO)

25 Commenti

  1. tutti filosofi. ma quando le cose le fanno i “ratti” nessuna voce fuori dal coro?
    adesso basta con moralizzatori ad orologeria. Mancini giocatore e uomo vero. non si tira mai indietro e non si è tirato indietro nell’abbraccio con il suo popolo, quello romano e romanista.

  2. Rispetto x Boniek ma il fatto che si parli solo del gesto di Mancini e non di quello che hanno combinato i laziali in campo e sugli spalti mi manda in bestia

  3. La tifoseria laziale fa SCHIFO, sempre a inneggiare il razzismo e il nazismo e allo stadio non viene mai nessuno. So inferiori

  4. Il problema non è il nostro caro polacco che risponde alla domanda, il problema e di chi FA SOLO QUELLA DOMANDA…….
    Ne trovassimo uno di giornalista che “ponga il quesito a mo di confronto”!
    “Le è parso congruo una multa a Mancini ed il silenzio per tutto il resto?…!
    È qui che casca sempre il…sorcio.
    FORZA ROMA

    • A me non risulta che Boniek abbia condannato le parole di Marotta quando dette del traditore a Lukaku, ne che abbia mai preso posizione contro i buu razzisti emessi nei confronti dei nostri giocatori di colore. Sta dichiarazione se la poteva anche risparmiare. Bastava un no-comment.

  5. Mancini non viene dalla juve dove vigeva l’etichetta voluta dall’avvocato, vero Zibi’ ? Ma smettiamola e’ un ragazzo di 27 anni e ha fatto una cosa che piaceva ai tifosi…Per DDR decideranno i Friedkin nel bene o nel male e si assumeranno le responsabilita’ sulla piazza adesso non e’ il caso ufficialmente manca il DS da stasera parte il futuro Roma per le 7 partite piu’ importanti della stagione e stiamo parlando di un topo su una bandierina.

  6. Le parole di Boniek su DeRossi ad un ascolto veloce dell’intervista o ad una lettura distratta dell’articolo potrebbero essere interpretate come una bocciatura ma in realtà non lo sono.
    Semplicemente credo non voglia che le sue parole vengano strumentalizzate in un momento nel quale i Friedkin sono chiamati a fare una scelta.
    Ma quel “diventerà un grande allenatore “ fa capire bene il suo pensiero.

    • Infatti, e anche il “non sono preparato alla domanda” è una diplomatica bugia.
      Oltretutto mi pare che fosse proprio lì dove c’è anche il CEO della Roma, quindi figuriamoci se va a scivolare sulla buccia di banana il buon Zibì…

  7. Hai ragione Vegemite.
    Anche perché solo un pazzo oggi non promuoverebbe DDR!!!
    E pensare che l’unica partita persa, fatta eccezione per un quarto d’ora, è stata la più convincente..!!!
    Ad oggi, perché il risultato è stato deludente, ha toppato solo col Lecce.
    FORZA ROMA

  8. Sarà stato anche un grande giocatore, ma perde sempre l’occasione per stare zitto. E potrebbe essere pure un dirigente della Roma… Mah

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome