Boniek: “Roma finalmente libera dal guinzaglio. Falsa la tesi dei campioni qui solo per Mourinho. Il Brighton? Vale il Torino”

63
1446

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Zibì Boniek torna a parlare della Roma e di Mourinho ospite dei microfoni di Te la do io Tokyo, trasmissione in onda sulle frequenze di Tele Radio Stereo. E come al solito, lo fa senza troppi giri di parole.

“Finalmente non siamo più al guinzaglio, col sorriso la Roma ha ritrovato la serietà e la felicità. Siamo una squadra seria, che gioca bene e non protesta più. Qualcuno diceva che i giocatori della Roma erano tutte pippe e che i campioni venivano solo per Mourinho o che i sold out erano solo per lui. Non è vero, per quanto io lo ammiri.

Guardate De Rossi che abbraccia Dybala, una scena che mi ha fatto piangere. Se prima venivano per Mou, oggi verrebbero per De Rossi. Se Mourinho era al Frosinone mica andavano là, vengono per la Roma perché una società seria“.

Poi insiste: “Il tecnico portoghese è stato bravo e siamo stati innamorati, ma lui pensava ci fosse il vuoto dopo di lui e invece non è così. Se un amore non funziona prima finisce e meglio è per tutti. Mancini prima era nevrastenico, oggi lo vedo più sereno. Pellegrini lo stesso, e non dite che giocava contro l’allenatore. Un giocatore gioca solo per sè stesso. Oggi è gestito meglio.

Quel nervosismo passato dalla panchina arrivava anche in campo. De Rossi ha tutto per diventare un grande: è intelligente, bravo, parla semplice e non è invidioso dei giocatori. Poi chiaro che ci vogliono i campioni per vincere, spero diventi il Ferguson della Roma.

Chiusura sulla sfida col Brighton e su Dybala: “La Roma è favorita, la squadra di De Zerbi vale il Torino. Hanno iniziato bene, ma ora sono calati. La Joya? Non è ancora nemmeno al 100%, può fare cose incredibili”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteMaldera (vice De Zerbi): “Brighton non al completo, ma con la Roma non partiamo sconfitti. De Rossi? Umile e curioso”
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Out Karsdorp e Kristensen: per il danese c’è lesione muscolare. Domani De Rossi in conferenza con Mancini

63 Commenti

  1. Aggiungerei, il Bologna è il Brighotn dell’ Emilia Romagna.
    ThiagoMotta comunque sta facendo un lavoro buono avrà un ble futuro. Probabile in Italia.

    • Già l’ho scritto,compà.. Thiago Motta.andrà alla Yuve,al posto di quella zavorra di Allegri.
      Stanno studiando come liberarsene, a causa di un contratto-capestro.
      Comunque consolati,sei arrivato secondo…

    • Thiago Motta alla Juve e Palladino all’Alassio
      7 de coppe senza offesa ti leggevo sempre volentieri all’inizio ma sei diventato una macchietta

  2. i calciatori sono sempre andati dove c’erano i soldi:
    da di stefano che se ne andò a giocare in colombia, a Breitner che da comunista dichiarato se ne andò a giocare nel Real di Franco, fino a tutti queli che negli ultimi anni sono andati a giocare prima nella steppa russa dell’anzhi, poi in cina ed in fine in arabia saudita

  3. Zibì era stato sufficientemente esplicito anche quando Mourinho sembrava ancora saldo sulla panchina (almeno dall’esterno), per cui non lo si può certo accusare di opportunismo, come invece sarebbe fin troppo semplice fare per il suo dubbio interlocutore, l’Aldo Biscardi dell’etere romano.
    Fa benissimo a ribadire la poca sussistenza del concetto che i buoni giocatori non vengono per Mourinho, altrimenti si dovrebbe affermare che i Dzeko e Maicon sono arrivati grazie a Garcia e gli Smalling e Mkhitaryan per merito di Fonseca.
    Una evidente stupidaggine che però è diventata per lungo tempo verità rivelata.
    Mourinho ha avuto i suoi meriti, non gli vanno negati, ma col tempo i lati negativi hanno prevalso sul resto, anche questo è innegabile, e il rapporto è stato interrotto con fin troppo ritardo.

    • io penso che la verità sta nel mezzo, un allenatore blasonato un certo richiamo lo ha, se non altro perchè amplia le possibilità di vittoria. poi è ovvio che non vengono esclusivamente per lui però se ti chiamano due società di pari valore l’allenatore top incide sulla scelta

    • Si, parlare male di Mourinho non può per ovvi motivi ma nessuno negli ambienti che contano lo stima più. Sanno tutti che tecnicamente era finitp da tempo. ha fatto danni dovunque è andato negliultumi 15 anni. ha vinto una EL con un Manchester a cui ha fatto spendere 300 milioni di campagna acquisti. Preso Pogba fu famosa l intervista dove lo accusava di tornare in Rolls invece che con il pullman insieme ai compagni. una vergogna di uomo pronto a scaricare sul giocatore o DT di turno. Per fortuna è fuori. Con le vittorie di DDR siamo a 22 punti dalla prima che abbiamo visto essere al ns pari, con DDR in panchina

    • A pensarci bene anche Smalling è venuto per merito di Mourinho, che non lo voleva al Manchester United.

  4. Brighton vale er Torino…sgrat,sgrat
    Pure “Ferguson”, n’antro nome che quanno viene citato s’aprono e’ cataratte e viè giù finemonno

  5. Questo Boniek piuttosto “coinvolto” nelle nostre vicende mi lascia sperare che magari potrebbe essere proprio lui ad assumere un incarico sportivo/istituzionale di peso all’interno (e all’esterno) della Roma. Sarebbe un ottimo segnale da parte dei Friedkin, al pari dei colpi ad effetto effettuati nei mercati estivi.

    • ho avuto la stessa sensazione. in fondo perchè uno del suo livello dovrebbe 2perdere” più di tanto tempo con certe “intervistelle”

    • Come fai a dire “intervistelle”?
      Affrancatevi dal giudizio sullo speaker e considerate i fatti: si rivolge al pubblico giallorosso, la trasmissione ha cmq il suo folto seguito, le parole di Boniek vengono riprese e pubblicate da altri 10 siti come questo e a fine giornata sarà stata letta da, diciamo, il 70% della tifoseria romanista.
      Sicuro che sia un intervistella?

  6. Grande uomo di Campo… è una persona che dice le cose come stanno… senza se e senza ma.
    Come dirigente insieme a Totti sarebbe top.
    DAJE ROMA DAJE

    • De Rossi in panchina, Totti e Boniek ai vertici della società… me sento male 😀

    • Totti è stato il più grande giocatore della Roma. Ma fuori dal campo di gioco deve dimostrare tutto; anzi quel poco che ha fatto vedere non fa prevedere una grossa carriera dirigenziale

  7. Ok Zibi, rispetto la tu opinione, ma vediamo a giugno se verranno i Lukaku gli Smalling, o i Dybala di turno, e soprattutto, visto che il problema era Mourinho, quanti trofei vincerà la Roma, perchè la rosa è fortissima era il bollito che non la faceva rendere………..ci serve solo un pò di pazienza.

    • Patetico, sono sicuro che non vedi l’ora che si perda…

      PS: Smalling è venuto ben prima di Mourinho.

    • Tony, aripijate, quando è arrivato Smalling c’era er poro Fonseca, pensa un po’, e persino lui al tempo sembrava stesse sempre al telefono a convincere i giocatori a venire qui.
      E poi hai visto come si è incupito Dybala da quando non c’è più Mourinho?
      È inconsolabile.
      Ma tu ne sai più di Boniek che è stato calciatore di livello.

    • Quaglia 73, quando la Roma segna e vince tu ndò stai sotto al letto? T’avessi mai visto una volta esultare, appari solo quando c’è da insultare la Società!

    • Smalling è arrivato prima di Mourinho. E prima di Mourinho sono arrivati Mikitharian, Dzeko, Salah, Keita, Kolarov…solo per restare negli ultimi anni.

    • a dirla tutta Dzeko e Miki sono andati all’ Inter proprio nei due anni di Mou. Miki tra l’altro è uno dei pochi insostituibili di Inzaghi. A me il gioco di Mou ha fatto pena dal primo giorno, gli dò il merito di aver vinto una coppa da favorito ed aver rischiato di vincerne un’ altra da non favorito. Il lavoro c’è stato, in campionato e coppa Italia un po’ meno, il gioco non è mai esistito e si è visto anche solo dopo qualche settimana che un esordiente ha idee di calcio migliori del portoghese, che poi queste portino a vincere un trofeo è un altro paio di maniche. Mou è il numero uno a tenere i giocatori sulla corda, il problema è che non tutti gradiscono una situazione del genere.

  8. Mourinho è il passato D.D.R. è il presente e spero vivamente che sia anche il futuro. Il tifoso non ha il paraocchi e vede come è cambiata in meglio la ROMA. FORZA MAGICA.

  9. sicuramente i campioni non andrebbero al Frosinone anche se ci fosse Mourinho? Certo,ma il Frosinone non potrebbe mai avere Mourinho,quindi…….grazie al c…..uore.

  10. E dopo la scorsa conferenza stampa di DDR anche Boniek vi prende a schiaffi in faccia a voi che ancora state a piagne.
    Che bella questa Roma e quanto amo questi suoi nuovi interpreti che non parlano mai a sproposito ma più di tutto parlano di CALCIO (occhio a Boniek cominciano ad essere troppe le interviste sulla Roma spero sia un segnale per indicarci che è già in orbita dirigenziale)
    DAJE ROMA DAJE !!!

  11. A me queste sconfitte del Brighton spaventano. Temo che tireranno fuori la grande prestazione proprio all’olimpico e spero sia solo una mia paura infondata.
    Per me non partiamo favoriti e non valgono il Torino, se girano valgono Più un Bologna o un Atalanta

    • Il Brighton è una squadra con giocatori molto forti, non scherziamo! Vero è che non è in un periodo buono; ma in termini assoluti non la si può considerare una piccola squadra. La Roma è al suo livello come valori, forse anche superiore; la nostra è una squadra fortissima. Questo dobbiamo capire finalmente. Chi se la trova per sorteggio agli ottavi certo non esulta. FR

  12. e niente.. passano i giorni, passano le settimane, la Roma vola vincendo una partita dopo l’altra ma siete ancora qui a parlare di Mourinho…

    Mourinho vi perseguita 😅😅

    ❤️🧡💛

    • In effetti ci perseguita, lasciandoci al nono posto ci ha impedito di lottare per il secondo, che era alla portata della rosa.

    • giorgio, senza offesa ma il secondo posto come obbiettivo mi fa ‘na tristezza… pensa l’anno scorso è stato il vanto dei cugini sfortunati …

      ❤️🧡💛

    • Ma infatti hai ragione, na tristezza il secondo posto, voi mette l’adrenalina di lottare per il 6° e andare in EL…..

  13. Oggi DDR è l’allenatore dell’AS Roma. Punto.
    Sta mostrando di poter essere un tecnico interessante. Bene.
    Ha affermato non più tardi di ieri che la AS Roma non può accontentarsi del quinto posto. Benissimo.
    Oggi come domani
    Perciò vuole competere al vertice, e per questo sappiamo che ci vogliono i grandi giocatori.
    Suo compito sarà pure fare si che restino e ne arrivino, allora
    Daje Daniè!

  14. Il valore della rosa del Brighton è superiore, 487,milioni quello degli inglesi, contro 335 della nostra.
    posa il fiasco Zibi 😅

    • E’ un discorso che non regge, perché probabilmente anche l’ultima della Premier ha una rosa con valore di mercato superiore alla Roma.
      Le cifre che girano lì sono inevitabilmente gonfiate rispetto agli standard italiani dove nessuno penserebbe di spendere 87 milioni di sterline per un Maguire.
      E’ un confronto che semplicemente non si può fare in questi termini.

    • Grillo
      quindi il valore della rosa del Torino è uguale a quella del Brighton
      d’altronde è risaputo che i giocatori del Torino se giocassero in premier varrebbero 487 milioni

    • Secondo te Lewis Dunk, oscuro centrale e capitano 32enne del Brighton, può mai valere 14 milioni in Italia?
      Mitoma 50 mln?
      Ferguson 65?
      Dai, fa il bravo.

    • Se il valore della rosa fosse un indicatore affidabile di successo, il PSG avrebbe vinto tutto

    • Grillo non fare il fenomeno
      se dici certe cose poi devi entrare nel dettaglio senza buttarla in caciara
      ora visto che reputi i giocatori del Brighton dello stesso livello del Toro
      mi fai il confronto giocatore per giocatore delle due squadre ?
      ti aiuto io
      Pedro ->
      Dunk ->
      Gilmour ->
      Mitoma ->
      Milner ->
      Groß ->

    • Allora, innanzitutto io ho tenuto fuori il Torino da questo discorso, e anche nel tuo primo post il raffronto era tra il valore di mercato del Brighton e quello della Roma. Sbaglio?
      Oltre all’evidente inflazione dovuta alla lega più ricca del mondo, non puoi ridurla così, anche perché la quotazione di mercato risente di fattori come l’età e la scadenza contrattuale: Mitoma vale più di Dybala, ma tu preferisci affrontare la partita con l’uno o con l’altro (se il giapponese fosse disponibile)?
      Ferguson è più quotato di Lukaku, ma tu chi preferiresti avere?
      E Smalling contro Dunk?

  15. Quando gli faceva comodo erano “campioni” eeeee…. quando gli faceva comodo erano “scarsi”!

  16. COME NON ESSERE D’ACCORDO CON BONIEK?

    Stiamo facendo passare il brighton per il rea madrid come abbiamo fatto con le varie squadre mediocri di conference, oppure le buone/normali squadre come leicester, real sociedad o siviglia.

    Sono squadre che possono offrire un calcio più che discreto, come monza, torino e simil, ma non hanno campioni come noi abbiamo lukaku e dybala (smalling anche per dire), o gente dalla grande esperienza come paredes, ndicka, spinazzola o lo stesso pellegrini e mancini.

    Sono un buon collettivo con un buon allenatore fatto passare per santone del calcio mondiale.

    La roma è più forte del brighton, facciamo i seri, soprattutto oggi.

    Su mourinho che dire? A parte i due percorsi europei (scommetto che ddr avrebbe fatto entrambe le finali), ha fallito sia in campionato che in coppa italia, giocando esattamente nello stesso modo della roma di quest’anno, cioè con i piedi.

    Sarò sempre ripetitivo ma se la roma avesse avuto DDR il primo anno al posto di mou, con abraham, zaniolo, mkhytarian e pellegrini andavamo in champions e avremo vinto ugualmente la conference… almeno non avremo visto quello scempio di gestione del gruppo con traditori, reietti e via discorrendo.

    • Lory, hai ragione ma occhio anche a non sottovalutare un avversario che va sempre rispettato.
      D’accordissimo con l’ultimo capoverso.

  17. e vai a spalare il fango…..ne riparliamo più avanti
    Forza Roma e DDR
    Grazie José per le emozioni e le finali che ci hai regalato

  18. Hai mai provato a pensare che questi seguono l odore dei soldi come er cane mio quello del cibo? Ruben Neves 26 anni dai wolves in Arabia , milinkovic savic 28 anni da quest altri in Arabia, il ragazzo spagnolo di 22 anni promessosi al Napoli per poi dirottare anch egli dallo sceicco.Messi stesso( che forse aveva meno bisogno di soldi degli altri) negli usa con un accordo sul ricavato del merchandising mai visto prima. Insomma ti può chiamare pure guardiola o klopp ma se l ingaggio so du lenticchie e tre fagioli non ce vie nessuno.

  19. Concordo con Boniek sul felice passaggio da Mou a DDR.
    Qui non si tratta di essere fan dell’uno o dell’altro, ma semplicemente di osservare la realtà, e la realtà è che la Roma di Mou non ha mai giocato bene come quella di adesso, che con Mou nell’intero girone d’andata abbiamo fatto meno punti in trasferta che con DDR in 6 partite di cui 3 fuori, che tutti i giocatori tecnici in rosa ora si esprimono oggettivamente meglio etc…
    Non concordo con Zibi, invece, circa l’equiparazione del Brighton al Torino.
    Magari fosse, ma così non è, purtroppo è sottovalutare gli avversari è pericoloso, oltre che un nostro difetto originario.
    Tra l’altro pur senza Mitoma gli inglesi testano fortissimi sugli esterni offensivi ed il nostro punto debole restano quelli difensivi.

  20. I lupi non possono essere messi al guinzaglio, quindi a parte il paragone infelice, invito questa sempre più scarna platea a non dimenticare che questo signore sedeva sulla seconda poltrona della UEFA, ai fatti di Taylor.

  21. Scrivo sempre meno su questo sito perché è frequentato da gente che dimentica troppo facilmente gli uomini che hanno fatto la storia della ASR Roma, calpestandone addirittura la memoria.

    • tranquillo prohaska, chi ora sputa su josè sarà il primo a fare lo stesso con Daniele quando le cose andranno male.

      sicuro come l’acqua.

      ❤️🧡💛

  22. Tanti sono gli ex calciatori che parlano della Roma e di Mou che prima lo portavano in cielo adesso lo gettano sulla graticola, va bene DDR alla grande sono contento, ma rimango con i piedi per terra non sia mai, non per lui….per i giocatori. E’ vero che un allenatore deve portare passione sentimento gioco ma penso che questo a Roma non manca mai , poi sono gli interpetri che devono realizzare il sogno. Capisco Zibi’ ma sono frasi fatte l’ unico giocatore che ha fatto un po’ un autocritica dopo l’esonero di Mou e’ stato Dybala ok ancora non mi capacito su i passaggi indietro le indecisioni la lentezza gli sbagli sui fondamentali il non fare densita’ non correre ma questo glielo diceva Mou ai giocatori? Puoi dare tutto il gioco del Mondo se agli interpetri non gli va’ c’e’ poco da fare. Questo e’ parlare male dei giocatori ? Io credo prendere atto, ha pagato solo lui e ora che un minimo di rispetto visto che il calcio italiano non tutto per carita’,lo ha dileggiato accusato deriso condannato. Io lo ringrazio che dopo 11 anni ha portato con fatica una coppa di torneo europeo in Italia e ne’ ha sfiorata un’ altra,dovremmo aspettare tanti anni ancora per vincere qualcosa… non lo so di questa stagione non parlo porterei jella ma per le prossime vorrei una squadra con giocatori che vanno in unica direzione vincere con continuita’ poi i risultati verranno…Daje Roma Daje

  23. …Grande Zibì, sintesi obiettiva e concetti che denotano una grande competenza calcistica. Direi è il caso di mettere la parola fine a tutte le infatuazioni mistiche per concentrarci sul presente (siamo in corsa su due fronti) e sul futuro (con fiducia!)…daje Roma daje

  24. non sono le vedove di Mou a parlare ma quelli che gli hanno dato contro da tanto tempo…
    evidentemente non se ne possono liberare..ricordo loro che Mou ha vinto 2 coppe europee perché la seconda ce l’hanno letteralmente rubata.
    è facile dare addosso a chi non c’è più…dovrebbero tacere ..invece continuano ad attaccarlo..e mi rivolgo anche ad alcuni pennivendoli e opinionisti di certe radio romane

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome