BOVE: “Nel secondo tempo la squadra ha avuto un atteggiamento diverso. Io via a gennaio? Non lo so…”

14
711

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Anche Edoardo Bove ha parlato al termine dell’amichevole di oggi giocata dalla Roma in Giappone contro lo Yokohama Marinos.

Ecco le parole del giovane centrocampista giallorosso rilasciate a Rete Sport:

Hai fatto una grande partita.
“Grazie per i complimenti, credo sia comunque stata una bella partita, ringraziamo i tifosi che ci hanno seguito fino in Giappone, è stata una bellissima esperienza”

Avete sofferto la stanchezza?
“Il viaggio è stato lungo, non cerchiamo alibi, abbiamo avuto parecchi giorni qui e siamo contenti di questa esperienza”

Nel secondo tempo vi siete trovati meglio? Secondo te è più una questione di modulo o di atteggiamento?
“Non credo sia stata una questione di modulo, l’atteggiamento è stato diverso da parte di tutta la squadra. Per questo abbiamo fatto meglio e siamo riusciti a recuperare”.

Cosa ti porti a Roma di questo viaggio in Giappone?
“Una bellissima esperienza, ho conosciuto una nuova cultura, bellissimi posti, una dedizione allo sport”.

Non stai giocando tantissimo, puoi partire a gennaio?
“Non te lo so dire, sono concentrato sulla squadra e con il mister. Sto benissimo qui, con la mia squadra e il mio allenatore, poi vedremo”

Articolo precedenteSHOMURODOV: “Posso segnare di più. Giochiamo meglio quando abbiamo spazi a disposizione”
Articolo successivoTerremoto nella Juventus: si dimettono Agnelli, Nedved, Arrivabene e tutto il Cda

14 Commenti

  1. E’ un bravo ragazzo, sveglio al punto giusto da sapere utilizzare le giuste frasi di circostanza, compreso il “mio allenatore”.
    Io credo sia molto perplesso, se non molto deluso da quello che gli era stato fatto balenare nella mente e poi completamente disatteso.
    Gli consiglio di trovarsi una squadra che creda in lui e non perdere ulteriore tempo qui.
    Ha vent’anni, un’età in cui c’è gente titolare a un mondiale…

  2. Se lo fai giocare (pochissimo ) in una squadra senza capo nè coda, lo perdi.
    Meglio per lui e per la Roma mandarlo qualche mese a giocare in una squadra piccola ma organizzata dove possa mettersi in mostra.

  3. Ecco perché’ dico che orina di dare via lui e Voloato, ci penserei bene! Al limite un prestito secco di un anno con il patto che giochino!

  4. Questo ragazzo è forte ma sembra si faccia tutto per ignorarlo sistematicamente.. Va bene tutto viva mou e la conference ma la Roma viene prima di tutto.. Ed inizio ad averne le scatole piene di certi atteggiamenti…forze Roma se roe e Comunque..

  5. Vorrei una dirigenza più lungimirante, con la rosa che abbiamo il quarto posto è una chimera, ci imbuffiamo per raggiungerla, senza farlo mai. A questo punto preferirei arrivare decimo (semi citazione del neo allenatore ex capitano) facendo giocare Bove a centrocampo e Volpato Zalewski esterni offensivi. Basta con questi 5 difensori con cui non gioca più nessuno (la difesa a 3 è un altra cosa, vedi la Serbia).

  6. io purtroppo non voglio rimanere cieco dall’amore per la squadra per cui si tende a trovare qualsiasi giustificazione o appellarsi a una falsa speranza che tutto è più o meno a posto. Credo che il problema sia Mou, questa squadra non ha gioco, complici anche i giocatori che non si propongono, sono spesso fermi senza smarcarsi, è ovvio che io che ho il pallone trovo difficile dare forza e slancio ad una azione, colpa di Mou, dei giocatori o di entrambi? Abbiamo una presidenza stellare, una rosa di alto livello, un allenatore che per quanto si possa discutere è tra i top mondiali, eppure ogni volta che scendiamo in campo non sai mai se riesci a vincere anche con l’ultima in classifica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome